terremoto
i soldi degli sms dirottati?

E' notizia di queste ore che i soldi generosamente donati dagli Italiani con gli SMS per aiutare i terremotati sarebbero stati dirottati verso altri capitoli di spesa; se fosse vero vorrebbe dire che ci troviamo al cospetto di una classe dirigente cinica e priva di ogni senso morale

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13248828/terremoto-lo-scandalo-degli-sms-il-giallo-sui-33-milioni-di-euro-vi-diciamo-noi-dove-sono.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

E' notizia di queste ore che i soldi generosamente donati dagli Italiani con gli SMS per aiutare i terremotati sarebbero stati dirottati verso altri capitoli di spesa; se fosse vero vorrebbe dire che ci troviamo al cospetto di una classe dirigente cinica e priva di ogni senso morale

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13248828/terremoto-lo-scandalo-degli-sms-il-giallo-sui-33-milioni-di-euro-vi-diciamo-noi-dove-sono.html

 
Il Sindaco Pirozzi avrebbe fatto meglio a starsene zitto invece di continuare a cavalcare il suo momento di non richiesta pubblicità . E pure te , Etrusco, avresti fatto meglio a non pubblicare un articolo scandalistico di Libero che parla di giallo quando invece e' tutto chiaro in un altro colore .  "Con i soldi dei cittadini non si scherza e nessun giochetto politico elettorale può giustificare polemiche", e "tutti i contributi degli sms solidali del numero della Protezione Civile sono destinati ad opere danneggiate dal sisma e a beneficio delle comunità locali".
Lo dice l'Ufficio speciale per la ricostruzione nel Lazio a proposito delle polemiche innescate dalle parole di ieri del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sulla destinazione dei 33 milioni di euro raccolti con le donazioni degli italiani attraverso il numero solidale 45500 a favore delle popolazioni terremotate dell'Italia centrale. La struttura preposta al capitolo ricostruzione sottolinea che "tutte le scelte di ripartizione delle opere sono state assunte con il consenso del Comitato dei Sindaci dove sono rappresentate tutte le amministrazioni dell'area del cratere. Tutte le opere pubbliche e private, i luoghi di culto e le attività produttive le prime e seconde case saranno ricostruire con una copertura del 100% delle spese. Le sottoscrizioni dunque producono un risparmio per lo Stato sugli impegni di spesa". E per quanto riguarda i fondi raccolti con gli sms solidali dal Dipartimento della Protezione Civile, "circa il 14% del totale raccolto, pari a 3,920 milioni, è stato destinato alla Regione Lazio". E qui "si è poi fatta la scelta di destinarli al ripristino e messa in sicurezza sismica degli edifici scolastici di Poggio Bustone, Collevecchio e Rivodutri per garantire a bambini e ragazzi e famiglie di avere scuole sicure", considerando che "Amatrice ed Accumoli in particolare hanno già visto dedicate il 100% delle risorse per edilizia scolastica". 
Viene aggiunto che "anzi, il sindaco di Amatrice avendo a disposizione molte risorse provenienti da donazioni ha deciso con generosità di contribuire alle spese per il nuovo istituto alberghiero e il nuovo ospedale anche se risultano già coperte al 100% da risorse pubbliche". E quindi "solo ed esclusivamente per questo motivo, e ciò perché ad Amatrice ed Accumoli le spese per scuole erano già coperte come del resto per tutte le altre spese", le risorse degli sms solidali "sono state destinate per garantire la piena sicurezza di altre scuole danneggiate dal sisma in altri Comuni frequentate da ragazzi, bambini e insegnanti". Fermo restando che "nell'impianto di ricostruzione delle opere provvisorie e definitive la centralità di Amatrice e Accumoli è giustamente totale". L'ufficio speciale per la ricostruzione nel Lazio tiene poi a rilevare che "per quanto riguarda le opere provvisorie basti pensare alle 600 case già consegnate, alle stalle, alle casette per gli allevatori, ai centri commerciali, alle strade e alle altre opere realizzate in questi mesi nei paesi distrutti di Amatrice e Accumoli". E in merito ai primi 100 milioni di euro circa stanziati per i 15 Comuni del 'cratere' per opere definitive, "al Comune di Amatrice sono stati destinati circa il 45% delle risorse, il restante 55% per gli altri 14 Comuni. A questo vanno aggiunti i milioni stanziati per il nuovo ospedale e gli impegni assunti con Regione e Miur per collocare ad Amatrice funzioni di valore dello Stato". 
Modificato da mark20172

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

E' notizia di queste ore che i soldi generosamente donati dagli Italiani con gli SMS per aiutare i terremotati sarebbero stati dirottati verso altri capitoli di spesa; se fosse vero vorrebbe dire che ci troviamo al cospetto di una classe dirigente cinica e priva di ogni senso morale

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13248828/terremoto-lo-scandalo-degli-sms-il-giallo-sui-33-milioni-di-euro-vi-diciamo-noi-dove-sono.html

altre volte é circolata voce sul dubbitevole uso e destinazione impropria fondi raccolti x i terremotati di Amatrice e dintorni. (altrettanta polemica fu x raccolte Telethon di cui nn si seppe + nulla).  partecipo sempre sperando finiscano nelle taske giuste e, se raccolto 100, 100 sia dato e speso unicam x i terremotati.

ke poi ci siano sindaci ai quali piace il momento di visibilità e vi si prestino volentieri é vero ma si prendono il ruolo ke certi media gli han incollato addosso x fare audience. forse i sindaci pensano ke + se ne parla, + si ottiene.

Modificato da uvabianca111

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark20172 ha scritto:
 
Il Sindaco Pirozzi avrebbe fatto meglio a starsene zitto invece di continuare a cavalcare il suo momento di non richiesta pubblicità . E pure te , Etrusco, avresti fatto meglio a non pubblicare un articolo scandalistico di Libero che parla di giallo quando invece e' tutto chiaro in un altro colore .  "Con i soldi dei cittadini non si scherza e nessun giochetto politico elettorale può giustificare polemiche", e "tutti i contributi degli sms solidali del numero della Protezione Civile sono destinati ad opere danneggiate dal sisma e a beneficio delle comunità locali".
Lo dice l'Ufficio speciale per la ricostruzione nel Lazio a proposito delle polemiche innescate dalle parole di ieri del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sulla destinazione dei 33 milioni di euro raccolti con le donazioni degli italiani attraverso il numero solidale 45500 a favore delle popolazioni terremotate dell'Italia centrale. La struttura preposta al capitolo ricostruzione sottolinea che "tutte le scelte di ripartizione delle opere sono state assunte con il consenso del Comitato dei Sindaci dove sono rappresentate tutte le amministrazioni dell'area del cratere. Tutte le opere pubbliche e private, i luoghi di culto e le attività produttive le prime e seconde case saranno ricostruire con una copertura del 100% delle spese. Le sottoscrizioni dunque producono un risparmio per lo Stato sugli impegni di spesa". E per quanto riguarda i fondi raccolti con gli sms solidali dal Dipartimento della Protezione Civile, "circa il 14% del totale raccolto, pari a 3,920 milioni, è stato destinato alla Regione Lazio". E qui "si è poi fatta la scelta di destinarli al ripristino e messa in sicurezza sismica degli edifici scolastici di Poggio Bustone, Collevecchio e Rivodutri per garantire a bambini e ragazzi e famiglie di avere scuole sicure", considerando che "Amatrice ed Accumoli in particolare hanno già visto dedicate il 100% delle risorse per edilizia scolastica". 
Viene aggiunto che "anzi, il sindaco di Amatrice avendo a disposizione molte risorse provenienti da donazioni ha deciso con generosità di contribuire alle spese per il nuovo istituto alberghiero e il nuovo ospedale anche se risultano già coperte al 100% da risorse pubbliche". E quindi "solo ed esclusivamente per questo motivo, e ciò perché ad Amatrice ed Accumoli le spese per scuole erano già coperte come del resto per tutte le altre spese", le risorse degli sms solidali "sono state destinate per garantire la piena sicurezza di altre scuole danneggiate dal sisma in altri Comuni frequentate da ragazzi, bambini e insegnanti". Fermo restando che "nell'impianto di ricostruzione delle opere provvisorie e definitive la centralità di Amatrice e Accumoli è giustamente totale". L'ufficio speciale per la ricostruzione nel Lazio tiene poi a rilevare che "per quanto riguarda le opere provvisorie basti pensare alle 600 case già consegnate, alle stalle, alle casette per gli allevatori, ai centri commerciali, alle strade e alle altre opere realizzate in questi mesi nei paesi distrutti di Amatrice e Accumoli". E in merito ai primi 100 milioni di euro circa stanziati per i 15 Comuni del 'cratere' per opere definitive, "al Comune di Amatrice sono stati destinati circa il 45% delle risorse, il restante 55% per gli altri 14 Comuni. A questo vanno aggiunti i milioni stanziati per il nuovo ospedale e gli impegni assunti con Regione e Miur per collocare ad Amatrice funzioni di valore dello Stato". 

Cogli+one ma, se la notizia la riportano tutti i quotidiani e le TV non servi del potere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark20172 ha scritto:

E per quanto riguarda i fondi raccolti con gli sms solidali dal Dipartimento della Protezione Civile, "circa il 14% del totale raccolto, pari a 3,920 milioni, è stato destinato alla Regione Lazio

Prima di tutto va detto che la notizia non è stata data solo dal giornale LIBERO ma anche dalla televisione di stato, la quale "televisione di stato" mi sembra abbia detto che poiché lo stato stava già coprendo con i soldi propri i danni del terremoto una parte dei  soldi  del SMS sono stati usati diversamente:  se lo stato aveva i soldi perché è stata fatta una pubblica sottoscrizione via SMS ?  chi ha mandato il messaggio SMS e ha sottoscritto lo ha fatto per aiutare i terremotati, per alleviare le loro prime necessità e non certo per costruire piste ciclabile e cose simili da altre parti... se coloro che hanno inviato il messaggio SMS di solidarietà avessero saputo che una parte dei loro soldi sarebbe stato dirottato su altri capitoli di spesa  probabilmente molti non l'avrebbero inviato.... c'è il rischio che agendo così in futuro, in caso di necessità , appelli per l'invio di SMS a pagamento di solidarietà vedano un numero basso di adesioni; troppe volte denari raccolti da varie istituzioni a favore di poveri,bisognosi, opere meritevoli hanno preso altre strade....

Ripeto quello che ho detto: .. se fosse vero vorrebbe dire che ci troviamo al cospetto di una casse dirigente cinica e priva di ogni senso morale

 

6 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Clamoroso passo indietro del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sulla vicenda degli sms solidali.

«La Protezione civile non c'entra nulla. Non ho mai ...detto che i fondi degli sms sono spariti».
E' quanto afferma all'Ansa Sergio Pirozzi, sulla vicenda degli sms solidali destinati alle popolazioni colpite dal terremoto.

«Ho detto, e lo ribadisco - aggiunge il sindaco di Amatrice - che in merito alla gestione di quei fondi è stata fatta una scelta scellerata che non ha tenuto conto degli italiani».

Quali sarebbero queste scelte scellerate?
Il finanziamento della ricostruzione e messa in sicurezza delle scuole di altri comuni terremotati diversi da Amatrice visto che quelle di Amatrice erano già finanziate da fondi pubblici.

Essere sindaco di un comune terremotato non mette al riparo da stronzate.
Qui ad esempio abbiamo un tizio che fa una figura di ***, speculando sulla buonafede degli italiani, e per uscirne definisce scellerata la messa in sicurezza e ricostruzione delle scuole di altri comuni terremotati.

Bravo Pirozzi. Il ?Premio Lammerdaschifosa? non te lo toglie nessuno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, pm610 ha scritto:

Clamoroso passo indietro del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sulla vicenda degli sms solidali.

«La Protezione civile non c'entra nulla. Non ho mai ...detto che i fondi degli sms sono spariti».
E' quanto afferma all'Ansa Sergio Pirozzi, sulla vicenda degli sms solidali destinati alle popolazioni colpite dal terremoto.

«Ho detto, e lo ribadisco - aggiunge il sindaco di Amatrice - che in merito alla gestione di quei fondi è stata fatta una scelta scellerata che non ha tenuto conto degli italiani».

Quali sarebbero queste scelte scellerate?
Il finanziamento della ricostruzione e messa in sicurezza delle scuole di altri comuni terremotati diversi da Amatrice visto che quelle di Amatrice erano già finanziate da fondi pubblici.

Essere sindaco di un comune terremotato non mette al riparo da stronzate.
Qui ad esempio abbiamo un tizio che fa una figura di ***, speculando sulla buonafede degli italiani, e per uscirne definisce scellerata la messa in sicurezza e ricostruzione delle scuole di altri comuni terremotati.

Bravo Pirozzi. Il ?Premio Lammerdaschifosa? non te lo toglie nessuno.

parli di messa in sicurezza delle scuole di altri comuni;  purtroppo circolano anche altre notizie, mi auguro che non siano vere, si parla di soldi utilizzati per piste ciclabili

http://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/terremoto-soldi-sms-solidali-pista-ciclabile-1.3266023

secondo te chi ha mandato soldi con il sistema degli SMS voleva in uno slancio di solidarietà aiutare chi era sotto le tende o far costruire piste ciclabili?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, etrusco1900 ha scritto:

parli di messa in sicurezza delle scuole di altri comuni;  purtroppo circolano anche altre notizie, mi auguro che non siano vere, si parla di soldi utilizzati per piste ciclabili

http://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/terremoto-soldi-sms-solidali-pista-ciclabile-1.3266023

secondo te chi ha mandato soldi con il sistema degli SMS voleva in uno slancio di solidarietà aiutare chi era sotto le tende o far costruire piste ciclabili?

Io  ho letto  quello   che   dice  la  protezione  civile, il resto  è  fuffa  per  creare   il  solito  malumore ma  certo  era  meglio  quando   c'era  il  bertotaso ... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

certo  era  meglio  quando   c'era  il  bertotaso

hai perfettamente ragione, era meglio quando c'era lui, se ci fosse stato lui le macerie in mezzo alle strade ancora da rimuovere probabilmente  non ci sarebbero state

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

parli di messa in sicurezza delle scuole di altri comuni;  purtroppo circolano anche altre notizie, mi auguro che non siano vere, si parla di soldi utilizzati per piste ciclabili

http://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/terremoto-soldi-sms-solidali-pista-ciclabile-1.3266023

secondo te chi ha mandato soldi con il sistema degli SMS voleva in uno slancio di solidarietà aiutare chi era sotto le tende o far costruire piste ciclabili?

chi  ha  mandato    gli  sms  non era  stato  informato  o meglio  non  sapeva  della  legge e  questo  è  l'errore  ma  facendo  così   se  succedera   ancora  che  lo farà   saprà e   chi non  lo farà sarà  perchè  appunto  e  stato  sobillato a  non  farlo.   La  gente    nelle  tende  è  stata  aiutata   con    fondi   di  altra  provenienza.   Quel sindaco  da  come   ha  parlato   forse   si  voleva  solo  per  lui  quei  soldi .... Se  è  la  legge  sbagliata  allora   devono  cambiarla  ma  certo   prima  non  era  meglio   visto  che  quei  soldi  sarebbero finiti  in  mano  a  chi  rideva...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, pm610 ha scritto:

La  gente    nelle  tende  è  stata  aiutata   con    fondi   di  altra  provenienza.  

Scusa: ma l'iniziativa di fare una raccolta fondi tramite SMS da chi è partita? se i soldi per aiutare la gente nelle tende c'erano , fare una colletta per aiutare i terremotati era una cosa perfettamente inutile ; non si può citare una legge per giustificare un diverso utilizzo dei fondi, chi ha mandato SMS lo ha fatto per generosità, per altruismo, ha fatto una cosa buona e giusta, usare quei soldi per cose diverse, per piste ciclabili o cose simili è una presa in giro della gente... comunque nessuno è colpevole sino a sentenza passata in giudicato, sarà la magistratura a stabilire se è tutto regolare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora