Inps

Ora forse qualche scusa dovrebbe arrivare. 

Perché si dà il caso che la cabina di regia contro le infiltrazioni mafiose del Viminale voluta da questa donna qui, Luciana Lamorgese, in questi giorni abbia scoperto una cosa: era vero che l’Inps fosse sotto attacco da parte di hacker nei mesi scorsi. 

Il report elaborato evidenzia l’esistenza di 40 attacchi a strutture sanitarie, e anche quello all’Inps che ha fatto collassare il sistema nel click day del 1 aprile. 
Quest’ultimo attacco è stata una campagna di tipo “DDoS”, ossia un intenzionale “bombardamento” di richieste al server che aveva appunto l’obiettivo di farlo collassare. 
Non si sa ancora chi siano gli autori (volevano fare danni, questo è chiaro). 

Ma dato che all’epoca le opposizioni ridevano, davano addosso al governo e negavano l’esistenza di questi attacchi hacker, ora li aspettiamo. Ora che ci sono i fatti. 
Per vedere se avranno un sussulto di dignità e faranno qualcosa di diverso da solito: scusarsi. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

18 ore fa, wronschi ha scritto:

Ora forse qualche scusa dovrebbe arrivare. 

Perché si dà il caso che la cabina di regia contro le infiltrazioni mafiose del Viminale voluta da questa donna qui, Luciana Lamorgese, in questi giorni abbia scoperto una cosa: era vero che l’Inps fosse sotto attacco da parte di hacker nei mesi scorsi. 

Il report elaborato evidenzia l’esistenza di 40 attacchi a strutture sanitarie, e anche quello all’Inps che ha fatto collassare il sistema nel click day del 1 aprile. 
Quest’ultimo attacco è stata una campagna di tipo “DDoS”, ossia un intenzionale “bombardamento” di richieste al server che aveva appunto l’obiettivo di farlo collassare. 
Non si sa ancora chi siano gli autori (volevano fare danni, questo è chiaro). 

Ma dato che all’epoca le opposizioni ridevano, davano addosso al governo e negavano l’esistenza di questi attacchi hacker, ora li aspettiamo. Ora che ci sono i fatti. 
Per vedere se avranno un sussulto di dignità e faranno qualcosa di diverso da solito: scusarsi. 

 

Figurati.....il Kaporale Rosario Mojito Lamadonna e la signora Cetrioli che chiedono scusa !  Questi non si scusano neppure se ti stirano sulle strisce pedonali.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, wronschi ha scritto:

Ora forse qualche scusa dovrebbe arrivare. 

Perché si dà il caso che la cabina di regia contro le infiltrazioni mafiose del Viminale voluta da questa donna qui, Luciana Lamorgese, in questi giorni abbia scoperto una cosa: era vero che l’Inps fosse sotto attacco da parte di hacker nei mesi scorsi. 

Il report elaborato evidenzia l’esistenza di 40 attacchi a strutture sanitarie, e anche quello all’Inps che ha fatto collassare il sistema nel click day del 1 aprile. 
Quest’ultimo attacco è stata una campagna di tipo “DDoS”, ossia un intenzionale “bombardamento” di richieste al server che aveva appunto l’obiettivo di farlo collassare. 
Non si sa ancora chi siano gli autori (volevano fare danni, questo è chiaro). 

Ma dato che all’epoca le opposizioni ridevano, davano addosso al governo e negavano l’esistenza di questi attacchi hacker, ora li aspettiamo. Ora che ci sono i fatti. 
Per vedere se avranno un sussulto di dignità e faranno qualcosa di diverso da solito: scusarsi. 

 

Ci ripetiamo..la storia dell'attacco hacker al sito inps è vera come i 3 euro in carta..inutile tentare di archibugiare teoremi e complotti..la tecnologia all'avanguardia in questo paese non ci azzecca..come ..mischiare acqua e olio....di frottole ne sentiremo altre..peccato che il reato di divulgazione fraudolenta.. falsa e tendenziosa passi inosservata 

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963