Il rientro del Cazzaro Napoletano Fosforo ...

mark20172     87

  • mark20172
  • 564 messaggi
1 ora fa, fosforo31 ha scritto:

Guarda Los, fino a tre anni fa io non avrei mai puntato neppure un centesimo sull'ipotesi di vedere un personaggetto come Luigi Di Maio a palazzo Chigi. Ma oggi ne punterei anche 10 (di centesimi) pur sapendo che gli servirebbe un "miracolo" più improbabile di quello di San Gennaro, visto il suo modesto spessore politico e culturale e vista anche la bozza di legge elettorale Anticinquestellumpreparata dal solito Fiano. Due piccoli incisi. Nei paesi seri i sistemi elettorali, cioè le chiavi della democrazia, li confezionano i più autorevoli giuristi, mentre noi ne affidiamo la scrittura a dentisti e architetti di scarso successo, non a caso passati alla politica. Oggi Selvaggia Lucarelli mette selvaggiamente alla berlina Di Maio (e poi dicono che il FQ sarebbe un giornale grillino, roba da matti!) e scatena un vespaio di polemiche definendo lo scioglimento del sangue del patrono di Napoli "il più grande broglio della Chiesa", avallato dal candidato unico col suo bacio pubblico all'ampolla. La satira su Di Maio è godibilissima, però la Lucarelli esagera dimenticando che la Chiesa bara e ci imbroglia non solo su San Gennaro ma perfino sulle Tavole della Legge consegnate a Mosè e sui 10 Comandamenti.  Ma torniamo al candidato unico delle ridicole primarie grilline (ma sempre più oneste e più serie delle truffaldine primarie del Pd e della Valente a Napoli e di Renzi a Ercolano).  Perché ti dico che il personaggetto Di Maio ha una probabilità diversa da zero di diventare premier? Il motivo è semplice: perché siamo in Italia e perché prima di lui c'è stato a palazzo Chigi, e per ben 1000 e passa giorni, e dopo un golpe di palazzo senza passare per le elezioni, e sostenuto da un parlamento abusivo e da una maggioranza doppiamente abusiva, questo incapace e questo imbroglione qui. Saluti 

 

Toh, fa il suo rientro il Cazzaro Napoletano e, come era probabile , non ha perso l'abitudine di sparare bufale a ripetizione . Tralascio il fatto del suo "Roba da matti " perché qualcuno avrebbe osato definire il Falso Quotidiano un giornale grillino , mi concentro , invece , su altre affermazioni come quella che definisce "un golpe di Palazzo" la nomina di Renzi come Presidente del Consiglio , quale legge sarebbe stata infranta per averlo nominato senza "passare da "elezioni ", chi , come e perché ha definito "abusivo " questo Parlamento, chi , come e perché ha definito "doppiamente abusiva " questa maggioranza . Quando il risorto Cazzaro Napoletano avra' ottemperato a questi semplici adempimenti , potrà iniziare la discussione , in caso contrario il super incapace oltre che super imbroglione e' lo stesso Bufalaro Campano senza , peraltro mai dimenticarci che oramai e' acclarato in tutto il forum che e' un formidabile impostore...!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Adesso , per dare forza alle mie parole su esposte , vi mostro cosa diceva il Cazzaro il 20/11/2011 ore 11,44 quando Monti fu nominato con le stesse modalità di Renzi come Presidente del Consiglio . Vale anche la pena di notare come definiva Napolitano e fare un paragone con le definizioni ultime dell'ex Predidente della Repubblica. 

Messaggi: 4453

Post dell'utenteico_utente_post.png

Dom, 20/11/2011 - 11:44
Top #1
 

> Incredibile l'euforia di questi giorni.Perchè?

Questa euforia è comprensibile, e anche giustificabile sotto l'aspetto emotivo, lo è meno sul piano razionale. Mi fa venire in mente un triste episodio della mia vita. Una mia anziana zia, nubile, alla quale ero legatissimo, specie dopo la perdita di mia madre, una brutta mattina si sveglia con un tremendo senso di nausea e la pelle completamente gialla, il famigerato ittero. Ha appena la forza per chiamarmi, la porto al pronto soccorso, la ricoverano. I valori ematici sono completamente sballati, fegato gonfio, transaminasi a 1000, la prima diagnosi è spietata: cancro del fegato in fase terminale. La lascio incredulo (non aveva mai sofferto di fegato) e con le lacrime agli occhi, fermato il vomito le faranno un'ecografia. Torno nel pomeriggio, il primario mi accoglie con un largo sorriso e con queste testuali parole: "Le do una bella notizia, siamo fortunati, è solo una cirrosi". Al che io, che ben sapevo che la cirrosi epatica è una malattia inguaribile (ci avevo visto morire il padre di un amico tra inenarrabili sofferenze), gli domandai dove fosse la bella notizia, e lui mi disse che con l'epatocarcinoma mia zia avrebbe avuto al massimo 2 mesi di vita, mentre i cirrotici, con le opportune terapie e una dieta rigorosa, possono vivere in buone condizioni  per diversi anni. Quando riferii la cosa a mia zia mi sorrise anche lei, le passò di colpo la nausea e volle perfino mangiare dei cioccolatini (i suoi preferiti) che le avevo portato. Morì di cirrosi 4 anni dopo, anni di sofferenze ben sopportate, ma anche di gioie, nei quali mi regalò tantissimo affetto e preziose lezioni di vita. Ecco, gli italiani oggi mi ricordano un poco mia zia. Il paese era affetto da un cancro devastante, Berlusconi e il berlusconismo, covato a lungo in forma asintomatica (o quasi) come accade per certi tumori (e in certi casi di cirrosi come quella che colpì la mia parente), una patologia esplosa in forma acuta e drammatica con una crisi finanziaria, il nodo fatalmente venuto al pettine dopo troppi anni di malgoverno. Estirpato quel cancro (per la verità si è estirpato quasi da solo: era talmente skifoso che perfino alcune delle sue cellule maligne si sono ribellate, unendosi al sistema immunitario), ora il senso di liberazione è sacrosanto, non c'è più la nausea che soffocava gli italiani onesti, respiriamo più liberi. Tuttavia ci attendono anni di sacrifici, di battaglie: restiamo un paese malato, direi gravemente malato. Il medico sembra ben preparato ma non ha la bacchetta magica. Speriamo, ma non siamo affatto certi, che tutte le sue medicine contengano l'ingrediente promesso: l'equità. L'euforia passerà presto, deve passare per lasciare il posto alla ragione e alla volontà. Se capiremo la lezione di questi brutti anni e se combatteremo uniti, potremo guarire, restituire una dignità all'Italia e un futuro ai nostri figli. Saluti    

TAG: 

 
 
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me sembra strano ...uno che demonizza silvietto e tutta la dx...poi si metta con m5s. ...mah... si che i napoletani sono inffidabili..pero'...........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora