prato
Immigrati cinesi protestano

Spesso si sente parlare di immigrati che non si integrano, ci sono però anche immigrati che si integrano piuttosto bene e, in attesa di ricevere il diritto al voto, già oggi tentano di condizionare le scelte dei nostri rappresentanti politici.......

http://www.firenzetoday.it/cronaca/protesta-cinesi-contro-dalai-lama-piazzale-michelangelo-foto.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

Perchè  non  dovrebbero  farlo  e  se  pagano  le  tasse  e  si  comportano da    buoni  cittadini italiani   cosa  lo  vieterebbe  ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Perchè  non  dovrebbero  farlo  e  se  pagano  le  tasse  e  si  comportano da    buoni  cittadini italiani   cosa  lo  vieterebbe  ???

Vedi la libertà di opinione è una ricchezza per tutti ; chi è che ha detto: «Non sono d'accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu possa dirlo»? ;  loro sono liberi di manifestare il loro dissenso per un religioso del quale non condividono le idee, ma quello che vorrebbero è che non fosse stato invitato in Italia, vorrebbero che gli fosse proibito di parlare e questo non è democratico, la libertà di parola è un cardine della nostra democrazia, se intendono integrarsi nella nostra nazione devono accettare i nostri principi di democrazia, visto che siamo in Italia e non nella Cina  di Mao Tse-tung

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene  sono   d'accordo,  ma  questo vale  allora   per  chi scappa  e  chiede  asilo...  ma  qualcuno  li  chiama  feccia  senza  alcun  distinguo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, pm610 ha scritto:

Bene  sono   d'accordo,  ma  questo vale  allora   per  chi scappa  e  chiede  asilo...  ma  qualcuno  li  chiama  feccia  senza  alcun  distinguo

Sono d'accordo, chi scappa dalle guerre e chiede asilo ha diritto di venire, ma deve adeguarsi alle nostre regole; mi spiego meglio: ogni migrante è libero di professare la propria religione, ma se la sua religione gli consente di avere più mogli, vale la nostra regola e non la sua, la poligamia non è ammessa, se la sua religione gli consente di avere spose bambine, valgono le nostre regole e non può sposare bambine, se la sua religione considera la donna un essere inferiore, valgono le nostre regole e non le sue.. temo che talvolta certi migranti vorrebbero imporci il loro modo di vivere e temo che qui da noi ci sia chi per ragioni ideologiche vorrebbe dare loro ragione;  poi ci sono i migranti economici, ci sono in Africa 20 milioni di poveri che vorrebbero venire in Europa; è ovvio che questo non è possibile, perché fare arrivare immigrati significa integrarli, dare loro lavoro, case, scuole, e non come facciamo in Italia con gli "schiavi" nelle piantagioni di pomodori del sud Italia, costretti a vivere in baracche , oppure ospitati a spese della collettività, per cui i guadagni sono per chi li sfrutta e li fa lavorare per un tocco di pane (modo simbolico di parlare) e i costi sono per gli altri, cioè per tutti noi,  per l'azienda Italia (altro modo simbolico di parlare)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Sono d'accordo, chi scappa dalle guerre e chiede asilo ha diritto di venire, ma deve adeguarsi alle nostre regole; mi spiego meglio: ogni migrante è libero di professare la propria religione, ma se la sua religione gli consente di avere più mogli, vale la nostra regola e non la sua, la poligamia non è ammessa, se la sua religione gli consente di avere spose bambine, valgono le nostre regole e non può sposare bambine, se la sua religione considera la donna un essere inferiore, valgono le nostre regole e non le sue.. temo che talvolta certi migranti vorrebbero imporci il loro modo di vivere e temo che qui da noi ci sia chi per ragioni ideologiche vorrebbe dare loro ragione;  poi ci sono i migranti economici, ci sono in Africa 20 milioni di poveri che vorrebbero venire in Europa; è ovvio che questo non è possibile, perché fare arrivare immigrati significa integrarli, dare loro lavoro, case, scuole, e non come facciamo in Italia con gli "schiavi" nelle piantagioni di pomodori del sud Italia, costretti a vivere in baracche , oppure ospitati a spese della collettività, per cui i guadagni sono per chi li sfrutta e li fa lavorare per un tocco di pane (modo simbolico di parlare) e i costi sono per gli altri, cioè per tutti noi,  per l'azienda Italia (altro modo simbolico di parlare)

Infatti  ma  tutto   questo  quali sarebbero  gli  Italiani  che  vorrebbero  integrare  ???  Gli  Italiani  rispettano tutti   le  stesse  regole ??   Gli  Italiani  che  sfruttano  e  schiavizzano    chi  sono   se non     Italiani  ???  Come  vedi  pretendere  che  tutti  si  adeguino  è  giusto  ma   senza  alcuna  distinzione e  purtroppo  ahinoi  i delinquenti non  hanno razza  etnia  o religione   ben  precisa...  come  i razzisti  xenofobi  non  appartengono ad  un  colore  politico ma  è  certo  che  un  colore   politico  li  fomenta  e  li  sprona...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Infatti  ma  tutto   questo  quali sarebbero  gli  Italiani  che  vorrebbero  integrare  ???  Gli  Italiani  rispettano tutti   le  stesse  regole ??   Gli  Italiani  che  sfruttano  e  schiavizzano    chi  sono   se non     Italiani  ???  Come  vedi  pretendere  che  tutti  si  adeguino  è  giusto  ma   senza  alcuna  distinzione e  purtroppo  ahinoi  i delinquenti non  hanno razza  etnia  o religione   ben  precisa...  come  i razzisti  xenofobi  non  appartengono ad  un  colore  politico ma  è  certo  che  un  colore   politico  li  fomenta  e  li  sprona...

sono d'accordo con te, vedi qui in Toscana l'ispettorato del lavoro controlla Giustamente  negozi  , fruttivendoli, controlla che le commesse di bar e negozi siano in regola  con controlli assidui e frequenti; poi però nella zona di Prato ci sono intere fabbriche clandestine gestite da cinesi dove forse i controlli sono meno accurati; ....... poi se si va nel sud Italia ci sono intere piantagioni di pomodori dove lavorano "schiavi" e forse gli ispettori del lavoro li non ci vanno;    Perché?... forse sono pochi come numero.... e chi è che ha stabilito che siano pochi come numero? .....forse c'è la precisa volontà politica che le cose vadano così e chi denuncia lo sfruttamento degli immigrati non è ne xenofobo ne razzista  così come chi li va a prendere al largo delle coste Libiche non sempre è così altruista e disinteressato  come vorrebbe far credere.

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

forse c'è la precisa volontà politica che le cose vadano così e chi denuncia lo sfruttamento degli immigrati non è ne xenofobo ne razzista  così come chi li va a prendere al largo delle coste Libiche non sempre è così altruista e disinteressato  come vorrebbe far credere.

certo   volontà  che  da  sempre    c'è  stata   e  non da  oggi,  come  il  caporalato  nel  bresciano o  nel  bergamasco mai del  tutto  scomparso  in  quanto  ad   andare  a  prenderli  sulle  coste  libiche  beh  mi  sembra  un  discorso  di  comodo  e  cosa  che  mai  nessuno  ha  fatto  ma  senza  chiedersi  perchè  scappano  o  perchè  sono  finiti  in  Libia  dove  di  certo   rischiano  la  vita e  quando  li va  bene  sono trattati  come  bestie  al  macello... ma  questo  non  conta  nulla  per  voi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, pm610 ha scritto:

 senza  chiedersi  perchè  scappano  o  perchè  sono  finiti  in  Libia  dove  di  certo   rischiano  la  vita e  quando  li va  bene  sono trattati  come  bestie  al  macello

Perché scappano lo sappiamo tutti, perché le politiche coloniali di molte nazioni  Europee, escludendo l'Italia che non ha grosse colpe  (l'Italia tranne un brevissimo periodo durante il ventennio non ha avuto colonie)  le politiche, di queste nazioni dicevo, hanno sfruttato l'Africa, l'hanno depredata di risorse naturali riducendo alla fame queste popolazioni; però la risposta non può essere quella di fare venire 20 milioni d Africani in Europa ; quelli che si trovano in Libia, dove sono trattati malissimo, non sono dei deportati, sono persone che in Libia ci sono andate volontariamente credendo a quelli che facevano credere loro che da li sarebbero facilmente arrivati in Europa, li hanno ingannati,  continuano a ingannarli e li sfruttano, perché non è che li trasportano in mare gratis,  questi scafisti si fanno pagare profumatamente in dollari, chi organizza i viaggi  su questi disperati ci guadagna  molti soldi e le navi che fanno la staffetta andando a prenderli  subito fuori dalle acque Libiche, in certi casi anche dentro le acque Libiche, volontariamente o involontariamente sono complici di questo sfruttamento

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, rosarossa236 ha scritto:

I cinesi si sono integrati perfettamente.. e si sa che ci copiano in tutto...ora anche loro

come noi ..nei loro negozi, non ti rilasciano lo scontrino fiscale.. perché  guarda caso hanno sempre finito

l'inchiostro...haha!! Sono i nuovi  ItalCiani!!

Lo scontrino nei negozi sarebbe il meno,  il problema sono le fabbriche clandestine gestite da cinesi che usano "schiavi" per produrre e  schiavi per vendere;  pensiamo a  tutta la rete degli extracomunitari mandati a vendere sule spiagge borse taroccate, scarpe  taroccate, merce varia, il tutto senza scontrino e senza pagare un centesimo di tasse, il tutto sotto gli occhi di tutti ( tutti assistiamo e vediamo sulle spiagge queste vendite) mentre chi dovrebbe controllare fa finta di non vedere; poi a fine stagione quando sulle spiagge  ormai non c'è più nessuno fanno qualche sequestro a qualche malcapitato extracomunitario , viene data risalto alla notizia su qualche giornale locale per cercare di far vedere che la legge viene rispettata e  che tutto è sotto controllo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Lo scontrino nei negozi sarebbe il meno,  il problema sono le fabbriche clandestine gestite da cinesi che usano "schiavi" per produrre e  schiavi per vendere;  pensiamo a  tutta la rete degli extracomunitari mandati a vendere sule spiagge borse taroccate, scarpe  taroccate, merce varia, il tutto senza scontrino e senza pagare un centesimo di tasse, il tutto sotto gli occhi di tutti ( tutti assistiamo e vediamo sulle spiagge queste vendite) mentre chi dovrebbe controllare fa finta di non vedere; poi a fine stagione quando sulle spiagge  ormai non c'è più nessuno fanno qualche sequestro a qualche malcapitato extracomunitario , viene data risalto alla notizia su qualche giornale locale per cercare di far vedere che la legge viene rispettata e  che tutto è sotto controllo...

lo  scontrino  non  sono  solo  i  cinesi  a  non  farlo  anzi,     le  fabbriche   clandestine  pure  ricordo  quella    in  veneto  con  dentro   clandestini  e  che  il capannone   era  del  sindaco  leghista  chi deve  controllare   evidentemente  lo fa  in  par  condicio  ma  poi  non  c'era  un  premier   che  andava  dicendo  che  evadere  era   cosa   buona  e  giusta  ???   Infatti  è stato  condannato   pregiudicato  per   quello , come  al capone   è  finito  nella  rete  del   fisco...ma  il  problema  naturalmente   sono solo e  sempre  gli  altri  ... chissa   da  chi  avran  preso   l' esempio

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, pm610 ha scritto:

lo  scontrino  non  sono  solo  i  cinesi  a  non  farlo  anzi,     le  fabbriche   clandestine  pure  ricordo  quella    in  veneto  con  dentro   clandestini  e  che  il capannone   era  del  sindaco  leghista  chi deve  controllare   evidentemente  lo fa  in  par  condicio  ma  poi  non  c'era  un  premier   che  andava  dicendo  che  evadere  era   cosa   buona  e  giusta  ???   Infatti  è stato  condannato   pregiudicato  per   quello , come  al capone   è  finito  nella  rete  del   fisco...ma  il  problema  naturalmente   sono solo e  sempre  gli  altri  ... chissa   da  chi  avran  preso   l' esempio

E' vero, esiste un clima diffuso di illegalità, tollerato e talvolta velatamente incoraggiato da chi detiene il potere, basti pensare all'abolizione dei limiti all'uso del contante cosa che ovviamente incoraggia il "nero"; non ci dobbiamo meravigliare se una parte della popolazione è stufa e non va a votare; oppure se va a votare giudica che destra e sinistra  sono tutti uguali,  che pregiudicati,  non pregiudicati , politici coinvolti in fallimenti bancari, giudici che intervengono ad orologeria, sono tutti  d'accordo e tutti uguali  e  una parte della gente fa voti di protesta, votando lega, 5 stelle, oppure movimenti antagonisti.. è di questi giorni la polemica sui vitalizi ai parlamentari e sui privilegi della "casta"; pensionati al minimo, oppure gente che doveva già essere in pensione e che invece deve rimanere al lavoro magari con gli acciacchi mentre i figli sono senza lavoro cosa penserà?  credono di usare la televisione per condizionare il modo di pensare della gente;  solo che la gente o perlomeno molta gente, anziché cambiare idea cambia canale......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963