Sbagliato imbrattare la statua di Montanelli. Andava rasa al suolo ...

La statua a Montanelli non è stata eretta nel 1938,   ma nel 2006 in piena era Repubblicana, fortemente voluta dal Sindaco di Milano tale Gabriele Albertini capo dell'amministrazione di centro-destra, quello, tanto per intenderci, che è passato alla ribalta della cronaca  per essersi fatto ritrarre in mutande. Dunque la statua di che trattasi non ha nulla di storico anzi è antistorica e la sua erezione  costituisce una delle purtroppo non infrequenti espressioni di sottoculture di destra revisioniste della storia, assimilabili alla intitolazione di strade per esempio al Repubblichino Giorgio Almirante. Se oggi si demolisse l'opera che fin dalla sua erezione era ingiustificata, priva di presupposti e condizioni, non si recherebbe alcuna offesa alla storia, ma si ristabilirebbe la semplice verità ovvero che l'erezione della statua a Montanelli non è stato il riconoscimento condiviso, popolare, culturale di altissimi meriti  attribuibili al giornalista, ma è stata il frutto di una determinazione arbitraria e unilaterale di un soggetto espressione di sottocultura e disvalori incompatibili con la cultura democratica e repubblicana. In sostanza Montanelli, un residuato dell'era fascista non poteva per nessuna ragione essere santificato ed additato ad esempio per le future generazioni. Questo lasciamolo fare ai fascisti come il Cazzaro di Napoli. Dunque incorrono in evidente errore tutti coloro che utilizzando un parametro furbesco cercano di riambientare e storicizzare le vicende umane. Ripeto l'erezione della statua non è risalente all'epoca fascista ma è stata compiuta come atto autoritario nel 2006 quando la società aveva già da tempo introitato tutti i valori di libertà, uguaglianza, e rispetto che magari in passato segnatamente nell'anno 1938, non erano integralmente conquistati o addirittura erano compressi. Demolire la statua di Montanelli a questo punto, lungi dall'essere atto blasfemo, sarebbe la correzione necessaria di un errore, l'eliminazione di una ingiustizia non riferibile alla collettività ovvero allo Stato, alle condizioni storiche e politiche del 1938 ma all'azione sconsiderata  dell''ex sindaco di Milano posta in essere nel 2006. La storia non c'entra proprio nulla !! A meno che non si voglia impropriamente considerare come storico il gesto compiuto dal misero Gabriele Albertini senza braghe. Una  classe politica con i piedi e la mente immersi nel passato peggiore non sarà mai in grado di prevedere e guidare il cambiamento futuro. Dopo tutto è la statua di uno che ha definito " animaletto" un altro essere umano in condizione di sottomissione, non è la statua di Dante Alighieri . 

Modificato da mark222220
2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

41 messaggi in questa discussione

Oggi il torsolo di testicolo pisano si erge a giudice garantista.

In mutande non si possono compiere atti storici.

Garantisti storici sono solo quelli che fanno i salti mortali per assolvere il kapitone dal processo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caata , quando si tratta di dover discutere tiri fuori tutta la tua insipienza , la tua incapacità congenita frutto del tuo semianalfabetismo compulsivo . Io provo compassione per la gente come te perché sono un tollerante . Te non vai “attaccato “, vai aiutato ...!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È esattamente quello che io sto facendo per lei da diverso tempo.

Purtroppo i suoi due neuroni due rimasti non vogliono aiutarla.

PS: com'è stata la giravolta di Leopoldino garantista nel salvare dal processo il torturatore kapitone, che non ricordo bene?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Dopo tutto è la statua di uno che ha definito " animaletto" un altro essere umano in condizione di sottomissione, non è la statua di Dante Alighieri .

ci sono persone o *** che pensano di potere modificare il passato perché non è di loro gradimento, ci sono i Talebani  https://www.youtube.com/watch?v=xc-lQ6vas4E  , ci sono quelli che in nome del razzismo  distruggono le statue di Cristoforo Colombo e ci sono i talebano nostrani....Queste cose avvengono in tutto il mondo, evidentemente i Talebani o i loro imitatori  li abbiamo anche in Italia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

proposta - cancellare il nome di palmiro togliatti dai libri di storia -

non serve abbattere statue, basta cancellare il nome dai libri di storia

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giusto anche il nome di Palmiro deve essere cancellato dai libri di storia, perché non avrà stuprato bambine ma chissà quanti bambini avrà mangiato.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

ci sono persone o *** che pensano di potere modificare il passato perché non è di loro gradimento, ci sono i Talebani  https://www.youtube.com/watch?v=xc-lQ6vas4E  , ci sono quelli che in nome del razzismo  distruggono le statue di Cristoforo Colombo e ci sono i talebano nostrani....Queste cose avvengono in tutto il mondo, evidentemente i Talebani o i loro imitatori  li abbiamo anche in Italia

Mi perdoni padre etrusco, ma lei considera il torsolo di testicolo pisano un talebano?

No non è un talebano, è una persona altruista, generosa, accomodante e soprattutto un garantista di alto valore culturale. 

Quando dice che bisogna abbattere la statua di Montanelli non lo dice a cuore leggero, lui vede molto più distante di noi comuni forumisti, e se lo dice lo fa per evitare che un domani ci sia un altro torsolo di testicolo italiano che insorge perché la statua venga distrutta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark222220 ha scritto:

La statua a Montanelli non è stata eretta nel 1938,   ma nel 2006 in piena era Repubblicana, fortemente voluta dal Sindaco di Milano tale Gabriele Albertini capo dell'amministrazione di centro-destra, quello, tanto per intenderci, che è passato alla ribalta della cronaca  per essersi fatto ritrarre in mutande. Dunque la statua di che trattasi non ha nulla di storico anzi è antistorica e la sua erezione  costituisce una delle purtroppo non infrequenti espressioni di sottoculture di destra revisioniste della storia, assimilabili alla intitolazione di strade per esempio al Repubblichino Giorgio Almirante. Se oggi si demolisse l'opera che fin dalla sua erezione era ingiustificata, priva di presupposti e condizioni, non si recherebbe alcuna offesa alla storia, ma si ristabilirebbe la semplice verità ovvero che l'erezione della statua a Montanelli non è stato il riconoscimento condiviso, popolare, culturale di altissimi meriti  attribuibili al giornalista, ma è stata il frutto di una determinazione arbitraria e unilaterale di un soggetto espressione di sottocultura e disvalori incompatibili con la cultura democratica e repubblicana. In sostanza Montanelli, un residuato dell'era fascista non poteva per nessuna ragione essere santificato ed additato ad esempio per le future generazioni. Questo lasciamolo fare ai fascisti come il Cazzaro di Napoli. Dunque incorrono in evidente errore tutti coloro che utilizzando un parametro furbesco cercano di riambientare e storicizzare le vicende umane. Ripeto l'erezione della statua non è risalente all'epoca fascista ma è stata compiuta come atto autoritario nel 2006 quando la società aveva già da tempo introitato tutti i valori di libertà, uguaglianza, e rispetto che magari in passato segnatamente nell'anno 1938, non erano integralmente conquistati o addirittura erano compressi. Demolire la statua di Montanelli a questo punto, lungi dall'essere atto blasfemo, sarebbe la correzione necessaria di un errore, l'eliminazione di una ingiustizia non riferibile alla collettività ovvero allo Stato, alle condizioni storiche e politiche del 1938 ma all'azione sconsiderata  dell''ex sindaco di Milano posta in essere nel 2006. La storia non c'entra proprio nulla !! A meno che non si voglia impropriamente considerare come storico il gesto compiuto dal misero Gabriele Albertini senza braghe. Una  classe politica con i piedi e la mente immersi nel passato peggiore non sarà mai in grado di prevedere e guidare il cambiamento futuro. Dopo tutto è la statua di uno che ha definito " animaletto" un altro essere umano in condizione di sottomissione, non è la statua di Dante Alighieri . 

E' SBAGLIATO IMBRATTARE UN  "povero" FORUM DA ELEMENTI CON MORBOSE FANTASIE , SU POLITICI CON SCARSE CAPACITA'

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

È esattamente quello che io sto facendo per lei da diverso tempo.

Purtroppo i suoi due neuroni due rimasti non vogliono aiutarla.

PS: com'è stata la giravolta di Leopoldino garantista nel salvare dal processo il torturatore kapitone, che non ricordo bene?

 

Sanchino , e’ inutile che tu insista . Sei un men che mediocre che quando si tratta di discutere e/o confrontarsi su un problema specifico hai la bocca e quindi la mano anchilosata . Prendiamo questo post : se un forumista ha una opinione sul tema può’ intervenire tranquillamente e dire la sua . Te , che non hai nessuna opinione su un caz.z.o di nulla , intervieni a co@lione con qualche offesuccia e spostando il tema su qualcosa che non c’entra niente con l’argomento trattato . Mi sembra quindi ovvio che ti appelli come un ebe te . Come potrebbe essere il contrario . Non sai niente di niente e quindi non puoi argomentare. Il meglio di te lo dai nei conciliaboli con i minus habens .  “ Lei che dice sig, Frizz” ?  “ Lei che farebbe sig Elettricista” ? . Più o meno sono questi i termini delle tue discussioni . Punto !!  Fattene una ragione e non rompere le pal le . Oppure smentisci tutti e fai vedere di che pasta sei fatto !! Sennò devi stare zitto perché non puoi circolare impunemente sul forum senza essere preso a randellate . Invece mi insegui continuamente cercando la polemica oppure nella speranza di vedermi pisciare e rifarti gli occhi . Eccheccaz zo Sanchino , datti una regolata . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il personaggio Togliatti Palmiro ha parecchie cose da nascondere, per questo è bene nascondere il suo nome dai libri di storia e dai nomi di vie e di piazze a lui dedicate. Mi sapete spiegare con quali soldi è stata comperata in via “lampadine scariche” (scusate negozi e vetrine al buio … o altro nome simile). Quando certi bombaroli mettevano gli esplosivi per uccidere i tedeschi trovavano protezione. Anziché consegnarsi e salvare vite innocenti, preferivano mandare a morte (diverse centinaia di morti in varie occasioni) degli italiani scelti a caso. Cosa dire dei solati prigionieri dei russi, lasciati “volutamente” abbandonati poiché il Palmiro ed lo Stalin giocavano tra di loro a chi era più superbo. Oppure di certi incidenti nelle miniere di carbone del Belgio. Vi sono poi i numerosi viaggi di ferie, svago, divertimento del sig. Palmiro nella sua preferita Russia. Con pranzi, cene, alberghi di lusso, e divertimenti femminili e forse maschili. - ripeto – meglio cancellare il nome di Togliatti Palmiro dai libri di storia, da vie e piazze, ed altri tristi ed oscuri ricordi. 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poverino sto torsolo di testicolo Pisano.

I due neuroni due, si sono accorti che critico il torsolo di testicolo e non il fatto in se, e non glielo dicono neppure tanto sanno che un minus habens come lui non capirebbe. Un minus habens talmente sce-,mo che si crede superiore al sig Frizz e al signor elettricista che nei suoi confronti sono dei veri signori.

Il torsolo di testicolo pisano dice che lo seguo, ed invece è lui stesso che spia nel mio profilo per vedere cosa sto osservando senza rendersi conto, il povero sce-mo, che ogni tanto punto qualche suo post con il computer in modo che creda di essere preso in considerazione, mentre io mi dedico alla mungitura.

Il povero sce-mo, tra l'altro, non si è ancora reso conto che se non intervengo io, i suoi post rimangono senza risposte, tanto sono interessanti.

E non dobbiamo dimenticarci che non ha ancora risposto alla domanda sulle giravolte di leopoldino per salvare dal processo il kapitone.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, dune-buggi ha scritto:

Il personaggio Togliatti Palmiro ha parecchie cose da nascondere, per questo è bene nascondere il suo nome dai libri di storia e dai nomi di vie e di piazze a lui dedicate. Mi sapete spiegare con quali soldi è stata comperata in via “lampadine scariche” (scusate negozi e vetrine al buio … o altro nome simile). Quando certi bombaroli mettevano gli esplosivi per uccidere i tedeschi trovavano protezione. Anziché consegnarsi e salvare vite innocenti, preferivano mandare a morte (diverse centinaia di morti in varie occasioni) degli italiani scelti a caso. Cosa dire dei solati prigionieri dei russi, lasciati “volutamente” abbandonati poiché il Palmiro ed lo Stalin giocavano tra di loro a chi era più superbo. Oppure di certi incidenti nelle miniere di carbone del Belgio. Vi sono poi i numerosi viaggi di ferie, svago, divertimento del sig. Palmiro nella sua preferita Russia. Con pranzi, cene, alberghi di lusso, e divertimenti femminili e forse maschili. - ripeto – meglio cancellare il nome di Togliatti Palmiro dai libri di storia, da vie e piazze, ed altri tristi ed oscuri ricordi. 

E pensare che Palmiro è debitore nei confronti di Mussolini.

Se non ci fosse stato il Duce che 

"invadeva" la Russia, chi avrebbe mai saputo che esisteva anche Palmiro.

Ma il cattivone è stato Palmiro non Benito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark222220 ha scritto:

Sanchino , e’ inutile che tu insista . Sei un men che mediocre che quando si tratta di discutere e/o confrontarsi su un problema specifico hai la bocca e quindi la mano anchilosata . Prendiamo questo post : se un forumista ha una opinione sul tema può’ intervenire tranquillamente e dire la sua . Te , che non hai nessuna opinione su un caz.z.o di nulla , intervieni a co@lione con qualche offesuccia e spostando il tema su qualcosa che non c’entra niente con l’argomento trattato . Mi sembra quindi ovvio che ti appelli come un ebe te . Come potrebbe essere il contrario . Non sai niente di niente e quindi non puoi argomentare. Il meglio di te lo dai nei conciliaboli con i minus habens .  “ Lei che dice sig, Frizz” ?  “ Lei che farebbe sig Elettricista” ? . Più o meno sono questi i termini delle tue discussioni . Punto !!  Fattene una ragione e non rompere le pal le . Oppure smentisci tutti e fai vedere di che pasta sei fatto !! Sennò devi stare zitto perché non puoi circolare impunemente sul forum senza essere preso a randellate . Invece mi insegui continuamente cercando la polemica oppure nella speranza di vedermi pisciare e rifarti gli occhi . Eccheccaz zo Sanchino , datti una regolata . 

SCUSA SCRIvACCHINO TI TROVO UN PO' IN . CAC .CHI . ATO , TUA MOGLIE TI HA "LASCIATO" ?? HA SCOPERTO LA TRESCA CON MATTEO???.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Non ha mangiato nessun bambino, i soldati Italiani prigionieri  in Russia non erano bambini......https://www.consulpress.eu/togliatti-e-gli-alpini-una-lettera-agghiacciante/

 

O stavi con Stalin o con Hitler. Non c'erano vie di mezzo. Anche un severo anticomunista come Winston Churchill si alleò con Stalin.

Augurarsi la sconfitta del proprio Paese è cosa buona e giusta se il Paese è aggressore mai aggredito.

E augurare agli aggressori di pagare un prezzo altissimo per aver aggredito ingiustamente mezza Europa, è qualcosa che condivido e approvo.

Nessun medico aveva ordinato a Mussolini di fare guerra alla Francia, alla Grecia, all'Inghilterra, alla Jugoslavia, alla Russia.

Chi è causa del suo male, pianga se stesso.

Vi abbiamo rotto il kulo una volta per tutte nel 1943-1945.

Ora piagnucolate. La sola cosa che vi resta.

PS: se le entra armato in casa mia, non è forse mio diritto spararle tra le gambe e spappolare i suoi gioielli ??

E se le ficco in kulo il manico della scopa, buon peso, tanto per farle perdere il vizio di entrare armato in casa altrui, trova da piagnucolare sulla mia crudeltà ?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Padre etrusco e autodasabbia dimenticano sempre che a rompere il vetro è chi ha tirato il sasso, ma hanno il vizio di incolpare il sasso.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sanchina , questo lo uppo io visto che te ne sei dimenticata , eh . Buongiorno 😃 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È un suo diritto uppare, ser torsolo di testicolo, ma al mattino prima di uppare controlli di essere sveglio.

Lo avevo uppato ieri sera come gli altri con un commento.

Comunque mi scuso per non aver uppato con"up" che sembra essere l'unica parola che riesce a comprendere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Chi è causa del suo male, pianga se stesso.

I soldati  Italiani inviati in Russia erano stati mandati li contro la loro volontà..   ti consiglio di cercare e leggere il libro "Centomila gavette di ghiaccio"

l'Atteggiamento di Togliatti verso i prigionieri Italiani in Russia  (sai quanti ne morirono nei campi di concentramento Russi? )  fu VERGOGNOSO E INDIFENDIBILE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi la colpa era di Togliatti non di Mussolini, vero, padre etrusco?

Sa quanti sono morti in una guerra voluta dal Duce per potersi sedere al tavolo dei vincitori?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

I soldati  Italiani inviati in Russia erano stati mandati li contro la loro volontà..   ti consiglio di cercare e leggere il libro "Centomila gavette di ghiaccio"

l'Atteggiamento di Togliatti verso i prigionieri Italiani in Russia  (sai quanti ne morirono nei campi di concentramento Russi? )  fu VERGOGNOSO E INDIFENDIBILE

I soldati  Italiani inviati in Russia erano stati mandati li contro la loro volontà.. 

Lo schiavo che non si ribella è complice del suo padrone.

Togliatti aveva ragione. Solo il prezzo elevatissimo pagato dal popolo italiano, solo le sconfitte in Africa e in Russia, solo lo sbarco alleato in Sicilia produssero il crollo del fascismo e del suo Duce.

Ripeto:

se le entra armato in casa mia, non è forse mio diritto spararle tra le gambe e spappolare i suoi gioielli ??

E se le ficco in kulo il manico della scopa, buon peso, tanto per farle perdere il vizio di entrare armato in casa altrui, trova da piagnucolare sulla mia crudeltà ?

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Togliatti aveva ragione.

La verità è come l'olio nell'acqua, prima o poi viene a galla e le lettere scritte da Togliatti sui prigionieri di guerra Italiani  sono venute a galla... sono di pubblico dominio...le conoscono tutti.....  forse anche se fosse intervenuto non avrebbe ottenuto niente,,  ma non fece niente.. giustificò quello che accadeva nel supremo interesse dell'ideologia nella quale credeva...  E LA STORIA HA CONDANNATO LUI E LA SUA IDEOLOGIA........

P.S.  i racconti de pochi  che ce la fecero a ritornare parlano dell'umanità dei contadini Russi  che salvarono molte vite ai soldati Italiani che rischiavano di morire assiderati; una umanità che evidentemente Togliatti non aveva.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

La verità è come l'olio nell'acqua, prima o poi viene a galla e le lettere scritte da Togliatti sui prigionieri di guerra Italiani  sono venute a galla... sono di pubblico dominio...le conoscono tutti.....  forse anche se fosse intervenuto non avrebbe ottenuto niente,,  ma non fece niente.. giustificò quello che accadeva nel supremo interesse dell'ideologia nella quale credeva...  E LA STORIA HA CONDANNATO LUI E LA SUA IDEOLOGIA........

P.S.  i racconti de pochi  che ce la fecero a ritornare parlano dell'umanità dei contadini Russi  che salvarono molte vite ai soldati Italiani che rischiavano di morire assiderati; una umanità che evidentemente Togliatti non aveva.

Ho avuto uno zio nella Cuneense. Spesso mi raccontò degli scarponi di cartone dentro i quali si congelavano i piedi degli Alpini.

Erano scarponi Mussolini, non scarponi Togliatti.....

Quanto all'Armata Rossa, mi raccontò che il più delle volte disarmavano i prigionieri italiani e li lasciavano proseguire a piedi verso ovest.

L'Armata Rossa puntava a Berlino, non a fare prigionieri soldati italiani. Se li lasciavano alle spalle, disarmati.

Ripeto:

se le entra armato in casa mia, non è forse mio diritto spararle tra le gambe e spappolare i suoi gioielli ??

E se le ficco in kulo il manico della scopa, buon peso, tanto per farle perdere il vizio di entrare armato in casa altrui, trova da piagnucolare sulla mia crudeltà ?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

racconti de pochi  che ce la fecero a ritornare parlano dell'umanità dei contadini Russi  che salvarono molte vite ai soldati Italiani che rischiavano di morire assiderati; una umanità che evidentemente Togliatti non aveva.

Invece l'umanità c'è l'aveva Mussolini che ha invaso la Russia per dare modo ai contadini russi di dimostrare la loro umanità. Padre Etrusco, non confonda l'effetto con la causa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963