ancora su anpi

"Lo stupro della bimba fascista? Orrore sulla coscienza dell'Anpi"

 

L'attacco all'Anpi di Liana Gigliozzi, figlia di Romolo, ucciso nelle Fosse Ardeatine per colpa della bomba partigiana a via Rasella

La piccola Giuseppina Ghersi venne stuprata dai partigiani. Sono passati tanti anni da quell'orrendo crimine del 30 aprile 1945, eppure ancora oggi l'Anpi vuole negare una targa in ricordo della piccola tredicenne di Noli accusata di collaborazionismo coi fascisti e barbaramente uccisa dai partigiani. Ma quello della Ghersi non è l'unico caso. Anche la signora Liana Gigliozzi, figlia di Romolo, ucciso nelle Fosse Ardeatine, da tempo si batte contro la "arroganza comunista" che impedisce di vedere quel che realmente è accaduto il 24 marzo del 1944, quando una bomba in via Rasella diede il via al rastrellamento dei nazisti che portò alla morte del padre. In una intervista al Tempo, la signora Gigliozzi non usa mezzi termini contro i partigiani e indirettamente contro i loro eredi, ovvero i peones dell'Anpi: "Quando vogliono far fuori il nemico usano questi mezzi - dice - La bomba di via Rasella ad esempio: un atto organizzato dai gappisti perché dovevano eliminare i loro oppositori, i loro nemici. Ma sapevano della rappresaglia, è stata voluta la rappresaglia. A guerra quasi finita sono morti 'soltanto' trentatré alto-atesini in quell’attaco: se fosse morto tutto lo squadrone sarebbe stata una tragedia di oltre mille persone, dovuta alla rappresaglia. Questo è il loro modo di combattere: prendono e uccidono".

qualcuno ha qualcosa da dire sulla questione??  mandate una mail al direttore de  il GIONALE....e lamentatevi...

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/stupro-bimba-fascista-orrore-sulla-coscienza-dellanpi-1443665.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963