Consip : Iniziano a volare gli stracci !!

Woodcock scarica Scafarto: "Sono stato io ingannato da lui". Ma al Csm resta sotto accusa

 
 
 
143
 
040210557-3a512286-5a19-4d10-8c16-1ce875 Il pm di Napoli Henry John Woodcock
L’interrogatorio del pm di Napoli sui falsi nelle carte Consip contro il padre di Renzi. E le intercettazioni con il capitano del Noe
di LIANA MILELLA E CONCHITA SANNINO19 Settembre 2017
  • 3' di lettura
ROMA. "Io sarei l'"ingannato"". È l'autodifesa di Henry John Woodcock, certificata negli atti della Procura di Roma. Così il pm si autodefiniva, pur usando il modo condizionale, il 7 aprile, intercettato al telefono proprio con Giampaolo Scafarto. Il magistrato e l'*** del Noe (oggi maggiore) parlano al telefono nelle ore in cui il carabiniere apprende d'essere sotto inchiesta dalla Procura di Roma: il pm esclude l'eventuale "malafede" di Scafarto, lo esorta a difendersi "da uomo di Stato". Esattamente tre mesi dopo, però, il 7 luglio, dinanzi ai colleghi romani che lo interrogano, lo stesso Woodcock scarica una delle tesi difensive di Scafarto definendola "totalmente falsa ". Aggiungendo che da tempo l'*** aveva riferito a lui e anche ad altri magistrati napoletani "di essere intercettato".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963