Il falso mito della cucina italiana

Nel bel paese..ci sono poche cose di cui ci vantiamo..una tra queste é la cucina...in tv...quasi a tutte le ore si vedono all'opera cuochi più o meno improvvisati fare ricette sfiziose ..roba da far venire l'acquolina..ma i nostri marchi di fabbrica..di origine protetta fanno alquanto ridere..(Dop..Igp.. Doc..etc.) basta mettere il naso fuori dal bel paese. che ci prendono in giro...come li volete gli Hamburger?? Dop?? E il kebab?? Se esempio andate in Ungheria non vi danno il gulasch igp....ma il gulasch punto è basta..oppure il sushi.. cosa dovrebbero fare i giapponesi?? Come l'egiziano fa le pizze ..vi è il libanese con le tapas...siamo in un mondo cosmopolita..si deve diventare grandi...e usare il cervello..dato che in questo paese sembra fuori moda..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

47 messaggi in questa discussione

26 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

siamo in un mondo cosmopolita..si deve diventare grandi...e usare il cervello..dato che in questo paese sembra fuori moda..

Per chiedere di diventare grandi e di usare il cervello dovrebbe dare l'esempio.

Le sigle da lei nominate danno determinate garanzie e sono considerate un pregio dovunque.

Poi se nel paesino straniero dove si é recato ha beccato qualche incompetente, ignorante come una zappa, non credo che possa rappresentare un problema per l'arte culinaria italiana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Nel bel paese..ci sono poche cose di cui ci vantiamo..una tra queste é la cucina...in tv...quasi a tutte le ore si vedono all'opera cuochi più o meno improvvisati fare ricette sfiziose ..roba da far venire l'acquolina..ma i nostri marchi di fabbrica..di origine protetta fanno alquanto ridere..(Dop..Igp.. Doc..etc.) basta mettere il naso fuori dal bel paese. che ci prendono in giro...come li volete gli Hamburger?? Dop?? E il kebab?? Se esempio andate in Ungheria non vi danno il gulasch igp....ma il gulasch punto è basta..oppure il sushi.. cosa dovrebbero fare i giapponesi?? Come l'egiziano fa le pizze ..vi è il libanese con le tapas...siamo in un mondo cosmopolita..si deve diventare grandi...e usare il cervello..dato che in questo paese sembra fuori moda..

Insomma in un mondo globalizzato come questo ...dove tutti fanno tutto..pure copiare..oppure contraffare.(.ma vale questo vale per chiunque.).mettere i marchi di garanzia..e' modo desueto e provinciale di proporsi ..perche' la salsa piccante per il chili non può essere dop?? I messicani non sono mica sc.emi..anche loro hanno prodotti e pietanze tipiche..come il resto del mondo...solo che l'Italia se la canta e suona da sola..e quindi appare agli occhi stranieri un Po ridicola..dato che non ci capiscono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

solo che l'Italia se la canta e suona da sola..e quindi appare agli occhi stranieri un Po ridicola..dato che non ci capiscono

Appare così ai pochi stranieri (incompetenti) che ha frequentato lei. Chi gira il mondo sa bene che la cucina italiana é considerata un'eccellenza.

Lo mettessero pure il marchio al chili, non c'é problema.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

Per chiedere di diventare grandi e di usare il cervello dovrebbe dare l'esempio.

Le sigle da lei nominate danno determinate garanzie e sono considerate un pregio dovunque.

Poi se nel paesino straniero dove si é recato ha beccato qualche incompetente, ignorante come una zappa, non credo che possa rappresentare un problema per l'arte culinaria italiana.

Guardi la cucina italiana sarà pure buona..ma i marchi di garanzia e qualcosa che si usa fare soltanto nel bel paese..un Po sfigatelli.. e da riconoscere.. lo siamo..altrimenti non si capisce..perché il resto..del mondo globale non si adegui ..

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

Appare così ai pochi stranieri (incompetenti) che ha frequentato lei. Chi gira il mondo sa bene che la cucina italiana é considerata un'eccellenza.

Lo mettessero pure il marchio al chili, non c'é problema.

Possiamo girarci pure intorno..oppure far finta di niente..ma se i marchi di garanzia sono fatti solo dall'Italia..il problema è l'Italia...Non gli altri...il mercato è questo...gli oli e vini sono mischiati tra loro..e non si sa con cosa..ma quale marchio di bontà del prodotto ci potrà mai essere?? La verità??...sono specchietti per le allodole .. gli stranieri ..nn sono nati ieri...quindi difficile illuderli.. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Possiamo girarci pure intorno..oppure far finta di niente..ma se i marchi di garanzia sono fatti solo dall'Italia..il problema è l'Italia...Non gli altri...il mercato è questo...gli oli e vini sono mischiati tra loro..e non si sa con cosa..ma quale marchio di bontà del prodotto ci potrà mai essere?? La verità??...sono specchietti per le allodole .. gli stranieri ..nn sono nati ieri...quindi difficile illuderli.. 

Signor marziano bravo, è mai uscito oltre le porte di casa?  Al posto delle lingua cosa si ritrova un foglio di carta vetrata? 

Giorni fa le avevo consigliato il McDonald... vada, la prego vada poi chieda al suo fegato di farle una relazione in merito, al fegato non al cervello, sarebbe superfluo.

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, refusi ha scritto:

Signor marziano bravo, è mai uscito oltre le porte di casa?  Al posto delle lingua cosa si ritrova un foglio di carta vetrata? 

Giorni fa le avevo consigliato il McDonald... vada, la prego vada poi chieda al suo fegato di farle una relazione in merito, al fegato non al cervello, sarebbe superfluo.

Guardi ....cerchi di argomentare meglio le sue obiezioni..Non capisco il livore..come negli hamburger ci sono schifezze..lo è anche nei derivati..chimici dentro gli oli e vini italiani per renderli più vivaci e colorati..lei e' certo di cosa mangia?? E mangiare italiano sarà così salutare?? Non entriamo in altri argomenti spinosi..diciamo solo ..i clan scaricano in mare..creano discariche abusive vicino ai raccolti..Non è un po preoccupato?? Roba che ci ritroviamo nello stomaco..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Guardi ....cerchi di argomentare meglio le sue obiezioni..Non capisco il livore..come negli hamburger ci sono schifezze..lo è anche nei derivati..chimici dentro gli oli e vini italiani per renderli più vivaci e colorati..lei e' certo di cosa mangia?? E mangiare italiano sarà così salutare?? Non entriamo in altri argomenti spinosi..diciamo solo ..i clan scaricano in mare..creano discariche abusive vicino ai raccolti..Non è un po preoccupato?? Roba che ci ritroviamo nello stomaco..

Signor marziano bravo argomentare le obbiezioni con lei sarebbe perfettamente inutile considerando che il più delle volte oltre a denigrare qualunque cosa sia Italiana, non sa nemmeno di cosa stia parlando, comunque la pregherei solo di informarsi quanto  fattura , malgrado tutte le restrizioni imposte da alcuni paese e i divieti posti dal nostro paese per l'esportazione su altri,  in export e forse si renderà conto dell'importanza del comparto. Dovrebbe chiedersi perché in tutti i paesi del mondo ci siano "produttori" che falsificano, imitano i nostri prodotti e i nostri marchi e poi si dia una risposta.

Quando la smetterà di scrivere p.u.t.t.a.n.a.t.e del genere?

... Hamburger?? Dop?? E il kebab?? Se esempio andate in Ungheria non vi danno il gulasch igp....ma il gulasch punto è basta.

Signor marziano nemmeno in Italia c'è il marchio D.O.P  D.O.C o I.G.P sull'amatriciana, sulla carbonara sulle trofie al pesto, sul carrello degli arrosti, sul cotechino con le lenticchie, sulla fiorentina, sulla pastiera napoletana ecc... ecc... eccc.. 

Vede signor marziano bravo le sue argomentazioni valgono come cavoli ( IGP  9_9 ) a merenda e sono del tutto inappropriate e fuori luogo.

Vede signor marziano bravo in nostro bel paese e decisamente stracarico di pecche, ne prendo atto  e una di queste  purtroppo sono le persone come lei capaci solo di denigrare senza suggerire rimedi, ma aspettando che la manna cada dal cielo.  Mi spiega cosa resta a fare in questo paese, allerghi i suoi orizzonti esprima le sue potenzialità altrove, vada signor marziano bravo, vada, raggiunga quel mondo British che lei tanto  agogna e adora e se le capita di passare davanti a un Pizza Hut, entri e ordini una pizza, si sa mai che una volta tanto possa essere colto da un illuminazione.

 

Modificato da refusi
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusa Marziano, ma con tanti problemi e tante cose storte che abbiamo in Italia tu vai a criticare proprio la nostra cucina? La quale forse per noi non è un mito, perché siamo abituati a mangiare bene, ma ti assicuro che per molti buongustai stranieri lo è. Assolutamente! L'ultima volta che ho mangiato al ristorante fu il 2 di marzo, poco prima del lockdown. Me lo ricordo bene perché era il compleanno di mia moglie. Volevamo farci un pranzetto intimo a Spaccanapoli ma dividemmo volentieri il tavolo con un'anziana coppia di turisti tedeschi (cosa frequente nei ristorantini e nelle pizzerie del centro storico, per mancanza di spazio). Parlavano perfettamente l'italiano e dissero che venivano ogni anno in Italia e che ci venivano prima di tutto per la cucina, poi per l'arte e infine per le bellezze naturali. Volevo fargli da cicerone gastronomico, suggerendogli qualche piatto napoletano, ma loro ne sapevano più di me e furono loro a indicarci sul menù le migliori specialità del locale. 

Hai ragione nel dire che da qualche tempo c'è una saturazione di programmi di cucina in tv: cuochi professionisti e dilettanti a sbafo, su tutti i canali a tutte le ore. Ma evidentemente il pubblico li segue. E poi sempre meglio un programma gastronomico che tv spazzatura tipo il Grande Fratello e simili.

Noi cerchiamo di proteggere i nostri prodotti tradizionali: vini, oli, formaggi, salumi etc. Se altri non lo fanno, vuol dire che hanno poco o nulla di valido da proteggere. Ci sono dei paesi dove si mangia malissimo. Tra i peggiori di sicuro USA e UK. Uno dei motivi per cui hanno così tanti morti nella pandemia potrebbe essere proprio l'alimentazione pessima che espone inglesi e americani a diabete, ipertensione, problemi renali e circolatori. Un mio vecchio compagno di studi dopo la laurea andò a lavorare in Inghilterra. La cucina britannica è ancora un poco più cristiana di quella americana. Ma questo amico dopo un anno rientrò in Italia con la gastrite, la duodenite e la colite. Era ridotto a uno straccio. Il dottore gli disse che aveva fatto appena in tempo a evitare un'ulcera e lo tenne 6 mesi a stretta dieta mediterranea a base di pesce in bianco, ricottine di Agerola e verdure fresche.  

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, refusi ha scritto:

Signor marziano bravo argomentare le obbiezioni con lei sarebbe perfettamente inutile considerando che il più delle volte oltre a denigrare qualunque cosa sia Italiana, non sa nemmeno di cosa stia parlando, comunque la pregherei solo di informarsi quanto  fattura , malgrado tutte le restrizioni imposte da alcuni paese e i divieti posti dal nostro paese per l'esportazione su altri,  in export e forse si renderà conto dell'importanza del comparto. Dovrebbe chiedersi perché in tutti i paesi del mondo ci siano "produttori" che falsificano, imitano i nostri prodotti e i nostri marchi e poi si dia una risposta.

Quando la smetterà di scrivere p.u.t.t.a.n.a.t.e del genere?

... Hamburger?? Dop?? E il kebab?? Se esempio andate in Ungheria non vi danno il gulasch igp....ma il gulasch punto è basta.

Signor marziano nemmeno in Italia c'è il marchio D.O.P  D.O.C o I.G.P sull'amatriciana, sulla carbonara sulle trofie al pesto, sul carrello degli arrosti, sul cotechino con le lenticchie, sulla fiorentina, sulla pastiera napoletana ecc... ecc... eccc.. 

Vede signor marziano bravo le sue argomentazioni valgono come cavoli ( IGP  9_9 ) a merenda e sono del tutto inappropriate e fuori luogo.

Vede signor marziano bravo in nostro bel paese e decisamente stracarico di pecche, ne prendo atto  e una di queste  purtroppo sono le persone come lei capaci solo di denigrare senza suggerire rimedi, ma aspettando che la manna cada dal cielo.  Mi spiega cosa resta a fare in questo paese, allerghi i suoi orizzonti esprima le sue potenzialità altrove, vada signor marziano bravo, vada, raggiunga quel mondo British che lei tanto  agogna e adora e se le capita di passare davanti a un Pizza Hut, entri e ordini una pizza, si sa mai che una volta tanto possa essere colto da un illuminazione.

 

Se a lei sembra che io denigri il paese..può pensarlo benissimo..Non credo di dover farle cambiare opinione..ma la cucina italiana non è così gourmet come pensiamo..i prodotti sono lavorati..raffreddati..poi scaldati..si aggiungono additivi per renderli maggiormente piacevoli all'occhio umano..ed a lunga conservazione..dato che nessuna azienda alimentare vuol buttare..via i cibi..e poi smettiamola con la pantomima delle contraffazioni e imitazioni..questo fenomeno non vale solo per la nostra cucina...nel mondo globalizzato dove ognuno puo' fare ogni cosa..non ha senso avere marchi di garanzia dop o docg..per tutelare i prodotti...e'   una pratica tutta italiana e solo italiana..facciamo un Po pena..e ci prendono in giro col parmesan che gli rende denaro e nello stesso tempo lo mette in quel posto...difatti all'estero non è consuetudine...inserire il marchio di garanzia...e scusi di prodotti tipici stranieri c'è ne sono..oppure crede che l'uva ..le olive..le arance si coltivano solo in Italia ?? In fin dei conti basta solo il marchio di fabbrica..il resto è solo fuffa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Se a lei sembra che io denigri il paese..può pensarlo benissimo..Non credo di dover farle cambiare opinione..ma la cucina italiana non è così gourmet come pensiamo..i prodotti sono lavorati..raffreddati..poi scaldati..si aggiungono additivi per renderli maggiormente piacevoli all'occhio umano..ed a lunga conservazione..dato che nessuna azienda alimentare vuol buttare..via i cibi..e poi smettiamola con la pantomima delle contraffazioni e imitazioni..questo fenomeno non vale solo per la nostra cucina...nel mondo globalizzato dove ognuno puo' fare ogni cosa..non ha senso avere marchi di garanzia dop o docg..per tutelare i prodotti...e'   una pratica tutta italiana e solo italiana..facciamo un Po pena..e ci prendono in giro col parmesan che gli rende denaro e nello stesso tempo lo mette in quel posto...difatti all'estero non è consuetudine...inserire il marchio di garanzia...e scusi di prodotti tipici stranieri c'è ne sono..oppure crede che l'uva ..le olive..le arance si coltivano solo in Italia ?? In fin dei conti basta solo il marchio di fabbrica..il resto è solo fuffa

lo hai visto bene il dito?  Hai notato la macchia sull'unghia?

 

:S

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo311 ha scritto:

Scusa Marziano, ma con tanti problemi e tante cose storte che abbiamo in Italia tu vai a criticare proprio la nostra cucina? La quale forse per noi non è un mito, perché siamo abituati a mangiare bene, ma ti assicuro che per molti buongustai stranieri lo è. Assolutamente! L'ultima volta che ho mangiato al ristorante fu il 2 di marzo, poco prima del lockdown. Me lo ricordo bene perché era il compleanno di mia moglie. Volevamo farci un pranzetto intimo a Spaccanapoli ma dividemmo volentieri il tavolo con un'anziana coppia di turisti tedeschi (cosa frequente nei ristorantini e nelle pizzerie del centro storico, per mancanza di spazio). Parlavano perfettamente l'italiano e dissero che venivano ogni anno in Italia e che ci venivano prima di tutto per la cucina, poi per l'arte e infine per le bellezze naturali. Volevo fargli da cicerone gastronomico, suggerendogli qualche piatto napoletano, ma loro ne sapevano più di me e furono loro a indicarci sul menù le migliori specialità del locale. 

Hai ragione nel dire che da qualche tempo c'è una saturazione di programmi di cucina in tv: cuochi professionisti e dilettanti a sbafo, su tutti i canali a tutte le ore. Ma evidentemente il pubblico li segue. E poi sempre meglio un programma gastronomico che tv spazzatura tipo il Grande Fratello e simili.

Noi cerchiamo di proteggere i nostri prodotti tradizionali: vini, oli, formaggi, salumi etc. Se altri non lo fanno, vuol dire che hanno poco o nulla di valido da proteggere. Ci sono dei paesi dove si mangia malissimo. Tra i peggiori di sicuro USA e UK. Uno dei motivi per cui hanno così tanti morti nella pandemia potrebbe essere proprio l'alimentazione pessima che espone inglesi e americani a diabete, ipertensione, problemi renali e circolatori. Un mio vecchio compagno di studi dopo la laurea andò a lavorare in Inghilterra. La cucina britannica è ancora un poco più cristiana di quella americana. Ma questo amico dopo un anno rientrò in Italia con la gastrite, la duodenite e la colite. Era ridotto a uno straccio. Il dottore gli disse che aveva fatto appena in tempo a evitare un'ulcera e lo tenne 6 mesi a stretta dieta mediterranea a base di pesce in bianco, ricottine di Agerola e verdure fresche.  

Scusate non è in discussione la dieta mediterranea..ma la pompa Magna che vi è dietro..secondo voi perché i francesi non mettono il dop sullo champagne?? Sono scemi?? Non ne hanno bisogno..sono gli italiani autoconvinti ..e un pochino fessi..pensano con i marchi di garanzia di dare prestigio ai loro prodotti ..ma dove si vuole andare?? Anche all'estero hanno prodotti tipici e se non fanno come in Italia..un motivo ci sarà..rifletteteci...siamo solo noi con questa fissa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Scusate non è in discussione la dieta mediterranea..ma la pompa Magna che vi è dietro..secondo voi perché i francesi non mettono il dop sullo champagne?? Sono scemi?? Non ne hanno bisogno..sono gli italiani autoconvinti ..e un pochino fessi..pensano con i marchi di garanzia di dare prestigio ai loro prodotti ..ma dove si vuole andare?? Anche all'estero hanno prodotti tipici e se non fanno come in Italia..un motivo ci sarà..rifletteteci...siamo solo noi con questa fissa

 

 

ma i nostri marchi di fabbrica..di origine protetta fanno alquanto ridere..(Dop..Igp.. Doc..etc.) basta mettere il naso fuori dal bel paese. che ci prendono in giro...

solo per voler mettere i puntini sulle  i marchi  DOP Igp Doc ecc... non sono nostri marchi ne nostre denominazioni usate in tutti i paese a livello internazionale... 

 

..secondo voi perché i francesi non mettono il dop sullo champagne??

Lo champagne[1] (in italiano, raro[2], sciampagna[3]) è un vino spumante francese ad appellation d'origine contrôlée (AOC)[4] prodotto con metodo classico,[5] famoso in tutto il mondo e comunemente associato ai concetti di lusso e festa.

E non solo è anche registrato come marchio di fabbrica (come per il cognac). Proprio perché i francesi NON SONO SCEMI

Potrei continuare all'infinito, beh non esageriamo ma per diverse centinaia di prodotti europei , Tocaj in Ugheria (anche il salame ungherese è dop)

Il Camenbert in Fracia, l'Emmenl  in Svizzera, Francia e Baviera il Dole vino Svizzera, (gli Svizzeri hanno persino registrato un paese con il marchio, St:Moritz) il Porto inutile spiegare dove, Wisky in Inghilterra e Scozia, insomma centinaia e centinaia di prodotti, sparsi per tutta Europa, perché vede signor tanto marziano ma poco bravi i marchi da lei citati non sono NOSTRI ma appartengono alla comunità internazionale. (con le varie forme rispetto alle lingue dei vari paesi)

Signor marzianobravo, sta sempre guardando il dito?

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, refusi ha scritto:

 

 

ma i nostri marchi di fabbrica..di origine protetta fanno alquanto ridere..(Dop..Igp.. Doc..etc.) basta mettere il naso fuori dal bel paese. che ci prendono in giro...

solo per voler mettere i puntini sulle  i marchi  DOP Igp Doc ecc... non sono nostri marchi ne nostre denominazioni usate in tutti i paese a livello internazionale... 

 

..secondo voi perché i francesi non mettono il dop sullo champagne??

Lo champagne[1] (in italiano, raro[2], sciampagna[3]) è un vino spumante francese ad appellation d'origine contrôlée (AOC)[4] prodotto con metodo classico,[5] famoso in tutto il mondo e comunemente associato ai concetti di lusso e festa.

E non solo è anche registrato come marchio di fabbrica (come per il cognac). Proprio perché i francesi NON SONO SCEMI

Potrei continuare all'infinito, beh non esageriamo ma per diverse centinaia di prodotti europei , Tocaj in Ugheria (anche il salame ungherese è dop)

Il Camenbert in Fracia, l'Emmenl  in Svizzera, Francia e Baviera il Dole vino Svizzera, (gli Svizzeri hanno persino registrato un paese con il marchio, St:Moritz) il Porto inutile spiegare dove, Wisky in Inghilterra e Scozia, insomma centinaia e centinaia di prodotti, sparsi per tutta Europa, perché vede signor tanto marziano ma poco bravi i marchi da lei citati non sono NOSTRI ma appartengono alla comunità internazionale. (con le varie forme rispetto alle lingue dei vari paesi)

Signor marzianobravo, sta sempre guardando il dito?

Lei può anche essersi informato..ma di fatto ha avallato la mia tesi..la cucina italiana è una come tante..non é un fiore all'occhiello..anzi un pochino sotto..visto il basso rendimento..si vende più champagne o spumante?? Quale prodotto e' di prestigio?? Mi spiace io non le faccio il dito..l'educazione è importante..lei può dire la stessa cosa?? Lei è lo spumante...provinciale e grezzo..io lo champagne..raffinato e elegante..saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Lei può anche essersi informato..ma di fatto ha avallato la mia tesi..la cucina italiana è una come tante..non é un fiore all'occhiello..anzi un pochino sotto..visto il basso rendimento..si vende più champagne o spumante?? Quale prodotto e' di prestigio?? Mi spiace io non le faccio il dito..l'educazione è importante..lei può dire la stessa cosa?? Lei è lo spumante...provinciale e grezzo..io lo champagne..raffinato e elegante..saluti

Già le hanno risposto a tono e diffusamente un paio di netter (inutilmente, in quanto lei dimostra di essere una zucca dura e incolta), quindi personalmente mi sento solo di confermare che lei farebbe bene ad uscire ogni tanto dall'appartamento che la ospita, lasciando per qualche tempo quella tastiera unta a qualche parente stretto.

Lo champagne é sicuramente più raffinato dello spumante, peccato che esistono centinaia di altri prodotti che ci invidiano dovunque e da sempre. E comunque la Francia é una.

Lei fa congetture insensate e prive di documentazione, tipico del caprone incolto, evidentemente c'é qualche tarlo che le deteriora l'apparato digestivo. Ma non credo che dipenda dalla frequentazione presso i Mc Donald's, immagino che sia una situazione di malessere che parte da lontano e che sia un pò più eterea.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Lei può anche essersi informato..ma di fatto ha avallato la mia tesi..la cucina italiana è una come tante..non é un fiore all'occhiello..anzi un pochino sotto..visto il basso rendimento..si vende più champagne o spumante?? Quale prodotto e' di prestigio?? Mi spiace io non le faccio il dito..l'educazione è importante..lei può dire la stessa cosa?? Lei è lo spumante...provinciale e grezzo..io lo champagne..raffinato e elegante..saluti

e come sempre lei sta guardando il dito, anche qui dovrebbe informarsi, da qualche anno lo spumante italiano ha quasi doppiato per volume di vendita il più blasonato champagne francese, e guardi bene non sto parlando del mercato nazionale, ma bensì di esportazione a livello mondiale.

Signor marziano bravo lei continua a denigrare il nostro paese,  sparando a casaccio nel mucchio senza documentarsi affatto se quello che sta scrivendo possa corrispondere o meno a verità. Vede, lo ripeto ancora una volta il nostro paese ha tante pecche, e quelli come lei sono una di queste.

Mi stia bene e mi raccomando, continui a guardare il dito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, refusi ha scritto:

e come sempre lei sta guardando il dito, anche qui dovrebbe informarsi, da qualche anno lo spumante italiano ha quasi doppiato per volume di vendita il più blasonato champagne francese, e guardi bene non sto parlando del mercato nazionale, ma bensì di esportazione a livello mondiale.

Signor marziano bravo lei continua a denigrare il nostro paese,  sparando a casaccio nel mucchio senza documentarsi affatto se quello che sta scrivendo possa corrispondere o meno a verità. Vede, lo ripeto ancora una volta il nostro paese ha tante pecche, e quelli come lei sono una di queste.

Mi stia bene e mi raccomando, continui a guardare il dito.

Mi dispiace..per lei..che le spara grosse ..ma lo champagne ha un prestigio..senza eguali..e lo spumante si beve solo in Italia..tranne qualche rara eccezione..e il bel paese a livello di vini frizzanti o fermi ha .un piccolo..mercato internazionale ..da soddisfare... chi ha i soldi sceglie sempre francese.. e chi non li ha.. beve i suoi vini locali...le faccio i miei saluti ...dato che lei se la è legata al dito..ma sappiamo di averci preso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Mi dispiace..per lei..che le spara grosse ..ma lo champagne ha un prestigio..senza eguali..e lo spumante si beve solo in Italia..tranne qualche rara eccezione..e il bel paese a livello di vini frizzanti o fermi ha .un piccolo..mercato internazionale ..da soddisfare... chi ha i soldi sceglie sempre francese.. e chi non li ha.. beve i suoi vini locali...le faccio i miei saluti ...dato che lei se la è legata al dito..ma sappiamo di averci preso

Annotazione 2020-06-14 133651.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

proprio vero un inezia. 

:)

E questo riguarda solo l'esportazione.  Si faccia curare ne ha bisogno. 

e si ricordi che sugli specchi si scivola anche se a volte prima di fare la figura dell'*** ci si compiace delle propria immagine.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In Italia, in qualunque parte si vada (proprio qualunque qualunque), non c'è un solo posto in cui non si mangi bene.

Ho girato abbastanza e, per quanto mi riguarda, è così. Però, se mi sbaglio, chiunque è autorizzato a dirmi dove si mangia male. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, refusi ha scritto:

Annotazione 2020-06-14 133651.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

proprio vero un inezia. 

:)

E questo riguarda solo l'esportazione.  Si faccia curare ne ha bisogno. 

e si ricordi che sugli specchi si scivola anche se a volte prima di fare la figura dell'*** ci si compiace delle propria immagine.

 

Vero è comunque che nel corso del 2019 la Francia ha operato un certo recupero,  comunque malgrado questo siamo ancora un cicinino avanti

 

 

Solo 7,8 milioni di ettolitri.

 

Vedo che sta sempre guardando il dito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Mi dispiace..per lei..che le spara grosse ..ma lo champagne ha un prestigio..senza eguali..e lo spumante si beve solo in Italia..tranne qualche rara eccezione..e il bel paese a livello di vini frizzanti o fermi ha .un piccolo..mercato internazionale ..da soddisfare... chi ha i soldi sceglie sempre francese.. e chi non li ha.. beve i suoi vini locali...le faccio i miei saluti ...dato che lei se la è legata al dito..ma sappiamo di averci preso

dimenticavo, neel corso del 2019 la Francia come potrà lei stesso veritficare ha effettuato un certo recupero ma resta ancora una piccole differenza

Annotazione 2020-06-14 140017_LI.jpg

 

 

 

 

circa 7,8 milioni di ettolitri. 

Sempre a guardare il dito vero?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto mi riguarda, ma è solo una questione di abitudine, creavo problemi solo a mia zia in Umbria in quanto lei e la famiglia di mio zio si erano abituati ma io non riuscivo a mangiare il pane senza sale. E lei, poverina, doveva comprarlo apposta per me. 

Ovviamente però la cucina Umbra era ed è sublime. Sia quella di mia zia (anche se, ovviamente, nonostante il tempo trascorso, mia zia faceva indifferentemente cucina Umbra e anche sarda) sia quella dei ristoranti. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, refusi ha scritto:

dimenticavo, neel corso del 2019 la Francia come potrà lei stesso veritficare ha effettuato un certo recupero ma resta ancora una piccole differenza

Annotazione 2020-06-14 140017_LI.jpg

 

 

 

 

circa 7,8 milioni di ettolitri. 

Sempre a guardare il dito vero?

Guardi lo scrive lei..e noi non ci documentiamo...ci fidiamo....l'export francese ha battuto quello italiano..il volume..e' volume...nella vita di una persona..ci sono 3 oppure 4 giorni da ricordare..il resto fa volume..quindi a livello internazionale si rende conto che non c'è gara..vuol dire che.il resto del volume è tutto mercato di basso livello ..Non è una novità...Secondo i suoi dati..9,8 dei francesi contro 6,4 degli italiani ..veda lei insomma..lo spumante lo vendono di più ma in sostanza fa meno fatturato ..gli italiani sono x mangiare..bere è sc.opa.re..si può pensare..tutto qui?? Direi di sì.. altra carne al fuoco non c'è 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

solo nella percentuale di aumento dell'anno. sembra che lei legga i dati a suo piacimento,.

Già avrei dovuto immaginarlo, lei non vede nemmeno il dito.

Ripeto il suggerimento vada a lavorare, possibilmente altrove... 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963