Giuda

Belzebù guarda, scuote il capo e compatisce,

certo che questo Giuda è tosto, non capisce.

" Ma la vuoi smettere con questa litania!

Sono duemila anni che me la meni, e via.

Tu credi proprio che ti abbiano condannato

al fuoco eterno per un bacio sbagliato?

Per quel tuo tradimento senza pari?

Per avere intascato quei denari?

No, se pensi questo sei in errore

altre sono le ragioni del dolore.

Sei stato condannato, già a priori,

per i danni da te causati a posteriori

e bada bene che non son misteri

danni ne hai fatti tanti, e sono danni seri.

Tu hai dato all'uomo una nuova ragione

per fare guerre, quelle di religione,

così stermini e morti.. e la mattanza

viene osannata come una guerra santa.

Per non parlare poi delle fazioni

nate da credi leggende e situazioni

che hanno creato all'uomo le vertenze

di streghe e maghi e misere sentenze,

risolte con torture e roghi immani

per soddisfare i pruriti degli umani

di chi in nome di un Dio di clemenza

continua ad osannare la violenza.

No, alla fine tu sei stato condannato

per aver dato all'uomo un Dio indesiderato.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

13 messaggi in questa discussione

Mi piacerebbe avere qualche ragguaglio in più sull'argomento di Giuda….

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, gianchi2020 ha scritto:

Mi piacerebbe avere qualche ragguaglio in più sull'argomento di Giuda….

e quali di grazia? Immagino che la mia conoscenza sull'argomento, non possa essere superiore alla tua, solo una considerazione, Giuda era assolutamente necessario all'interno di tutta la storia, leggenda, favola, chiamala come preferisci.  Lui ha creato la religione, avrebbe potuto non chiamarsi Giuda, ma con qualsiasi altro nome, ma pare che Giuda suonasse meglio, (Giuda, traditore, sei un Giuda ecc ... ecc... ecc..)  ma senza di lui l'intero fatto non sarebbe accaduto, anche lui era predestinato, senza di lui "noi"  non avremmo un dio risorto, una religione, un crocefisso, ne saremmo stati redenti da " un peccato originale ". Quindi un Giuda qualsiasi era strettamente necessario perché il tutto si realizzasse, e invece di osannarlo quale cardine imprescindibile della nascita delle religione cattolica, viene indicato come traditore tipo, valli a capire gli uomini.

ps. I miei quattro versi, ragli se preferisci , volevano solo ironizzare un po' sull'accaduto, o quanto meno su quanto si marra sia accaduto. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché dici che la tua conoscenza sull'argomento non può essere superiore alla mia? e chi l'ha detto? non vedo perché….ma poi siamo qui per confrontarci, per me non è una gara a che sa di più su un determinato argomento. Ho sempre profondo rispetto per tutti, anche per quelli che usano un linguaggio un pò "spinto". Dai tuoi versi non avevo capito il riferimento a Giuda, oppure quale poteva essere il fine. Il personaggio in oggetto è alquanto curioso e interessante ed è mia opinione nemmeno da considerare una favola tantomeno una leggenda, anche perché fa parte di un racconto storico/religioso di un altro personaggio più famoso come Gesù descritto nientemeno che nella Bibbia. Forese potrei non essere d'accordo sul "Dio" risorto o sullo strumento della "crocifissione".  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, gianchi2020 ha scritto:

Perché dici che la tua conoscenza sull'argomento non può essere superiore alla mia? e chi l'ha detto? non vedo perché….ma poi siamo qui per confrontarci, per me non è una gara a che sa di più su un determinato argomento. Ho sempre profondo rispetto per tutti, anche per quelli che usano un linguaggio un pò "spinto". Dai tuoi versi non avevo capito il riferimento a Giuda, oppure quale poteva essere il fine. Il personaggio in oggetto è alquanto curioso e interessante ed è mia opinione nemmeno da considerare una favola tantomeno una leggenda, anche perché fa parte di un racconto storico/religioso di un altro personaggio più famoso come Gesù descritto nientemeno che nella Bibbia. Forese potrei non essere d'accordo sul "Dio" risorto o sullo strumento della "crocifissione".  

Non amo entrare in merito a questioni religiose. C'è chi considera la Bibbia il testo sacro per eccellenza, (altri si affidano al Corano) chi un ottimo ma alquanto noioso romanzo, con  una profonda valenza religiosa considerando che accomuna due religioni, ma che di storico, non ha veramente nulla. Come vede le opinioni sull'argomento sono molteplici e con numerose e differenti sfumature. Discuterne il testo sarebbe come discutere di aria fritta considerando che chi crede ha assoluta certezza delle verità religiose e storiche espresse al suo interno, sono dogmi, e i dogmi non si discutono, si applicano e basta. Gli scettici invece ritengono quanto contenuto nel testo sia frutto di fantasie romanzate costruite attorno alla storia di un popolo, ma con enormi pecche se rapportate alla storia e all'evoluzione del nostro mondo. Ognuno resterà con le proprie idee e nessuno malgrado, alcune evidenze siano decisamente a favore degli scettici,  perché questi si affideranno a fatti scientificamente provati, mentre gli altri sosterranno senza dubbio di sorte i dogmi a cui sono legati. Vedi, l'uomo ha bisogno di credere in qualche cosa, ha iniziato a credere in un dio o in una dea perché non riusciva a spiegarsi fatti e accadimenti che oggi appaiono banali. Poi ha ampliato le proprie conoscenze ed ha cominciato a chiedersi come fosse possibile che esistesse tutto quanto lo circondava,  ed ha sospettato l'esistenza di un creatore. Infine si è posto il problema delle vita e della morte, e la morte gli è parsa una cose terribile e da qui ecco l'immaginazione finale, l'esistenza di un paradiso e di un inferno, del premio e del castigo, comunque in ogni caso una vita eterna per la stragrande maggioranza è sempre meglio del nulla, delle non esistenza, dello scomparire. Bene o male questo è stato  ed è il decorso di tutte le religioni, passate, presenti e forse future. Esiste un Dio? Inteso come creatore? Non posso averne la certezza come non posso avere la certezza del contrario, sono comunque certo che anche nel caso esistesse, nessuna delle religioni passate o presenti lo rappresenti, sono state tutte create per governare gli uomini, a volte a fin di bene per dare loro un indirizzo morale, altre volte solo per poterli governare, ma comunque sempre per soddisfare una sorta di potere. 

Comunque per quanto possa valere questa è solo la mia opinione personale, prendila come un'improbabile ipotesi.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sotto molti aspetti il tuo discorso non fa una grinza anzi in alcune riflessioni condivido. per esempio un paradiso e un inferno che conservano molte religione in svariate sfumature, oppure la possibilità di una vita eterna in cielo o sulla terra, o addirittura l'esistenza ipotetica di un Creatore. Ti faccio una mia personale riflessione: questo mese sul mensile di Focus a pag. 114 c'è un articolo sulla nostra galassia Via Lattea, e leggendo e guardando la sua infinita bellezza e maestosità mi è venuto da pensare alla grande Potenza di come sia venuta all'esistenza e pensare che questa nebulosa non è altro che una di miliardi. Allora mi sono ricordato di una frase scritta in Isaia 40:20 che dice: "alza gli occhi al cielo e osserva: chi ha creato queste cose"? Comunque non è facile credere, per questo la Bibbia da risalto in primis alla conoscenza, dopodiché ognuno può decidere cosa fare e a cosa credere. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/6/2020 in 17:45 , gianchi2020 ha scritto:

Sotto molti aspetti il tuo discorso non fa una grinza anzi in alcune riflessioni condivido. per esempio un paradiso e un inferno che conservano molte religione in svariate sfumature, oppure la possibilità di una vita eterna in cielo o sulla terra, o addirittura l'esistenza ipotetica di un Creatore. Ti faccio una mia personale riflessione: questo mese sul mensile di Focus a pag. 114 c'è un articolo sulla nostra galassia Via Lattea, e leggendo e guardando la sua infinita bellezza e maestosità mi è venuto da pensare alla grande Potenza di come sia venuta all'esistenza e pensare che questa nebulosa non è altro che una di miliardi. Allora mi sono ricordato di una frase scritta in Isaia 40:20 che dice: "alza gli occhi al cielo e osserva: chi ha creato queste cose"? Comunque non è facile credere, per questo la Bibbia da risalto in primis alla conoscenza, dopodiché ognuno può decidere cosa fare e a cosa credere. 

Vedi l'assurdo non è pensare che non possa o debba esserci un creatore, l'assurdo è pensare che lo abbia fatto esclusivamente per noi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si hai ragione, per ora a questo quesito non c'è una risposta concreta, come non esiste prova che ci sia un altro pianeta abitato da qualche forma di vita. Quindi fino a prova contraria, rimango dell'idea che Dio abbia creato le straordinarie bellezze dell'universo per il nostro godimento, ma dimostra anche la sua infinita potenza nell'ordine che ci sovrasta. Infatti nella lettera che scrisse Paolo ai romani si legge:" le sue invisibili qualità, la sua eterna potenza e divinità si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo perchè si comprendono dalle cose che ha fatto". Allora io mi chiedo...possibile che tanta potenza, tanta grandezza, noi esseri umani viviamo cosi pochi anni...e poi finisce tutto? E' tutto qua ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dio sta nell'assemblea divina;
egli giudica in mezzo agli dèi.

Apocalisse 4:4

Attorno al trono c'erano ventiquattro troni su cui stavano seduti ventiquattro anziani vestiti di vesti bianche e con corone d'oro sul capo.

Apocalisse 4:10

i ventiquattro anziani si prostrano davanti a colui che siede sul trono e adorano colui che vive nei secoli dei secoli e gettano le loro corone davanti al trono, dicendo:11 «Tu sei degno, o Signore e Dio nostro, di ricevere la gloria, l'onore e la potenza: perché tu hai creato tutte le cose, e per tua volontà furono create ed esistono».

e certo che Dio non ha creato solo il mondo angelico, ma anche molti altri essere spirituali che governano nel cosmo

è certo che l'uomo fatto ad immagine e somiglianza di Dio è stato creato per ricevere l'eternità, superiore agli angeli.

alla venuta di Gesù Cristo i morti in Cristo risorgeranno per l'eternità, beato e santo chi partecipa alla prima resurrezione.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"l'uomo fatto ad immagine e somiglianza di Dio è stato creato per ricevere l'eternità, superiore agli angeli." Dove e perchè  è scritto che l'uomo (alcuni, pochi) saranno superiori anche agli angeli quando risusciteranno in cielo? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No,alla fine tu sei stato condannato per avere Ucciso il ns Dio BEATO//

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 1/7/2020 in 15:36 , robyrossa236 ha scritto:

No,alla fine tu sei stato condannato per avere Ucciso il ns Dio BEATO//

Non riesco a capire il significato di questa frase, saresti cosi gentile da darmi qualche spiegazione ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963