Rimosso dal catalogo 'Via col Vento' è razzista e i social insorgono

Un portavoce di HBO MAX, ha dichiarato che l’azienda statunitense ha rimosso ‘Via col Vento‘ dal proprio catalogo. I motivi? Dicono che il film di Victor Flaming, vincitore di 8 oscar, rappresenti l’america razzista.

Il portavoce aggiunge che quando restituiranno il film metteranno in discussione le rappresentazioni storiche fornite dal film, denunciandole. Tuttavia ‘Via col Vento’ non subirà cambiamenti, perché se si cambiasse qualcosa sarebbe come ammettere che quei pregiudizi non fossero mai esistiti.

I commenti a questa decisione che ritengo anche io oltremodo stupida e assurda, sono esplosi sui social e sono di disapprovazione.
E' chiaro che un film che tratta della guerra di secessione americana non può che mostrare come vivevano e il razzismo dell'epoca, se si seguisse questo assurdo ragionamento dovremmo censurare tutti i film di storia che hanno mostrato il razzismo, il nazismo, la persecuzione degli Ebrei ad esempio.
Ulteriore beffa è che Via col Vento fece vincere l'Oscar alla prima attrice afroamericana che interpretava la balia Mammy
I film che raccontano un'epoca sono documenti storici, andrebbero tutelati altro che censurati! 
Le proteste per il caso Floyd hanno obnubilato le menti. Che ne pensi?

E' razzista”, dopo le statue cancellato il film 'Via col vento' | Vøx

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

1 ora fa, anniblu ha scritto:

Che ne pensi?

penso che queste assurdità non accadono solo negli USA; in Italia c'è questa canzone che fu presentata al festival di Sanremo https://www.youtube.com/watch?v=Nu5EbVpOZLQ adesso sarebbe censurata e non sarebbe ammessa a partecipare perché la parola "zingara" non si può più dire.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

penso che queste assurdità non accadono solo negli USA; in Italia c'è questa canzone che fu presentata al festival di Sanremo https://www.youtube.com/watch?v=Nu5EbVpOZLQ adesso sarebbe censurata e non sarebbe ammessa a partecipare perché la parola "zingara" non si può più dire.....

queste assurdità però non avvengono solo  negli USA o in Italia, ci sono anche nella vicina Svizzera dove una industria che produce cioccolatini si è vista costretta a cambiare il nome  a un suo prodotto  https://www.varesenews.it/2020/06/razzismo-migros-ritira-moretti-dai-supermercati/936827/

In Italia il cognome Moretti è molto diffuso, cosa facciamo obblighiamo le persone a cambiare il cognome per non offendere? e chi si chiama con i cognomi Neri, ***, Negrini, Morelli, adesso li obblighiamo tutti a cambiare  il cognome?... ma dove è finito il buonsenso?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963