Travaglio e’ diventato garantista ...

Inviata (modificato)

Inizialmente non ci credevo , poi ho letto bene ed invece e’ vero : Appena l’innominato (Renzi , nda) ha osato attaccare un suo amico anch’esso manettaro come lui , il pregiudicato Travaglio e’ scattato in piedi al grido :” Ma come si permette “. Accecato dall’amore verso il giudice più forcaiolo dei forcaioli (Davigo) , quello che reputa una perdita di tempo aspettare le sentenze per giudicare , Calandrino sembrava Sanchino quando invita il sig Frizz a starsene zitto zitto ed il Cazzaro di Napoli quando vuol dare una pedata nel Kulo al 90% della popolazione italiana che non la pensa come lui. Quindi per Calandrino , Renzi non si deve permettere di giudicare Davigo. E non deve farlo perché Davigo e’ un manettaro come lui e se ci fosse la necessità , Travaglio, potrebbe fare anche il Pentito. La memoria recente andrebbe alle dichiarazioni di Renzi su quei differimenti di pena di detenuti che lui, come Travaglio e il fior fiore dei tagliagole politico-giornalistici definiva scarcerazioni facili di mafiosi. Solo che Travaglio non vuole  Renzi al suo tavolo, ed allora se Renzi diventa un tagliatore di gole, lui diventa un agnellino garantista . Insomma, un guazzabuglio di opportunità . Perché non sia mai detto che Renzi sia invitato allo stesso tavolo dove già siedono i Davigo , gli Ingroia e i Di Matteo . Insomma tutti coloroche credono che il sospetto non sia solo che l’anticamera della verità , quelli che credono ( insieme ai grillini ed alla testadiminkia il Cazzaro di Napoli ) che quel che conta e’ il principio di colpevolezza e non l’art 27 della Costituzione , quell’idio ti per cui la pena significa solo pena in carcere e quindi bisogna costruire carceri su carceri , quelle testadiminkia che vorrebbero introdurre anche nel caffellatte l’agente provocatore e perché no, un piccolo trojan. Solo che ora , il Travaglio diventato garantista per difendere Davigo , non vuole Renzi nemmeno al tavolo dei ...garantisti . Perché secondo Calandrino ( ed anche per qualcun altro sul forum ) fu lui che voleva far licenziare i “furbetti del cartellino” . Ed allora Renzi  e’ un giustizialista e non può sedersi con i garantisti . Ed ora Travaglio si scaglia contro la gogna mediatica che si scateno’ contro quei 47 poveretti e soprattutto per quel poveretto poi assolto perché il fatto non sussiste . A Calandrino viene da piangere ( anche al Cazzaro di Napoli , nda) al pensiero di quanto deve essere stata dura la vita di un individuo sbeffeggiato ed irriso perché timbrava in mutande . Onestanente mi viene da ridere anche a me se penso alle centinaia di persone fatte oggetto dal Falso Quotidiano delle piu’ vergognose accuse e poi finite nel nulla . Conclusioni : Travaglio e’ il solito pezzodimmerda e spero si sia compresa la metafora del titolo . A lui piace , tutti i giorni, scrivere sulla carta igienica che si vende nelle edicole con il nome il Falso Quotidiano, far tintinnare le manette . Soprattutto verso quegli amministratori pubblici che osano criticare un altro suo perduto amore che chiamasi Giuseppi Conte ( qui e’ una bella lotta a forza di Slurp con il Cazzaro napoletano , nda). Travaglio e’ e sempre sarà uno sporco giustizialista basta che non gli tocchino e gli contestino Davigo . E’ bastato che Renzi gli abbia accusato di confondere giustizia e giustizialismo perché sia andato fuori di testa come una ochetta . Marchino , pensa alle manette tue che allo Stato di diritto ci pensano le persone oneste . Come lo e’ anche Renzi che ha la fedina penale immacolata e non come te che hai 13 condanne definitive.  Saluti 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

Quindi Travaglio assomiglia a ser torsolo di cazzaro da Pisa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo Sanchino!! da una mente eccelsa come la sua , mi aspettavo un post come questo. Lei non tradisce mai !!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Inizialmente non ci credevo , poi ho letto bene ed invece e’ vero : Appena l’innominato (Renzi , nda) ha osato attaccare un suo amico anch’esso manettaro come lui , il pregiudicato Travaglio e’ scattato in piedi al grido :” Ma come si permette “. Accecato dall’amore verso il giudice più forcaiolo dei forcaioli (Davigo) , quello che reputa una perdita di tempo aspettare le sentenze per giudicare , Calandrino sembrava Sanchino quando invita il sig Frizz a starsene zitto zitto ed il Cazzaro di Napoli quando vuol dare una pedata nel Kulo al 90% della popolazione italiana che non la pensa come lui. Quindi per Calandrino , Renzi non si deve permettere di giudicare Davigo. E non deve farlo perché Davigo e’ un manettaro come lui e se ci fosse la necessità , Travaglio, potrebbe fare anche il Pentito. La memoria recente andrebbe alle dichiarazioni di Renzi su quei differimenti di pena di detenuti che lui, come Travaglio e il fior fiore dei tagliagole politico-giornalistici definiva scarcerazioni facili di mafiosi. Solo che Travaglio non vuole  Renzi al suo tavolo, ed allora se Renzi diventa un tagliatore di gole, lui diventa un agnellino garantista . Insomma, un guazzabuglio di opportunità . Perché non sia mai detto che Renzi sia invitato allo stesso tavolo dove già siedono i Davigo , gli Ingroia e i Di Matteo . Insomma tutti coloroche credono che il sospetto non sia solo che l’anticamera della verità , quelli che credono ( insieme ai grillini ed alla testadiminkia il Cazzaro di Napoli ) che quel che conta e’ il principio di colpevolezza e non l’art 27 della Costituzione , quell’idio ti per cui la pena significa solo pena in carcere e quindi bisogna costruire carceri su carceri , quelle testadiminkia che vorrebbero introdurre anche nel caffellatte l’agente provocatore e perché no, un piccolo trojan. Solo che ora , il Travaglio diventato garantista per difendere Davigo , non vuole Renzi nemmeno al tavolo dei ...garantisti . Perché secondo Calandrino ( ed anche per qualcun altro sul forum ) fu lui che voleva far licenziare i “furbetti del cartellino” . Ed allora Renzi  e’ un giustizialista e non può sedersi con i garantisti . Ed ora Travaglio si scaglia contro la gogna mediatica che si scateno’ contro quei 47 poveretti e soprattutto per quel poveretto poi assolto perché il fatto non sussiste . A Calandrino viene da piangere ( anche al Cazzaro di Napoli , nda) al pensiero di quanto deve essere stata dura la vita di un individuo sbeffeggiato ed irriso perché timbrava in mutande . Onestanente mi viene da ridere anche a me se penso alle centinaia di persone fatte oggetto dal Falso Quotidiano delle piu’ vergognose accuse e poi finite nel nulla . Conclusioni : Travaglio e’ il solito pezzodimmerda e spero si sia compresa la metafora del titolo . A lui piace , tutti i giorni, scrivere sulla carta igienica che si vende nelle edicole con il nome il Falso Quotidiano, far tintinnare le manette . Soprattutto verso quegli amministratori pubblici che osano criticare un altro suo perduto amore che chiamasi Giuseppi Conte ( qui e’ una bella lotta a forza di Slurp con il Cazzaro napoletano , nda). Travaglio e’ e sempre sarà uno sporco giustizialista basta che non gli tocchino e gli contestino Davigo . E’ bastato che Renzi gli abbia accusato di confondere giustizia e giustizialismo perché sia andato fuori di testa come una ochetta . Marchino , pensa alle manette tue che allo Stato di diritto ci pensano le persone oneste . Come lo e’ anche Renzi che ha la fedina penale immacolata e non come te che hai 13 condanne definitive.  Saluti 

Renzi avrà pure la fedina penale pulita..e Travaglio potrà essere un forcaiolo..ma entrambi arzigogolano teoremi..a dir poco da censura...hanno la coscienza sporca perché faziosi come un estremista di sinistra...sbandierano la loro verità...dileggiando..irridendo con.comprovata cattiveria intrisa da sterili e futili motivi..li accomuna il sarcasmo sprezzante...difatti non hanno un grande consenso e seguito (ciascuno) dietro di loro...lo dimostrano le poche tirature del fatto...e i sondaggi elettorali di Iv.

Il vostro affezzionatissimo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Inizialmente non ci credevo , poi ho letto bene ed invece e’ vero : Appena l’innominato (Renzi , nda) ha osato attaccare un suo amico anch’esso manettaro come lui , il pregiudicato Travaglio e’ scattato in piedi al grido :” Ma come si permette “. Accecato dall’amore verso il giudice più forcaiolo dei forcaioli (Davigo) , quello che reputa una perdita di tempo aspettare le sentenze per giudicare , Calandrino sembrava Sanchino quando invita il sig Frizz a starsene zitto zitto ed il Cazzaro di Napoli quando vuol dare una pedata nel Kulo al 90% della popolazione italiana che non la pensa come lui. Quindi per Calandrino , Renzi non si deve permettere di giudicare Davigo. E non deve farlo perché Davigo e’ un manettaro come lui e se ci fosse la necessità , Travaglio, potrebbe fare anche il Pentito. La memoria recente andrebbe alle dichiarazioni di Renzi su quei differimenti di pena di detenuti che lui, come Travaglio e il fior fiore dei tagliagole politico-giornalistici definiva scarcerazioni facili di mafiosi. Solo che Travaglio non vuole  Renzi al suo tavolo, ed allora se Renzi diventa un tagliatore di gole, lui diventa un agnellino garantista . Insomma, un guazzabuglio di opportunità . Perché non sia mai detto che Renzi sia invitato allo stesso tavolo dove già siedono i Davigo , gli Ingroia e i Di Matteo . Insomma tutti coloroche credono che il sospetto non sia solo che l’anticamera della verità , quelli che credono ( insieme ai grillini ed alla testadiminkia il Cazzaro di Napoli ) che quel che conta e’ il principio di colpevolezza e non l’art 27 della Costituzione , quell’idio ti per cui la pena significa solo pena in carcere e quindi bisogna costruire carceri su carceri , quelle testadiminkia che vorrebbero introdurre anche nel caffellatte l’agente provocatore e perché no, un piccolo trojan. Solo che ora , il Travaglio diventato garantista per difendere Davigo , non vuole Renzi nemmeno al tavolo dei ...garantisti . Perché secondo Calandrino ( ed anche per qualcun altro sul forum ) fu lui che voleva far licenziare i “furbetti del cartellino” . Ed allora Renzi  e’ un giustizialista e non può sedersi con i garantisti . Ed ora Travaglio si scaglia contro la gogna mediatica che si scateno’ contro quei 47 poveretti e soprattutto per quel poveretto poi assolto perché il fatto non sussiste . A Calandrino viene da piangere ( anche al Cazzaro di Napoli , nda) al pensiero di quanto deve essere stata dura la vita di un individuo sbeffeggiato ed irriso perché timbrava in mutande . Onestanente mi viene da ridere anche a me se penso alle centinaia di persone fatte oggetto dal Falso Quotidiano delle piu’ vergognose accuse e poi finite nel nulla . Conclusioni : Travaglio e’ il solito pezzodimmerda e spero si sia compresa la metafora del titolo . A lui piace , tutti i giorni, scrivere sulla carta igienica che si vende nelle edicole con il nome il Falso Quotidiano, far tintinnare le manette . Soprattutto verso quegli amministratori pubblici che osano criticare un altro suo perduto amore che chiamasi Giuseppi Conte ( qui e’ una bella lotta a forza di Slurp con il Cazzaro napoletano , nda). Travaglio e’ e sempre sarà uno sporco giustizialista basta che non gli tocchino e gli contestino Davigo . E’ bastato che Renzi gli abbia accusato di confondere giustizia e giustizialismo perché sia andato fuori di testa come una ochetta . Marchino , pensa alle manette tue che allo Stato di diritto ci pensano le persone oneste . Come lo e’ anche Renzi che ha la fedina penale immacolata e non come te che hai 13 condanne definitive.  Saluti 

Vede che avevo ragione ? 

Davigo è un giustizialista integrale. Fa il lavoro del PM che DEVE mandare gli imputati in galera (se ci riesce con prove ritenute sufficienti dai Giudici).

Renzi e Travaglio lo sono a giorni alterni.

Travaglio è giustizialista quando si tratta di pateracchi tra Lotti e Palamara, mentre è garantista con i vigili urbani;

Renzi fu giustizialista con i vigili urbani, ma è garantista per i pateracchi tra Lotti e Palamara.

Entrambi giustizialisti o garantisti solo in base alle loro convenienze. O no ?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ottimo Sanchino!! da una mente eccelsa come la sua , mi aspettavo un post come questo. Lei non tradisce mai !!

 

Non vale la pena perdere tempo per ribadire che lei non è garantista ma un piccolo giustizialista, ser torsolo di maggiordomo da Pisa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto avere la fedina penale immacolata e’ già molto meglio di chi non può dire la stessa cosa . Dopodiché parla di teoremi , giusto ?? Ecco , per favore , me ne potrebbe citare qualcuno?? Faccia lei , scelga quello che le pare e piace , perché se non lo fa lei e’ un bufalaro . Dopodiché mi citi qualche episidio in cui Renzi avrebbe dileggiato ed irriso con comprovata cattiveria qualcuno . Anche qui vale quel che ho detto sopra . Infine , dopo aver affermato che i sondaggi non contano un caz.z.o,  stia più attento alla grammatica quando , affezzzzionatamente , saluta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Vede che avevo ragione ? 

Davigo è un giustizialista integrale. Fa il lavoro del PM che DEVE mandare gli imputati in galera (se ci riesce con prove ritenute sufficienti dai Giudici).

Renzi e Travaglio lo sono a giorni alterni.

Travaglio è giustizialista quando si tratta di pateracchi tra Lotti e Palamara, mentre è garantista con i vigili urbani;

Renzi fu giustizialista con i vigili urbani, ma è garantista per i pateracchi tra Lotti e Palamara.

Entrambi giustizialisti o garantisti solo in base alle loro convenienze. O no ?

Siamo ancora a sto punto ?? Annamo bene . Intervengo di nuovo cercando di spiegarmi meglio e cio’ vale pure per l’idio ta Sanchino che non mancherà di leggere :  Lei  continua a mettere sullo stesso piano e parificare 2 cose che tra loro non c’entrano niente . Un conto e’ una sanzione amministrativa , un conto e’ una condanna penale . La sanzione amministrativa che invoca Renzi per i furbetti del cartellino si esplica a seconda della gravità del fatto . Si va dal semplice richiamo verbale , a quello scritto fino al licenziamento. Ma non e’ mai definitivo se non interviene un giudice del lavoro che valuta , sente i testimoni. acquisisce prove a discarico, guarda i filmati quando ci sono. Quindi si può , come nel caso di Sanremo, per 7 dei 47 imputati essere reintegrati .  Quello che auspica Davigo e’ diverso : Secondo lui la percezione del Giudice e’ sacra . Si puo’condannare anche sulla base degli indizi e mancanti le prove , il grado di Giyduzio potrebbe fermarsi ad uno , la prescrizione non esiste , gli avvocati difensori sono un inutile orpello . Insomma , un processo tipo URSS , Cina , Thailandia e roba simile dove il verdetto e’ già scritto prima ancora che inizi il processo . Di sicuro , con Davigo . Il dipendente che timbrava in mutande invece di essere reintegrato , ora se ne stava nel carcere di Sestri Levante . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Siamo ancora a sto punto ?? Annamo bene . Intervengo di nuovo cercando di spiegarmi meglio e cio’ vale pure per l’idio ta Sanchino che non mancherà di leggere :  Lei  continua a mettere sullo stesso piano e parificare 2 cose che tra loro non c’entrano niente . Un conto e’ una sanzione amministrativa , un conto e’ una condanna penale . La sanzione amministrativa che invoca Renzi per i furbetti del cartellino si esplica a seconda della gravità del fatto . Si va dal semplice richiamo verbale , a quello scritto fino al licenziamento. Ma non e’ mai definitivo se non interviene un giudice del lavoro che valuta , sente i testimoni. acquisisce prove a discarico, guarda i filmati quando ci sono. Quindi si può , come nel caso di Sanremo, per 7 dei 47 imputati essere reintegrati .  Quello che auspica Davigo e’ diverso : Secondo lui la percezione del Giudice e’ sacra . Si puo’condannare anche sulla base degli indizi e mancanti le prove , il grado di Giyduzio potrebbe fermarsi ad uno , la prescrizione non esiste , gli avvocati difensori sono un inutile orpello . Insomma , un processo tipo URSS , Cina , Thailandia e roba simile dove il verdetto e’ già scritto prima ancora che inizi il processo . Di sicuro , con Davigo . Il dipendente che timbrava in mutande invece di essere reintegrato , ora se ne stava nel carcere di Sestri Levante . 

"Quello che auspica Davigo e’ diverso : Secondo lui la percezione del Giudice e’ sacra . Si puo’condannare anche sulla base degli indizi..."

A) il verbo CONDANNARE lo usa solo lei. Non lo hanno usato né Renzi, né Davigo. Il primo parlò di LICENZIARE, il secondo di DIMISSIONARE.

Entrambi con riferimento al PUBBLICO DIPENDENTE/*** imputati in procedimenti penali.

B) nel nostro CPP all'art. 192 è precisato tutto quanto necessario per provare un fatto attraverso gli indizi.

Che se GRAVI, PRECISI E CONCORDANTI possono condurre a una sentenza di condanna.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo che la leggo torsolo di giustizialista pisano.

Licenziamo Davigo che non la pensa come pensa Leopoldino il grande.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei si dà troppa importanza . Pensavo al suo padrone il Cazzaro di Napoli . Lei e’ solo un idio ta . Il Cazzaro oltre che idio ta e’ pure un creti no !! Lei lotta per raggiungerlo ma ancora e’ un po’ indietro . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Stiamo cercando di raggiungerla ser torsolo di cazzaro da Pisa, ma lei con il solito scatto di sinapsi arrugginite ci sfugge sempre.

Lei, dobbiamo riconoscerlo sia io che il mio padrone, è un emerito imbe-cille vuotatore di pitali.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963