diretoinreto non lo dice...eppure è un extra....

Cinque anni fa era arrivato in Italia dal lontano Pakistan con la speranza di costruirsi un futuro. Era fuggito dalla povertà estrema per vivere più dignitosamente. Ed invece Adnan Siddique, qui, in italia ha trovato la morte. Ucciso a coltellate per avere difeso alcuni braccianti vittime di caporalato. Aveva convinto alcuni di loro a denunciare gli sfruttatori. E per questo è stato ucciso senza pietà.
Nessuno ne parlerà, perché non fa notizia un giovane di 32 anni che non c'è più perché difendeva i più deboli. Eppure il suo coraggio e il suo altruismo meriterebbero di essere quantomeno ricordati. Ciao Adnan, e grazie di non esserti girato dall'altra parte per far finta di nulla.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963