fotografia della italia

Inviata (modificato)

 

le poltrone politiche hanno radici profonde

 

L'attaccamento alla poltrona dei politici Italiani - YouTube

 

difficile estirparle neppure con la ruspa

 

 

 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

40 messaggi in questa discussione

altro topic di successo, molto, molto originale.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molte vignette sono condivisibili, peccato che il "governo" Salvini sia durato poco, altrimenti chissà quante altre vignette avrebbe potuto aggiungere, sig auto da sabbia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro D/B, da qualche giorno il pulsante "Mi piace" non mi funziona. Ho scaricato l'ultima versione di Chrome e succede lo stesso. Non so a te. Comunque metto un convinto mi piace a tutti i tuoi post di questa discussione (in particolare quello con il lupo) eccetto quello dell'Africa che mi pare un po' banale. Certo non possiamo ospitare tutti gli africani ma una mano possiamo darla anche noi. Per giunta desertificare un continente bellissimo e potenzialmente ricco (o almeno autosufficiente) sarebbe un grosso peccato. Come ho accennato in passato, basterebbe ricoprire poco più dell'1% della superficie del deserto del Sahara di pannelli solari (neppure quelli più efficienti e costosi) per coprire l'intero fabbisogno energetico mondiale (non solo quello elettrico!). Il costo dell'opera sarebbe astronomico ma non proibitivo: circa il 10% del PIL annuo mondiale. Ma pensa quanti milioni di posti di lavoro si potrebbero creare sul posto. Poi non dimentichiamo che i nostri più lontani antenati vivevano tutti in Africa e avevano tutti la pelle nera (poi ci siamo gradualmente schiariti vivendo in posti meno assolati).

Saluti 

https://www.forbes.com/sites/quora/2016/09/22/we-could-power-the-entire-world-by-harnessing-solar-energy-from-1-of-the-sahara/#1ff0af09d440

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, dune-buggi ha scritto:

ali baba

 

 

E tutti "neri"...che in questi periodi vanno alla grande...:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ciao Fosforo da d/b e buona domenica mattina a tutto il gruppo. Come motore di ricerca uso poco “crome” e molto “firefox”. A volte anche a me si blocca il “mi piace”, riprovo dopo due giorni e funziona. Tempo fa, era il periodo della Milano Expo, su “ge nio” avevo diverse volte scritto che le multi nazionali della agricoltura (caffaro monsanto), del petrolio, della chimica in genere, stavano distruggendo la agricoltura su base delle popolazioni africane per farci le proprie speculazioni con le mono colture ad uso industriale. (numerosi scritti sono stati cancellati ed altri sono rimasti). Ilaria Alpi e Mirian Hirovatin sono stati sparati poiché indagavano su vari argomenti scottanti, tra i quali anche i rifiuti tossici che vengono inviati in Africa per essere smontati, e su certe “ong / onlus” un poco strane. - ho di proposito scelto vignette “neutre” senza riferimenti ad alcun politico italico. Essi sono da considerare come un mazzo di carte, comunque le mescoli sempre quelle rimangono ed escono in ordine a volte “casuale” ed a volte in ordine “causale”. Interessante la vignetta con il lupo dedicata a Edward R. Murrow - Ciao A presto da d/b a tutto il gruppo. 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

temporale notturno - in queste zone è abbastanza normale - buona serata voi tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/6/2020 in 20:49 , dune-buggi ha scritto:

adesso capite perché

 

 

SONO  SOLO   I FASCIO DESTRI   che  lo  dicono  ,  di certo   gli  Africani  stanno meglio  altrove  specialmente   se   ci  sono celoduri  in  giro ,   a  proposito  ad  invadere   l' Africa  e  fare  milioni  di  morti  ed  impoverirla  sono  proprio    gli  europei  e   gli  Italiani   ci hanno  messo  di  suo ... Libia , somalia  Eritrea  ed Etiopia  tanto  per  non  dimenticare ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

10 ore fa, pm610 ha scritto:

SONO  SOLO   I FASCIO DESTRI   che  lo  dicono  ,  di certo   gli  Africani  stanno meglio  altrove  specialmente   se   ci  sono celoduri  in  giro ,   a  proposito  ad  invadere   l' Africa  e  fare  milioni  di  morti  ed  impoverirla  sono  proprio    gli  europei  e   gli  Italiani   ci hanno  messo  di  suo ... Libia , somalia  Eritrea  ed Etiopia  tanto  per  non  dimenticare ...

Simpatico signor “seicentodieci”, un cordiale saluto da d/b – cortesemente, informi il compositore degli scritti da lei pubblicati di informarsi e documentarsi meglio. Numerose volte (era il periodo di Milano Expo) ho scritto che le multinazionali della agricoltura (monsanto / caffaro / ed altre) hanno distrutto la agricoltura di base delle delle minoranze africane per metterci le proprie mono colture: Cosa dire poi delle industrie tessili (lino, cotone, canapa, ed altre) che hanno contribuito alla distruzione del suolo agricolo. Oppure le industrie petrolifere che hanno prima desertificato per farci i pozzi di petrolio e poi le mono colture di (finto) bio carburanti. Oppure il coltan (il coltan è il componente fondamentale per i maxi computer e super telefonini usati da tutti i ragazzini tecnologici, quindi anche da suo figlio). Oppure i rifiuti tecnici e tecnologici che dal mondo intero vengono mandati in Africa per essere smontati e riciclati. Per cortesia, signor seicentodieci, informi il compositore degli scritti da lei pubblicati che NON si tratta di destra o di sinistra, si tratta di schiavismo speculativo. Coloro i quali dirigono a bacchetta lo schiavismo speculativo … stranamente non sono i giovani, ma certi vecchietti ultra ricchi che finanziano certe finte “ong / onlis” che mandano al fronte delle ragazzine allo sbaraglio. Verranno poi rapite da certe organizzazioni (di sinistra) e con il riscatto governativo verranno comperate nuove armi per le guerriglie (di sinistra). - un cordiale saluto a lei, signor seicentodieci, ma nessun saluto al compositore degli scritti da lei pubblicati. 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/6/2020 in 18:17 , dune-buggi ha scritto:

 

le poltrone politiche hanno radici profonde

 

L'attaccamento alla poltrona dei politici Italiani - YouTube

 

difficile estirparle neppure con la ruspa

 

 

 

Il poltronismo è un cancro della politica italiana..colpisce sia destra che sinistra..eredità delle vecchie generazioni di statisti..i privilegi acquisiti come l'immunità parlamentare..le scorte..auto blu..sono dure a morire..il fatto di avere la faccia tosta di ripresentarsi davanti agli italiani dopo aver fallito ogni obiettivo..fa della classe politica..un accozzaglia di furbetti e parassiti..il nuovo che è come il vecchio..cambia solamente immagine..faccia da protagonista..fumo negli occhi per chi guarda ..ascolta..e spera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Il poltronismo è un cancro della politica italiana..colpisce sia destra che sinistra..eredità delle vecchie generazioni di statisti..i privilegi acquisiti come l'immunità parlamentare..le scorte..auto blu..sono dure a morire..il fatto di avere la faccia tosta di ripresentarsi davanti agli italiani dopo aver fallito ogni obiettivo..fa della classe politica..un accozzaglia di furbetti e parassiti..il nuovo che è come il vecchio..cambia solamente immagine..faccia da protagonista..fumo negli occhi per chi guarda ..ascolta..e spera

il nepotismo, il passaggio delle consegne dal nonno politico al nipote parassita e mantenuto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simpatico signor “seicentodieci”, un cordiale saluto da d/b – cortesemente, informi il compositore degli scritti da lei pubblicati di informarsi e documentarsi meglio. Numerose volte (era il periodo di Milano Expo) ho scritto che le multinazionali della agricoltura (monsanto / caffaro / ed altre) hanno distrutto la agricoltura di base In che consisteva l'agricoltura di base? Con quali culture le multinazionali hanno distrutto la cultura di base?

delle delle minoranze africane per metterci le proprie mono colture: Quali monoculture? 

Cosa dire poi delle industrie tessili (lino, cotone, canapa, ed altre) che hanno contribuito alla distruzione del suolo agricolo. Perchè queste culture distruggono il suolo agricolo?

Oppure le industrie petrolifere che hanno prima desertificato per farci i pozzi di petrolio Si spieghi meglio sig auto da sabbia prima di fare un pozzo bisogna desertificare la zona? Cioè non deve più crescere un filo d'erba? 

e poi le mono colture di (finto) bio carburanti. Monoculture per bio-carburanti in zona desertificata?

Oppure il coltan (il coltan è il componente fondamentale per i maxi computer e super telefonini usati da tutti i ragazzini tecnologici, quindi anche da suo figlio). Le zone dove viene estratto il coltan non sono controllate dai signori della guerra? E allora chi produce batterie per smarphone non occorre che mandino verginelle da rapire per poi chiedere il riscatto, è sufficiente che strapaghino l'estrazione perchè i signori della guerra si comperino le armi, magari quelle nostre. E se sono senza armi che signori della guerra sarebbero?

Oppure i rifiuti tecnici e tecnologici che dal mondo intero vengono mandati in Africa per essere smontati e riciclati. Ha visto come è piccola l'Italia confronto l'Africa? Dove si portano i rifiuti? dove c'è posto. E in Africa c'è tanto posto, che i signori della guerra possono sfruttare per comperare i cannoni.

Per cortesia, signor seicentodieci, informi il compositore degli scritti da lei pubblicati che NON si tratta di destra o di sinistra, si tratta di schiavismo speculativo. No si tratta di finanziamento ai signori della guerra.

Coloro i quali dirigono a bacchetta lo schiavismo speculativo … stranamente non sono i giovani, ma certi vecchietti ultra ricchi che finanziano certe finte “ong / onlis” che mandano al fronte delle ragazzine allo sbaraglio. A quanto pare lo schiavismo speculativo fatto da chi non è proprio tanto vecchio (rifiuti, estrazioni minerali, agricoltura selettiva) favoriscono (anche) le organizzazioni criminali africane.

Verranno poi rapite da certe organizzazioni (di sinistra) e con il riscatto governativo verranno comperate nuove armi per le guerriglie (di sinistra). Infatti ogni giorno paghiamo riscatti a causa delle verginelle (di sinistra) piantate come monocultura in terra africana per rovinare i loro terreni agricoli e per traformarle in islamiche da importare in Italia con il mitra sotto il velo.

- un cordiale saluto a lei, signor seicentodieci, ma nessun saluto al compositore degli scritti da lei pubblicati. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Simpatico signor Risata, la porti un bacione a Firenze (anzi a Pisa, dal suo amico giornalaio). Come procede nella vallata del Piave in zona bellunese, da alcuni suoi scritti sto individuando le coordinate più precise. Da come scrive, mi sembra di sentire le conferenze di due signori della televisione, quelli che vendono diete in grado di durare più cento anni. Quasi come la madre, la figlia, il mago brasiliano. Stesso modo di parlare, scrivere, raccontare le favole. Peccato che le favole del “Cremlino” siano state sostituite con le favole del “cremino” da succhiare direttamente dal tubetto, senza adoperare il cucchiaino. Simpatico signor Risata, provi a dedicarsi alla pubblicità di spazzole multi uso e multi ruolo … scarpe, denti, mattonelle stradali … la fantasia e la creatività le trova sotto le foglie dei cavoli. Nel frattempo in zona casello autostrada ventisette / ventotto ieri vi è stata una pioggia intensa e copiosa. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963