Italia paese per pensionati

Non è un caso che lo stivale ha una vita media tra le più alte del mondo..sicuramente ottima prospettiva..ma d'altro canto..paese vecchio e stantio..buono per qualche facoltoso anziano straniero a vivere in un piccolo Borgo immerso nel verde e lontano dal caos delle grandi metropoli ...invece se la fascia  é giovane..intelligente..intraprendente..ambizioso..l'Italia non è il luogo giusto..sta troppo stretta a chi deve crescere e progredire 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

31 messaggi in questa discussione

40 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Non è un caso che lo stivale ha una vita media tra le più alte del mondo..sicuramente ottima prospettiva..ma d'altro canto..paese vecchio e stantio..buono per qualche facoltoso anziano straniero a vivere in un piccolo Borgo immerso nel verde e lontano dal caos delle grandi metropoli ...invece se la fascia  é giovane..intelligente..intraprendente..ambizioso..l'Italia non è il luogo giusto..sta troppo stretta a chi deve crescere e progredire 

Mo che ce l'hai puro spiegato

perché nun prenni er treno

e te na vai 'n d'n' artro stato?

Ma visto che l'Italia te sta stretta

potresti annattene

puro 'n bicicletta.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pasquino.xxl ha scritto:

Mo che ce l'hai puro spiegato

perché nun prenni er treno

e te na vai 'n d'n' artro stato?

Ma visto che l'Italia te sta stretta

potresti annattene

puro 'n bicicletta.

 

Può sembrare una questione privata o personale..ma chi pensa che l'Italia sia come  l'America può alzare la mano..si intende a livello di opportunità...poi su altre cose se ne può discutere..devo dedurre che il sig. Pasquino è un patriota..a cui va tutto bene..sono contento per lui..come dice l'inno di Mameli?? "Fratelli d'Italia..l'Italia sé desta ..cingiamoci a corte..siam pronti alla morte..siam pronti alla morte l'Italia chiamo'"..bene  se qualcuno vuol mettersi in prima fila..ed è pronto a.passare a miglior vita..per la patria.. si faccia avanti..sig.pasquino lei è un volontario??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Può sembrare una questione privata o personale..ma chi pensa che l'Italia sia come  l'America può alzare la mano..si intende a livello di opportunità...poi su altre cose se ne può discutere..devo dedurre che il sig. Pasquino è un patriota..a cui va tutto bene..sono contento per lui..come dice l'inno di Mameli?? "Fratelli d'Italia..l'Italia sé desta ..cingiamoci a corte..siam pronti alla morte..siam pronti alla morte l'Italia chiamo'"..bene  se qualcuno vuol mettersi in prima fila..ed è pronto a.passare a miglior vita..per la patria.. si faccia avanti..sig.pasquino lei è un volontario??

Guarda che sbaji tutto e nun me leggi

perchè a l'Italia sta sempre a fa i conteggi

ma nun me piace tutta quelle gente

che sta a parla' de tutto e nun fa gnente

quelli che s'alzan sempre sopra di tutti

perché so' sempre l'altri ad esse' brutti

capaci solo de sta a spuntà sentenze

de di' con garbo solo du scemenze

vojia e non vojia sor sacco de letame 

ma puro lei fa parte der ciarpane

e che ortre ttutto e senza scuse

c'ha d'avecce le idee morto confuse

io nun so volontario sto gia morto

e nun pe fa ripicca o dalle torto

ma sarebbe mejo che sta qui a vole' strafare

se n'annasse  'n poco a lavorare.

Ma nun vojio faje perde n'atro tempo

e m'accomiato dentro ar fuscio der vento

ma un urtimo consijo me consenta

su Marte stanno a sollecita' la sua presenza.

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, refusi ha scritto:

Guarda che sbaji tutto e nun me leggi

perchè a l'Italia sta sempre a fa i conteggi

ma nun me piace tutta quelle gente

che sta a parla' de tutto e nun fa gnente

quelli che s'alzan sempre sopra di tutti

perché so' sempre l'altri ad esse' brutti

capaci solo de sta a spuntà sentenze

de di' con garbo solo du scemenze

vojia e non vojia sor sacco de letame 

ma puro lei fa parte der ciarpane

e che ortre ttutto e senza scuse

c'ha d'avecce le idee morto confuse

io nun so volontario sto gia morto

e nun pe fa ripicca o dalle torto

ma sarebbe mejo che sta qui a vole' strafare

se n'annasse  'n poco a lavorare.

Ma nun vojio faje perde n'atro tempo

e m'accomiato dentro ar fuscio der vento

ma un urtimo consijo me consenta

su Marte stanno a sollecita' la sua presenza.

Hahaha. Sbagliato Nik? Può capitare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Hahaha. Sbagliato Nik? Può capitare...

già :S ho svelato gli altarini, peccato .a magari si rimedia o no? stttttttttttttttt

che strano non mi fanno cancellare... vabbè  

 

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, refusi ha scritto:

già :S ho svelato gli altarini, peccato .a magari si rimedia o no? stttttttttttttttt

che strano non mi fanno cancellare... vabbè  

 

refu' si pproprio n'imranato

ccì tua  >:(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, pasquino.xxl ha scritto:

refu' si pproprio n'imranato

ccì tua  >:(

:$  pasquì, scusa so' 'nciampato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, refusi ha scritto:

già :S ho svelato gli altarini, peccato .a magari si rimedia o no? stttttttttttttttt

che strano non mi fanno cancellare... vabbè  

 

Certo. E quella che mi cancellava con la scopa nell'altro sito e di cui non ricordo il nome esiste ancora?

Comunque la soluzione migliore per rimediare, secondo me, è pensare alla salute. O, ancora meglio, alle donne.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Non è un caso che lo stivale ha una vita media tra le più alte del mondo..sicuramente ottima prospettiva..ma d'altro canto..paese vecchio e stantio..buono per qualche facoltoso anziano straniero a vivere in un piccolo Borgo immerso nel verde e lontano dal caos delle grandi metropoli ...invece se la fascia  é giovane..intelligente..intraprendente..ambizioso..l'Italia non è il luogo giusto..sta troppo stretta a chi deve crescere e progredire 

La medicina in Italia é un'eccellenza, ha allungato la vita media.

Per quanto riguarda il resto immagino che lei scriva dall'estero, l'ho capito subito che é un giovane..intelligente..intraprendente..ambizioso..che vuole crescere e progredire.

Da dove scrive?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, refusi ha scritto:

Guarda che sbaji tutto e nun me leggi

perchè a l'Italia sta sempre a fa i conteggi

ma nun me piace tutta quelle gente

che sta a parla' de tutto e nun fa gnente

quelli che s'alzan sempre sopra di tutti

perché so' sempre l'altri ad esse' brutti

capaci solo de sta a spuntà sentenze

de di' con garbo solo du scemenze

vojia e non vojia sor sacco de letame 

ma puro lei fa parte der ciarpane

e che ortre ttutto e senza scuse

c'ha d'avecce le idee morto confuse

io nun so volontario sto gia morto

e nun pe fa ripicca o dalle torto

ma sarebbe mejo che sta qui a vole' strafare

se n'annasse  'n poco a lavorare.

Ma nun vojio faje perde n'atro tempo

e m'accomiato dentro ar fuscio der vento

ma un urtimo consijo me consenta

su Marte stanno a sollecita' la sua presenza.

Interessante la sua novella..Non si tratta solo di emettere sentenze..o buttare qualche filastrocca..piuttosto ci dica...cosa ne pensa del bel paese..?? Lei sig pasquino-refusi..sembra un paladino..un giustiziere di chi critica l'Italia ...aspettiamo con fremito il suo pensiero...e poi ho notato da post di altri forumisti ...che la sanità italiana sarebbe un eccellenza...io direi solo gratuita..con tutti i decessi da Covid..meglio fare silenzio..(semplice punto di vista personale)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

13 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Interessante la sua novella..Non si tratta solo di emettere sentenze..o buttare qualche filastrocca..piuttosto ci dica...cosa ne pensa del bel paese..?? Lei sig pasquino-refusi..sembra un paladino..un giustiziere di chi critica l'Italia ...aspettiamo con fremito il suo pensiero...e poi ho notato da post di altri forumisti ...che la sanità italiana sarebbe un eccellenza...io direi solo gratuita..con tutti i decessi da Covid..meglio fare silenzio..(semplice punto di vista personale)

Decessi   che   purtroppo  sono  per  la  maggior  parte   dovuti a  degli ....  aaaaaaammmmbecccili   che  mettevano   vicino  ai  nonni   dei  malati   di  coronavirus  o permettevano  delle  partite  internazionali  per  non  parlare   delle  pressioni   della  confindustria  , purtroppo  i sanitari   poi   hanno  dovuto  tamponare e   dimenticavo   negavano   i  medici  di  base   perché  tanto  nessuno   li   usava  più....

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Interessante la sua novella..Non si tratta solo di emettere sentenze..o buttare qualche filastrocca..piuttosto ci dica...cosa ne pensa del bel paese..?? Lei sig pasquino-refusi..sembra un paladino..un giustiziere di chi critica l'Italia ...aspettiamo con fremito il suo pensiero...e poi ho notato da post di altri forumisti ...che la sanità italiana sarebbe un eccellenza...io direi solo gratuita..con tutti i decessi da Covid..meglio fare silenzio..(semplice punto di vista personale)

la ringrazio per aver definito il mio romanesco maccheronico come novella,  ma teno che oltre a definirlo novella lei ci abbia capito poco o nulla, e abbia capito poco o nulla di quanto, nel caso lo avesse letto abbia scritto in altre occasioni.  Non nego che il nostro bel paese abbia delle pecche ed anche tante, c'è il problema della percentuale di anziani nel nostro paese, ma questo non può essere considerata un colpa anzi in merito, solo i paesi più evoluti possono garantire una tale longevità (Giappone docet) la colpa sta più nelle carenza delle nascite, che non controbilancia l'invecchiamento, la colpa e di quei "giovani" che non hanno opportunità, anche perché vorrebbero la pappa fatta pronta in casa, considerando che i più sino a oltre i 30 anni, si fanno mantenere dai genitori, che non si danno da fare per trovare un lavoro e che quando lo trovano la prima cose che chiedono, senza aver mai fatto nulla prima d'ora, è "quanto è lo stipendio e quanti sono i giorni di ferie".  Vede signor bocca larga quei vecchi che lei tanto denigra, sono quelli che hanno creato il boom economico italiano, sono quelli che si sono rimboccati le maniche senza chiedere nulla nelle fabbriche, nei campi, sono ancora quelli che  consentono a questo paese di sopravvivere  magari mantenendo a volte con pensioni da fame figli e nipoti. Vede se si può fare una colpa a questi italiani e di avere pensato solo a lavorare senza curarsi di chi "pensava ad amministrare il paese"  quelli che  in realtà, con loro litigiosità e incapacità ci hanno  condotti a questa situazione, e ai giovani come lei, signor bocca larga, che al posto di cercare di migliorare, dandosi fa fare,  fuori sulla strada, perché le occasioni si cercano, si creano, magari partendo dal poco e  non ti vengono a cercare, si limitano a stare qui a sputare sentenze,  senza suggerire alcuna soluzione, senza avere alcuna soluzione. Ed è proprio questo che mi da fastidio signor bocca larga, sentire denigrare un paese e un  popolo che sicuramente ha le sue colpe, ma che non merita di essere insultato de persone come lei che per questo paese non hanno mai fatto nulla, Vada, vada signor bocca larga, vada negli Stati Uniti, cosa aspetta?  Ammesso che la vogliano.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ildi_vino ha scritto:

Certo. E quella che mi cancellava con la scopa nell'altro sito e di cui non ricordo il nome esiste ancora?

Comunque la soluzione migliore per rimediare, secondo me, è pensare alla salute. O, ancora meglio, alle donne.

ahahahahah, :D, certo c'è ancora ma nessuno è più sui forum ci passo solo  io ogni tanto quando mi annoio, o quando mo inc.. 

alla salute ci penso sempre, in quanto al resto beh... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, refusi ha scritto:

la ringrazio per aver definito il mio romanesco maccheronico come novella,  ma teno che oltre a definirlo novella lei ci abbia capito poco o nulla, e abbia capito poco o nulla di quanto, nel caso lo avesse letto abbia scritto in altre occasioni.  Non nego che il nostro bel paese abbia delle pecche ed anche tante, c'è il problema della percentuale di anziani nel nostro paese, ma questo non può essere considerata un colpa anzi in merito, solo i paesi più evoluti possono garantire una tale longevità (Giappone docet) la colpa sta più nelle carenza delle nascite, che non controbilancia l'invecchiamento, la colpa e di quei "giovani" che non hanno opportunità, anche perché vorrebbero la pappa fatta pronta in casa, considerando che i più sino a oltre i 30 anni, si fanno mantenere dai genitori, che non si danno da fare per trovare un lavoro e che quando lo trovano la prima cose che chiedono, senza aver mai fatto nulla prima d'ora, è "quanto è lo stipendio e quanti sono i giorni di ferie".  Vede signor bocca larga quei vecchi che lei tanto denigra, sono quelli che hanno creato il boom economico italiano, sono quelli che si sono rimboccati le maniche senza chiedere nulla nelle fabbriche, nei campi, sono ancora quelli che  consentono a questo paese di sopravvivere  magari mantenendo a volte con pensioni da fame figli e nipoti. Vede se si può fare una colpa a questi italiani e di avere pensato solo a lavorare senza curarsi di chi "pensava ad amministrare il paese"  quelli che  in realtà, con loro litigiosità e incapacità ci hanno  condotti a questa situazione, e ai giovani come lei, signor bocca larga, che al posto di cercare di migliorare, dandosi fa fare,  fuori sulla strada, perché le occasioni si cercano, si creano, magari partendo dal poco e  non ti vengono a cercare, si limitano a stare qui a sputare sentenze,  senza suggerire alcuna soluzione, senza avere alcuna soluzione. Ed è proprio questo che mi da fastidio signor bocca larga, sentire denigrare un paese e un  popolo che sicuramente ha le sue colpe, ma che non merita di essere insultato de persone come lei che per questo paese non hanno mai fatto nulla, Vada, vada signor bocca larga, vada negli Stati Uniti, cosa aspetta?  Ammesso che la vogliano.

La ringrazio per il nomignolo bocca larga..ma lei confonde le critiche con le offese....l'Italia è un paese per anziani..tirano avanti la carretta delle famiglie..vorrei sapere che futuro si può avere..se la società ...le famiglie  si basano sulla pensione degli 80enni...vuol dire che opportunità non c'è ne sono..inutile parlare del boom economico..della resistenza..del rinascimento..un bel passato..ma è passato..conta il presente e lo sguardo verso il futuro...e da come si mette..il bel paese sta elemosinando denaro alla Ue..sappiamo che alternative non ve ne sono..lo stivale era in crisi pure prima ..lei sig.refusi vorrebbe una ricetta alla crisi?? Intanto studiare meno la storia....gli italiani parlano sempre del loro grande passato. Michelangelo.. Raffaello...la cucina...la Ferrari..il design..le solite cose..e quindi l'economia sarà sempre stagnante..ma non sapete fare altro?? Credo di no..e la ricetta aspettatela da Conte..e' pagato apposta per risolvere i problemi..i vostri e pure i miei 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

24 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

La ringrazio per il nomignolo bocca larga..ma lei confonde le critiche con le offese....l'Italia è un paese per anziani..tirano avanti la carretta delle famiglie..vorrei sapere che futuro si può avere..se la società ...le famiglie  si basano sulla pensione degli 80enni...vuol dire che opportunità non c'è ne sono..inutile parlare del boom economico..della resistenza..del rinascimento..un bel passato..ma è passato..conta il presente e lo sguardo verso il futuro...e da come si mette..il bel paese sta elemosinando denaro alla Ue..sappiamo che alternative non ve ne sono..lo stivale era in crisi pure prima ..lei sig.refusi vorrebbe una ricetta alla crisi?? Intanto studiare meno la storia....gli italiani parlano sempre del loro grande passato. Michelangelo.. Raffaello...la cucina...la Ferrari..il design..le solite cose..e quindi l'economia sarà sempre stagnante..ma non sapete fare altro?? Credo di no..e la ricetta aspettatela da Conte..e' pagato apposta per risolvere i problemi..i vostri e pure i miei 

Vede signor bocca larga ancora non ha capito una cosa, ci sono molti modi per offendere e lei offende chi questo paese nel bene e nel male comunque l'ha creato, non  parlavo del passato, non parlavo di resistenza, parlavo dell'attualità perché malgrado tutto questo paese si regge ancora,  per quello che può valere,  su quello che lei definisce passato. Non sono un estimatore di Conte come non sono un estimatore della maggior parte degli attuali politici, per la verità neppure di quelli del passato, ma sono stanco di sentire  lagne come la sua. Forse dovrebbe aprire gli occhi e guardare un po' più lontano, l'Italia e solo il precursore di una situazione che volente o nolente si andrà allargando, la stagnazione colpirà tutti e per primi gli occidentali, (non si può produrre più di quanto non si riesca a consumare) paesi in via di sviluppo si faranno avanti chiedendo la loro parte, saranno competitivi a costi inferiori, (come sta già avvenendo per Cina e India) e le cose potranno solo peggiorare, quanto ci vorrà? Questo non saprei dirglielo, ma accadrà. Ma io. secondo lei.  stavo parlando del passato e ora mi sto addentrando nel futuro, quindi torniamo al presente. Non aspetto mi aspetto che Conte possa risolvere i Nostri problemi, ma magari ci daremo da fare per renderli il più lontani possibile, di certi non potrà risolvere i suoi e a proposito,  lei, cosi entusiasta degli Stati Uniti, non dimentica forse qualche cosa? 

 "Non chiedete cosa può fare il vostro paese per voi, chiedetevi cosa potete fare  voi per il vostro paese"

John Fitzerald Hennedy

 

Noi nel nostro piccolo lo abbiamo fatto e lei signor bocca larga?

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

La ringrazio per il nomignolo bocca larga..ma lei confonde le critiche con le offese....l'Italia è un paese per anziani..tirano avanti la carretta delle famiglie..vorrei sapere che futuro si può avere..se la società ...le famiglie  si basano sulla pensione degli 80enni...vuol dire che opportunità non c'è ne sono..inutile parlare del boom economico..della resistenza..del rinascimento..un bel passato..ma è passato..conta il presente e lo sguardo verso il futuro...e da come si mette..il bel paese sta elemosinando denaro alla Ue..sappiamo che alternative non ve ne sono..lo stivale era in crisi pure prima ..lei sig.refusi vorrebbe una ricetta alla crisi?? Intanto studiare meno la storia....gli italiani parlano sempre del loro grande passato. Michelangelo.. Raffaello...la cucina...la Ferrari..il design..le solite cose..e quindi l'economia sarà sempre stagnante..ma non sapete fare altro?? Credo di no..e la ricetta aspettatela da Conte..e' pagato apposta per risolvere i problemi..i vostri e pure i miei 

Diciamola tutta..il parlarmento e' espressione della volontà del popolo..la verità nessuno c'è la può avere in tasca ..ma secondo me l'Italia è un paese di burocrati..lo conferma..l'andamento economico..l'orientamento agli studi..tutti letterati..filosofi..magistrati..gli italici sono bravi con le scartoffie..le clausole...gli emendamenti..le ricette..ma non con le materie pratiche..e in fin dei conti l'arrivo degli immigrati non è poi così negativo da questo punto di vista..magari loro hanno lo spunto per far emergere il paese nelle competenze..a cui gli italiani non arrivano..e non arriveranno mai..perché non sono portati..inutile dire che abbassano pure l'età media..e con questo ...ringraziamo i nostri nonni..che badano ai nostri figli..oltre che dare la paghetta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Diciamola tutta..il parlarmento e' espressione della volontà del popolo..la verità nessuno c'è la può avere in tasca ..ma secondo me l'Italia è un paese di burocrati..lo conferma..l'andamento economico..l'orientamento agli studi..tutti letterati..filosofi..magistrati..gli italici sono bravi con le scartoffie..le clausole...gli emendamenti..le ricette..ma non con le materie pratiche..e in fin dei conti l'arrivo degli immigrati non è poi così negativo da questo punto di vista..magari loro hanno lo spunto per far emergere il paese nelle competenze..a cui gli italiani non arrivano..e non arriveranno mai..perché non sono portati..inutile dire che abbassano pure l'età media..e con questo ...ringraziamo i nostri nonni..che badano ai nostri figli..oltre che dare la paghetta

su questo posso essere d'accordo.

Modificato da refusi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, refusi ha scritto:

Vede signor bocca larga ancora non ha capito una cosa, ci sono molti modi per offendere e lei offende chi questo paese nel bene e nel male comunque l'ha creato, non  parlavo del passato, non parlavo di resistenza, parlavo dell'attualità perché malgrado tutto questo paese si regge ancora,  per quello che può valere,  su quello che lei definisce passato. Non sono un estimatore di Conte come non sono un estimatore della maggior parte degli attuali politici, per la verità neppure di quelli del passato, ma sono stanco di sentire  lagne come la sua. Forse dovrebbe aprire gli occhi e guardare un po' più lontano, l'Italia e solo il precursore di una situazione che volente o nolente si andrà allargando, la stagnazione colpirà tutti e per primi gli occidentali, (non si può produrre più di quanto non si riesca a consumare) paesi in via di sviluppo si faranno avanti chiedendo la loro parte, saranno competitivi a costi inferiori, (come sta già avvenendo per Cina e India) e le cose potranno solo peggiorare, quanto ci vorrà? Questo non saprei dirglielo, ma accadrà. Ma io. secondo lei.  stavo parlando del passato e ora mi sto addentrando nel futuro, quindi torniamo al presente. Non aspetto mi aspetto che Conte possa risolvere i Nostri problemi, ma magari ci daremo da fare per renderli il più lontani possibile, di certi non potrà risolvere i suoi e a proposito,  lei, cosi entusiasta degli Stati Uniti, non dimentica forse qualche cosa? 

 "Non chiedete cosa può fare il vostro paese per voi, chiedetevi cosa potete fare  voi per il vostro paese"

John Fitzerald Hennedy

 

Noi nel nostro piccolo lo abbiamo fatto e lei signor bocca larga?

Lei sig.refusi è uno storico..mi parla di John Kennedy..oppure del bisogno di larghe vedute..vi e poco da vedere..l'Italia è il paese degli azzeccagarbugli..Non si può uscire dal teatrino..Non c'è la cultura...moderna...ma solo classica...e con quella si fa poca strada...solo come già ribadito..gli stranieri che vengono in Italia possono invertire la rotta..come del resto nella fuga dei cervelli...si tenta una strada diversa..dato che i cambiamenti in Italia ci saranno tra 2,3 generazioni..e alcuni italici non possono aspettare...

E finisco dicendo...che lei ha risolto come chiunque lavora in questo paese qualche prolissa inutile scartoffia..contento lei

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sig marziano mi spiace dirglielo ma pasquino ha scritto bene, e se, a suo parere, ha prodotto qualche prolissa inutile scartoffia, lei dovrebbe rivolgere lo sguardo verso quello che ha scritto finora.

Secondo il mio modesto parere, lei ha solo denigrato l'Italia in generale e in tutti i suoi aspetti in particolare.                         

Una Italia che sicuramente ha tanti difetti, ma che comunque è anche la sua patria verso la quale dovrebbe chiedersi: "cosa ho fatto io per migliorarla?"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Non è un caso che lo stivale ha una vita media tra le più alte del mondo..sicuramente ottima prospettiva..ma d'altro canto..paese vecchio e stantio..buono per qualche facoltoso anziano straniero a vivere in un piccolo Borgo immerso nel verde e lontano dal caos delle grandi metropoli ...invece se la fascia  é giovane..intelligente..intraprendente..ambizioso..l'Italia non è il luogo giusto..sta troppo stretta a chi deve crescere e progredire 

Vorrei capire in che senso intendi il crescere e il progredire. Parli ovviamente di crescita individuale, personale, e ti riferisci ai giovani. Giustamente scrivi che i giovani devono crescere, devono progredire. Ma consentimi un appunto: perché un 80enne non può o non deve aspirare pure lui a crescere e a progredire? Siamo tutti così lontani dalla perfezione che ci sono per tutti ampi margini per migliorarsi. Ma sarebbe già tanto, e non parlo solo dei giovani, raggiungere il traguardo della prima, più importante e più difficile tappa di questo cammino di crescita personale, traguardo fissato 25 secoli fa dal poeta Pindaro:

Diventa ciò che sei. 

Giustamente osservi che la crescita individuale è influenzata dalle condizioni al contorno: ambiente, società, sistema formativo, sistema produttivo, sistema politico (ma io anteporrei l'ambiente familiare). Ovvio, siamo animali sociali e politici: zoon politikon. Tuttavia non sopravvaluterei queste influenze esterne rispetto ai fattori personali, in primis la volontà e le motivazioni. Anzi direi che le società (cosiddette) aperte e progredite diventano facilmente il paese di cuccagna dei mediocri. Un soggetto terribilmente al di sotto della mediocrità come Trump è diventato miliardario nel paese dove molti nostri giovani sognano di studiare o di lavorare. Se fosse nato in Albania, probabilmente Trump si sarebbe arricchito meno, quel che è sicuro è che gli albanesi non lo avrebbero scelto come loro presidente. Tu mi dirai che in paesi come gli USA è bella larga e invitante anche la via della crescita culturale. Certo un sistema formativo come quello, dove abbondano i finanziamenti pubblici e privati all'istruzione e alla ricerca, sfornerà ogni anno milioni di laureati e migliaia di giovani e validi ricercatori. Ma il discorso individuale è diverso. È la via stretta che seleziona i migliori. Maryam Mirzakani è un nome che ai più non dice nulla, ma questa donna, morta a soli 40 anni, è stata una delle menti più eccelse della nostra epoca. Iraniana, diplomata e laureata in un paese "chiuso" e retrivo per gli standard occidentali, nel 2014 è stata la prima e per ora unica donna nella storia a vincere la Medaglia Fields, il Nobel della Matematica. Viene da pensare che per le donne e in certi settori la strada resti tuttora stretta, ma non solo nei paesi islamici. Naturalmente il progresso individuale, così come quello collettivo (delle società, dell'umanità), non è solo difficile da definire e da quantificare, ma può spesso rivelarsi in parte o in tutto illusorio. Paradossalmente ciò accade in misura inversa rispetto alla sua apparente concretezza. Non si può infatti negare la crescita materiale delle ricchezze, delle conoscenze e delle tecnologie dell'umanità, che sono anche i metri più comuni, insieme alla popolarità e al prestigio, con cui misuriamo il progresso personale degli individui. Ma sono tutte crescite molto relative e per molti versi illusorie. In ogni caso il progresso - come notava Wittgenstein - ci appare sempre più grande di quello che è. Quando il PIL pro capite dell'Africa, negli anni '50 e '60, era molto più basso dell'attuale, pochissimi migravano verso i paesi ricchi e ancora meno erano gli africani che morivano di fame, salvo occasionali siccità e carestie. Mentre all'epoca, in Occidente, erano molto più bassi degli attuali il consumo di psicofarmaci e il tasso dei suicidi. A livello individuale l'uso degli psicofarmaci e i suicidi restano costantemente più frequenti nei paesi ricchi e negli strati sociali più elevati. Il progresso della scienza apre più problemi di quelli che risolve, solleva più domande di quelle cui riesce a rispondere. A livello individuale un pozzo di scienza del XXI secolo padroneggia una frazione dello scibile incomparabilmente più piccola di quella di un qualsiasi dotto dell'antichità. La tecnologia incrementa la nostra potenza ma anche le nostre paure. Ci illude di essere diventati i padroni della natura mentre rispetto ad essa siamo meno che feti nel grembo di una madre. Mi viene in mente un proverbio attribuito a Toro Seduto, capo della tribù dei Sioux: 

Solo dopo che l'ultimo albero sarà abbattuto, solo dopo che l'ultimo lago sarà inquinato, solo dopo che l'ultimo pesce sarà pescato, voi vi accorgerete che il denaro non può essere mangiato. 

Nella società tecnologica ci sono persone che vivono ossessionate dalla paura di morire guidando in autostrada o volando in aereo, o dalla paura di un virus creato in laboratorio, o di essere derise sui social. Su quanto infine siano effimeri e illusori il successo, il prestigio, il clamore mondano, si espresse mirabilmente il nostro padre Dante:

Non è il mondano rumor altro che un fiato di vento 

che or vien quinci or vien quindi 

e muta nome perché muta lato.

Non esiste dunque un progresso personale oggettivo, stabile, concreto? Io credo che esista e che possa essere perseguito in qualsiasi parte del mondo, ma forse perfino più facilmente in molti di quei posti che noi consideriamo chiusi, "stretti" o arretrati e che forse distraggono meno l'intelletto e la volontà dai valori eterni e profondi:

Coltivare l'etica dell'umiltà e della virtù, della verità e della giustizia; conoscere se stessi, correggere o limitare i propri vizi e vivere in armonia con se stessi, con gli altri, con la natura, con il mondo.

Saluti   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Lei sig.refusi è uno storico..mi parla di John Kennedy..oppure del bisogno di larghe vedute..vi e poco da vedere..l'Italia è il paese degli azzeccagarbugli..Non si può uscire dal teatrino..Non c'è la cultura...moderna...ma solo classica...e con quella si fa poca strada...solo come già ribadito..gli stranieri che vengono in Italia possono invertire la rotta..come del resto nella fuga dei cervelli...si tenta una strada diversa..dato che i cambiamenti in Italia ci saranno tra 2,3 generazioni..e alcuni italici non possono aspettare...

E finisco dicendo...che lei ha risolto come chiunque lavora in questo paese qualche prolissa inutile scartoffia..contento lei

Vede signor bocca larga ops pardon mi scusi, marziano bravo, e come marziano sarà pure bravo, ma come italiano da qualsiasi prospettiva si guardi lei lascia proprio a desiderare. Lei afferma che l'Italia è un paese di azzeccagarbugli, dimenticandosi che la fa parte di questo paese ma se ne vuole estraniare, che tutte le colpe sono del paese dove vive, un piccolo esame di coscienza? Che in Italia non c'è cultura moderna ma solo classica, sarei curioso di capire in cosa consiste secondo lei la cultura moderna, da cosa è rappresentata, visto che a mio modestissimo parere la cultura è cultura e non si agghinda di ammenicoli vari, a meno che lei non si riferisca a qualche modo immediato e apparente di fare soldi senza faticare, vedi trading, bitcoin, insomma di quella finanza fasulla di cui non abbiamo assolutamente bisogno e che nella maggior parte dei casi alla lunga finisce per affossare il paese. Vede signor marziano più che da storico da normale italiano vorrei citarle una frase che mia nonna, e che tutti gli anziani di una quasi perduta civiltà contadina solea dire "La tera l'è basa e a laurà se fa fadiga" - "La terra è bassa e a lavorare si fa fatica" . La terra è sempre lì, e sempre bassa ma nessuno vuole più fare fatica.

A quando la prossima astronave?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, marzianobravo ha scritto:

Lei sig.refusi è uno storico..mi parla di John Kennedy..oppure del bisogno di larghe vedute..vi e poco da vedere..l'Italia è il paese degli azzeccagarbugli..Non si può uscire dal teatrino..Non c'è la cultura...moderna...ma solo classica...e con quella si fa poca strada...solo come già ribadito..gli stranieri che vengono in Italia possono invertire la rotta..come del resto nella fuga dei cervelli...si tenta una strada diversa..dato che i cambiamenti in Italia ci saranno tra 2,3 generazioni..e alcuni italici non possono aspettare...

E finisco dicendo...che lei ha risolto come chiunque lavora in questo paese qualche prolissa inutile scartoffia..contento lei

La mia disquisizione è data dal fatto che vi è un cambio radicale di etnia..gli immigrati..gli stranieri sanno bene l'inglese che serve per conoscere il computer..ciò che richiede il mercato..del lavoro ..una cultura tecnico scientifica...gli italiani classici.."viso pallido" sanno poco dell'uno e poco dell'altra..e quindi hanno una cultura classica passata dai loro genitori..che nel mondo moderno non basta più ..difatti non fanno figli..non credono nel.futuro.

Non sono mica stupidi ...da un certo punto di vista ...sanno di non essere attrezzati culturalmente..mentalmente alle sfide del progresso..e scelgono l'individualismo collettivo pur di campare..Non è una bella prospettiva ..ma è la realtà (a mio parere) e in fondo il post " italia paese di pensionati" non mi sembra così sbagliato..l'età media si alza ogni anno..se non ci fossero gli stranieri vivremmo in un paese di mummie..certamente gli anziani sono importanti per quello che hanno dato..ma bisogna ahimè guardare al futuro..e non stupirsi se vi saranno sempre più italiani di colore..o con gli occhi a mandorla..sono più capaci..più al passo coi tempi...Salvini in questo caso può mettersi l'anima in pace

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, refusi ha scritto:

Vede signor bocca larga ops pardon mi scusi, marziano bravo, e come marziano sarà pure bravo, ma come italiano da qualsiasi prospettiva si guardi lei lascia proprio a desiderare. Lei afferma che l'Italia è un paese di azzeccagarbugli, dimenticandosi che la fa parte di questo paese ma se ne vuole estraniare, che tutte le colpe sono del paese dove vive, un piccolo esame di coscienza? Che in Italia non c'è cultura moderna ma solo classica, sarei curioso di capire in cosa consiste secondo lei la cultura moderna, da cosa è rappresentata, visto che a mio modestissimo parere la cultura è cultura e non si agghinda di ammenicoli vari, a meno che lei non si riferisca a qualche modo immediato e apparente di fare soldi senza faticare, vedi trading, bitcoin, insomma di quella finanza fasulla di cui non abbiamo assolutamente bisogno e che nella maggior parte dei casi alla lunga finisce per affossare il paese. Vede signor marziano più che da storico da normale italiano vorrei citarle una frase che mia nonna, e che tutti gli anziani di una quasi perduta civiltà contadina solea dire "La tera l'è basa e a laurà se fa fadiga" - "La terra è bassa e a lavorare si fa fatica" . La terra è sempre lì, e sempre bassa ma nessuno vuole più fare fatica.

A quando la prossima astronave?

Vede sig. Refusi..la cultura degli italiani é rimasta come se fossimo un paese agricolo..poco competitiva..come i nonni..oppure i genitori..anche i figli..hanno il desiderio di trovare il posto fisso..di fare sempre le stesse mansioni ..come se la terra fosse piatta..la cultura classica e il fatto di tramandare di generazione la stessa professione..come 50 anni fa..gli italiani sono tutti filosofi..e laureati in legge..il mercato è oberato..fermo..stantio...e come sua nonna..ci sono molti giovani di oggi  che stanno tornando a coltivare la terra...imprenditori agricoli..ma nessuno si butta sulle nuove tecnologie scientifiche..e quindi se non un paese vecchio l'Italia come dovrei chiamarlo?? Nasciamo originali e si muore come fotocopie...il giusto epilogo di questo intervento 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Vede sig. Refusi..la cultura degli italiani é rimasta come se fossimo un paese agricolo..poco competitiva..come i nonni..oppure i genitori..anche i figli..hanno il desiderio di trovare il posto fisso..di fare sempre le stesse mansioni ..come se la terra fosse piatta..la cultura classica e il fatto di tramandare di generazione la stessa professione..come 50 anni fa..gli italiani sono tutti filosofi..e laureati in legge..il mercato è oberato..fermo..stantio...e come sua nonna..ci sono molti giovani di oggi  che stanno tornando a coltivare la terra...imprenditori agricoli..ma nessuno si butta sulle nuove tecnologie scientifiche..e quindi se non un paese vecchio l'Italia come dovrei chiamarlo?? Nasciamo originali e si muore come fotocopie...il giusto epilogo di questo intervento 

vede signor marziano, lei è decisamente marziano, perché per prima cosa dovrebbe considerare quelle che sono le prime necessità dell'uomo, lei può avere tutte le tecnologie del mondo, tutti gli smart che preferisce, ma quando avrà fame, lei sarà un uomo povero, chi avrà un sacco di patate sarà un uomo ricco e non servirà niente della sua tecnologia a costringere l'uomo col  sacco di patate a fare cambio, si lo so è il discorso vecchio di mia nonna, decisamente terra a terra, ma la tecnologia dovrebbe servire a lavorare anche la terra a produrre benessere e non essere fine a se stessa come purtroppo accade nella maggior 'arte dei casi per produrre fumo, non inteso come quello delle ciminiere , ma come il nulla assoluto.  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963