Lo sceriffo di cartone

Inviata (modificato)

Nella vulgata imperante Vincenzo De Luca, alias 'o presidente, alias 'o sceriffo, è, con il veneto Zaia, il campione dell'efficientismo regionale nella lotta al Covid. Quelli che non vivono in Campania, ma anche molti miei corregionali ingenui e disinformati, che aggravano il loro stato sintonizzandosi puntualmente sul megafono del governatore (Lira Tv) per non perdersi lo spettacolo di un grande cabarettista che ha sbagliato mestiere, pensano che don Vincenzo sia, al di là della macchietta di Crozza, un pragmatico e benemerito uomo del fare e del rigore. Andando ad approfondire, come fa oggi il FQ, si scopre purtroppo che si tratta di "efficientismo alle vongole" di un incallito mestierante della politica, che a 71 anni suonati non ne vuole sapere di scollarsi dalla poltrona e di andare in pensione. Pare che anche la Corte dei Conti e la magistratura stiano approfondendo :

https://infosannio.com/2020/06/01/regali-ai-privati-e-reparti-inutili-la-verita-sul-miracolo-de-luca/

Aggiungo solo una cosa. Mi piace dare a Cesare quel che è di Cesare e avevo apprezzato anch'io alcune iniziative del governatore. Per es. quella di limitare alle 23 la chiusura dei bar in Campania, in contrasto con le regole adottate nelle altre regioni il 18 maggio, e in contrasto con il sindaco di Napoli. Qui de Magistris per me ha torto marcio. È vero che in un territorio senza industrie anche i bar e i baretti della movida notturna sono un'importante attività economica, ma la quiete pubblica e il diritto al riposo dei lavoratori sono molto più importanti, per non parlare della salute. Secondo me in ambito urbano, anche in tempi normali, dopo la mezzanotte dovrebbero restare aperte solo le farmacie notturne. De Luca era stato apparentemente inflessibile, ma poi, dopo appena una settimana, ha ceduto alle pressioni dei commercianti e ha prolungato la chiusura dei bar fino all'una di notte, limitandosi a vietare l'asporto degli alcolici dopo le 22. Presto toglierà anche questi vincoli e riprenderanno gli assembramenti e gli schiamazzi fino all'alba.  Quella del 18 maggio è stata l'ennesima sceneggiata di uno sceriffo di cartone. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Errata: ha prolungato la chiusura dei bar fino all'una.

Corrige: ha prolungato l'apertura dei bar fino all'una.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ahahahahahah, Grande Vincenzo , spaccali il Kulo agli idio ti come il Cazzaro napoletano ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Azzzzz......che spreco di neuroni, torsolo di cazzaro pisano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è solo una macchietta o uno spacciatore di fritture. De Luca (come Zaia) sa cogliere l'umore della sua gente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Azzzzz......che spreco di neuroni, torsolo di cazzaro pisano.

A leli , Sanchino , non può’ spaccarglielo . Lei e’ da mo’ che e’ stato deflorato ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

A leli , Sanchino , non può’ spaccarglielo . Lei e’ da mo’ che e’ stato deflorato ...!! 

ecco dove spreca quei pochi neuroni che le sono rimasti, torsolo di cazzaro pisano. E' sotto le ruote del trattore e spreca fiato inutilmente a dire le solite kagate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963