Ma poi , alla fine ...,

Si e’ capito a chi spettava l’onore di istituire la zona rossa in Lombardia ?? Al governo od alla Regione ...?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

16 messaggi in questa discussione

Non lo so, però ho notato che in regione Lombardia sia usuale praticare lo sport dell'arrampicata sugli specchi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

Non lo so, però ho notato che in regione Lombardia sia usuale praticare lo sport dell'arrampicata sugli specchi.

Quindi le probabilità che spettasse alla Regione Lombardia sono maggiori oppure spettava alla regione stessa ?? Questo mi pare di capire . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Si e’ capito a chi spettava l’onore di istituire la zona rossa in Lombardia ?? Al governo od alla Regione ...?? 

Art. 32 legge 833/1978 istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale.

COMPETENZE:

a) del Ministro della Salute se il problema tocca il territorio di due o più regioni;

b) del Presidente della Regione se tocca una sola Regione ma due o più Comuni;

c) del Sindaco se tocca un solo Comune.                   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, mark222220 ha scritto:

Si e’ capito a chi spettava l’onore di istituire la zona rossa in Lombardia ?? Al governo od alla Regione ...?? 

Si dice "onere" torsolo di bi-laureato ignorante.

Onore è qualcosa di diverso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo sia un refuso di tastiera Sanchino . Lei che dice idia.ta ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Art. 32 legge 833/1978 istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale.

COMPETENZE:

a) del Ministro della Salute se il problema tocca il territorio di due o più regioni;

b) del Presidente della Regione se tocca una sola Regione ma due o più Comuni;

c) del Sindaco se tocca un solo Comune.                   

Ho capito.  chiedo ancora : Poteva o Doveva ?? Perché a sentire il PM di Bergamo doveva essere il Governo della Repubblica Italiana . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Credo sia un refuso di tastiera Sanchino . Lei che dice idia.ta ??

Speriamo che anche idia.ta sia un refuso di tastiera, torsolo di maggiordomo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

44 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ho capito.  chiedo ancora : Poteva o Doveva ?? Perché a sentire il PM di Bergamo doveva essere il Governo della Repubblica Italiana . 

Un mese fa (fine aprile) in Italia erano istituite 106  (CENTOSEI !!!) zone rosse.

Nel Lazio, in Campania, in Emilia Romagna, in Abruzzo, in Calabria, Molise, Basilicata, Sicilia e Umbria.

DI QUESTE 106 ZONE ROSSE, IL GOVERNO NE HA DICHIARATE.....ZERO, BONACCINI NE HA DICHIARATE SETTANTA.

Mentre, scrive il Sole24ore,

"..In Piemonte e in Lombardia non sono state istituite zone rosse, ma sono state individuate misure di distanziamento individuale più restrittive a livello regionale."

Quello che è accaduto in Lombardia è chiarissimo: 

Il Decreto Legislativo 23 febbraio 2020 consentiva sia al Governo che alla Regione il potere di istituire zone rosse.

Il Governo ha inteso rispettare l'autonomia regionale (come dimostrano i casi delle 9 Regioni suindicate).

La Regione Lombardia (ed il Piemonte, ma anche la Liguria) NON HANNO INTESO CREARE ZONE ROSSE.

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://amp.ilsole24ore.com/pagina/ADXjebM&ved=2ahUKEwiu78Xf7-DpAhWObsAKHVnzD4gQFjAQegQIBBAJ&usg=AOvVaw0PXlKaMy40U5AwGftQ2GHF&ampcf=1

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok ok . E’ quindi poteva intervenire il Governo , no ?? Oppure al governo era vietato ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No al governo non era vietato, ma siccome Leopoldino, che è sempre più avanti di tutti non è intervenuto a pungolare il governo, il governo s'è addormentato, tanto c'erano i governatori del nord molto svegli. 

Le va bene così torsolo di cazzaro pisano, ladro e disonesto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per niente Sanchino !! Perche’ se allora se non era vietato , non capisco perché il governo non lo ha fatto. Lei che dice Sanchino ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ok ok . E’ quindi poteva intervenire il Governo , no ?? Oppure al governo era vietato ?

Il Governo poteva intervenire. Nulla vieta ad un Carabiniere di multare uno che passa col rosso a Milano pur in presenza di un Vigile Urbano incompetente o distratto.

Ma provi a chiedersi non A CHI SPETTAVA, bensì CHI NON VOLLE la zona rossa in Valseriana.

Se poi certe "pressioni" si sono fermate al Sindaco o sono arrivate al Pirellone e/o a Palazzo Chigi, spero che i Giudici di Bergamo lo chiariscano presto.

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://m.facebook.com/ReportRai3/videos/2879326308787076/&ved=2ahUKEwjxid_5hOHpAhWvPOwKHTsRBQIQwqsBMAB6BAgJEAM&usg=AOvVaw0vafbyEYiuj9AC07MnAyPM&cshid=1591029029395

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok , tutto chiaro !! Diciamo che la regione non voleva ma poteva , il governo poteva ma non l’ha fatto ed il Magistrato che ha detto che doveva pensarci il governo di Roma e’ un idio ta ... spero di aver riassunto con precisione . Non resta che aspettare come finirà . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, mark222220 ha scritto:

Per niente Sanchino !! Perche’ se allora se non era vietato , non capisco perché il governo non lo ha fatto. Lei che dice Sanchino ?

Senta, Sig. Mark, si capisce esattamente dove lei vuol andare a parare.

Però la prego di rispondere a questa domanda:

" Come ha fatto Bonaccini ad istituire 70 zone rosse in Emilia Romagna senza aspettare Conte ? "

Poi se vuole provo a darle due /tre risposte:

A) Bonaccini è un Governatore, mentre Fontana è un kretino;

B) il Governo poteva legittimamente lasciare la patata bollente in mano a una Regione che per 90 giorni ha sempre inteso fare il kaxxo che voleva;

C) In presenza di un focolaio a  Villafranca in Lunigiana, oppure a Orciano Pisano deve pensarci il Presidente del Consiglio ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Ok , tutto chiaro !! Diciamo che la regione non voleva ma poteva , il governo poteva ma non l’ha fatto ed il Magistrato che ha detto che doveva pensarci il governo di Roma e’ un idio ta ... spero di aver riassunto con precisione . Non resta che aspettare come finirà . 

Mi  viene  il  dubbio  che  quel  magistrato   sia  Rosso... ovvero  di  sx ...  che  ne  dite   ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Senta, Sig. Mark, si capisce esattamente dove lei vuol andare a parare.

Però la prego di rispondere a questa domanda:

" Come ha fatto Bonaccini ad istituire 70 zone rosse in Emilia Romagna senza aspettare Conte ? "

Poi se vuole provo a darle due /tre risposte:

A) Bonaccini è un Governatore, mentre Fontana è un kretino;

B) il Governo poteva legittimamente lasciare la patata bollente in mano a una Regione che per 90 giorni ha sempre inteso fare il kaxxo che voleva;

C) In presenza di un focolaio a  Villafranca in Lunigiana, oppure a Orciano Pisano deve pensarci il Presidente del Consiglio ?

Up

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963