metono maschio tra-ns in prigione femminile; lui che fa???

La società che nega la realtà oggettiva genera mostruosità, pensare che un uomo che dice di sentirsi donna non sia uno squilibrato ma davvero una donna, è sintomo di una civiltà sul bordo della catastrofe. E già in prede a demenza senile.

Il caso non poteva non arrivare dal mondo anglosassone. Che è molto ‘avanti’ in questo declino.

Uno stupratore recidivo condannato per violenza sessuale che si identifica come “transgendered”, che è biologicamente maschio è stato trasferito in un carcere femminile perché si “sentiva donna”. Lì, l’uomo che si sente donna ha violentato alcune prigioniere. Chi l’avrebbe mai detto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963