Dopo che qualche p#ugnetta comincia a lasciare la macchia in terra, fra un po' potrebbe essere giocoforza riprendere la "narrativa dell'uomo nero"...

Inviata (modificato)

La speranza era che l'Europa "rimanesse matrigna" o, in alternativa, che il Capitano tornasse in sella al suo destriero dopo aver ben bene attizzato gli animi dei "tanti, sempiterni e SCONTATI SCONTENTI", ed essere finalmente riuscito nello scopo di prendere di in mano una Nazione (per sua "fortuna") ridotta alla fame o, per meglio dire, fallita.

Ci potevano essere tanti dubbi sul fatto che il Coronavirus sia arrivato (soprattutto in Lombardia) per esclusiva colpa e VOLONTÀ del Governo in carica perché introdotto in pompa magna per gentile concessione dell'uomo giallo o, tutt'al più dell'uomo nero  e ovviamente accolto con tutti gli onori al suo arrivo qui da noi?

E ci potevano essere tanti e altrettanti dubbi sul fatto che, se il Governo "non avesse chiuso" e se, puttacaso, l'pidemia avesse fatto una strage, sarebbe stata comunque e ancora di più colpa sua? TANTO COME SI FA A STABILIRLO A POSTERIORI?

O sul fatto che, avendo ,invece chiuso, era facilmente pronosticabile che ci sarebbero stati "tanti scontenti" e comunque la colpa sarebbe stata sempre e comunque del GOVERNO LADRO?

Scontato che la colpa sarebbe stata sempre e comunque del Governo e che difficilmente il Governo sarebbe stato in grado di cavar soldi dalle pietre (soldi a tutti e copiosi bisogna dare, se non ci sono cosa c'entra? È un dettaglio), rimaneva la quasi certezza che GLI AMICI OLANDESI, AUSTRIACI, DANESI, NORVEGESI, UNGHERESI (tutti quelli insomma che si precipitavano sempre e in continuazione ad accogliere gli uomini neri da distribuire a cura del Capitano) avrebbero dato una mano e avrebbero fatto in modo di non far arrivare in Italia neanche un euro (e forse neanche un Rublo). Per cui, in ogni caso, sia il Capitano sia IoSonoGiorgia si sentivano in una botte di ferro. Delle due l'una. Era qualcosa di scontato.

E ORA CHE INVECE LE COSE PARE SIANO ANDATE DIVERSAMENTE, che fare?

___Seppure a denti stretti, anche GARAVAGLIA È COSTRETTO AD ABBOZZARE e dire che, in fondo, qualcosa di Euro-economico RISCHIA DI ESSERSI VERIFICATO O DI VERIFICARSI e (non lo dice chiaremte ma lo lascia intendere) che il Governo sarà pure scarsino e scancagnato ma chissà se il Capitano e la Condottiera Giorgia sarebbero riusciti ad Euro-ottenere di più o, anche più semplicemente, le stesse cose, magari gridando forte e spaccando microfoni___

Per cui viene da pensare che ormai non rimangs altro che rispolverare la "ENDEMICA PAURA DEL LUPO CATTIVO E DELL'UOMO NERO". Sperando in tempi migliori e magari un po' più propizi. Nonché, ovviamente, sul fatto di poter sempre contare sull'aiuto nobile, disinteressato e decisamente partecipe DEI SOLDATINI, sempre pronti ad andare in prima linea e ad immolarsi per la giusta causa, quali IL KOMPAGNO DIRECTOR, LO ZIO ETRUSCO E TANTI ALTRI ANCORA, come sempre oltremodo generosi e PRONTI ALLA P@UGNA. Contro tutto e tutti.

Pertanto, anche contando sul fatto che, fra un po' dovrebbe di nuovo sollevarsi in volo permanentemente l'AEREO ELETTORALE CHE VOLA PER INERZIA DALL'ALPI ALLE PIRAMIDI, SENZA BISOGNO DI CARBURANTE, DEL MITICO CAPITANO VOLANTE.....NON BASTA CHE ASPETTARE.

https://www.huffingtonpost.it/entry/massimo-garavaglia-lega-dalleuropa-ogni-cosa-positiva-e-ben-accetta_it_5ecf8de5c5b600d85e6ea41f?l3&utm_hp_ref=it-homepage

 

 

 

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Infatti    come  previsto  è  tornato  il mantra    di dagli   all'uomo  nero  .  I fascioceloduri  sono  in  evidente   difficoltà   ma  avranno  ancora  con  questo   argomento , ormai  stantio ,  presa   su  menti  decerebrate  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora