PER L'ENNESIMA VOLTA HA FIRMATO IL MES ?

<Tanto tuono’ che piovve>

Dopo che la Commissione Europea ha deliberato un “Recovery found/Next Generation “ da 750 mld, dei quali 172,7 all’Italia, ( 81,807 a fondo perduto come aiuti! i restanti 90.938 come prestito) l’unica cosa che mi sento di suggerire alla premiata coppia Salvini&Meloni sarà di dire: ma allora l’Europa ce l’ha proprio con noi due!.

Consiglio di cuore di non provare arrampicate sugli specchi perché si scivola ... di non cercare pelini astrusi, e astenersi almeno stavolta di inveire su Europa-matrigna e Italia-che-non-conta-nulla.

Fossero onesti, dovrebbero dare atto all'attuale Esecutivo di aver lavorato bene, di avere avuto credibilità, e aver in fine vinto la partita contro i loro sodali d’oltralpe – che hanno fatto di tutto per impedire e faranno di tutto per rallentare.

Ecco cosa potrebbero fare ora Salvini&Meloni: spendersi con costoro per rimuovere gli ostacoli che vorranno ancora frapporre, affinché tutto si concretizzi il prima possibile.

Fatelo per favore: sarebbe la prima cosa utile della vostra esistenza ( politica...)

P.S.   I  camerati dei  4  paesi  d'oltralpe   amici   del  coso naturalmente     remano  contro... con  l'appoggio appunto  suo e  della  camerata...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

31 messaggi in questa discussione

pm61o ma te la televisione la guardi? i dibattiti televisivi nelle varie reti  sia del servizio pubblico che reti private, li guardi?  persino esponenti del governo ammettono errori e che l'esecutivo non ha lavorato bene, che  molta gente non ha ricevuto nemmeno un centesimo della cassa integrazione promessa e tu parli di " lavorato bene e credibilità?   pm610 ti consiglio di stare di meno al computer e guardare qualche dibattito perché temo che tu viva nel tuo mondo e che tu abbia perso i contatti con la realtà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho  chiesto    se    ha   firmato   l'ennesimo  MES  ,  e  poi    se  i  governatori   celoduri   fanno   di  tutto  per    non  far   avere   quello  che  spetta   ai loro  cittadini  per  aizzare  le  folle   la  colpa  non  è   del  governo  ...,   nelle  banche   non  c'è  il  governo  , all'  INPS  nemmeno   ma  forse   ci  sono  i  nominati   dalla   dx . Chi  non   ha  trasmesso le  domande di  cassa   integrazione  in  deroga   sono  loro e  non  il  governo  e   chi  non  vuole   gli  aiuti  dall' Europa  sono  ancora   e  nuovamente  loro  i  dx  in  specie  i celoduri..    Poi  i  dibattiti  a  senso  unico  non  mi  piacciono  e  ultimamente   su  tutti  i  canali  impazzano  i  giornalisti    prezzolati  dalla dx  .

3 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

pm61o ma te la televisione la guardi? i dibattiti televisivi nelle varie reti  sia del servizio pubblico che reti private, li guardi?  persino esponenti del governo ammettono errori e che l'esecutivo non ha lavorato bene, che  molta gente non ha ricevuto nemmeno un centesimo della cassa integrazione promessa e tu parli di " lavorato bene e credibilità?   pm610 ti consiglio di stare di meno al computer e guardare qualche dibattito perché temo che tu viva nel tuo mondo e che tu abbia perso i contatti con la realtà

Consiglio di cuore di non provare arrampicate sugli specchi perché si scivola ... di non cercare pelini astrusi, e astenersi almeno stavolta di inveire su Europa-matrigna e Italia-che-non-conta-nulla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo  lo  dicono  nei  dibattiti ?  Lombardia  e  Veneto  non  fanno  meglio  ...

 

Se viene confermata questa notizia sarebbe davvero un fatto oltre che gravissimo anche schifoso!!!!!!

La sottosegretaria del ministero per lo Sviluppo economico invita a velocizzare i tempi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ieri l'economista Guido Brera, intervenendo a 8 e 1/2, ha detto: 

"Se mi chiedessero di spiegare la differenza tra questo Recovery Fund Next Generation e gli Eurobond, non saprei farlo".

Bene, vuol dire che è un altro grande risultato di Giuseppe Conte. Anche perché, a quanto pare, sarà proprio l'Italia il maggiore beneficiario. Alla faccia della coppia triste (sempre più triste) Salvini-Meloni e del Matteo minore. Il quale ieri lanciava ancora "anatemi" (?!) contro il governo. In realtà è lui che sta crepando, anche se non si capisce bene se crepa per l'invidia verso il presidente Conte o per i sondaggi (1,5%).  

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

pm61o ma te la televisione la guardi? i dibattiti televisivi nelle varie reti  sia del servizio pubblico che reti private, li guardi?  persino esponenti del governo ammettono errori e che l'esecutivo non ha lavorato bene, che  molta gente non ha ricevuto nemmeno un centesimo della cassa integrazione promessa e tu parli di " lavorato bene e credibilità?   pm610 ti consiglio di stare di meno al computer e guardare qualche dibattito perché temo che tu viva nel tuo mondo e che tu abbia perso i contatti con la realtà

A me pare che a furia di seguire Mario Gallocastrato Giordano, Maria Giovanna Palladilardo Maglie, Meluzzi Psicolabile Alessandro, sia lei ad aver perso contatto con la realtà.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
53 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

A me pare che a furia di seguire Mario Gallocastrato Giordano, Maria Giovanna Palladilardo Maglie, Meluzzi Psicolabile Alessandro, sia lei ad aver perso contatto con la realtà.

 

Vede io abitavo in un paesino della toscana dove negli anni 50 l'unico giornale che veniva venduto era l'unità (gli altri giornali stranamente non arrivavano) e stranamente in quel paesino erano tutti comunisti.. adesso con l'antenna della televisione arrivano anche le idee a lei sgradite e il monopolio dell'informazione non esiste più;  i giornalisti che lei ha citato sono seguiti , suo malgrado, ogni sera da milioni di spettatori; se non si rende conto di questo vuol dire che lei ha perso i contatti con la realtà

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me a padre etrusco piace molto Porro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Secondo me a padre etrusco piace molto Porro.

poco sopra parlavo di quel paesino della Toscana dove negli anni 50  tutti leggevano l'unità; in realtà quello non era l'unico canale di informazione, avevano anche la radio  e tutte le sere ascoltavano radio Praga, l'ascoltavano con lo stesso spirito di quei  pochi fortunati che possedendo un apparecchio radio, (era un lusso possedere un apparecchio radio) durante la guerra,  la sera, di nascosto, ascoltavano radio Londra.... come sono cambiati i tempi......, adesso tutti possono ascoltare tutto,e  fare il confronto delle idee , possono ascoltare persino la Meloni e Salvini e confrontare quello che dicono loro con quello che dice Conte; poi la gente decide e i sondaggi di opinione ci stanno dicendo come decide... le elezioni potranno essere rinviate per mesi  o qualche anno, ma alla fine  si faranno perché non potranno essere rinviate per sempre...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

poco sopra parlavo di quel paesino della Toscana dove negli anni 50  tutti leggevano l'unità; in realtà quello non era l'unico canale di informazione, avevano anche la radio  e tutte le sere ascoltavano radio Praga, l'ascoltavano con lo stesso spirito di quei  pochi fortunati che possedendo un apparecchio radio, (era un lusso possedere un apparecchio radio) durante la guerra,  la sera, di nascosto, ascoltavano radio Londra.... come sono cambiati i tempi......, adesso tutti possono ascoltare tutto,e  fare il confronto delle idee , possono ascoltare persino la Meloni e Salvini e confrontare quello che dicono loro con quello che dice Conte; poi la gente decide e i sondaggi di opinione ci stanno dicendo come decide... le elezioni potranno essere rinviate per mesi  o qualche anno, ma alla fine  si faranno perché non potranno essere rinviate per sempre...

È questo l'errore.

In realtà le elezioni non saranno rinviate neanche di un giorno a meno di cause impreviste e imprevedibili.

Si terranno esattamente, come sempre accaduto, previsto e noto a tutti, ogni 5 anni. In pratica, esattamente nel 2023.  

 E non si capisce perché dovrebbe essere diversamente in questo caso. 

Ecco. Se, per esempio, il Governo o il Parlamento dovessero decidere, con un colpo di mano, di rimandarle puttacaso al 2025, questo sarebbe antidemocratico e non sarebbe giusto. 

Anche perché chi ha votato alle ultime elezioni politiche sapeva che sarebbe tornato al voto dopo 5 anni a meno che non si fosse riusciti a trovare una maggioranza in Parlamento. Ma così non è.

D'altra parte, supponiamo che si vada a nuove elezioni e la Lega prenda pochi voti. Avrebbe ragione o no il 17% di popolazione celodura ad affermare giustamente di essere stata derubata della sua rappresentanza? Secondo me si. Avrebbe ragione perché quel 17% doveva durare per 5 anni. Neanche un giorno di meno.

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

D'altra parte, supponiamo che si vada a nuove elezioni e la Lega prenda pochi voti. Avrebbe ragione o no il 17% di popolazione celodura ad affermare giustamente di essere stata derubata della sua rappresentanza? Secondo me si. Avrebbe ragione perché quel 17% doveva durare per 5 anni. Neanche un giorno di meno.

Diciamo che esiste una  "lacuna" o cosa sbagliata nella nostra costituzione (questa lacuna esiste anche in altri paesi) e questa lacuna è il vincolo di mandato; io cittadino do il mandato a un mio rappresentante di fare una certa politica; poi quello quando è al seggiolone fa quello che vuole, cambia casacca e fa magari l'opposto a quello che mi aveva promesso in campagna elettorale... nella costituzione c'e scritto che la sovranità appartiene al popolo ma senza vincolo di mandato , se chi è eletto fa quello che vuole, questa sovranità  del popolo rischia di essere quella di "re travicello"  https://it.wikipedia.org/wiki/Re_Travicello

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Diciamo che esiste una  "lacuna" o cosa sbagliata nella nostra costituzione (questa lacuna esiste anche in altri paesi) e questa lacuna è il vincolo di mandato; io cittadino do il mandato a un mio rappresentante di fare una certa politica; poi quello quando è al seggiolone fa quello che vuole, cambia casacca e fa magari l'opposto a quello che mi aveva promesso in campagna elettorale... nella costituzione c'e scritto che la sovranità appartiene al popolo ma senza vincolo di mandato , se chi è eletto fa quello che vuole, questa sovranità  del popolo rischia di essere quella di "re travicello"  https://it.wikipedia.org/wiki/Re_Travicello

 

(((((??????????????????????????????

??????????????????????????????????

???????????????????????????????????))))

____NO ENTIENDO.....!!!!!!!!____ 

- Parliamo forse di Di Gregorio, Razzi, Scilipotti e Papy?

- Parliamo forse dei grillini e/o dei grillini infiltrati un po' come Paragone? Di quelli regolarmente eletti con il M5S e che adesso votano Lega?

____Se parliamo di loro, allora adesso decisamente entiendo di più. E confermo____

ALTRIMENTI SIGO SIN ENTENDER ( continuo a non capire).

___Ma soprattutto no entiendo cosa c'azzecchino i concetti espressi col "presunto scippo democratico del voto (anticipato a seconda delle convenienze momentanee)". Chi ci assicura, per esempio che, se si va a votare domani, non ci siano di nuovo anche altri e più cospicui travasi, magari perfino al contrario, visto che si voterebbe allo stesso modo e che quasi certamente ad un altro Governo di coalizione si andrebbe incontro? Quien sabe?___

 

 

 

 

 

 

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non abbia fretta padre etrusco, più aspetta di andare al voto, più gioirà in caso di vittoria.

Perché poi si dovrebbe andare a votare prima del tempo se c'è un maggioranza che può governare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Perché poi si dovrebbe andare a votare prima del tempo se c'è un maggioranza che può governare?

Diciamo che l'attuale maggioranza non è quella che avevano PREVISTO o VOLUTO gli Italiani l'ultima volta che sono andati a votare, è una maggioranza fatta da parlamentari che hanno fatto cose diverse da quelle che avevano promesso ai loro elettori quando si presentarono per essere eletti.   Dal punto di vista prettamente formale è tutto a posto, ma dal punto di vista sostanziale dov'è il rispetto del principio costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo?  diciamo che i padri costituzionali quando scrissero la costituzione (frutto di un compromesso fra le varie forze politiche) qualche piccolo errore o svista la commisero, quando per esempio non si preoccuparono di cosa avrebbe provocato la mancanza del vincolo di mandato e come questa mancanza avrebbe svuotato di significato l'articolo costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo rendendo  quanto previsto da questo articolo una cosa puramente simbolica;   forse nella costituzione al posto del "la sovranità appartiene al popolo" avrebbero dovuto scrivere: "la sovranità appartiene alla direzione dei partiti politici che la esercitano a loro piacimento" sarebbe stato tutto più chiaro e più onesto....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Vede io abitavo in un paesino della toscana dove negli anni 50 l'unico giornale che veniva venduto era l'unità (gli altri giornali stranamente non arrivavano) e stranamente in quel paesino erano tutti comunisti..

Mi faccia capire...l'edicola vendeva un solo giornale?

Spieghi meglio quella che a prima vista sembrerebbe una min.chiata.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

Mi faccia capire...l'edicola vendeva un solo giornale?

Spieghi meglio quella che a prima vista sembrerebbe una min.chiata.

Vedi devi tornare a quella che era la situazione Italiana nell'immediato dopo guerra, nei piccoli paesi  della Toscana non esisteva una edicola, c'era un negozio di generi alimentari che vendeva di tutto, dalla frutta, alle pentole, ai giornali  e di giornali ne vendevano pochi e quei pochi che vendevano  erano l'unità; poi la Domenica c'erano i simpatizzanti che giravano di casa in casa con le copie dell'unità per venderla e in tal modo finanziare il partito; le feste dell'unità nei piccoli paesi iniziarono così , cose da poco, fatte da volontari, serate di balli popolari tutto per finanziare il partito .. e la gente ci credeva e molti ci credono anche oggi perché anche oggi ci sono le feste dell'unità per finanziare il partito anche se il giornale l'unità  di fatto non esiste più: La gente che viveva in quei luoghi e in quelle situazioni ovviamente riceveva un messaggio a senso unico nel senso che non riceveva notizie e messaggi di tipo diverso e quando c'erano le elezioni il partito riceveva consensi di tipo bulgaro, alla sera gli anziani accendevano la radio e ascoltavano radio Praga.

Poi arrivò la televisione, poi arrivarono le prime tv libere , poi il confronto delle idee, ma in tante piccole realtà della Toscana per molti anziani non è cambiato molto ed è per questo che in certi piccoli paesi alle elezioni continuano percentuali bulgare; il partito non si chiama più PCI ma la gente vota per abitudine senza rendersi conto che l'attuale PD assomiglia più alla vecchia DC che al vecchio PCI...  Hai detto mi spieghi meglio ... ho cercato di spiegarti....spero di essere riuscito a spiegarti il clima di quei tempi...  ti consiglio quando avrai tempo di guardare un vecchio film  "la ragazza di bube" quel film  da un ritratto perfetto di quei tempi  nella Toscana dell'immediato dopo guerra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che l'attuale maggioranza non è quella che avevano PREVISTO o VOLUTO gli Italiani l'ultima volta che sono andati a votare, Primo M5S, secondo PD, terzo Lega, dalla combinazione di queste forze è nata una maggioranza  è una maggioranza fatta da parlamentari che hanno fatto cose diverse da quelle che avevano promesso ai loro elettori quando si presentarono per essere eletti.  La prima che mi viene in mente è quella del Kapitone che aveva promesso di togliere le accise e di rimandare a casa loroinegri nel giro di cinque mesi. A Lei, padre etrusco le vengono in mente alte mancanze?  Dal punto di vista prettamente formale è tutto a posto, ma dal punto di vista sostanziale dov'è il rispetto del principio costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo? Mi perdoni padre etrusco, ma secondo me la costituzione è stata rispettata, lei invece vorrebbe che fossero i sondaggi a dire quando bisogna andare a votare? diciamo che i padri costituzionali quando scrissero la costituzione (frutto di un compromesso fra le varie forze politiche) qualche piccolo errore o svista la commisero, quando per esempio non si preoccuparono di cosa avrebbe provocato la mancanza del vincolo di mandato e come questa mancanza avrebbe svuotato di significato l'articolo costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo rendendo  quanto previsto da questo articolo una cosa puramente simbolica;  Mi sembra che anche lei sostenga che è stato un piccolo errore, dunque se l'errore è piccolo, piccolo è il problema forse nella costituzione al posto del "la sovranità appartiene al popolo" avrebbero dovuto scrivere: "la sovranità appartiene alla direzione dei partiti politici che la esercitano a loro piacimento" sarebbe stato tutto più chiaro e più onesto.... la sovranità del popolo si può manifestare facendo scomparire i partiti non graditi mediante il voto. Ma poichè lei pensa diversamente da me, che penso diversamente dal torsolo di cazzaro pisano, che pensa diversamente  dal sig fosforo, che pensa diversamente dal sig Frizz, che non condivide ciò che pensa il sig ildi_vino, avremo un coacervo di partiti. Dunque i partiti che il popolo ha votato devono stabilire come rendere più governabile il paese, ma poichè i partiti rappresentano il voto del popolo, neppure loro sono in grado di mettersi d'accordo.

Scommetto padre etrusco, che a questo punto lei vederebbe bene un altro Duce.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Diciamo che l'attuale maggioranza non è quella che avevano PREVISTO o VOLUTO gli Italiani l'ultima volta che sono andati a votare, è una maggioranza fatta da parlamentari che hanno fatto cose diverse da quelle che avevano promesso ai loro elettori quando si presentarono per essere eletti.   Dal punto di vista prettamente formale è tutto a posto, ma dal punto di vista sostanziale dov'è il rispetto del principio costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo?  diciamo che i padri costituzionali quando scrissero la costituzione (frutto di un compromesso fra le varie forze politiche) qualche piccolo errore o svista la commisero, quando per esempio non si preoccuparono di cosa avrebbe provocato la mancanza del vincolo di mandato e come questa mancanza avrebbe svuotato di significato l'articolo costituzionale che dice che la sovranità appartiene al popolo rendendo  quanto previsto da questo articolo una cosa puramente simbolica;   forse nella costituzione al posto del "la sovranità appartiene al popolo" avrebbero dovuto scrivere: "la sovranità appartiene alla direzione dei partiti politici che la esercitano a loro piacimento" sarebbe stato tutto più chiaro e più onesto....

Non lo era   nemmeno   quando  c'era  il  governo gialloverdenero  ?   Non  ho  visto  post  suoi  o di  qualche   maldestro  in  merito e  che    contestavano  tale  incostituzionalità....  già   voi  siete  costituzionalisti  a  senso  unico . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

a  proposito    di MES , perché  di  questo  parla   il mio  post ,   che  ne  dire  del  Garavaglia ...

“Sono qui in commissione Bilancio e siamo un po’ disperati”, dice a bassa voce Massimo Garavaglia, due lauree di cui una alla Bocconi, già viceministro dell’Economia del governo Conte e volto di un leghismo che non adora la clava ma il ragionamento. Al punto da essere stato ribattezzato “il ministro ombra delle partite Iva”.

Onorevole Garavaglia, l’Unione europea ha risposto alla chiamata: arriverà tanto denaro in Italia. E’ la sconfitta di voi sovranisti che sotto sotto avevate puntato le fiches sul fallimento?

Allora dire che noi avremmo scommesso sul fallimento è ingiusto. Ci mancherebbe. Avevamo e abbiamo dei dubbi. Tuttavia ogni cosa positiva è ben accetta.

All’Italia dovrebbero spettare 80 miliardi a fondo perduto e 90 come prestiti a lungo termine. Positivo, no?

Quello che conta è il contributo vero. E’ questo dipende da una serie di fattori.

Quali?

Guardi, per come sono le forze in gioco il contributo finale può solo diminuire. La seconda considerazione da fare è sulla tempistica. Oggi si parla di un contributo pluriennale che arriverà dall’anno venturo.

Perché ritiene che il contributo finale a fondo perduto diminuirà?

A quello che è il contributo a fondo perduto va detratto. Uno: quanto è il contribuito aggiuntivo che daremo alla Ue e quindi rimarrà una cifra che si aggira fra i 25 e i 30 miliardi. A questo va sottratto a sua volta l’importo delle nuove tasse europee che saranno pagate da cittadini e imprese italiane. Certo è che se dovesse restare anche un solo miliardo sarebbe positivo.

Comunque vada la narrazione dei sovranisti ne esce sconfitta da questa partita, no?

Qui il punto è un altro. Le do un dato: solo il calo del settore del turismo porterà a un minor gettito di 45 miliardi. Se ci sommiamo i 40 miliardi dell’automotive siamo oltre gli 80 miliardi. A fronte di questa catastrofe questo fatto positivo fa piacere ma non risolve la questione.

Alla fine il premier Giuseppe Conte ha portato a casa un risultato che non vi aspettavate.

Ripeto quello che ho detto all’inizio: se arriva anche un miliardo bene. Tuttavia ne servono molti di più fin da subito. Per questo siamo assai preoccupati. L’importante poi è sapere fino a quando resta sospeso il patto di stabilità: se riparte l’anno prossimo siamo rovinati.

I vostri amici sovranisti in Europa si pongono di traverso e si dicono contrari ai miliardi a fondo perduto ai Paesi come l’Italia. E’ un contrappasso?

Per inciso, la maggioranza in Europa è di centrosinistra. Questa è una proposta franco-tedesca. Ed è evidente che in Ue ognuno faccia i propri interessi. 

Veniamo al centrodestra e ai vostri cugini sovranisti di coalizione. Oggi Giorgia Meloni su La Stampa dice: “Qualcosa si muove in Europa”. 

Non leggo i giornali.

La leader di Fratelli d’Italia apre uno spiraglio, Silvio Berlusconi dice addirittura sì al Mes, e voi? 

Luigi Einaudi diceva che i pessimisti sono i più informati.

Dunque lei resta pessimista. Intanto c’è un dibattito sottotraccia all’interno della Lega. C’è una Lega di lotta che alza il livello di scontro con l’Europa che evoca l’uscita dall’Euro e poi c’è una Lega moderata che ha posizioni e toni differenti alla quale è certamente ascrivibile lei. Ecco, la posizione di via Bellerio sull’Europa è quella di Alberto Bagnai, o quella di Massimo Garavaglia?

La posizione della Lega è sempre la stessa. Non è contro l’Europa ma contro l’Unione Europea che non funziona. Se da domani dovesse funzionare il problema non ci sarebbe più.

Nel frattempo la Lega a trazione salviniana perde consenso. Negli ultimi settanta giorni – vale a dire da quando è scoppiato il Covid-19 – avete lasciato sul terreno diversi punti percentuali. Che cosa non sta funzionando?

Un po’ di calo c’è stato, è vero. Ed è dovuto più che altro alla quarantena, al fatto che Salvini è stato costretto a restare a casa. La forza del segretario è coniugare i social con la presenza fisica.

Un dato è che sta prendendo forma e consistenza una Lega moderata che rimanda a lei, a Giancarlo Giorgetti, a Luca Zaia.

Fortunatamente siamo un partito in cui si discute ma la sintesi la fa il segretario.

Dica la verità: c’è un po’ di imbarazzo dentro la Lega dopo l’apertura dell’Europa nei confronti dell’Italia?

No, no. E’ solo l’inizio di un percorso lungo. Sarei felicissimo se arrivassero tutti quei miliardi. Torno a lavorare in commissione che qui la situazione è drammatica. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

. la sovranità del popolo si può manifestare facendo scomparire i partiti non graditi mediante il voto. Ma poichè lei pensa diversamente da me, che penso diversamente dal torsolo di cazzaro pisano, che pensa diversamente  dal sig fosforo, che pensa diversamente dal sig Frizz, che non condivide ciò che pensa il sig ildi_vino, avremo un coacervo di partiti. Dunque i partiti che il popolo ha votato devono stabilire come rendere più governabile il paese, ma poichè i partiti rappresentano il voto del popolo, neppure loro sono in grado di mettersi d'accordo.

Vede sig ahaha.ha  queste cose non accadono solo in Italia, avvengono ovunque da Israele alla Germania , alla Francia... coalizioni di partiti in disaccordo fra di loro che fanno compromessi che poi vengo disattesi... mi permetta di dire una cosa rivoluzionaria e sgradita per il sentire politico di molti, , prematura per il momento .... lei ha presente l'invenzione della stampa?  fu una cosa rivoluzionaria per quei tempi,  i testi che prima dovevano essere trascritti a mano uno per uno con quella invenzione potevano essere duplicati in modo facile in migliaia di copie.. tutti sappiamo che l'invenzione della stampa ha provocato e provoca enormi fastidi a chi detiene il potere, pensiamo alle censure che nel corso degli anni i vari governanti hanno cercato di mettere per evitare il diffondersi di idee sgradite; però la stampa aveva un limite, per essere efficace ci dovevano essere persone in grado di legge e scrivere e  in un mondo di analfabeti questa limitazione ha fatto si che le conseguenze  dell'invenzione si siano diluite nel tempo. Oggi c'è una invenzione più  rivoluzionaria dell'invenzione della stampa si chiama INTERNET, la possibilità di votare in tempo reale baipassando l'intermediazione dei partiti  e degli eletti  ovviamente la cosa è PREMATURA ci sono molte cose da sistemare per quanto riguarda truffe informatiche, segretezza , reti, 5g , controllo delle informazione e quindi indirizzamento dell'opinione pubblica e  altre mille cose tecnologiche simili.. sig ahaha,ha    immagini fra un secolo, pensa che in futuro esisteranno i parlamenti fisici come li abbiamo oggi? pensi al fastidio che queste cose provocheranno a chi detiene il potere   e questo ovviamente non solo in Italia ma in tutto il mondo,  cose da fare impallidire i problemi che i governanti subirono con l'invenzione della stampa.. torniamo però con i piedi per terra e pensiamo all'oggi; non crede che  per il momento una modifica costituzionale che riguardasse il vincolo di mandato  oltre ad essere gradita agli elettori non renderebbe più seria la politica evitando la vendita del proprio consenso da parte di deputati e senatori?

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il pastore   etrusco    distrattore  di  massa ..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Vede sig ahaha.ha  queste cose non accadono solo in Italia, avvengono ovunque da Israele alla Germania , alla Francia... coalizioni di partiti in disaccordo fra di loro che fanno compromessi che poi vengo disattesi... mi permetta di dire una cosa rivoluzionaria e sgradita per il sentire politico di molti, , prematura per il momento .... lei ha presente l'invenzione della stampa?  fu una cosa rivoluzionaria per quei tempi,  i testi che prima dovevano essere trascritti a mano uno per uno con quella invenzione potevano essere duplicati in modo facile in migliaia di copie.. tutti sappiamo che l'invenzione della stampa ha provocato e provoca enormi fastidi a chi detiene il potere, pensiamo alle censure che nel corso degli anni i vari governanti hanno cercato di mettere per evitare il diffondersi di idee sgradite; però la stampa aveva un limite, per essere efficace ci dovevano essere persone in grado di legge e scrivere e  in un mondo di analfabeti questa limitazione ha fatto si che le conseguenze  dell'invenzione si siano diluite nel tempo. Oggi c'è una invenzione più  rivoluzionaria dell'invenzione della stampa si chiama INTERNET, la possibilità di votare in tempo reale baipassando l'intermediazione dei partiti  e degli eletti  ovviamente la cosa è PREMATURA ci sono molte cose da sistemare per quanto riguarda truffe informatiche, segretezza , reti, 5g , controllo delle informazione e quindi indirizzamento dell'opinione pubblica e  altre mille cose tecnologiche simili.. sig ahaha,ha    immagini fra un secolo, pensa che in futuro esisteranno i parlamenti fisici come li abbiamo oggi? pensi al fastidio che queste cose provocheranno a chi detiene il potere   e questo ovviamente non solo in Italia ma in tutto il mondo,  cose da fare impallidire i problemi che i governanti subirono con l'invenzione della stampa.. torniamo però con i piedi per terra e pensiamo all'oggi; non crede che  per il momento una modifica costituzionale che riguardasse il vincolo di mandato  oltre ad essere gradita agli elettori non renderebbe più seria la politica evitando la vendita del proprio consenso da parte di deputati e senatori?

È giusto.

Il Capitano si è presentato in coalizione coi maldestri di Papy e con la sorellina d'Italia. La gente maldestra e celodura che lo ha votato, lo ha fatto con questa palese convinzione.

Lui invece, abbandonando moglie e i figli, senza neanche fare le pratiche per il divorzio, si è comportato molto male. Pretendendo oltre tutto di farlo con l'assenso della moglie che, a quel punto, era cornuta e bastonata e doveva fare finta di niente.  E ha avuto anche la pretesa di fare il braccino corto e non pagare gli alimenti.

HA TRADITO IL CAPITANO. Ha tradito sia dal punto di vista dell''unione familiare, lasciando una famiglia allo sbando più completo e ha tradito soprattutto i suoi tanti pargoli maldestri e celoduri che erano comunque rimasti affezionati alla loro mamma, ai propri fratellini e alle proprie sorelline. È naturale e umano tutto ciò e, in ogni caso e al netto di tutte le ipocrisie, non si fanno queste cose.

Tutti gli altri hanno finito per fidanzarsi fra loro e anche per lasciarsi e successivamente cercare altri partner, ma in fondo, è anche qualcosa di più regolare perché non erano legati da precedenti vincoli matrimoniali. Molto diversa la situazione del Capotano CHE È STATO INVECE  L'UNICO  AD ESSERSI PRESENTATO CONIUGATO, CON LA FEDE AL DITO e oltremodo orgoglioso della sua bella famigliola.

NON È GIUSTO COMPORTARSI COSÌ dopo un regolare matrimonio svoltosi, tra l'altro col rito religioso e con la benedizione di Maria e San Giuseppe. Si. IN EFFETTI, QUESTO TIPO DI TRADIMENTO COSÌ SPUDORATO NON DOVREBBE ESSERE CONSENTITO. Non va bene prima sposarsi, fare una sfarzosa festa di matrimonio con tutte le spese che comporta anche per i suoceri, per poi andare con l'amante, tornare a casa dalla moglie, dai bambini e da DUDU' come se non fosse successo niente. Esattamente come non va bene fare i saltibanchi e fare la bella vita fra amorose, locali, spiagge e bicchieri di mojto, trascurando i doveri coniugali. Allo stesso modo, NON VA BENE NEANCHE TRADIRE IL PROPRIO MANDATO. Anche perché poi quelli che ne risentono di più sono, come al solito i minori che, ovviamente, non sono preparati a questi drammi della vita e che non è giusto che siano abbandonati a se stessi. A questo punto, come minimo, dei poveri minori, compresi anche quelli un po' maldestri e celoduri (non è colpa loro se sono nati così), dovrebbero seriamente occuparsi i servizi sociali e gli psicologi. CI VUOLE GRANDE RISPETTO. Ed è essenzialmente per questi motivi che non dovrebbe essere concesso a nessuno di TRADIRE IL PROPRIO VINCOLO DI MANDATO. Almeno io la penso così.

Modificato da ildi_vino
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Ed è essenzialmente per questi motivi che non dovrebbe essere concesso a nessuno di TRADIRE IL PROPRIO VINCOLO DI MANDATO.

sig ildi.vino  ha detto bene, ha usato il termine a NESSUNO  non crede quindi che la soluzione più giusta sarebbe stat quella di sciogliere il parlamento e andare a nuove elezioni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La costituzione da lei citata, padre etrusco, sembra non sia d'accordo con lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963