è uscita da casa!!

Silvia Romano, in arte Aisha, ha terminato la quarantena di 14 giorni dopo il ritorno in Italia e oggi è uscita per la prima volta. Insieme alla madre la convertita si è recata in un centro estetico.


E’ uscita di casa con abiti islamici: un velo beige a coprire testa e spalle, guanti e una mascherina bordeaux. Quello di cui aveva bisogno Milano era proprio un’altra vestita cosi'

Ci vorranno anni di analisi per recuperarla.

1590418305935.jpg-la_prima_uscita_di_aisha_silvia_romano__con_il_velo_dall_estetista-1-670x372.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

Forse l'avevo già chiesto ma...hai provato poi col Maloox?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tu  in  riva  al  po...po

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio all'aperto

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che orrore...

ma é director? O.o

 

sinceramente preferisco Silvia.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se una mette il velo viene contestata, se un leghista tipo il signor Frizz, si mette le corna in testa bisogna applaudirlo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Se una mette il velo viene contestata, se un leghista tipo il signor Frizz, si mette le corna in testa bisogna applaudirlo?

Certo che bisogna applaudirlo!!! 

Mi pare evidente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, director12 ha scritto:


E’ uscita di casa con abiti islamici: un velo beige a coprire testa e spalle, guanti e una mascherina bordeaux. Quello di cui aveva bisogno Milano era proprio un’altra vestita cosi'

Ci vorranno anni di analisi per recuperarla.

 

Pensa che qui a Roma vedo decine di suore ogni giorno, eppure non ce ne sarebbe bisogno.

Ci vorrano anni di analisi per recuperarti.

 

Modificato da lelotto2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In che maniera bisogna applaudire un leghista con le corna, sig ildi_vino?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

In che maniera bisogna applaudire un leghista con le corna, sig ildi_vino?

quando vai in bagno,invece di usare la carta,usa la mane..poi applaudi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

Silvia Romano, in arte Aisha, ha terminato la quarantena di 14 giorni dopo il ritorno in Italia e oggi è uscita per la prima volta. Insieme alla madre la convertita si è recata in un centro estetico.


E’ uscita di casa con abiti islamici: un velo beige a coprire testa e spalle, guanti e una mascherina bordeaux. Quello di cui aveva bisogno Milano era proprio un’altra vestita cosi'

Ci vorranno anni di analisi per recuperarla.

1590418305935.jpg-la_prima_uscita_di_aisha_silvia_romano__con_il_velo_dall_estetista-1-670x372.jpg

Ci sono su questo forum persone che quando sentono parlare dei sessantottini , dei figli dei fiori e del tempo in cui c'erano slogan tipo "tremate tremate le streghe son tornate" ci sono persone, dicevo, che si arrabbiano;  forse questi utenti che si arrabbiano sono figli o nipoti di  ex sessantottini o  dei figli dei fiori,     loro  genitori o nonni  che a quei tempi  andavano  in India e tornavamo buddisti;    mi sono sempre chiesto che cosa sapessero questi viaggiatori che diventavano buddisti del  cristianesimo; ma forse quelle conversioni erano solo una moda di quei tempi... se la signorina ritratta in questa foto anziché andare in Africa fosse andata in india, forse sarebbe tornata buddista visto che nelle foto che la ritraevano prima della partenza era vestita in modo  molto diverso da come veste adesso, diciamo che era vestita  con coroncine in testa come i figli dei fiori degli anni sessanta...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, director12 ha scritto:

quando vai in bagno,invece di usare la carta,usa la mane..poi applaudi

A Pontida fate così?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Ci sono su questo forum persone che quando sentono parlare dei sessantottini , dei figli dei fiori e del tempo in cui c'erano slogan tipo "tremate tremate le streghe son tornate" ci sono persone, dicevo, che si arrabbiano;  forse questi utenti che si arrabbiano sono figli o nipoti di  ex sessantottini o  dei figli dei fiori,     loro  genitori o nonni  che a quei tempi  andavano  in India e tornavamo buddisti;    mi sono sempre chiesto che cosa sapessero questi viaggiatori che diventavano buddisti del  cristianesimo; ma forse quelle conversioni erano solo una moda di quei tempi... se la signorina ritratta in questa foto anziché andare in Africa fosse andata in india, forse sarebbe tornata buddista visto che nelle foto che la ritraevano prima della partenza era vestita in modo  molto diverso da come veste adesso, diciamo che era vestita  con coroncine in testa come i figli dei fiori degli anni sessanta...

E chi sono?

Come si fa ad arrabbiarsi davanti alle cose da ridere o alle barzellette?

Tutt'al più, se sono raccontate male. Ma, anche in quel caso,difficile che ci si arrabbi.

 Tutt'al più non si ride.

NB: Ripeto la domanda. In Celoduria è più facile trovare "figli dei fiori" o "figli, figlie, nipotini o nipotine delle ronde"?

NB n. 2 Non foss'altro che per una questione numerica e probabilistica.

NB n.3; Purtroppo i figli dei fiori e la loro gioia di vivere sono diventati merce sempre più rara.

 

Modificato da ildi_vino
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

NB n.3; Purtroppo i figli dei fiori e la loro gioia di vivere sono diventati merce sempre più rara.

E' vero che molti non ci sono più perché sono passati a miglior vita, ma alcuni di loro hanno fatto carriera e forse    alcuni di loro siedono in parlamento altrimenti non si spiegherebbero leggi come la modica quantità , leggi che hanno riempito le nostre città di spacciatori  contro i  quali la polizia  e la magistratura in base alle leggi vigenti non può fare niente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

E chi sono?

Come si fa ad arrabbiarsi davanti alle cose da ridere o alle barzellette?

Tutt'al più, se sono raccontate male. Ma, anche in quel caso,difficile che ci si arrabbi.

 Tutt'al più non si ride.

NB: Ripeto la domanda. In Celoduria è più facile trovare "figli dei fiori" o "figli, figlie, nipotini o nipotine delle ronde"?

NB n. 2 Non foss'altro che per una questione numerica e probabilistica.

NB n.3; Purtroppo i figli dei fiori e la loro gioia di vivere sono diventati merce sempre più rara.

 

Penso che non bisogna fare propaganda..il 68 non è stato un anno tutto pace e amore...ma ci sono state pure le rivolte e le contestazioni..l'amore libero..un pretesto per fare sesso disinibito..Non bisogna stigmatizzare ..ma neppure idolatrare...mitizzare..è stato un movimento che ha mosso milioni di persone..pero' non e' tutto rose e fiori..ma molto controverso.. disturbato..diremmo..diabolico..per come ha attirato...ma anche deluso...dato che alla fine si è risolto.nel nulla..anzi è cominciato il terrorismo delle Br..e per quanto riguarda le ronde..??Non ci sono mai state..quindi e' un non problema..piuttosto non vi è mai stato il vigile di quartiere..quello si necessario..e promesso a vuoto...tanto per cambiare eh..

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

E' vero che molti non ci sono più perché sono passati a miglior vita, ma alcuni di loro hanno fatto carriera e forse    alcuni di loro siedono in parlamento altrimenti non si spiegherebbero leggi come la modica quantità , leggi che hanno riempito le nostre città di spacciatori  contro i  quali la polizia  e la magistratura in base alle leggi vigenti non può fare niente.

Serve una piccola premessa.

Purtroppo la droga non si è diffusa per colpa dei figli dei fiori ma piuttosto per le leggi proibizioniste.

Tanto per capirci, se una dose costasse 50 centesimi, nessuno avrebbe interesse a fare lo spacciatore e a vendere la droga a tutti, compresi i proibizioniste, i figli e i nipoti dei proibizionisti. Oltre che, naturalmente, dei rondisti.

Tutto ciò premesso, mi piacerebbe tanto capire per bene cosa c'entri il fatto che Silvia decida di farsi una passeggiata o andare dall'estetista con... i figli dei fiori.

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Tanto per capirci, se una dose costasse 50 centesimi, nessuno avrebbe interesse a fare lo spacciatore e a vendere la droga a tutti

qui si confonde il danno con chi fa il danno; il MALE è la droga, la droga va combattuta: gli spacciatori sono solo lo strumento; se agli spacciatori si sostituisce lo stato spacciatore cambia poco, cambia solo il prezzo della merce che costando di meno si diffonde anche di più:  il mito della droga libera è purtroppo una delle tante eredità negative che ci ha lasciato il sessantotto

Molti fanno l'esempio degli stati Uniti e del proibizionismo; ma non è che quando il proibizionismo è finito gli americani sono diventati astemi, hanno continuato a bere come prima e più di prima e chi guadagnava in modo illegale con l'alcol ha continuato a guadagnarci  sopra in modo legale.. con la droga sarebbe la stessa cosa, la droga è un MALE e va combattuta anche se questo va contro gli ideali degli eredi dei figli dei fiori...

 

18 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Tutto ciò premesso, mi piacerebbe tanto capire per bene cosa c'entri il fatto che Silvia decida di farsi una passeggiata o andare dall'estetista con... i figli dei fior

Si stanno semplicemente prendendo in considerazione le foto con le quali questa ragazzina era ripresa prima della partenza verso l'Africa, era un abbigliamento tipico dei figli dei fiori degli anni sessanta; e si confrontano quelle foto con la foto di oggi;  i figli dei fiori di quel tempo andavano in India e diventavano buddisti, gli eredi dei figli dei fiori di oggi  vanno in Africa e diventano musulmani.... mode di ieri  .... e mode di oggi.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, ildi_vino ha scritto:

Serve una piccola premessa.

Purtroppo la droga non si è diffusa per colpa dei figli dei fiori ma piuttosto per le leggi proibizioniste.

Tanto per capirci, se una dose costasse 50 centesimi, nessuno avrebbe interesse a fare lo spacciatore e a vendere la droga a tutti, compresi i proibizioniste, i figli e i nipoti dei proibizionisti. Oltre che, naturalmente, dei rondisti.

Tutto ciò premesso, mi piacerebbe tanto capire per bene cosa c'entri il fatto che Silvia decida di farsi una passeggiata o andare dall'estetista con... i figli dei fiori.

E un ipotesi per assurdo ...gli stupefacenti  a 50 cent..ma comunque il prezzo è abbordabile ...per farla consumare sempre ha un numero maggiore di utenti ..pensano alla quantità..per quanto riguarda la qualità ...e tagliata ....immaginate voi gli effetti...lo sballo ha dato un senso di riempire la vita vuota di un determinato numero di persone...e i figli dei fiori non sono esenti..un illusione....come questo tipo di stile di vita...il mercato della droga e tra i più prolifici..è distruttivi dell'essere umano...giusto contrastarlo e tenerlo illegale 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

se la signorina ritratta in questa foto anziché andare in Africa fosse andata in india, forse sarebbe tornata buddista visto che nelle foto che la ritraevano prima della partenza era vestita in modo  molto diverso da come veste adesso

Ha fatto bene a srivere ''forse'', non sta bene fare il processo alle intenzioni.

Altrimenti qualcuno le potrebbe dire che se lei fosse nato a Calcutta venererebbe la dea Kali.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, lelotto2 ha scritto:

Altrimenti qualcuno le potrebbe dire che se lei fosse nato a Calcutta venererebbe la dea Kali.

 

Hai perfettamente ragione,  infatti l'essere nato in un continente e in una nazione cristiana è una fortuna e un dono anche se non tutti,  del valore di questa fortuna e di questo dono,   se ne rendono conto.

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Hai perfettamente ragione,  infatti l'essere nato in un continente e in una nazione cristiana è una fortuna e un dono anche se non tutti,  del valore di questa fortuna e di questo dono,   se ne rendono conto.

E l'essere nato nella terra dell'opulenza e del frigo sempre pieno, invece che in terre delle pance spesso vuote ?

Non è questa una grande fortuna ? Un dono del Cielo ?

Comunque un po' di carità e comprensione. Scommetto che in 18 mesi di prigionia nelle mani di guerriglieri gay, si sarebbe convertito anche lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

qui si confonde il danno con chi fa il danno; il MALE è la droga, la droga va combattuta: gli spacciatori sono solo lo strumento; se agli spacciatori si sostituisce lo stato spacciatore cambia poco, cambia solo il prezzo della merce che costando di meno si diffonde anche di più:  il mito della droga libera è purtroppo una delle tante eredità negative che ci ha lasciato il sessantotto

Molti fanno l'esempio degli stati Uniti e del proibizionismo; ma non è che quando il proibizionismo è finito gli americani sono diventati astemi, hanno continuato a bere come prima e più di prima e chi guadagnava in modo illegale con l'alcol ha continuato a guadagnarci  sopra in modo legale.. con la droga sarebbe la stessa cosa, la droga è un MALE e va combattuta anche se questo va contro gli ideali degli eredi dei figli dei fiori...

 

Si stanno semplicemente prendendo in considerazione le foto con le quali questa ragazzina era ripresa prima della partenza verso l'Africa, era un abbigliamento tipico dei figli dei fiori degli anni sessanta; e si confrontano quelle foto con la foto di oggi;  i figli dei fiori di quel tempo andavano in India e diventavano buddisti, gli eredi dei figli dei fiori di oggi  vanno in Africa e diventano musulmani.... mode di ieri  .... e mode di oggi.....

Ma tu esci qualche volta da casa tua e ti capita di vedere di sfuggita qualche gruppo di ragazzi e ragazze?

Hai una mente piuttosto ristretta e molta fantasia a catalogare le persone a prima vista. Sei ossessionato dai "figli dei fiori" e non ti metti minimamente il problema che quella ragazza quando c'erano i figli dei fiori non era ancora nata. 

Secondo le tue astute deduzioni "ha preso esempio" dai genitori che "sicuramente, secondo i tuoi canoni di pensiero, non potevano e non possono che essere figli dei fiori o ex figli dei fiori". 

Chi? La mamma? Il padre? I nonni? Le nonne? Gli zii? Gli amici dei genitori, dei nonni, degli zii? 

Con un piccolo particolare però. Che, se guardiamo "a prima vista" la parentela, danno un'impressione completamente diversa. La mamma da l'impressione di essere una donna piuttosto tosta e, se ti avvicini e fai troppo lo spiritoso, ti stende con un pugno. La sorella è una ragazza normalissima come tante altre. Come mai, secondo te, non è diventata anche lei "figlia dei fiori" e non è andata in Africa? Eppure la famiglia sempre quella è.

IN PRATICA.

Siccome invece ormai le mode giovanili seguono altri canoni, secondo me, dovresti studiare tu in po' di più. 

Vanno meglio gli scarponi militari o le tute mimetiche?

Guarda che, se esci poco poco fa casa tua, sicuramente ti capiterà di incontrare ragazzi con quei tipi di abbigliamento. Sono tutti militari o "figli di militari"?

Dobbiamo forse pensare che "i figli dei militari" hanno sostituito i "figli dei fiori"? 

Ma pensa alla salute.... che forse io mi preoccuperei di più di abbigliamenti quali quelli di CasaPound. 

L'abbigliamento di Silvia precedente alla sua partenza per l'Aftica, checché ne dica tu, non è affatto diverso da quello di tante altre ragazze che si vedono in giro. A meno che non ti riferisca alle foto che la vedono in abito da pagliaccio. Ma, secondo te, erano quelli i suoi abiti abituali? 

Fatti furbo e pensaci un po' su. SENZA FARE TU IL FIGLIO DEI FIORI PERÒ e proseguire nella tua ossessione. 

Oppure, in alternativa, entra in un negozio e comprati un fiore. OPPURE RACCOGLI UNA MARGHERITA.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Sei ossessionato dai "figli dei fiori" e non ti metti minimamente il problema che quella ragazza quando c'erano i figli dei fiori non era ancora nata. 

sono d'accordo con te nel dire che l'epoca dei figli dei fiori appartiene al passato; peccato però che non tutti se ne siano accorti e ci  sono  anche oggi  quelli che continuano a portare avanti rivendicazioni proprie di quegli anni, aggiungendoci magari cose giuste e condivisibili in modo da far sembrare giuste anche quelle rivendicazioni che invece  giuste non sono.  Ti invito a leggere questo articolo http://www.pisatoday.it/cronaca/coronavirus-annullato-canapisa-2020.html evidentemente ci sono persone e *** che sono rimasti al tempo delle droghe libere e dei figli dei fiori; se i loro genitori fossero figli dei fiori non lo so, certamente questi giovani di oggi  sono gli eredi tardivi di quegli anni e di quella mentalità...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

sono d'accordo con te nel dire che l'epoca dei figli dei fiori appartiene al passato; peccato però che non tutti se ne siano accorti e ci  sono  anche oggi  quelli che continuano a portare avanti rivendicazioni proprie di quegli anni, aggiungendoci magari cose giuste e condivisibili in modo da far sembrare giuste anche quelle rivendicazioni che invece  giuste non sono.  Ti invito a leggere questo articolo http://www.pisatoday.it/cronaca/coronavirus-annullato-canapisa-2020.html evidentemente ci sono persone e *** che sono rimasti al tempo delle droghe libere e dei figli dei fiori; se i loro genitori fossero figli dei fiori non lo so, certamente questi giovani di oggi  sono gli eredi tardivi di quegli anni e di quella mentalità...

Quindi, secondo te, gli spacciatori fanno il loro "mestiere" per una questione ideologica. Non lo fanno mica per una questione di facile arricchimento e delinquenza ma... Perché sono figli dei fiori. O perché lo sono stati i padri, le madri, i nonni e le nonne.

Sono degli indomiti idealisti insomma. Poco poco anche un po' utopistici. Può essere vero?

Poi io aggiungo anche che sono pure quasi tutti "apolitici" o, in alternativa, per la quasi totalità dei destri puri ma questo è un aspetto un pochino.... marginale.

(Sto facendo io adesso l'etichetatore come fai di solito tu. Ok. Si. Posso farlo per una volta anch'io o è proibito e non va bene? 

Te l'ho già spiegato altre volte.

È da una vita che si cerca di contrastare la droga col proibizionismo, confondendo costantemente lo spacciatore con il consumatore.

I Carabinieri e la Polizia sono bravissimi, fanno ogni giorno retate splendide e arrestano in continuazione. 

Tanti, tanti arresti. EPPURE LA DROGA CONTINUA AD ESSERE PIÙ LIBERA CHE MAI E, in realtà, CHI SI VUOLE DROGARE LO FA SENZA PROBLEMI e gli spacciatori e il mercato più o meno clandestino continua imperterrito e senza soste, ESATTAMENTE COME LE SIGARETTE E L'ALCOOL.

Per cui chi si vuole drogare lo fa esattamente come chi decide di fumare o di ubriacarsi.

CON UNA PICCOLISSIMA E INSIGNIFICANTE DIFFERENZA PERÒ.

Che chi fuma e chi si ubriaca lo fa sostanzialmente facendo male soprattutto a se stesso. Certo intasa gli ospedali e altre cose ancora ma, difficilmente va a rubare per procurarsi la merce.

E non va neanche a crearsi adepti fra i ragazzini come succede con la droga (che è poi il principale dramma legato alla droga).

Magari non si comprano, nonostante siano liberi, sigarette, vino e acquavite a 50 cent, ma a prezzi commerciali però gli effetti, soprattutto in termini sociali, sono ben diversi.

Sono ben diversi per il fatto che Carabinieri e polizia non devono preoccuparsi di arrestare gli "spacciatori di sigarette o di acquavite".

Eppure, pensandoci bene, saranno anche un po' controversi o qualunque altra definizione preferiamo dargli, ma tabacchini ed enoteche un indubbio pregio ce l'hanno. DIFFICILMENTE VENDONO "SIGARETTE TAGLIATE" o VINI E GRAPPE CONTRAFFATE e LETALI.

Possono essere anche prodotti "pessimi" ma uno sa quel che compra. Altrimenti, quando vengono scoperti, chiudono il negozio.

CAPITA DI PIÙ INVECE che questi "inconvenienti" si verifichino col contrabbando e con la contraffazione. ESATTAMENTE COME SUCCEDE CON LA DROGA.

Per la quale, in definitiva È DI FATTO CONSENTITO UN MERCATO ILLEGALE essendo invece inesistente UN MERCATO CONTROLLATO che sarebbe molto ma molto meno pericoloso di quello che NEI FATTI e' invece consentito.

Magari va anche bene. ALMENO IN ATTESA CHE PERÒ NEI FATTI E NON CON LA RETORICA E IL PERBENISMO PRIMA O POI ARRIVI IL GIORNO IN CUI, FRA RETATE E TANTI ARRESTI QUALCUNO CI DICA "VISTO CHE SIAMO RIUSCITI A DEBELLARE LA DROGA?".

__Nel frattempo e nei fatti la droga è libera, i ragazzi rubano e commettono attivdelinquenziali per procurarsela e muoiono di overdose perché "comprano" sostanze un po' "modernizzate" e non controllate come nei tabacchini e nelle enoteche___

Però va bene così. È COSÌ BELLO FAR FINTA E FAR CONTENTI "I PERBENISTI"....

 

 

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, ildi_vino ha scritto:

Nel frattempo e nei fatti la droga è libera

Il tuo lungo discorso si può riassumere in queste tue  parole di fatto in tutti questi anni non si è voluto stoppare il problema  forse ricorderai la frase "compagni che sbagliano" a quei tempi ci si riferiva ai fiancheggiatori del terrorismo quando una certa sinistra non aveva compreso che con quella gente non era possibile nessuna convivenza e nessuna comprensione ; la presa di distanza da quella gente avvenne solo successivamente e il fenomeno terrorismo a quel punto fu sconfitto... sulla droga questa presa di distanza da parte di una certa politica non c'è stato sono "bravi ragazzi che sbagliano" vanno compresi... bisogna  legalizzare .. e in questa prospettiva sono state fatte leggi permissive tipo la modica quantità così che gli spacciatori si fanno trovare con piccole quantità e continuano indisturbati i loro traffici... tu dici : " I Carabinieri e la Polizia sono bravissimi, fanno ogni giorno retate splendide e arrestano in continuazione.  "    verissimo però i giudici a causa della legislazione vigente sono costretti a rimettere in libertà questi "signori"  spacciatori .

Tempo fa una trasmissione televisiva "Le iene" fece un servizio con dei tamponi sui parlamentari; fu uno scandalo di lesa maestà,  il servizio giornalistico fu attaccato da tutti; peccato che i risultati non fossero eccessivamente lusinghieri, pare che certi parlamentari facessero uso di droghe.. e pensi che certe persone facciano leggi contro la droga? ma ti sei reso conto in che mani siamo? tu difendi gli ex sessantottini e gli ex figli dei fiori, peccato che alcuni di loro siano ancora in posizioni di comando a fare  certe leggi e a fare danni alla nazione e ai ragazzi.....

Un vecchio proverbio, nella sua saggezza diceva: "il pesce puzza dalla testa"  nel senso che certi problemi sono dovuti alle scelte sbagliate di chi comanda ... se si volesse veramente sconfiggere la droga si potrebbe fare, così come si è fatto con il terrorismo.. basterebbe volerlo....

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Il tuo lungo discorso si può riassumere in queste tue  parole di fatto in tutti questi anni non si è voluto stoppare il problema  forse ricorderai la frase "compagni che sbagliano" a quei tempi ci si riferiva ai fiancheggiatori del terrorismo quando una certa sinistra non aveva compreso che con quella gente non era possibile nessuna convivenza e nessuna comprensione ; la presa di distanza da quella gente avvenne solo successivamente e il fenomeno terrorismo a quel punto fu sconfitto... sulla droga questa presa di distanza da parte di una certa politica non c'è stato sono "bravi ragazzi che sbagliano" vanno compresi... bisogna  legalizzare .. e in questa prospettiva sono state fatte leggi permissive tipo la modica quantità così che gli spacciatori si fanno trovare con piccole quantità e continuano indisturbati i loro traffici... tu dici : " I Carabinieri e la Polizia sono bravissimi, fanno ogni giorno retate splendide e arrestano in continuazione.  "    verissimo però i giudici a causa della legislazione vigente sono costretti a rimettere in libertà questi "signori"  spacciatori .

Tempo fa una trasmissione televisiva "Le iene" fece un servizio con dei tamponi sui parlamentari; fu uno scandalo di lesa maestà,  il servizio giornalistico fu attaccato da tutti; peccato che i risultati non fossero eccessivamente lusinghieri, pare che certi parlamentari facessero uso di droghe.. e pensi che certe persone facciano leggi contro la droga? ma ti sei reso conto in che mani siamo? tu difendi gli ex sessantottini e gli ex figli dei fiori, peccato che alcuni di loro siano ancora in posizioni di comando a fare  certe leggi e a fare danni alla nazione e ai ragazzi.....

Un vecchio proverbio, nella sua saggezza diceva: "il pesce puzza dalla testa"  nel senso che certi problemi sono dovuti alle scelte sbagliate di chi comanda ... se si volesse veramente sconfiggere la droga si potrebbe fare, così come si è fatto con il terrorismo.. basterebbe volerlo....

Come al solito svicoli e, come al solito, non é che stai tanto a perdere tempo. Svicoli fa una sola parte, come se non sia mai esistito il terrorismo di destra. Piazza della Loggia, la stazione di Bologna, la piccola Angela Fresu e sua madre Maria (di cui non é mai stato trovato neanche il corpo) sono solo legende metropolitane.

Dopo di che sembra che, a partire dai tempi di Cavour, Mazzini e Garibaldi, non abbia governato e legiferato nessun altro al di fuori dei Komunisti e dei "figli dei fiori" (che invece non hanno mai governato).

Mi pare che, come minimo per un po' di tempo abbiano governato anche la DC, il pentapartito e anche Papy, "Capitan Uomo Nero" e anche la Capitana Giorgia però, chissà perché, hanno avuto poco tempo per legiferare in merito.

Tutto pagano insomma "i compagni che sbagliano". Ovviamente però "I RAGAZZI CAMERATI CHE NON SBAGLIANO" sono sempre stati lì di passaggio e non ce l'hanno fatta a correggere gli errori "dei compagni che sbagliano".

Il discorso è un altro però. Ed è quello che LA DROGA NON SI COMBATTE CON L'IPOCRISIA.

A te e a voi sta bene così? Sta bene continuare ad arrestare, a scarcerare subito dopo e poi ad arrestare di nuovo e scarcerare di nuovo come fa il cane che si morde la coda? 

Ok. Va bene così.

ANCHE PERCHÉ, CON I RISPARMI CHE RIESCONO A METTERE DA PARTE GLI SPACCIATORI, non è che abbiano poi tanti problemi a pagarsi buoni avvocati.

In pratica glieli pagate gentilmente voi che, col "perbenismo d'accatto" e con l':ipocrisia, siete anche ultrafelici di farlo e di contribuire col sorriso sulle labbra e la vostra "aria di superiorità" derivante dalla certezza che VOI SI CHE SIETE I RAGAZZI CAMERATI CHE NON SBAGLIANO MAI. Mica siete come "i compagni che sbagliano voi".

QUANDO MAI....

 

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963