dati alla mano:senza immigrati 5 stupri in meno al giorno

“Il sottosegretario Boschi esorta a non fare connessioni tra gli stupri e gli immigrati? I dati forniti dal Viminale sui reati sessuali commessi in Italia ci dicono che nel primo semestre del 2017, su 2400 casi denunciati di violenza sessuale, oltre 900, il 38%, è stato commesso da immigrati. Per cui, sottosegretario Boschi, considerando che gli immigrati, regolari o no, sono circa l’8,2% dell’attuale popolazione italiana, ma il 38% degli stupri li commettono loro, una connessione mi pare che ci sia e anche molto evidente. Senza gli immigrati avremmo 900 stupri in meno a semestre, ovvero 5 stupri in meno al giorno, sarebbe già un drastico calo, poi, chiaramente, bisogna comunque prevenire e punire tutti gli altri casi, commessi da italiani, e l’unica strada per farlo sono pene dure, carcere vero per tanti anni, la castrazione chimica per i recidivi e quella chirurgica irreversibile nei casi più efferati come lo stupro di Rimini”. Lo afferma il senatore Roberto Calderoli della Lega nord.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

ma  quando  la  pianti  di  sparare  caxxate  ???  ops    è la tua  sola  specialità...  manco    sai  fare  i  conti     5   al  giorno   sono  quasi  tutti   quelli denunciati poco  meno ma  di certo  più  di  quelli   che    tu  dichiari  addebiotati  agli  altri,  e  si    saranno  il 38 %  di  quelli  denunciati   ma  perchè  il 70  %  di  quelli  commmessi dagli  italiani  non vengono denunciati,,,,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, pm610 ha scritto:

ma  quando  la  pianti  di  sparare  caxxate  ???  ops    è la tua  sola  specialità...  manco    sai  fare  i  conti     5   al  giorno   sono  quasi  tutti   quelli denunciati poco  meno ma  di certo  più  di  quelli   che    tu  dichiari  addebiotati  agli  altri,  e  si    saranno  il 38 %  di  quelli  denunciati   ma  perchè  il 70  %  di  quelli  commmessi dagli  italiani  non vengono denunciati,,,,

ambecilleeee!! documentati,prima di eruttare:

Non dimentichiamo che questi dati sono “per difetto”, ovvero vi sono incluse le violenze domestiche tra marito e moglie che non sono esattamente la stessa cosa dello “STUPRO”. Quindi in realtà la differenza a sfavore degli immigrati è ancora più ampia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, pm610 ha scritto:

ma  quando  la  pianti  di  sparare  caxxate  ???  ops    è la tua  sola  specialità...  manco    sai  fare  i  conti     5   al  giorno   sono  quasi  tutti   quelli denunciati poco  meno ma  di certo  più  di  quelli   che    tu  dichiari  addebiotati  agli  altri,  e  si    saranno  il 38 %  di  quelli  denunciati   ma  perchè  il 70  %  di  quelli  commmessi dagli  italiani  non vengono denunciati,,,,

il celoduro    vuol    far  dimenticare  che  e   difende   gli  stupratori  nostrani ,  perchè  se  sono  loro   non  è  stupro ma  violenza ...  come    non  fosse  altrettanto  grave...ma   è  smentito  anche  in  questo  perchè  mette   in  evidenza  solo  quello  che  gli  aggrada...

Il quadro comunque lo si guardi è allarmante.

L’Istat nel suo ultimo rapporto denuncia che in Italia gli abusi di carattere sessuale sono un numero impressionante. Il 21 per cento delle donne (4,5 milioni) sarebbe stata costretta a compiere atti sessuali e 1 milione e mezzo avrebbe subito una violenza di qualche tipo. Sarebbero cioè 653mila le donne vittime di stupro, e 746mila quelle che hanno subito un tentativo.

Violenze in famiglia

Ma i dati dell’istituto di statistica parlano anche di abusi nell’ambito familiare. Il 37,6% tra mogli o compagne avrebbe riportato ferite o lesioni, il 21,8% soffrirebbe di dolori ricorrenti. Allucinante quanto si scopre guardando alle motivazioni delle reazioni dei partner. Doloroso constatare che nel 7,5% dei casi la violenza scatta dopo la scoperta di una gravidanza non gradita.

La vessazione psicologica

La violenza inoltre non sempre o necessariamente è di carattere fisico, la vessazione psicologica riguarderebbe ben 4 donne su 10. Una realtà che secondo gli esperti sfocia spesso in gravi “forme di svalorizzazione, limitazione, controllo fisico, psicologico ed economico”. La prevaricazione non fisica, “l’*** verbale” come gli psicologi la definiscono, riguarderebbe – stando ai dati del ministero dell’Interno - il 40,4 per cento dell'universo femminile, e molte donne mostrerebbero gravi danni al corretto sviluppo della personalità

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
40 minuti fa, pm610 ha scritto:

il celoduro    vuol    far  dimenticare  che  e   difende   gli  stupratori  nostrani ,  perchè  se  sono  loro   non  è  stupro ma  violenza ...  come    non  fosse  altrettanto  grave...ma   è  smentito  anche  in  questo  perchè  mette   in  evidenza  solo  quello  che  gli  aggrada...

Il quadro comunque lo si guardi è allarmante.

L’Istat nel suo ultimo rapporto denuncia che in Italia gli abusi di carattere sessuale sono un numero impressionante. Il 21 per cento delle donne (4,5 milioni) sarebbe stata costretta a compiere atti sessuali e 1 milione e mezzo avrebbe subito una violenza di qualche tipo. Sarebbero cioè 653mila le donne vittime di stupro, e 746mila quelle che hanno subito un tentativo.

Violenze in famiglia

Ma i dati dell’istituto di statistica parlano anche di abusi nell’ambito familiare. Il 37,6% tra mogli o compagne avrebbe riportato ferite o lesioni, il 21,8% soffrirebbe di dolori ricorrenti. Allucinante quanto si scopre guardando alle motivazioni delle reazioni dei partner. Doloroso constatare che nel 7,5% dei casi la violenza scatta dopo la scoperta di una gravidanza non gradita.

La vessazione psicologica

La violenza inoltre non sempre o necessariamente è di carattere fisico, la vessazione psicologica riguarderebbe ben 4 donne su 10. Una realtà che secondo gli esperti sfocia spesso in gravi “forme di svalorizzazione, limitazione, controllo fisico, psicologico ed economico”. La prevaricazione non fisica, “l’*** verbale” come gli psicologi la definiscono, riguarderebbe – stando ai dati del ministero dell’Interno - il 40,4 per cento dell'universo femminile, e molte donne mostrerebbero gravi danni al corretto sviluppo della personalità

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963