notizie sardegnole

E’ un cittadino senegalese di 22 anni, Kambeye Lamine, il giovane arrestato dai carabinieri della Compagnia di Lanusei per tentata violenza sessuale “aggravata dalla minorata difesa” (il fatto è avvenuto in luogo isolato) ai danni di una donna di 36 anni di Lanusei, in Ogliastra. Al ragazzo, difeso dall’avvocato Luigi Burchi, sono stati confermati i domiciliari. La Procura ha fornito una più dettagliata ricostruzione dei fatti. La vittima è stata aggredita nel pomeriggio del 10 maggio scorso nel bosco Selene mentre portava a passeeggiare all’aperto i suoi cani. Avvicinata dal giovane, è stata infastidita verbalmente e quando ha cercato di allontanarsi a bordo della sua auto, bloccata fisicamente dal 22enne che nel frattempo si era denudato e tentava mentre di usarle violenza. La misura cautelare, spiegano i magistrati, si è resa necessaria sia per l’oggettiva gravità del fatto, sia perchè dalle indagini è risultato che circa due mesi l’indagato aveva molestato un’altra donna.

Il ‘ragazzo’ ha violentato due donne in due mesi e “per questo si è resa necessaria la misura dei domiciliari”: ridicolo.

Cosa deve fare un povero migrante per finire in galera al tempo di qualche  ministro della giustizia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963