dovevano essere rimpatriati tre anni fa...gia',dovevano...

La famiglia di marocchini composta da coniugi e quattro figli, due dei quali adesso in carcere per aver commesso lo stupro di Rimini, doveva essere rimpatriata tre anni fa. Ma non si può espellere le famiglie, e così l’espulsione venne bloccata. Nei prossimi giorni sentiremo i media di regime denunciare Trump perché, invece, lo farà in America abrogando il famigerato DACA obamiano.

La rivelazione arriva dal sindaco di Vallefoglia, che a Il Resto del Carlino ha dichiarato: “Era il 2014. Avevamo trovato i soldi, più o meno 5 mila euro a persona o forse di più, per farli rientrare in Marocco dove si trovava il padre già espulso. Tutto era pronto, anzi madre e i quattro figli erano andati in caserma per partire. Poi non so cosa sia successo ma attraverso il tribunale dei minorenni ci siamo ritrovati il padre di nuovo a Vallefoglia mentre noi ci aspettavamo che la famiglia se ne andasse per sempre”. In pratica il tribunale dei minori ha bloccato l’espulsione dall’Italia della famiglia marocchina: perché i minori potevano soffrire tornando in Marocco. Così hanno potuto stuprare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963