Nudi alla meta

Per il periodo che si sta passando con azione governativa discutibile e confusionaria e aria di mare molto mosso in procinto di divenire tempesta...la popolazione già in ristretezze ..gli esercenti con i conti all'osso..economisti che non danno due lire alla possibilità di modesta uscita dalla crisi..che sarebbe già un successo..i virologi che non fanno altro che dare pessime notizie e avvertimenti catastrofici..con la fine della pandemia di sembianze "oasi nel deserto" ..il quadro si fa nitido..ma solo per annunciare la fine di ogni velleità..di ogni speranza..ogni certezza..anzi qualcuna ve né...con i pochi stracci rimasti fare fagotto e cercare aiuto..e' la prima cosa..ai conoscenti..parenti..amici..perché il tessuto del paese..l'asse portante e' la famiglia...chi ne è sprovvisto..mi spiace per lui si faccia adottare..le banche..lo stato non danno garanzie..anzi se vuoi un fido o un prestito sei tu che devi darle.. la storia è vecchia come il mondo ..ne fanno sacchi pieni di persone in difficoltà a cui hanno sbattuto la porta in faccia..le quali rischiano di superare la bufera..completamente esausti e nudi

Modificato da marzianobravo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Stato, banche, regioni, siamo in emergenza , e che fanno, ti mandano gli "esperti" coloro che hanno un 'esperienza consumata da poter dare consigli e dettare leggi e regole a tutti quanti se fai come dicono "loro" le cose vanno bene, altrimenti crisi, catastrofe, peste, jella quotidiana, siamo fuori dall'euro, fuori dall' Europa  ma quando si tratta di adoperare la zappa tutti questi consiglieri esperti spariscono come la neve al sole , ma che ne sanno di crisi di malattie contagiose se non si è mai presentata una situazione del genere , sono competenti, ? hanno competenza? esperti de che?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Signori, a mio modesto avviso il punto di partenza di ogni discussione deve essere questo:

Non illudiamoci di poter uscire INDENNI da una simile catastrofe, e non accampiamo l'assurda e patetica pretesa che debba essere lo Stato (che alla fine siamo noi) a garantire a ciascuno il mantenimento del pregresso tenore di vita.

Peraltro, anche senza pandemie, era del tutto evidente che quel tenore di vita e quel livello di consumi fossero eccessivi. Se tutti consumassero come noi italiani, servirebbero ben 3 pianeti Terra per soddisfare il fabbisogno mondiale. Addirittura 5 se tutti consumassero come gli americani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963