gli stranieri delinquono di piu'.dimostrato

Le violenze sexxuali fino allo scorso luglio sono state 2.333, contro le 2.345 registrate nello stesso periodo dell'anno scorso. Gli italiani denunciati nei primi sette mesi sono stati 1.534 (1.474 nello stesso periodo del 2016), mentre gli stranieri segnalati sono stati 904 (in linea con i 909 dell'anno scorso).

Se consideriamo che la popolazione residente in Italia al primo gennaio 2017 risultava pari a 60,5 milioni di persone e che gli italiani erano 55,5 milioni (91,67%) contro poco più di 5 milioni di stranieri (8,33%), è evidente come l'incidenza di questi odiosi delitti contro la persona tra coloro che non sono nostri connazionali sia molto più elevata. Essi, infatti, commettono il 37% degli stupri pur rappresentando meno di un dodicesimo della popolazione.povero mark..gli andra' la dentiera per traverso!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

17 messaggi in questa discussione

tace il vile pisano..il protettore dei delinquenti spacciatore e violentatori..quello che in un post ridicolo,affermava il contrario

VILE!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

Le violenze sexxuali fino allo scorso luglio sono state 2.333, contro le 2.345 registrate nello stesso periodo dell'anno scorso. Gli italiani denunciati nei primi sette mesi sono stati 1.534 (1.474 nello stesso periodo del 2016), mentre gli stranieri segnalati sono stati 904 (in linea con i 909 dell'anno scorso).

Se consideriamo che la popolazione residente in Italia al primo gennaio 2017 risultava pari a 60,5 milioni di persone e che gli italiani erano 55,5 milioni (91,67%) contro poco più di 5 milioni di stranieri (8,33%), è evidente come l'incidenza di questi odiosi delitti contro la persona tra coloro che non sono nostri connazionali sia molto più elevata. Essi, infatti, commettono il 37% degli stupri pur rappresentando meno di un dodicesimo della popolazione.povero mark..gli andra' la dentiera per traverso!!

Povero cretinebe te . La maggioranza degli stupri e delle violenze sessuali accadono all'interno dei nuclei familiari dove oltre il 70% non vengono denunciati . Ora , idio ta , torna a fare i conti . Magari fatti aiutare da Uvetta Bianca 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, director12 ha scritto:

Le violenze sexxuali fino allo scorso luglio sono state 2.333, contro le 2.345 registrate nello stesso periodo dell'anno scorso. Gli italiani denunciati nei primi sette mesi sono stati 1.534 (1.474 nello stesso periodo del 2016), mentre gli stranieri segnalati sono stati 904 (in linea con i 909 dell'anno scorso).

Se consideriamo che la popolazione residente in Italia al primo gennaio 2017 risultava pari a 60,5 milioni di persone e che gli italiani erano 55,5 milioni (91,67%) contro poco più di 5 milioni di stranieri (8,33%), è evidente come l'incidenza di questi odiosi delitti contro la persona tra coloro che non sono nostri connazionali sia molto più elevata. Essi, infatti, commettono il 37% degli stupri pur rappresentando meno di un dodicesimo della popolazione.povero mark..gli andra' la dentiera per traverso!!

Stupri, carnefici sempre più italiani e meno stranieri

E' stata un'estate segnata dalle violenze sulle donne e per questa ragione Chiara Moretti (AdnKronos) ha spiegato i dati forniti dal Ministero dell'Interno

 
 
viggium-2.jpg
stop-1131143_1280.jpg

Sull’onda delle polemiche, nate dopo quella di Rimini commessa su una 26enne da un ‘branco’ di quattro persone davanti al fidanzato e poi replicata in strada su una ***, ma anche quella di Jesolo su una 17enne, l’attenzione mediatica si focalizza sempre più sugli stranieri.

Dai dati aggiornati, forniti all’Adnkronos dal ministero dell’Interno risulta, però, che sono in aumento le violenze sessuali che sarebbero state commesse dagli italiani, mentre diminuiscono quelle che vedono responsabili gli stranieri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come pacificamente ammesso da Chiara Moretti

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/08/29/stupri-meno-stranieri-piu-italiani-oltre-mesi_GHggIo7I1CyY0KI0LRxbMP.html

"le ***, riferite ai nostri connazionali denunciati o arrestati per delitti commessi nel nostro Paese, sono 1534 nei primi sette mesi di quest'anno contro i 1474 dello stesso periodo del 2016. Mentre le violenze con stranieri sotto accusa sono in leggerissima diminuzione, anche se come sopra già sottolineato

in percentuale molto più alta, considerando la popolazione :

904 da gennaio a luglio di quest'anno contro le 909 dello stesso periodo dell'anno scorso" . Secondo l'ISTAT, in Italia al 01 gennaio 2017 erano residenti 29.445,741 maschi, di cui 27.041.612 italiani e 2.404.129 stranieri.

Facendo due calcoli da terza media in base ai dati ISTAT e ai dati del Ministero dell'Interno, se i residenti maschi italiani si fossero comportati in pari proporzione rispetto ai residenti maschi stranieri, avremmo registrato 10.168 casi contro i 1.534 effettivi.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra  a tutti

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, docgalileo ha scritto:

Come pacificamente ammesso da Chiara Moretti

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/08/29/stupri-meno-stranieri-piu-italiani-oltre-mesi_GHggIo7I1CyY0KI0LRxbMP.html

"le ***, riferite ai nostri connazionali denunciati o arrestati per delitti commessi nel nostro Paese, sono 1534 nei primi sette mesi di quest'anno contro i 1474 dello stesso periodo del 2016. Mentre le violenze con stranieri sotto accusa sono in leggerissima diminuzione, anche se come sopra già sottolineato

in percentuale molto più alta, considerando la popolazione :

904 da gennaio a luglio di quest'anno contro le 909 dello stesso periodo dell'anno scorso" . Secondo l'ISTAT, in Italia al 01 gennaio 2017 erano residenti 29.445,741 maschi, di cui 27.041.612 italiani e 2.404.129 stranieri.

Facendo due calcoli da terza media in base ai dati ISTAT e ai dati del Ministero dell'Interno, se i residenti maschi italiani si fossero comportati in pari proporzione rispetto ai residenti maschi stranieri, avremmo registrato 10.168 casi contro i 1.534 effettivi.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra  a tutti

Mi sembrava strano che anche la testadiminkia Docgalileo non volesse intervenire . Lo fa a capocchia come sua abitudine in quanto , da perfetto *** , non considera un dato importantissimo e decisivo . Dato per scontato che un numero altissimo di reati ed abusi sessuali vengono perpetrati all'interno delle famiglie (italiane), reati che non vengono purtroppo denunciati . Una stima di detti reati , viene stimata da tutte le organizzazioni ed associazioni interessste , in circa 1.30O all'anno . Ora la testa diminkia , prenda il pallottoliere e rifaccia i conti . Ebe te !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Faccio somessamente presente al coppoladiminchia analfabeta pisano che deve arrivare a 10.168 casi.

Ovviamente argomentando con dati.

Senza dare niente per scontato, come farebbe una Marianna Madia qualsiasi.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, docgalileo ha scritto:

Come pacificamente ammesso da Chiara Moretti

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/08/29/stupri-meno-stranieri-piu-italiani-oltre-mesi_GHggIo7I1CyY0KI0LRxbMP.html

"le ***, riferite ai nostri connazionali denunciati o arrestati per delitti commessi nel nostro Paese, sono 1534 nei primi sette mesi di quest'anno contro i 1474 dello stesso periodo del 2016. Mentre le violenze con stranieri sotto accusa sono in leggerissima diminuzione, anche se come sopra già sottolineato

in percentuale molto più alta, considerando la popolazione :

904 da gennaio a luglio di quest'anno contro le 909 dello stesso periodo dell'anno scorso" . Secondo l'ISTAT, in Italia al 01 gennaio 2017 erano residenti 29.445,741 maschi, di cui 27.041.612 italiani e 2.404.129 stranieri.

Facendo due calcoli da terza media in base ai dati ISTAT e ai dati del Ministero dell'Interno, se i residenti maschi italiani si fossero comportati in pari proporzione rispetto ai residenti maschi stranieri, avremmo registrato 10.168 casi contro i 1.534 effettivi.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra  a tutti

Faccio sommessamente presente che la testadiminkia Docgalileo e'senza dubbio una testadiminkia approvata e certificata. Perchee ?? Perché si inventa i dati ed i numeri dicendo che alla fine del 2016, gli stranieri residenti in Italia sarebbero stati 2.404.129, mentre in realtà , come certifica l'Istat erano circa 5.000.000. Vale lo stesso discorso di prima . Formidabile  testadiminkia , prendi carta e penna e rifai i conti .                                  Aumentano gli stranieri diminuiscono gli italiani. L’ISTAT ha appena pubblicato i dati relativi all’ultimo bilancio demografico relativo all’anno 2016. Il calo – precisa l’ISTAT – sarebbe stato ancora più forte se non fosse stato mitigato dall’acquisizione della cittadinanza italiana di una parte sempre più ampia della componente straniera (+202mila unità).
Il report ISTAT afferma che la popolazione residente in Italia al 31 dicembre 2016 era pari a 60.589.445 di persone: sono circa 5 milioni quelli che hanno una cittadinanza straniera, pari all’8,3% dei residenti a livello nazionale e sono in percentuale al Centro-nord più del doppio di quelli residenti nel Mezzogiorno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Confermi di essere un coppoladiminchia affetto da analfabetismo terminale.

Ecco cosa ho scritto:

secondo l'ISTAT, in Italia al 01 gennaio 2017 erano residenti 29.445,741 maschi, di cui 27.041.612 italiani e 2.404.129 stranieri.

AMBECILLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, mark20172 ha scritto:

Povero cretinebe te . La maggioranza degli stupri e delle violenze sessuali accadono all'interno dei nuclei familiari dove oltre il 70% non vengono denunciati . Ora , idio ta , torna a fare i conti . Magari fatti aiutare da Uvetta Bianca 

certo mark..certo .....se non sono stati denunciati,li hai contati tu..uno ad uno....per poi denunciare il tutto in un forum!! detto questo,ci vuole solo la tua faza da bronzo,(per non dire da kulo) a fare certe affermazioni,quando un mediatore culturale di una grossa cooperativa,affermato parole testuali sugl istupri: fa un po male all'inizio,ma poi la donna gode come in un rapporto normale

statene zitto,vile pisano da sinistra!!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/9/2017 in 19:37 , docgalileo ha scritto:

Come pacificamente ammesso da Chiara Moretti

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/08/29/stupri-meno-stranieri-piu-italiani-oltre-mesi_GHggIo7I1CyY0KI0LRxbMP.html

"le ***, riferite ai nostri connazionali denunciati o arrestati per delitti commessi nel nostro Paese, sono 1534 nei primi sette mesi di quest'anno contro i 1474 dello stesso periodo del 2016. Mentre le violenze con stranieri sotto accusa sono in leggerissima diminuzione, anche se come sopra già sottolineato

in percentuale molto più alta, considerando la popolazione :

904 da gennaio a luglio di quest'anno contro le 909 dello stesso periodo dell'anno scorso" . Secondo l'ISTAT, in Italia al 01 gennaio 2017 erano residenti 29.445,741 maschi, di cui 27.041.612 italiani e 2.404.129 stranieri.

Facendo due calcoli da terza media in base ai dati ISTAT e ai dati del Ministero dell'Interno, se i residenti maschi italiani si fossero comportati in pari proporzione rispetto ai residenti maschi stranieri, avremmo registrato 10.168 casi contro i 1.534 effettivi.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra  a tutti

Povero e formidabile testadiminkia Docgalileo...!! 

Il 90% degli stupri commesso da italiani

Una ricerca dell’Istat sfata molti luoghi comuni sui reati a sfondo sessuale.
Secondo i dati resi noti dall’istituto solo il 10% delle violenze arriva da stranieri.
Il rischio maggiore da familiari e conoscenti

Roma - Lo stereotipo dello "stupratore medio", secondo molti italiani, è quello dell’immigrato. Ma la realtà è molto diversa. Il sessantanove per cento delle violenzenel nostro Paese è opera di partner, mariti o fidanzati. E solo in sei casi su cento il colpevole è estraneo alla cerchia familiare o delle conoscenze. Tra questi, non più del dieci per cento viene commesso da persone di origine straniera.

E’ quanto risulta da uno studio dell’Istat, che ha aperto nella sua sede centrale il Global Forum sulle statistiche di genere. Secondo i dati raccolti, la maggioranza delle violenze più gravi subite dalle donne è dunque domestica: un vero e proprio ribaltamento dei luoghi comuni sulla pericolosità degli stranieri.

La ricerca è stata effettuata su un campione di donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni 

"Se anche considerassimo che di questi estranei la metà fossero immigrati - ha spiegato Linda Laura Sabbadini, direttore centrale Istat per le indagini su condizione e qualità della vita - si arriverebbe comunque al tre per cento degli stupri, e se anche ci aggiungessimo il cinquanta per cento dei conoscenti, al massimo si arriverebbe al dieci del totale. Dati in totale contrasto con la percezione diffusa".

"Nell’immaginario collettivo - continua - gli stupri per le strade sono quasi sempre opera di immigrati. Ma non fare i conti con le statistiche può portare ad orientare in modo errato le priorità e il tipo di politiche".

Il presidente dell’istituto ha ricordato che l’Istat ha avviato e vuole continuare il processo di riforma delle statistiche ufficiali. L’obiettivo è quello di fare luce sui temi caldi che fanno discutere il Paese e sfatare i luoghi comuni che in certi casi dominano l’opinione pubblica.

"Ma il nostro lavoro non si ferma qui: dovremo porre l’attenzione anche su altre tematiche come la discriminazione, terreno difficilissimo ma che ormai necessita di essere misurato in tutte le sue manifestazioni".

Fonte: Repubblica.it

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/9/2017 in 08:24 , director12 ha scritto:

certo mark..certo .....se non sono stati denunciati,li hai contati tu..uno ad uno....per poi denunciare il tutto in un forum!! detto questo,ci vuole solo la tua faza da bronzo,(per non dire da kulo) a fare certe affermazioni,quando un mediatore culturale di una grossa cooperativa,affermato parole testuali sugl istupri: fa un po male all'inizio,ma poi la donna gode come in un rapporto normale

statene zitto,vile pisano da sinistra!!!

 

No . Ebe te , non gli ho contati io idio ta !!! 

Il 90% degli stupri commesso da italiani

Una ricerca dell’Istat sfata molti luoghi comuni sui reati a sfondo sessuale.
Secondo i dati resi noti dall’istituto solo il 10% delle violenze arriva da stranieri.
Il rischio maggiore da familiari e conoscenti

Roma - Lo stereotipo dello "stupratore medio", secondo molti italiani, è quello dell’immigrato. Ma la realtà è molto diversa. Il sessantanove per cento delle violenzenel nostro Paese è opera di partner, mariti o fidanzati. E solo in sei casi su cento il colpevole è estraneo alla cerchia familiare o delle conoscenze. Tra questi, non più del dieci per cento viene commesso da persone di origine straniera.

E’ quanto risulta da uno studio dell’Istat, che ha aperto nella sua sede centrale il Global Forum sulle statistiche di genere. Secondo i dati raccolti, la maggioranza delle violenze più gravi subite dalle donne è dunque domestica: un vero e proprio ribaltamento dei luoghi comuni sulla pericolosità degli stranieri.

La ricerca è stata effettuata su un campione di donne di età compresa tra i 16 e i 70 anni . 

"Se anche considerassimo che di questi estranei la metà fossero immigrati - ha spiegato Linda Laura Sabbadini, direttore centrale Istat per le indagini su condizione e qualità della vita - si arriverebbe comunque al tre per cento degli stupri, e se anche ci aggiungessimo il cinquanta per cento dei conoscenti, al massimo si arriverebbe al dieci del totale. Dati in totale contrasto con la percezione diffusa".

"Nell’immaginario collettivo - continua - gli stupri per le strade sono quasi sempre opera di immigrati. Ma non fare i conti con le statistiche può portare ad orientare in modo errato le priorità e il tipo di politiche".

Il presidente dell’istituto , ha ricordato che l’Istat ha avviato e vuole continuare il processo di riforma delle statistiche ufficiali. L’obiettivo è quello di fare luce sui temi caldi che fanno discutere il Paese e sfatare i luoghi comuni che in certi casi dominano l’opinione pubblica.

"Ma il nostro lavoro non si ferma qui: dovremo porre l’attenzione anche su altre tematiche come la discriminazione, terreno difficilissimo ma che ormai necessita di essere misurato in tutte le sue manifestazioni".

Fonte: Repubblica.it

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/9/2017 in 12:44 , mark20172 ha scritto:

Povero cretinebe te . etc etc  etc....

Magari fatti aiutare da Uvetta Bianca 

piantala di cercarmi in discussioni alle quali nn partecipo poiké le ritengo attinte da statistike nn veritiere.  x le tue battutine coinvolgi i compagni ke hai sul forum.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'asino pisano mark525 dimostra ancora una volta di essere un analfabeta terminale.

Lo studio dell'ISTAT citato dall'asino pisano viene sbugiardato dai dati del ministero dell'interno, riportati da Chiara Moretti.

Il motivo è ovvio: lo studio risale a dieci anni fa

http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/cronaca/stupri/stupri/stupri.html

L'articolo citato dall'asino pisano è stato pubblicato da Repubblica il 10 dicembre 2007.

AMBECILLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

rimani in silenzio e forse riesci a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, docgalileo ha scritto:

L'asino pisano mark525 dimostra ancora una volta di essere un analfabeta terminale.

Lo studio dell'ISTAT citato dall'asino pisano viene sbugiardato dai dati del ministero dell'interno, riportati da Chiara Moretti.

Il motivo è ovvio: lo studio risale a dieci anni fa

http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/cronaca/stupri/stupri/stupri.html

L'articolo citato dall'asino pisano è stato pubblicato da Repubblica il 10 dicembre 2007.

AMBECILLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

rimani in silenzio e forse riesci a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Ora il dato e' pure diminuito , testadiminkia. ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque . E termino qua la discussione con la testadiminkia Docgalileo ,basta omettere qualche dato ed il gioco è fatto ad uso e consumo dei destrebeti  che si accontentano della pappetta pronta pronta del Giornale . Lu stupri denunciati e ripeto denunciati in italia vanno dai 3500 ai 4000 l'anno e  su questi dati la testadiminkia Docgalileo  ha ricavato le sue statistiche , ma lo studio del fenomeno dice anche che gli stupri denunciati sono la punta dell'iceberg e corrispondono a circa il 7 per cento degli stupri reali, quindi oltre il 90 per cento degli stupri non viene denunciato, lo capirebbe anche un bambino che una statistica ricavata analizzando il 7 per cento di un fenomeno ha validità risibile. La testadiminkia Docgalileo, poi, omette di dire quanti erano gli stupri durante il terzo e quarto governo del delinquente . Andate a vedere e dopo ne riparliamo . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Noto che il povero somaro analfabeta mark525 ha bisogno di una nota metodologica.

I dati su cui ricavo le mie statistiche (per usare le parole del somaro analfabeta mark525) sono quelli postati dallo stesso coppoladiminchia pisano alle ore 14.48 del 02 settembre 2017.

AMBECILLEEEEEEEEE

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

marketta matematicamente ti fai prendere in giro anche da director mi sa che sei proprio un fulminato peccato che non esista più "non è mai troppo tardi" ti sarebbe servita alla grande quella trasmissione ciao ciao  th?id=OIP.7XlQgNjfhJ66v_nLPGULbwEsDK&pid=Apie ti ho trattato anche bene !

Modificato da monello.07

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963