ARTICOLO CHE POTREBBE SPIEGARE .........

4 messaggi in questa discussione

Giovanni Merlo è il Direttore di Ledha-Lega per i diritti delle persone con disabilità, un’associazione che rappresenta oltre 180 organizzazioni di persone con disabilità e loro familiari in tutta la Lombardia: il suo approccio è fortemente centrato sulla tutela dei diritti delle persone con disabilità, tanto che il fiore all’occhiello di Ledha è il Centro Antidiscriminazione intitolato a Franco Bomprezzi. Le sue parole sono pesate ma pesanti: hanno molto a che fare con il pondus di questa emergenza. Il 30 marzo Ledha insieme a Forum Terzo Settore Lombardia, Uneba Lombardia e Alleanza Cooperative Italiane-Welfare Lombardia ha inviato una lettera aperta alle istituzioni regionali e nazionali per denunciare la drammatica situazione che stavano (stanno?) vivendo le persone con disabilità e fragilità, soprattutto anziane, ma non solo. L’hanno intitolata “la strage degli innocenti”. Qualche giorno dopo i giornali si sono accorti del numero eccezionale di decessi nelle RSA, ma era tutto già scritto lì. «Abbiamo deciso che i vecchi potevano morire. Le strutture chiamavano ma l’ambulanza non usciva, lo specialista non arrivava, i farmaci nemmeno. Chiedevano DPI e non arrivavano e quando le strutture se li sono procurati, sono stati sequestrati. A queste persone è stato negato l’accesso ai pronto soccorso e agli ospedali, sono state lasciate morire nei loro letti, senza poter avere accesso a tutte le cure a cui sono state invece sottoposte le persone che sono riuscite ad essere ricoverate. Se mettiamo tutto insieme… che vuol dire? Che c’è stato un sistema socio-sanitario che ha deciso che nell’emergenza, dovendo decidere dove indirizzare le risorse, ha scelto di sacrificare una parte di popolazione. Abbiamo la certezza che queste persone non sono morte perché hanno avuto la sfortuna di aver incontrato il virus e purtroppo non ce l’hanno fatta: sono persone che dovevano essere curate e non sono state curate», denuncia Merlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sempre   il P.A.T. 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo  molto   di Chiesa .... remember !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963