Scontro governo regioni..

La fase 2 non è ancora cominciata che il governo è sotto attacco con l'opposizione che occupa il parlamento e chiede una riapertura più rapida,i governatori delle regioni sotto pressione da bar,ristoranti, parrucchieri.. insorgono contro il ministro Boccia .. tanto che la Calabria dal 4 maggio vuole riaprire locali con tavoli all'aperto .... insomma si prospetta una disobbienza civile che indebolisce agli occhi della UE sia il paese che il governo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

14 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

insomma si prospetta una disobbienza civile che indebolisce agli occhi della UE sia il paese che il governo 

Ci sono molti paradossi in tutta questa vicenda; si inizia con il premier che è premier ma non si è mai presentato a nessuna elezione e che non è mai stato eletto e votato da nessuno; si va dalla maggioranza che è maggioranza in parlamento ma che in base ai sondaggi di opinione è minoranza nel paese e quella che in base ai sondaggi di opinione è maggioranza nel paese ma che invece è minoranza in parlamento, si va dal presidente della repubblica che invita tutti a collaborare e alla realtà dove nemmeno uno (anzi uno su oltre 200) degli emendamenti proposti dall'opposizione è stato accettato,ci sono regioni controllate dalle opposizioni che prendono decisioni diverse da quelle del governo e sindaci in quelle stesse regioni di diverso sentore politico che prendono invece decisioni diverse da quelle della loro regione di appartenenza ... anzichè collaborazione mi sembra che sia più opportuno parlare di  ..tutti contro tutti...

Come andrà a finire? le elezioni verranno rimandate, verrà un governo tecnico che farà il "LAVORO SPORCO"  prenderà cioè tutte quelle decisioni economiche impopolari che saranno necessarie ma delle quali nessun partito politico vorrà addossarsene la responsabilità  nei confronti del proprio elettorale, falliranno migliaia di piccoli negozi  e piccole attività, si trascineranno dietro molte piccole banche locali  che vivono esclusivamente sulle attività locali, il governo tecnico dovrà fare patrimoniali e imporre prestiti forzosi, ridurre le pensioni di quelli che sono già in pensione e convincere la gente che la decrescita felice e la riduzione del tenore di vita è una cosa bella,  ecologica e in armonia con l'ambiente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963