Nodi da sciogliere..

Il decreto del governo per aiutare lavoratori e imprese si e inceppato al primo passo..

Le banche pur avendo preso in "consegna"..

Hanno degli intoppi burocratici in più vorrebbero applicare il tasso del 2%

E quindi il fondo perduto andrebbe a farsi benedire..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

5 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

E quindi il fondo perduto andrebbe a farsi benedire

L'equivoco è proprio sulla parola fondo perduto, non è un "fondo perduto", è un prestito e questi soldi andranno restituiti, inoltre lo stato non ci mette un euro, lo stato presta solo una fideiussione (una garanzia)  a prestare i soldi saranno le banche che sono soggette alla normativa di Basilea2 e devono accantonare una quota di capitale in base ai soldi che prestano; se al governo ci sono degli INCOMPETENTI che il problema di Basilea2 non se lo sono posti, la colpa non è certo delle banche...... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si spieghi meglio sig etrusco, se il governo presta una fideiussione è un incompetente?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

si spieghi meglio sig etrusco, se il governo presta una fideiussione è un incompetente?

E' un incompetente nella misura in cui il governo non si è minimamente posto il problema di Basilea 2 e di come le normative alle quali le banche sono soggette avrebbero impattato con le misure previste dal governo visto che le banche devono comunque fare una istruttori di fido e valutare la solvibilità del cliente alla luce dei fidi già in essere; mi spiego meglio con un esempio: supponiamo che la ditta Pinco Pallino abbia attualmente affidamenti con il sistema bancario per 75.000 euro e supponiamo che la banca ritenesse eccessivi questi affidamenti alla luce della situazione patrimoniale e del bilancio della ditta e stesse valutando una progressiva riduzione di quel fido; nel momento che con un fido garantito dallo stato di 25.000 euro l'esposizione totale della dita Pinco Pallino va 100.000 euro, la tentazione per la banca di ridurre il fido precedente di 75.000 euro portandolo magari a 50.000 è forte; quindi prima un fido totale di 75,000  poi un fido bancario di 50.000 più il fido garantito dallo stato di 25.000  il  totale dell'affidamento della ditta resta  comunque 75.000  sono stato chiaro con l'esempio?.. ovviamente è solo un esempio e bisognerà valutare caso per caso, ditta per ditta, ma l'affidamento garantito dallo stato risolve poco, per risolvere sarebbero stati necessari soldi dati a fondo perduto, DA NON RESTITUIRE, NON UN PRESTITO ma i soldi da dare a fondo perduto NON CI SONO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il prestito concesso dalla banca è un conto, la fideiussione dello stato su un prestito di 25.000 eu è un altro. 

Comunque, per cortesia mi può chiarire:

1) il prestito a fondo perduto non è quel prestito che non verrà restituito, concesso da Stato o Regioni?

2) per il prestito a fondo perduto non sono comunque da pagare gli interessi?

3) Che dice Basilea 2?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

1) il prestito a fondo perduto non è quel prestito che non verrà restituito, concesso da Stato o Regioni?

l'equivoco è proprio qui non è un prestito a fondo perduto, chi lo riceve lo dovrà restituire, se chi lo riceve fallisse e non fosse in grado di restituirlo lo stato interverrà e rifonderà la banca di quei (massimo 25.000 euro) pertanto la banca su quei 25.000 euro che presta non rischia niente, però la banca rischia su tutto il resto dell'eventuale affidamento concesso a quel cliente, quindi la banca deve fare una pratica di rischio, vedere il rischio totale del cliente e decidere quale  ulteriore affidamento dare oltre ai 25.000 euro garantiti dallo stato e nel caso giudicasse eccessiva l'esposizione del cliente ridurre quella parte di fido eccedente i 25.000 euro garantiti dallo stato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963