L' HA DETTO IL COSO VUOLE I SOLDI DI " PRIMA GLI ITALIANI "

5 messaggi in questa discussione

Se vuole miei soldi dovrà scavare nella porcilaia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Se vuole miei soldi dovrà scavare nella porcilaia.

attento  che   rischia ,   il coso  ci  è  abituate  a  razzolare  nel  letame 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e i  suoi  amici  sovranisti  che  però poi  gli  chiudono  la  porta  in faccia   con  prima  "NOI " 

L'immagine può contenere: 6 persone, il seguente testo "TANTA ARIA FRITTA, ZERO FATTI SAMUEL VEGNA SALVINI & VOTANO NO A EUROBOND"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Abbiamo affrontato un negoziato complesso ma ce l'abbiamo fatta: oggi il Parlamento Europeo ha votato i #RecoveryBond, con una risoluzione di straordinaria importanza.

Con questo voto viene proposto uno strumento importantissimo per il nostro paese, che mette in comune a livello europeo i costi del rilancio, la potenza di fuoco di cui abbiamo bisogno per far rialzare l'economia europea.
Il Parlamento Europeo si schiera in maniera chiara con il nostro Paese e a supporto della battaglia del nostro Governo senza se e senza ma.

Purtroppo ancora una volta la Lega di Matteo Salvini ha votato contro, contro l’Europa, contro l’Italia. Hanno votato contro uno strumento di vera solidarietà europea che offre all’Italia e ai Paesi più colpiti una via di uscita da questa crisi. Ormai non fa quasi più notizia, ma non smetteremo mai di smascherare il loro costante lavoro contro i veri interessi del nostro Paese e contro un’idea di Europa veramente solidale.

L'immagine può contenere: 4 persone, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sapete la Lega come sta giustificando il vergognoso voto di ieri sera contro gli eurobond e contro l'Italia?

Dicendo che “noi siamo sempre stati contrari agli eurobond!”.

Bene. Qui una manciata di dichiarazioni di deputati, senatori, ex ministri, sottosegretari ed esponenti leghisti sugli eurobond. In ordine cronologico:

28 novembre 2019, Garavaglia: “Facciamo prima gli eurobond e poi parliamo del Mes".

27 marzo 2020 (dopo il primo fallimento accordo Ue sugli eurobond), Zaia: “È scandaloso che siamo in un'Europa che ci ha veramente abbandonato: questa Europa così non ha senso di esistere".

27 marzo 2020 (dopo il primo fallimento accordo Ue sugli eurobond), Salvini: "Schifo e sdegno per questa Europa. Si sono presi 15 giorni per valutare se, chi e come aiutare. I geni. Mentre la gente sta morendo. Altro che 'Unione', è un covo di serpi e sciacalli".

7 aprile 2020, Galli: "Si deve fare o con la BCE o con gli Eurobond"

10 aprile 2020, Cicciarelli: “Coronabond sono soluzione”.

10 aprile 2020, Zecchieri: “Non ci sono gli Eurobond che voleva Conte, ma c'è il Mes, presenteremo mozione di sfiducia".

10 aprile 2020, Salvini: “Si MES e assenza di Eurobond è Caporetto”

Ecco. Almeno organizzatele meglio le scuse per coprire la verità. La verità di un partito che, con ipocrisia, rema contro l'Italia perché capisce che più essa va a fondo, più avrà possibilità di governare.

Sulle macerie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963