In Lombardia e Liguria è stato contagiato quasi il 15% della popolazione

Emergono i primi risultati dei test sierologici a campione effettuati in Lombardia e Liguria. Su un campione di alcune migliaia di asintomatici, i positivi al test anticorpale risultano quasi il 15%, ma secondo il prof. Bassetti, infettivologo di Genova, potrebbero essere perfino di più. Tenuto conto della popolazione delle due regioni, sarebbero quindi circa 1,7 milioni i lombardi e i liguri contagiati dal cironavirus. Questo risultato è già in buon accordo con le stime teoriche dell'Imperial College di Londra e di altri studiosi che (diversi giorni fa) concordavano su una percentuale di infetti pari a quasi il 10% della popolazione italiana. D'altra parte, tenuto conto che nell'ultima settimana ci sono stati quasi 2000 morti in queste due regioni, molti dei quali probabilmente contagiati DOPO il lockdown, è del tutto chiaro che la circolazione del virus doveva essere già altissima un mese fa. 

https://www.ilnapolista.it/2020/04/repubblica-linfettivologo-dai-test-sierologici-il-numero-dei-contagiati-e-molto-piu-alto-di-quanto-si-pensasse/

P.S. In attesa di ulteriori conferme, anche su scala nazionale, dai test a campione, si consolida il mio già fortissimo sospetto (fondato sulla logica) che il famoso test Z eseguito quotidianamente dal forumista Zuccavuota Sauro24 non sia solo una fantozziana perdita di tempo ma una MONUMENTALE CA.GATA 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

20 messaggi in questa discussione

Purtroppissimo per te, il test sierologico non conferisce la parente di immunità. Garantisce il direttore del dipartimento malattie infettive dell'ISS. Quindi non possiamo escludere che in futuro questi signori si ritroveranno nelle statistiche della Protezione Civile.

Infatti l'articolo non dice che il tasso di mortalità di Covid19 è pari a 1 per mille o comunque molto inferiore a quello osservato. Quello rimane un tuo pregiudizio.

Vale appena il caso di sottolineare che i tamponi effettuati hanno oggi superato quota 1,1 milioni ma purtroppissimo per te il tasso di mortalità osservata non è diminuito ma è AUMENTATO, arrivando a superare il 13 %.

La logica non sai nemmeno dove stia di casa. Meglio per te se la lasci stare.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Posa il fiasco e la "logica" non menzionarla neppure, se no si mette a ridere anche la "parente" dell'immunità. Quando poi ti passa la sbronza fai mente locale e ricordati che questa diatriba nasce dalla fantozziana confusione che fai TU, NON IO, tra letalità osservata (CFR: case fatality rate) e letalità effettiva (IFR: infected fatality rate). Sei l'unico decerebrato al mondo che ancora prende fischi per fiaschi e confonde due grandezze concettualmente diverse. CFR è una grandezza soggettiva, aleatoria, di limitato interesse statistico e scarso interesse epidemiologico quando il campione testato è poco rappresentativo della popolazione degli infetti.  Dipende da quanti test si fanno e su quali soggetti si fanno. Un paese che testa solo i sintomatici gravi avrà un CFR molto maggiore di uno che testa anche asintomatici e paucisintomatici. L'Islanda ha fatto oltre il quintuplo dei nostri tamponi in rapporto alla popolazione nazionale e al momento conta 8 morti su 1739 casi, cioè CFR=0,46%, mentre il nostro CFR, misurato in gran parte sui CASI GRAVI, vale il 13,12%. E non si può nemmeno dire che il dato islandese sia più prematuro del nostro visto che la loro percentuale osservata di guarigioni è molto più alta della nostra. IFR è una grandezza OGGETTIVA: è la percentuale dei decessi nell'intera popolazione degli infetti, testati e non. Può essere stimato con uno screening a campione come quello che si sta avviando in varie regioni e che dovrebbe partire anche su scala nazionale. I test sierologici sono meno affidabili di quelli molecolari ma hanno comunque raggiunto sensibilità e specificità prossime al 90%, quindi gli 1,7 milioni di infetti stimati in Lombardia e Liguria potrebbero scendere a 1,5 milioni, ma la sostanza del discorso non cambia. E la sostanza è che IFR<<CFR, almeno nei paesi che hanno ristretto troppo i criteri di ammissione al test. Se poi si scoprirà che gli anticorpi e l'immunità si perdono con il tempo, allora la stima di IFR con i test sierologici risulterà errata per eccesso e non per difetto. Che IFR sia molto minore di CFR ce lo dice anche il confronto tra Lombardia e Veneto, regioni confinanti dove l'epidemia è iniziata pressoché in contemporanea: 18,40% è oggi il CFR della Lombardia, 6,54% in Veneto, ma in Veneto il numero dei tamponi è doppio in rapporto alla popolazione. Ma ce lo dice soprattutto la logica: se un virus è molto contagioso (dato oggettivo) e lascia molti asintomatici e paucisintomatici (altro dato oggettivo, suffragato per esempio dai test sul personale sanitario e da quelli eseguiti a tappeto sulla nave da crociera Diamond Princess, a Vo Euganeo e a Gangelt in Germania) allora restringendo i test ai sintomatici gravi risulterà sempre CFR>>IFR. Che poi CFR cresca nel tempo, come si osserva in Italia e nel resto del mondo, è del tutto ovvio. Gli infetti impiegano un certo tempo per morire e i test, che richiedono tempo, risorse, laboratori, spesso non tengono il passo con il dilagare dei contagi. Se non afferri questi concetti elementari, inutile insistere nella discussione. Continua pure con il tuo ridicolo test Z, i conti li faremo alla fine. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ieri abbiamo battuto ancora una volta il record dei tamponi: 61.000 in un giorno. Siamo ancora lontani dalla Germania e dobbiamo stabilizzarci su questi valori ma è un segnale incoraggiante. Come vado scrivendo dai primi di marzo, in assenza di farmaci e vaccini e non essendo il lockdown alla cinese alla nostra portata, la nostra arma migliore contro il virus sono i test e il tracciamento dei contatti dei positivi. Finalmente sembra che se ne stiano convincendo i virologi (all'inizio, incredibilmente, non tutti erano convinti) e i decisori politici.  Abbiamo fatto oltre 1 milione di tamponi, si punta a farne altri 2 milioni e mezzo. Sono partiti i test di siero prevalenza per capire la reale diffusione del contagio, sta per partire la APP per la tracciatura. Io la renderei obbligatoria dopo avere regalato uno smartphone economico (magari made in Italy) ai pochi che non possono permetterselo. Questo lo Stato italiano può farlo, mentre è demenziale sostenere la pioggia di denaro dall'elicottero come faceva ieri su Rete4 un invasato e ridicolo Luigi Paragone. Benissimo fece Di Maio a espellere questo pagliaccio leghista infiltrato nel Movimento. 

TEST, TEST, TEST !

https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/04/15/news/coronavirus_50_000_tamponi_al_giorno_e_le_regioni_restano_senza_kit-254134570/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, fosforo311 ha scritto:

CFR è una grandezza soggettiva, aleatoria, di limitato interesse statistico e scarso interesse epidemiologico quando il campione testato è poco rappresentativo della popolazione degli infetti.  Dipende da quanti test si fanno e su quali soggetti si fanno. Un paese che testa solo i sintomatici gravi avrà un CFR molto maggiore di uno che testa anche asintomatici e paucisintomatici.

SEI UN CIALTRONISSIMO CAZZARO SERIALE.

1 - Non siamo l'Islanda.

2 - Sono stati effettuati più di UN MILIONE di tamponi

https://www.ilsole24ore.com/art/italia-testa-numero-tamponi-ecco-casi-cui-e-necessario-farli-AD3WiNK?refresh_ce=1

3 - OVVIAMENTE non è vero che in Italia siano stati testati solo i sintomatici gravi

https://i2.res.24o.it/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/Online/_Oggetti_Embedded/Documenti/2020/04/04/Circolare_Test_03-04-2020-1.pdf

Diversamente avremmo SOLO sintomatici gravi nelle statistiche della Protezione Civile e OVVIAMENTE non è così.

Vale appena il caso di ricordare che il 16 marzo scorso il direttore dell'OMS ha raccomandato di testare tutti i casi sospetti 

https://www.who.int/dg/speeches/detail/who-director-general-s-opening-remarks-at-the-media-briefing-on-covid-19---16-march-2020

TEST TEST TEST EVERY SUSPECTED CASE

mentre tu hai scritto "faccio mie le parole del direttore dellì'OMS: TEST TEST TEST" , dimostrando ancora una volta che NON HAI ANCORA IMPARATO A LEGGERE.

Come consolidata consuetudine stai confezionando balle galattiche ad uso e consumo dei tuoi pregiudizi.

LASCIA STARE LA LOGICA, CHE NON SI ADDICE AI CAZZRI SERIALI COME TE 

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Impara tu a leggere. Non ho scritto che in Italia facciamo tamponi solo ai sintomatici gravi, ho scritto che, a parte la prima fase dell'epidemia, li facciamo prevalentemente sui casi gravi (e nemmeno su tutti). Esclusi ovviamente i guariti (per attestare una guarigione servono almeno 2 tamponi, ma c'è chi ne ha fatti 4 o 5 e resta positivo), il personale sanitario (che va testato periodicamente), il personale che svolge particolari servizi, e i soliti vip e raccomandati. Magari avessimo fatto il tampone in ogni caso sospetto, come raccomandava il direttore dell'OMS! Un caso sospetto è CHIUNQUE sia stato a contatto con uno dei 170.000 contagiati uffi.ciali, e chiunque accusi sintomi anche lievi. E invece non abbiamo testato e non testiamo neppure casi platealmente sospetti:

https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/coronavirus-farmacista-1.5075958

https://www.ilmessaggero.it/roma/news/coronavirus_roma_febbre_tampone_sintomi_regione_lazio_ultime_notizie_news-5172386.html

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_marzo_23/coronavirus-che-cosa-fare-se-ho-febbre-guariti-senza-tampone-14-giorni-senza-sintomi-02e6d6fe-6d3d-11ea-ba71-0c6303b9bf2d.shtml

https://estremeconseguenze.it/2020/03/05/diario-di-un-influenzato-decimo-giorno-tampone-telefonico/amp/

https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/03/13/tampone-negato-ai-pazienti-con-polmonite-2/5735051/

However multiple sources (note 96) note that statistics on coronavirus confirmed cases are MISLEADING, since the shortage of tests (note 97,98,99) means that the actual number of cases is MUCH HIGHER than the number of cases confirmed (note 100). Likewise, the number of deaths confirmed to be due to coronavirus is likely to be undercounted for the same reason (note 101,102,103).

https://en.m.wikipedia.org/wiki/2020_coronavirus_pandemic_in_the_United_States

In sintesi: neppure un pollo può ancora credere che gli infetti e i morti siano tutti e soli quelli certificati con i test. Evidentemente ti sei bevuto il cervello.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Un caso sospetto è CHIUNQUE sia stato a contatto con uno dei 170.000 contagiati uffi.ciali

ANCORA UNA VOLTA DIMOSTRI DI ESSERE UN CIALTRONISSIMO CAZZARO SERIALE

Il direttore dell'OMS ha affermato, nel suo discorso del 16 marzo 2020, quanto segue:

"we have a simple message for all countries: test, test, test.

Test every suspected case.

If they test positive, isolate them and find out who they have been in close contact with up to 2 days before they developed symptoms, and test those p e o p l e too. [NOTE: WHO recommends testing contacts of confirmed cases

only if they show symptoms of COVID-19 ] "

Detto questo, se vuoi ti ricordo quello che scrivevi il 25 febbraio 2020.

Non devi fare altro che fare un fischio e ci facciamo delle sonore risate alla facciazza tua.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

 

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma smettila di ragliare e di voltare la pizza. La raccomandazione del direttore dell'OMS è stata ed è largamente disattesa da paesi come l'Italia che non testano neppure moribondi di polmonite. Figuriamoci se vanno a testare tutti i contatti dei positivi! Ti ripeto: o ammetti che la tua idea fissa (IFR=CFR) è una MONUMENTALE IDIOZIA o non ha alcun senso discutere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

Ti ripeto: o ammetti che la tua idea fissa (IFR=CFR) è una MONUMENTALE IDIOZIA o non ha alcun senso discutere

Confermi ancora una volta che sei un cialtronissimo cazzaro seriale.

NON HO MAI SCRITTO CHE IFR=CFR e ti sfido a dimostrare il contrario.

Invece ho scritto che NON ABBIAMO elementi sufficienti per accettare l'ipotesi che il tasso effettivo di mortalità di COVID19 sia molto inferiore a quello osservato. 

Tu non lo sai, ma il z test serve proprio a questo.

Il z test NON SERVE per calcolare il tasso effettivo di mortalità di Covid19. Serve per verificare che i dati forniscano sufficiente evidenza per accettare l'ipotesi alternativa.

Vale appena il caso di sottolineare che al crescere del numero dei tamponi è cresciuto il tasso di mortalità osservato. Non è diminuito, è aumentato.

E tu continui tafazzianamente a riccorrere il pregiudizio in base al quale il tasso di mortalità di Covid19 è pari a 1 per mille, nonostante la schiacciante evidenza contraria.

Per schiacciante evidenza contraria intendo il seguente dato oggettivo:

Covid19 si è dimostrato in grado di schiantare il nostro sistema sanitario

Ma poiché hai ragliato a proposito della BUFALA DELLA PESTILENZA CINESE, sei impegnatissimo a coprirti di ridicolo lottando contro l'evidenza dei fatti.

Testa la porchetta di Ariccia e facci sapere.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non voltare ancora la pizza e non fare lo smemorato di Collegno. La discussione nasce dal fatto che io da mesi sostengo quello che ormai sostengono TUTTI gli esperti e TUTTI gli statistici seri, e cioè che la letalità EFFETTIVA del covid è (in paesi come l'Italia) MOLTO MINORE di quella rilevata. E la letalità effettiva è esattamente l'IFR. Ma, OVVIAMENTE, non è possibile dimostrarlo partendo dal campione dei dati rilevati. La differenza tra il CFR e l'IFR non è una fluttuazione statistica, ma discende direttamente dal fatto che i positivi rilevati sono una rappresentazione campionaria assolutamente DISTORTA della popolazione degli infetti. Se non afferri questi banali concetti e se non hai ancora capito che il tuo esercizietto quotidiano è una BANALISSIMA nonché ripetitiva e stucchevole tautologia, dammi retta, lascia perdere la Statistica e il test Z e ammazza il tempo con le parole crociate: la tua cultura e il tuo Q.I. ne beneficeranno. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prego  non tirar  fuori  il  solito  Leopoldino ! grazie  qui  proprio  non  centra  per  nulla.  Vediamo  di  sparare   al vero  NEMICO   politico  ben   s'intende .

Però tranne  appunto  nelle  regioni  governate  dai  celoduri  la  situazione  non  è  mai stata   così  deficitaria  e  tragica  come    dove  loro  governano.... Emilia Romagna  ad  esempio ....

Qualche dubbio in merito , classico dei celoduri la colpa è sempre di altri , peccato che non possono accusare i migranti o i cinesi... sai altrimenti...

safe_image.php?d=AQDlJcY-iGltjRgB&w=540&
NEXTQUOTIDIANO.IT
 
"Noi abbiamo fatto una delibera che è stata proposta dai nostri tecnici ed esperti che ci hanno detto che a determinate condizioni", ovvero in presenza di "reparti completamente separati dal resto della struttura e addetti dedicati esclusivamente a malati Covid, la cosa si poteva fare". Ora, il gov...

 

Modificato da pm610
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, pm610 ha scritto:

Prego  non tirar  fuori  il  solito  Leopoldino ! grazie  qui  proprio  non  centra  per  nulla.  Vediamo  di  sparare   al vero  NEMICO   politico  ben   s'intende .

Però tranne  appunto  nelle  regioni  governate  dai  celoduri  la  situazione  non  è  mai stata   così  deficitaria  e  tragica  come    dove  loro  governano.... Emilia Romagna  ad  esempio ....

Qualche dubbio in merito , classico dei celoduri la colpa è sempre di altri , peccato che non possono accusare i migranti o i cinesi... sai altrimenti...

safe_image.php?d=AQDlJcY-iGltjRgB&w=540&
NEXTQUOTIDIANO.IT
 
"Noi abbiamo fatto una delibera che è stata proposta dai nostri tecnici ed esperti che ci hanno detto che a determinate condizioni", ovvero in presenza di "reparti completamente separati dal resto della struttura e addetti dedicati esclusivamente a malati Covid, la cosa si poteva fare". Ora, il gov...

 

Caro Los, lo sappiamo bene che la fisiognomica è una pseudoscienza, ma diciamocelo tra di noi: se due con quelle facce e con quelle firme su quel decreto sciagurato hanno un quoziente intellettivo nella norma, allora la buonanima di Bombolo (bravissimo caratterista) invece che il ruolo di Venticello (il ladruncolo scorreggione nei film con Tomas Milian) poteva interpretare Amleto al West End di Londra.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

E la letalità effettiva è esattamente l'IFR. Ma, OVVIAMENTE, non è possibile dimostrarlo partendo dal campione dei dati rilevati. La differenza tra il CFR e l'IFR non è una fluttuazione statistica, ma discende direttamente dal fatto che i positivi rilevati sono una rappresentazione campionaria assolutamente DISTORTA della popolazione degli infetti.

Non è possibile dimostrarlo partendo dal campione dei dati rilevati. Quindi lo dimostriamo partendo dal volo delle folaghe o dei colombacci. Molto scientifico, senza dubbio.

Detto questo, la rappresentazione campionaria della Protezione Civile NON è assolutamente distorta. Sono stati effettuati più di UN MILIONE di tamponi e sono stati rilevati 168.941 casi. Quindi NON è vero che il tampone viene fatto solo sui sintomatici gravi e PURTROPPISSIMO PER TE il test z sbugiarda miseramente l'ipotesi di un tasso di mortalità effettivo molto minore di quello osservato.

Ti svelo un segreto: la tesi segue i dati e non viceversa.

Quando pieghi i dati per dimostrare i tuoi pregiudizi non fai altro che assumere come ipotesi necessariamente vera la tesi che vuoi dimostrare.

Cosa che fai regolarmente e infatti ti sei costruito una solida fama di cazzaro seriale. Basterà ricordare che il 25 febbraio 2020 ragliavi a proposito della BUFALA DELLA PESTILENZA CINESE.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, pm610 ha scritto:

Prego  non tirar  fuori  il  solito  Leopoldino ! grazie  qui  proprio  non  centra  per  nulla.  Vediamo  di  sparare   al vero  NEMICO   politico  ben   s'intende .

Però tranne  appunto  nelle  regioni  governate  dai  celoduri  la  situazione  non  è  mai stata   così  deficitaria  e  tragica  come    dove  loro  governano.... Emilia Romagna  ad  esempio ....

Qualche dubbio in merito , classico dei celoduri la colpa è sempre di altri , peccato che non possono accusare i migranti o i cinesi... sai altrimenti...

safe_image.php?d=AQDlJcY-iGltjRgB&w=540&
NEXTQUOTIDIANO.IT
 
"Noi abbiamo fatto una delibera che è stata proposta dai nostri tecnici ed esperti che ci hanno detto che a determinate condizioni", ovvero in presenza di "reparti completamente separati dal resto della struttura e addetti dedicati esclusivamente a malati Covid, la cosa si poteva fare". Ora, il gov...

 

Decerebrati a Pontida.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

X SAURO24

Ti mancano le basi ma pure la capacità di ragionare per compensare le lacune. Se hai un dado truccato, che dà il 6 in un lancio su tre, non puoi dimostrare che è truccato usando una statistica di 1000 lanci del medesimo dado. In base a questa statistica verrà tautologicamente rifiutata ogni ipotesi di frequenza molto diversa da 1 su 3, inclusa la frequenza corretta 1 su 6. Gli statistici e gli informatici ti riderebbero dietro osservando che ti sei avvitato in un "gigo" (garbage in, garbage out): se i tuoi dati in input sono spazzatura, saranno spazzatura anche i tuoi risultati. Gli esiti dei tamponi ovviamente sono preziosi a fini terapeutici sui singoli pazienti e profilattici sui loro prossimi, ma sono spazzatura ai fini della stima di parametri epidemiologici come l'IFR. Perché il campione è troppo ristretto e troppo distorto. Rappresenta la "punta di un iceberg", espressione usata da molti virologi e infettivologi, come Andrea Crisanti. D'altra parte non lo dico io, lo dice la Legge dei Grandi Numeri che un campione per essere rappresentativo di una popolazione deve essere assolutamente casuale. Nel nostro caso dovremmo prendere il database ISTAT della popolazione, associare un numero tra 1 a 60 milioni a ciascun residente, generare, per esempio, 1 milione di numeri casuali in questo intervallo e sottoporre al test i cittadini corrispondenti. Se p di questi risultano positivi, attendere fino alla guarigione o alla morte di ciascuno. Alla fine se i morti saranno m, una buona stima di IFR sarà m/p. Abbiamo fatto finora oltre 1 milione di tamponi, ma con criteri molto diversi da quello illustrato. Criteri terapeutici e profilattici, ma non abbiamo ancora fatto una statistica epidemiologica su scala nazionale. L'abbiamo fatta solo a Vo Euganeo. 3000 abitanti, tutti testati, 89 positivi, 86 guariti, 3 morti. Numeri ovviamente troppo esigui per estrapolare un IFR nazionale. Ma degli 89 positivi circa la metà non ha mai accusato sintomi. A livello nazionale questi asintomatici sono completamente tagliati fuori dai test, a meno che non siano vip o personale sanitario. Questo già basta e avanza per dire che il campione nazionale dei positivi al tampone è una rappresentazione molto distorta della popolazione degli infetti. Poi ci sono i paucisintomatici e tanti sintomatici gravi mai testati (nemmeno con la polmonite e nemmeno dopo la morte). 

Il fatto che il CFR cresca anche all'aumentare dei tamponi è spiegabilissimo. Il totale dei morti sta crescendo più velocemente del totale dei contagiati accertati. Naturalmente chi muore oggi si è contagiato alcune settimane fa. Oggi i tamponi hanno stabilito il nuovo record giornaliero (oltre 65.000) ma prima dell'8 aprile non avevamo ancora superato i 50.000. E continuiamo a testare la punta di un iceberg. Senza dimenticare che i tamponi servono anche per i guariti e per il personale sanitario che va testato frequentemente. Oggi abbiamo fatto anche questo record: oltre 2500 guariti, il che significa oltre 5000 tamponi negativi. Se ci manteniamo sopra i 60.000 tamponi al giorno è probabile che il CFR cominci un po' a scendere. Per il momento cresce ancora, ma meno dei paesi che fanno meno test di noi come la Francia. Dove al momento il CFR raggiunge il 17%, cioè quasi a livello Lombardia. 

 

 

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, fosforo311 ha scritto:

Nel nostro caso dovremmo prendere il database ISTAT della popolazione, associare un numero tra 1 a 60 milioni a ciascun residente, generare, per esempio, 1 milione di numeri casuali in questo intervallo e sottoporre al test i cittadini corrispondenti. Se p di questi risultano positivi, attendere fino alla guarigione o alla morte di ciascuno. Alla fine se i morti saranno m, una buona stima di IFR sarà m/p. Abbiamo fatto finora oltre 1 milione di tamponi, ma con criteri molto diversi da quello illustrato.

Il cialtronissimo panzanaro seriale non lo ha ancora capito ma abbiamo già fatto quello che lui sostiene. E senza generare un milione di numeri casuali che porterebbe a cercare il virus dove il virus non c'è.

Invece abbiamo testato dove sospettavamo che il virus ci fosse, come ha raccomandato il direttore dell'OMS.

TEST TEST TEST EVERY SUSPECTED CASE

Il risultato è che al 17 aprile 2020, dopo OLTRE UN MILIONE DI TAMPONI, abbiamo 172.434 casi ACCERTATI, 106.962 attualmente positivi di cui 78.364 SENZA SINTOMI O CON SINTOMI LIEVI (quindi il 73%) e 22.745 deceduti.

Abbiamo un campione che NON è distorto, altrimenti  non avremmo contagiati con sintomi lievi o senza sintomi. Esattamente quello che il cialtronissimo cacciaballe seriale otterrebbe con una procedura che fa ridere i polli e che però sarebbe meno efficiente, in quanto andrebbe inevitabilmente a cercare il virus dove il virus non c'è.

Vale appena il caso di sottolineare che il cialtronisssimo panzanaro seriale fosforo31 ancora una volta ha assunto come ipotesi necessariamente vera la tesi che vuole dimostrare (abbiamo un campione distorto).

Come ho già detto e ripetuto, il cialtronisssimo panzanaro seriale fosforo31 ignora dove la logica stia di casa. Non a caso si è costruito una solidissima fama di cialtronissimo panzanaro con ca_ga_te monumentali tipo

" ... prepariamoci ad avere anche 100.000 casi in Italia e fino a 2 o 3mila morti. Teniamo conto che la normale influenza provoca ogni anno dai 300 ai 400 morti in fase acuta e tra i 4.000 e i 10.000 morti per le complicanze cardiopolmonari. Quindi non facciamo drammi e soprattutto evitiamo il panico " (post del 21 febbraio 2020, ore 18.15).

Invito il cialtronissimo panzanaro seriale fosforo31 a tornare a studiare il volo di folaghe e colombacci, dopo avere recensito la porchetta di Ariccia.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ilsauro24ore ha scritto:

Il cialtronissimo panzanaro seriale non lo ha ancora capito ma abbiamo già fatto quello che lui sostiene. E senza generare un milione di numeri casuali che porterebbe a cercare il virus dove il virus non c'è.

Invece abbiamo testato dove sospettavamo che il virus ci fosse, come ha raccomandato il direttore dell'OMS.

TEST TEST TEST EVERY SUSPECTED CASE

Il risultato è che al 17 aprile 2020, dopo OLTRE UN MILIONE DI TAMPONI, abbiamo 172.434 casi ACCERTATI, 106.962 attualmente positivi di cui 78.364 SENZA SINTOMI O CON SINTOMI LIEVI (quindi il 73%) e 22.745 deceduti.

Abbiamo un campione che NON è distorto, altrimenti  non avremmo contagiati con sintomi lievi o senza sintomi. Esattamente quello che il cialtronissimo cacciaballe seriale otterrebbe con una procedura che fa ridere i polli e che però sarebbe meno efficiente, in quanto andrebbe inevitabilmente a cercare il virus dove il virus non c'è.

Vale appena il caso di sottolineare che il cialtronisssimo panzanaro seriale fosforo31 ancora una volta ha assunto come ipotesi necessariamente vera la tesi che vuole dimostrare (abbiamo un campione distorto).

Come ho già detto e ripetuto, il cialtronisssimo panzanaro seriale fosforo31 ignora dove la logica stia di casa.

 Signori, il post citato sopra CERTIFICA che il sig. Sauro24 capisce di Statistica molto (ma molto) meno del garzone del mio barbiere. Il quale ha la terza media ma mai e poi mai si spingerebbe ad affermazioni così ridicole. Illustrerò la scempiaggine scritta dal nostro con una semplice analogia. Immaginiamo che un pazzo gli affidi un sondaggio per stimare il consenso nazionale della Lega. Il nostro si rimboccherà le maniche e, per ragioni di "efficienza" (sic), andrà a cercare gli elettori leghisti là dove si sospetta che ci siano (o che ci fossero prima che Salvini e Fontana dessero di matto). Quindi andrà nelle valli bergamasche, nel varesotto e nell'hinterland delle città venete e lombarde, interrogando soprattutto i passanti in camicia verde. Andrà a sondare gli allevatori che baravano sulle quote latte e il personale di via Bellerio. Infine, il nostro rag. Fantozzi si presenterà con il suo taccuino nella spianata di Pontida durante un raduno di "sospetti" leghisti e chiederà a tutti: "Scusi, lei che partito vota?". Roba da matti! Per giunta, se il sottoscritto facesse notare al Fantozzi che il suo campione è distorto, lui andrebbe in bestia e mi darebbe del "panzanaro seriale". E tirerebbe addirittura in ballo la... "logica"!!! Bene, smettiamo di ridere, ricomponiamoci e cediamo la parola agli eminenti esperti di Statistica che già in marzo scrivevano al ministro della Salute, al rappresentante italiano nell'OMS e al presidente dell'ISS. Tra gli scriventi, due ex presidenti dell'ISTAT.

Finora, scrivono gli autorevoli studiosi, si è svolto un campionamento "che ha privilegiato i casi in cui si manifestavano sintomi". Ma questo "non consente di produrre una stima probabilistica NON DISTORTA e con un prefissato livello di accuratezza".

Sia detto senza offesa, ma il sig. Sauro24 lasci perdere la Statistica, si sforzi di scrivere secondo logica (e non a coppoledicacchio) e cerchi di rendersi utile. Quand'anche la stagione balneare andasse a monte (speriamo di no), in un Paese civile le spiagge vanno tenute pulite e c'è bisogno di volontari.

https://www.wired.it/scienza/medicina/2020/03/27/coronavirus-statistici-positivi/?refresh_ce=

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non stiamo parlando del consenso della Lega. Stiamo parlando dell'effettivo tasso di mortalità di COVID19.

Detto questo, occorre sottolineare che nella proposta di Alleva e Zuliani troviamo un sottoinsieme di individui (chiamato gruppo di interesse A) che "comprende le persone il cui stato di infezione sia conclamato".

A differenza del cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31, Alleva e Zuliani non prendono in considerazione la procedura di "associare un numero tra 1 a 60 milioni a ciascun residente, generare, per esempio, 1 milione di numeri casuali in questo intervallo e sottoporre al test i cittadini corrispondenti".

Alleva e Zuliani nella loro proposta prendono in considerazione le persone il cui stato di infezione sia conclamato. Vanno a cercare Covid19 dove certamente lo trovano, come ha scritto l'umile docgalileo ora denominato ilsauro24ore, che ha la certezza assoluta di avere capito la statistica molto ma molto di più del cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31.

Alleva e Zuliani considerano inoltre il gruppo complementare, composto da dalle persone non entrate in contatto con quelle del gruppo A.

MA PURTROPPISSIMO PER IL CIALTRONISSIMO COPPOLADIMINCHIA PANZANARO FOSFORO31, ALLEVA E ZULIANI PARTONO DALLE PERSONE IL CUI STATO DI INFEZIONE SIA CONCLAMATO, come logica e buonsenso esigono.

Vale appena il caso di sottolineare che il cialtronissimo coppoladiminchia panzanaro fosforo31 non ha ancora imparato a leggere e quindi è ragionevolmente certo che non imparerà alla tenera età di anni sessanta.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

signori scusate, ma io non c'ho capito un tubo, correggetemi se sbaglio:

Se faccio un sondaggio:

1) tra i morti scoprirò che i morti sono stati il 100% dei morti

2) tra gli infettati conclamati troverò che effettivamente gli infettati sono il 100% degli infettati.

3)  tra un campione numeroso o numerosissimo di italiani potrò scoprire che c'è stato un tot di non infettati, un tot di infettati tra i quali c'è un tot di asintomatici e un tot di infettati sintomatici,  e tra questi ultimi un tot di morti e un tot di "me la sono cavata".

Ho capito bene o mi sbaglio?

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

signori scusate, ma io non c'ho capito un tubo, correggetemi se sbaglio:

Se faccio un sondaggio:

1) tra i morti scoprirò che i morti sono stati il 100% dei morti

2) tra gli infettati conclamati troverò che effettivamente gli infettati sono il 100% degli infettati.

3)  tra un campione numeroso o numerosissimo di italiani potrò scoprire che c'è stato un tot di non infettati, un tot di infettati tra i quali c'è un tot di asintomatici e un tot di infettati sintomatici,  e tra questi ultimi un tot di morti e un tot di "me la sono cavata".

Ho capito bene o mi sbaglio?

Esatto, egregio. Dimostri ancora una volta di essere un forumista molto più perspicace di Sauro24 che, come spesso gli capita, si è incartato su una questione semplicissima. Faccio solo due piccole aggiunte a quanto hai scritto. Più numeroso è il campione, più attendibili saranno le stime che ne ricavi. Ma la numerosità non basta: il campione non deve essere "distorto". Nei libri di statistica spesso si cita un esempio famoso per illustrare questo concetto. Nel 1936 c'erano le elezioni presidenziali in America. I candidati erano Roosevelt e un certo Landon. Un grosso istituto di sondaggi intervistò un paio milioni di elettori scelti a caso sugli elenchi telefonici della nazione. Questo sondaggio dava nettamente vincente Landon. Un altro istituto usò un campione molto più piccolo e diede per vincente Roosevelt, che in effetti fu eletto. Il primo campione era molto più numeroso ma era distorto, perché all'epoca il telefono era usato per lo più dai benestanti mentre le persone dei ceti medi e bassi votavano in maggioranza per Roosevelt. Quindi quel campione distorto sovrastimava il risultato di Landon e sottostimava quello di Roosevelt. In modo del tutto analogo, se noi eseguiamo il test del tampone privilegiando i sintomatici e i sintomatici gravi rispetto a chi ha sintomi lievi o nessun sintomo, il campione dei positivi così individuati risulta distorto e il tasso di letalità del coronavirus risulterà sovrastimato. È intuitivo, ma è dimostrabile matematicamente, che un campione indistorto e rappresentativo della popolazione in oggetto (nel nostro caso i contagiati) deve essere ottenuto in modo assolutamente casuale, cioè non deve privilegiare nessuna categoria di individui in relazione al parametro oggetto dell'indagine statistica (nel nostro caso il tasso effettivo di letalità, o anche semplicemente l'effettiva diffusione del contagio nella popolazione). Saluti

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963