48 minuti fa, gianchi2020 ha scritto:

Lagraziaviva mi scrive: "per te è cosa strana visto che ti hanno insegnato che lo spirito santo sia una persona"                         MA NON E' VERO!!! TE LO SEI INVENTATO TU...

"Leggi la bibbia di testa tua, non ragionare con la testa di altri"                                                                                                              ANCHE QUESTO NON E' VERO!!!                                                                                                                                                          Quando si parla di un argomento ti ho sempre dimostrato con le scritture attinenti al soggetto ciò che dico, non con la mia testa o quella di altri.  Ti ho dimostrato in varie occasioni anche altre traduzioni o commenti di traduttori biblici, e tu non hai fatto altro che dire che non ti interessa. Allora se è giusto solo la tua versione dei fatti, come mai non ci sono altri che sostengono la tua teologia?    

Non meravigliarti: si tratta di fanatismo religioso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

373 messaggi in questa discussione

E' strano che Lagraziaviva da una settimana non si faccia sentire, spero che stia bene e che sia in vacanza. Comunque volevo fare una domanda a Lupogrigio: dato che ti confermi come persona credente e quindi non metti in dubbio il personaggio di Gesù, da dove viene questa tua certezza dell'esistenza di un Creatore? Se sei sempre stato un credente in Dio, da quale fonte viene questa tua convinzione?  E dato che pensi che la Bibbia sia un libro qualunque come fai a dimostrare che Dio esiste? perchè per me è più facile dimostrare che Dio esiste che piuttosto dimostrare che NON esiste... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, gianchi2020 ha scritto:

E' strano che Lagraziaviva da una settimana non si faccia sentire, spero che stia bene e che sia in vacanza. Comunque volevo fare una domanda a Lupogrigio: dato che ti confermi come persona credente e quindi non metti in dubbio il personaggio di Gesù, da dove viene questa tua certezza dell'esistenza di un Creatore? Se sei sempre stato un credente in Dio, da quale fonte viene questa tua convinzione?  E dato che pensi che la Bibbia sia un libro qualunque come fai a dimostrare che Dio esiste? perchè per me è più facile dimostrare che Dio esiste che piuttosto dimostrare che NON esiste... 

Naturalmente spero anche io che lagraziaviva stia bene: un conto sono gli scontri su idee diverse e un altro è la salute. Dai, spero e penso che presto lo rivedremo qui.

Quanto al mio credere in Dio, non è sempre stato così. Però mi sono sempre posto il problema di come avesse avuto inizio la materia e l'universo. A 17 anni ero ateo e spiegavo a me stesso l'esistenza dell'Universo elaborando una mia "teoria" secondo la quale esisteva la materia come la vediamo e un'altra contraria a quella, per cui il risultato sarebbe che dal niente esista la materia e il contrario della materia stessa e dunque l'Universo esisterebbe anche senza che qualcuno abbia dovuto creare nulla. Ovviamente questa era solo una forzatura per dare forza al mio (illusorio) ateismo e non sono serviti molti anni a capire che questo ragionamento non stava in piedi. Insomma io non credo per fede, ma credo per ragionamento scientifico.

Quanto a Gesù Cristo, al massimo ci posso credere come personaggio storico intorno al quale hanno costruito una lunga serie di leggende. Della Bibbia ho già detto, inutile che mi ripeta. Credo nell'onestà, nella bontà d'animo e tutti gli altri sentimenti positivi, ma in niente altro.

Infine, non ho bisogno di dimostrare a nessuno che Dio esiste: mi basta dimostrarlo a me stesso.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi piace il tuo ragionamento, perchè dimostra che la fede non è essere dei creduloni ma si può anche basare sulla logica scientifica. Infatti, ti voglio riportare un riflessione che ha sempre stupito anche me dato che molti anni fa ero anch'io quasi ateo, ed è questa: "la fede è l'evidente dimostrazione di realtà.." Ebrei 11:1. Significa che la fede si deve poggiare sulla conoscenza dei fatti e non su dogmi che non sono spiegabili. In altre parole devo costruire la fede anche con dimostrazioni scientifiche, storiche, geografiche e profetiche.  A volte rifletto per esempio sul "miracolo" della vita quando osservo la formazione di un bimbo nel grembo materno e non posso fare a meno di chiedermi se è davvero solo opera del caso fortuito, come in migliaia di altri esempi della natura.                                                                                                                                 E' anche vero che sul conto di Gesù in questi 2000 anni ne hanno raccontato di tutti i colori, ma spesso molto lontano da ciò che dice il N.T. ed è giusto essere personalmente convinti di ciò in cui crediamo senza dover dimostrare niente a nessuno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, gianchi2020 ha scritto:

Mi piace il tuo ragionamento, perchè dimostra che la fede non è essere dei creduloni ma si può anche basare sulla logica scientifica. Infatti, ti voglio riportare un riflessione che ha sempre stupito anche me dato che molti anni fa ero anch'io quasi ateo, ed è questa: "la fede è l'evidente dimostrazione di realtà.." Ebrei 11:1. Significa che la fede si deve poggiare sulla conoscenza dei fatti e non su dogmi che non sono spiegabili. In altre parole devo costruire la fede anche con dimostrazioni scientifiche, storiche, geografiche e profetiche.  A volte rifletto per esempio sul "miracolo" della vita quando osservo la formazione di un bimbo nel grembo materno e non posso fare a meno di chiedermi se è davvero solo opera del caso fortuito, come in migliaia di altri esempi della natura.                                                                                                                                 E' anche vero che sul conto di Gesù in questi 2000 anni ne hanno raccontato di tutti i colori, ma spesso molto lontano da ciò che dice il N.T. ed è giusto essere personalmente convinti di ciò in cui crediamo senza dover dimostrare niente a nessuno.

Per me Gesù Cristo è Bibbia, non scienza. Penso che esista solo Dio (nel senso di "Creatore") e basta. A me Dio non ha detto niente e scritto ancora meno. Ho solo dei sentimenti innati a cui devo (dovrei!) attenermi e niente altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gesù Cristo è anche storia, per vari motivi...Giuseppe Flavio storico ebreo del 1° secolo parla della morte di "Giacomo, fratello di Gesù che era soprannominato Cristo". Molti studiosi di storia ritengono autentica tale dichiarazione. Se contiamo gli anni "2020" è perchè il calendario gregoriano che usiamo oggi si basa (presumibilmente) proprio sulla nascita di Gesù. John Stuart Mill, noto economista e filosofo inglese del 19° secolo osservò: "fra i suoi seguaci, o fra i loro proseliti, chi pote  inventare le parole attribuite a Gesù, o immaginare la vita e il personaggio rivelato nei Vangeli'. Certo non i pescatori della Galilea" Theodore Parker scrisse: Ci lasceremo dire che un tal uomo non visse mai, che tutta la storia è una menzogna? Supponiamo che Platone e Newton non vissero mai. Ma chi fece le loro opere e chi pensò i loro pensieri? ci vuole un Newton per fabbricare un Newton. Quale uomo avrebbe potuto costruire un Gesù? Nessuno all'infuori di Gesù.

Dio ha fatto scrivere una lettera (la Bibbia) indirizzata a tutta l'umanità, è come un padre che ha scritto una lettera a ognuno dei suoi figli, poi stà ai figli leggerla, criticarla, disprezzarla, o stracciarla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, gianchi2020 ha scritto:

Gesù Cristo è anche storia, per vari motivi...Giuseppe Flavio storico ebreo del 1° secolo parla della morte di "Giacomo, fratello di Gesù che era soprannominato Cristo". Molti studiosi di storia ritengono autentica tale dichiarazione. Se contiamo gli anni "2020" è perchè il calendario gregoriano che usiamo oggi si basa (presumibilmente) proprio sulla nascita di Gesù. John Stuart Mill, noto economista e filosofo inglese del 19° secolo osservò: "fra i suoi seguaci, o fra i loro proseliti, chi pote  inventare le parole attribuite a Gesù, o immaginare la vita e il personaggio rivelato nei Vangeli'. Certo non i pescatori della Galilea" Theodore Parker scrisse: Ci lasceremo dire che un tal uomo non visse mai, che tutta la storia è una menzogna? Supponiamo che Platone e Newton non vissero mai. Ma chi fece le loro opere e chi pensò i loro pensieri? ci vuole un Newton per fabbricare un Newton. Quale uomo avrebbe potuto costruire un Gesù? Nessuno all'infuori di Gesù.

Dio ha fatto scrivere una lettera (la Bibbia) indirizzata a tutta l'umanità, è come un padre che ha scritto una lettera a ognuno dei suoi figli, poi stà ai figli leggerla, criticarla, disprezzarla, o stracciarla.

Guarda, io ho una certa età (il mio nickname contiene la mia data di nascita). Gli anni vissuti sono importanti per dire che ho attraversato diversi punti di vista. C'è stato il periodo dell'ateismo, del quale ho già scritto più sopra. Poi c'è stato il periodo delle religioni, nel quale credevo nella Bibbia (certo non avevo visto cosa c'era scritto in Numeri 31, altrimenti avrei buttato tutto). A un certo punto della mia vita mi sono reso conto che stavo credendo in cose nelle quali volevo credere, sia nel periodo dell'ateismo, sia in quello delle religioni. Quindi ho deciso che avrei creduto solo in cose verificabili e nulla altro. Della Bibbia ho già scritto ampiamente come la penso.

Quanto a Gesù Cristo, la questione importante non è se sia esistito oppure no, ma solo se aveva qualcosa di divino. E chiaramente non lo aveva, visto che nel tempio insegnava le "sacre" scritture, cioè quelle di Numeri 31.

Per me la cosa che in un uomo fa la differenza non è crede e citare i versetti della Bibbia, come fa qualche persona anche qui, ma è il modo in cui uno vive: comportarsi onestamente con i propri simili, rispettarli, rispettare anche gli animali e l’ambiente in cui viviamo. Basta, per me non serve altro. La Bibbia e tutto il resto serve solo a illudersi di “ripulire” la propria coscienza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

salve grazie del vostro pensiero, sono rientrato dall'ospedale

Caro lupogrigio  non credo a quello che tu scrivi  o perlomeno non ti rendiconto che fai come i gamberi, un passo avanti e un passo indietro

Per me Gesù Cristo è Bibbia, non scienza. Penso che esista solo Dio (nel senso di "Creatore") e basta. A me Dio non ha detto niente e scritto ancora meno.

forse hai scritto male?! se Gesù Cristo è bibbia ed è la Verità , come fai a sapere questo?! i tdg negano questo, si sono inventati il nome geova dicendo che si riferisca al Padre eterno

quando invece la bibbia afferma che mai nessuno ha visto il Padre, infatti non sanno che Abramo Mosè parlarono con Gesù Cristo e non con Dio Padre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

salve grazie del vostro pensiero, sono rientrato dall'ospedale

Caro lupogrigio  non credo a quello che tu scrivi  o perlomeno non ti rendiconto che fai come i gamberi, un passo avanti e un passo indietro

Per me Gesù Cristo è Bibbia, non scienza. Penso che esista solo Dio (nel senso di "Creatore") e basta. A me Dio non ha detto niente e scritto ancora meno.

forse hai scritto male?! se Gesù Cristo è bibbia ed è la Verità , come fai a sapere questo?! i tdg negano questo, si sono inventati il nome geova dicendo che si riferisca al Padre eterno

quando invece la bibbia afferma che mai nessuno ha visto il Padre, infatti non sanno che Abramo Mosè parlarono con Gesù Cristo e non con Dio Padre.

Beh, intanto la cosa più importante è che sei qui. Ti confesso che ero abbastanza preoccupato; spero che ora stia meglio.

Quanto alla frase "Per me Gesù è Bibbia e non scienza", era esattamente quello che volevo dire.

Riguardo ai Testimoni di Geova, non mi appassiona la questione "Testimoni di Geova contro resto del mondo". Tato io non credo né la versione dei Testimoni di Geova, né tutte le altre versioni. Semplicemente, per me, sono le premesse che sono sbagliate: tutte le religioni si basano su un libro che promuove comportamenti che oggi sarebbero perseguiti dal Tribunale Penale Internazionale. E altre religioni hanno altri libri; l'orchestra cambia, ma la musica è sempre la stessa: in nome delle religioni si commettono crimini inauditi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per Lagrazia...Mi spieghi perchè CONTINUI  a dire che noi neghiamo la posizione di Cristo come principale artefice di Dio Padre? Hai capito che non è vero?????!!!!!!! poi il nome di Geova non ce lo siamo inventati noi!!!!!!!!! Lo vuoi capire???? Se tu leggi solo quello che ti conviene, per forza rinneghi il nome di Dio. Ti ho già detto che sarebbe sufficiente che tu aprissi Wikipedia, digiti "Geova" e in prima pagina ti esce la traduzione del re Giacomo del 1611 con esodo 6:3 dove riporta "JEHOVAH" . Poi fai scorrere la pagina e vedrai quante altre prove di testi antichi lo confermano. Ovviamente puoi credere a quello che vuoi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/7/2020 in 17:34 , lupogrigio1953 ha scritto:

Guarda, io ho una certa età (il mio nickname contiene la mia data di nascita). Gli anni vissuti sono importanti per dire che ho attraversato diversi punti di vista. C'è stato il periodo dell'ateismo, del quale ho già scritto più sopra. Poi c'è stato il periodo delle religioni, nel quale credevo nella Bibbia (certo non avevo visto cosa c'era scritto in Numeri 31, altrimenti avrei buttato tutto). A un certo punto della mia vita mi sono reso conto che stavo credendo in cose nelle quali volevo credere, sia nel periodo dell'ateismo, sia in quello delle religioni. Quindi ho deciso che avrei creduto solo in cose verificabili e nulla altro. Della Bibbia ho già scritto ampiamente come la penso.

Quanto a Gesù Cristo, la questione importante non è se sia esistito oppure no, ma solo se aveva qualcosa di divino. E chiaramente non lo aveva, visto che nel tempio insegnava le "sacre" scritture, cioè quelle di Numeri 31.

Per me la cosa che in un uomo fa la differenza non è crede e citare i versetti della Bibbia, come fa qualche persona anche qui, ma è il modo in cui uno vive: comportarsi onestamente con i propri simili, rispettarli, rispettare anche gli animali e l’ambiente in cui viviamo. Basta, per me non serve altro. La Bibbia e tutto il resto serve solo a illudersi di “ripulire” la propria coscienza.

Anch'io ho una certa età e se sei del 53 io sono del 52, quindi un po di esperienza ce la siamo fatti entrambi anche su ideologie diverse, Mi piace sentire che qualcuno ci tiene ad essere una persona rispettosa del prossimo, e dell'ambiente in cui si vive. Tuttavia per me la Bibbia non è un mezzo per ripulire la coscienza ma bensì uno strumento efficace per migliorare la vita in ogni fase, con il risultato di una coscienza serena. Poi a causa della nostra natura imperfetta non possiamo esimerci dal commettere errori. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, gianchi2020 ha scritto:

Anch'io ho una certa età e se sei del 53 io sono del 52, quindi un po di esperienza ce la siamo fatti entrambi anche su ideologie diverse, Mi piace sentire che qualcuno ci tiene ad essere una persona rispettosa del prossimo, e dell'ambiente in cui si vive. Tuttavia per me la Bibbia non è un mezzo per ripulire la coscienza ma bensì uno strumento efficace per migliorare la vita in ogni fase, con il risultato di una coscienza serena. Poi a causa della nostra natura imperfetta non possiamo esimerci dal commettere errori. 

Probabilmente per molte persone seguire una religione non è "un mezzo per ripulire la coscienza", ma per molte altre lo è eccome. Tra queste due categorie di persone c'è anche chi inganna se stesso come in passato è accaduto anche a me. Succede che uno che vuole credere in qualcosa, legga un libro e accentui le parti più edificanti di quel dato libro e "rimuova" quelle parti che piacciono di meno. Io stesso, prima di prendere in considerazione Numeri 31 (che ho citato molte volte), avevo letto nella Bibbia riguardo a diffusi sacrifici animali che YAHVEH quanto meno gradiva (non si capisce cosa se ne faccia un DIO dell'assassinio immotivato di incolpevoli animali). Ma giustificavo quelle inutili sofferenze come "il volere di Dio". Questo fino a quando non mi sono deciso a usare la mia testa.

Ribadisco che una coscienza serena la si possa avere anche e soprattutto con un comportamento più onesto possibile. Credo che sia questo l'obiettivo da cercare di raggiungere, non l'essere bravi a citare i versetti biblici, come fanno in molti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda i sacrifici animali, erano usati per prima cosa come espiazione dei peccati del popolo di Israele attraverso il sangue che rappresenta la vita e come prefigurazione del  sacrificio di Gesu Cristo che avrebbe versato la sua vita a favore dell'umanità caduta nel peccato di Adamo con le relative conseguenze su tutti i suoi discendenti fino ad oggi. Poi nello stesso tempo gli animali sacrificati venivano usati come cibo per la tribù sacerdotale dei Leviti. Quindi come vedi in qualche modo gli animali dovevano morire come si fa anche adesso tranne che usarli in sacrificio a un Dio. Poi purtroppo ci sono ugualmente persone che ne abusano, maltrattano, e li abbandonano. Un'altra cosa...tutti possono essere bravi a citare i versetti biblici, ma un'altra cosa è capirli e poi metterli in pratica. Non è detto che conoscere (che è diverso dall'intendimento) molti versetti della Bibbia si abbia la verità. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, gianchi2020 ha scritto:

Per quanto riguarda i sacrifici animali, erano usati per prima cosa come espiazione dei peccati del popolo di Israele attraverso il sangue che rappresenta la vita e come prefigurazione del  sacrificio di Gesu Cristo che avrebbe versato la sua vita a favore dell'umanità caduta nel peccato di Adamo con le relative conseguenze su tutti i suoi discendenti fino ad oggi. Poi nello stesso tempo gli animali sacrificati venivano usati come cibo per la tribù sacerdotale dei Leviti. Quindi come vedi in qualche modo gli animali dovevano morire come si fa anche adesso tranne che usarli in sacrificio a un Dio. Poi purtroppo ci sono ugualmente persone che ne abusano, maltrattano, e li abbandonano. Un'altra cosa...tutti possono essere bravi a citare i versetti biblici, ma un'altra cosa è capirli e poi metterli in pratica. Non è detto che conoscere (che è diverso dall'intendimento) molti versetti della Bibbia si abbia la verità. 

Io rimango dell'idea che la Bibbia siano tutte cavolate dall'inizio alla fine.

Tuttavia tu sei convinto di fare bene così ed è questo che conta, almeno a mio parere. Conta il fatto che tu sei convinto di agire in un certo modo e a queto ti attieni. Se lo fai, Bibbia o no, ti stai comportando onestamente perché credi in ciò che fai. Naturalmente vale anche per lagraziaviva: sono baggianate ciò che dice, anche lui, ma se agisce così come è convinto che sia giusto, anche lui sta facendo bene. E' chi mente sapendo di mentire, la feccia umana.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

caro lupogrigio scendi dal piedistallo da cui ti sei posto, tu misure il bene con un metro personale? ti sei fabbricato il metro secondo la misura che ti fa comodo?! Le baggianate le dici tu senza cognizione di causa.

Il metro che devi usare sono i dieci comandamenti che ti dimostreranno la tua alterigia e la poca saggezza che ti è stata data.

non sei tu il preposto a giudicare il prossimo, quello che giudica è Gesù Cristo, quindi, cerca di essere trovato preparato nel giorno del giudizio.

Bibbia o non bibbia, mi dispiace per la tua vana gloria, ma tutti saranno giudicati in base alla bibbia che è la Parola di Dio, per primo io, per questo mi adopero.

Daniele 12:2

Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno; gli uni per la vita eterna, gli altri per la vergogna e per una eterna infamia.

Giovanni 3:16

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

Giovanni 5:39

Voi investigate le Scritture, perché pensate d'aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse sono quelle che rendono testimonianza di me.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutti sono bravi a citare i versi biblici, ma i peggiori sono quelli che credono di saper interpretare tali passi per la loro rovina e di chi li segue. Ciechi guide di ciechi

la bibbia spiega se stessa, un poco qui un poco la. 

Isaia 28:10

Poiché è un continuo dar precetto dopo precetto, precetto dopo precetto,
regola dopo regola, regola dopo regola,
un poco qui, un poco là!»

esiste un solo corpo e un solo spirito

nessuno ha uno spirito superiore. Lo stesso Spirito Santo insegna la Verità a chi segue la Verità che è nella bibbia, non il capo di turno che fa il papa e vive nella ricchezza sfrenata, in ville di lussa, fa quello che vuole e impone le sue regole al prossimo.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, lagraziaviva ha scritto:

caro lupogrigio scendi dal piedistallo da cui ti sei posto, tu misure il bene con un metro personale? ti sei fabbricato il metro secondo la misura che ti fa comodo?! Le baggianate le dici tu senza cognizione di causa.

Il metro che devi usare sono i dieci comandamenti che ti dimostreranno la tua alterigia e la poca saggezza che ti è stata data.

non sei tu il preposto a giudicare il prossimo, quello che giudica è Gesù Cristo, quindi, cerca di essere trovato preparato nel giorno del giudizio.

Bibbia o non bibbia, mi dispiace per la tua vana gloria, ma tutti saranno giudicati in base alla bibbia che è la Parola di Dio, per primo io, per questo mi adopero.

Daniele 12:2

Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno; gli uni per la vita eterna, gli altri per la vergogna e per una eterna infamia.

Giovanni 3:16

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

Giovanni 5:39

Voi investigate le Scritture, perché pensate d'aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse sono quelle che rendono testimonianza di me.

Vai pure avanti con il tuo libro-carta igienica, che peraltro leggi senza capirne una virgola. Ancora non mi hai spiegato perché il "Dio" della Bibbia ordina di compiere dei crimini di guerra. Ti sei scelto un criminale come tuo "Dio".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sembri un pò un disco rotto, siccome le risposte non ti piacciono in nessun modo, e visto che tu capisci punti e virgole trova tu la spiegazione nel tuo libro carta igienica.

Io leggo la bibbia la Parola di Dio, non perchè sono bravo a leggerla, ma perchè Dio è quello che mi spiega la Sua Parola che è vita. 

sicuramente il tuo dio è peggiore, infatti è il distruttore della terra

Giovanni 8:44

Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/7/2020 in 16:15 , gianchi2020 ha scritto:

Per Lagrazia...Mi spieghi perchè CONTINUI  a dire che noi neghiamo la posizione di Cristo come principale artefice di Dio Padre? Hai capito che non è vero?????!!!!!!! poi il nome di Geova non ce lo siamo inventati noi!!!!!!!!! Lo vuoi capire???? Se tu leggi solo quello che ti conviene, per forza rinneghi il nome di Dio. Ti ho già detto che sarebbe sufficiente che tu aprissi Wikipedia, digiti "Geova" e in prima pagina ti esce la traduzione del re Giacomo del 1611 con esodo 6:3 dove riporta "JEHOVAH" . Poi fai scorrere la pagina e vedrai quante altre prove di testi antichi lo confermano. Ovviamente puoi credere a quello che vuoi. 

non hai a che fare con un pagliaccio, se sei in grado i dimostrare con la bibbia quello che dici va bene, altrimenti non devi dire a me se capisco oppure no e se leggo quello che mi conviene oppure no.

io ho citato e citerò sempre la Parola di Dio, non fonti esterne di gente che non crede nulla.

quindi, cortesemente cita i passi biblici per sostenere quello che tu affermi.

Grazie per la risposta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gesù Cristo è sempre esistito

Ebrei 7:3

È senza padre, senza madre, senza genealogia, senza inizio di giorni né fin di vita, simile quindi al Figlio di Dio. Questo Melchisedec rimane sacerdote in eterno.

Melchisedec , Re di pace, era Gesù Cristo  ed Abramo gli dette la decima di ogni cosa del suo bottino

Isaia 9:5

Poiché un bambino ci è nato, un figlio ci è stato dato,
e il dominio riposerà sulle sue spalle;
sarà chiamato Consigliere ammirabile, Dio potente,
Padre eterno, Principe della pace,

 

Gesù venne sulla terra nel tempo stabilito, Egli era Dio con noi.

Gesù Cristo è la Parola cioè colui che ha creato ogni cosa secondo la volontà del Padre, Egli ha dato un principio ad ogni cosa.

Gesù Cristo è sempre esistito ed è immortale, mentre gli angeli sono esseri spirituali ma non immortali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, lagraziaviva ha scritto:

sembri un pò un disco rotto, siccome le risposte non ti piacciono in nessun modo, e visto che tu capisci punti e virgole trova tu la spiegazione nel tuo libro carta igienica.

Io leggo la bibbia la Parola di Dio, non perchè sono bravo a leggerla, ma perchè Dio è quello che mi spiega la Sua Parola che è vita. 

sicuramente il tuo dio è peggiore, infatti è il distruttore della terra

Giovanni 8:44

Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna.

Credo che tu abbia un serio problema di fanatismo religioso che ti fa sragionare.

Ti senti come se fossi il solo ad avere una verità in tasca e tutti gli altri fossero degli anti-Cristo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, lagraziaviva ha scritto:

sembri un pò un disco rotto, siccome le risposte non ti piacciono in nessun modo, e visto che tu capisci punti e virgole trova tu la spiegazione nel tuo libro carta igienica.

Io leggo la bibbia la Parola di Dio, non perchè sono bravo a leggerla, ma perchè Dio è quello che mi spiega la Sua Parola che è vita. 

sicuramente il tuo dio è peggiore, infatti è il distruttore della terra

Giovanni 8:44

Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo perché è bugiardo e padre della menzogna.

Tu sei sicuro che non sei questo qui, vero?

https://***.virgilio.it/domanda/399322/demolisco-conoscenza-cervello-non-credete-io-diretta-conoscenza-attraverso-pensiero-vengo-conoscere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per il bibbia-dipendente se dicente la graz.....

 

nella bibbia

Ebrei 7:3
È senza padre, senza madre, senza genealogia, senza inizio di giorni né fin di vita, simile quindi al Figlio di Dio.

Esodo 3:14
Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono». Poi disse: «Dirai così ai figli d'Israele: "l'IO SONO mi ha mandato da voi"».<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Insomma si può dedurre che senz'altro è "senza".
Inoltre anche io sono colui che sono, come chiunque sia vivo/a perché non potrei essere colui che non è: che per caso sia una divinità smemorata? Meditate gente meditate. Il bibbiodipendente è un'infinita fonte di meditazione, anche se si esprime con un linguaggio di secoli fa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, ignotaoppureo ha scritto:

Per il bibbia-dipendente se dicente la graz.....

 

nella bibbia

Ebrei 7:3
È senza padre, senza madre, senza genealogia, senza inizio di giorni né fin di vita, simile quindi al Figlio di Dio.

Esodo 3:14
Dio disse a Mosè: «Io sono colui che sono». Poi disse: «Dirai così ai figli d'Israele: "l'IO SONO mi ha mandato da voi"».<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Insomma si può dedurre che senz'altro è "senza".
Inoltre anche io sono colui che sono, come chiunque sia vivo/a perché non potrei essere colui che non è: che per caso sia una divinità smemorata? Meditate gente meditate. Il bibbiodipendente è un'infinita fonte di meditazione, anche se si esprime con un linguaggio di secoli fa.

che bello un nuovo maestro di ignoranza, 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, lupogrigio1953 ha scritto:

non sono ne questo ne quello, tu chi sei?!! visto che non leggi carta straccia e non credi nella Verità, perchè rispondi a cose che non sai e non credi?! caro maestro             di vita    o dell avita  lascia stare, Gesù Cristo è sempre esistito e ogni uomo dovrà piegare le ginocchia davanti a Lui, credere o non credere, volere o non volere, dovrà farlo......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora