Italia paese più vecchio in Europa

Il numero dei decessi così alto e dato dal grande numero di anziani... 

In Italia si vive di più, ma in questi casi di straordinario ed eccezionale evento epidemiologico sembra controproducente 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Un buon pomeriggio a tutti, il pranzo è terminato e parlare di politica non è maleducazione . Quindi Tu stai dicendo che il covid-19 è di fatto un virus selettivo creato appositamente in laboratorio con l'intento di sterminare la popolazione più anziana; popolazione che ha diritto alla pensione è  morendo non gli verrebbe più corrisposta, la popolazione anziana ha anche alle proprie spalle una certa esperienza e quindi è meno malleabile da parte della cricca.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, marzianobravo ha scritto:

Il numero dei decessi così alto e dato dal grande numero di anziani... 

In Italia si vive di più, ma in questi casi di straordinario ed eccezionale evento epidemiologico sembra controproducente 

Beh  ci  hanno  pensato   in  Lombardia  ad  abbassare  la  media ,   sai   il PIO ALBERGO  TRIVULZIO  e  altre   RSA a  cui  hanno  spedito  il  virus...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, marzianobravo ha scritto:

Il numero dei decessi così alto e dato dal grande numero di anziani... 

In Italia si vive di più, ma in questi casi di straordinario ed eccezionale evento epidemiologico sembra controproducente 

Se escludiamo un paio di staterelli che non fanno testo, l'Italia è terza al mondo per anzianità della popolazione. La nostra età mediana è 46 anni e mezzo (fonte: CIA World Factbook 2019) il che vuol dire che esattamente la metà dei residenti ha più di questa età (e l'altra metà meno). Ci precedono il Giappone (48,6) e la Germania (47,8).  A titolo di confronto, l'età mediana negli USA è 38,5 anni, in Cina 38,4 e in India 28,7. In molti stati africani è sotto i 20 anni, in Niger, il paese più giovane del mondo, la mediana è 14,8, cioè oltre metà della popolazione ha meno di 15 anni. 

L'anzianità della popolazione è un fattore molto importante nel determinare il tasso di letalità del coronavirus, ma non spiega l'anomalia italiana. Germania e Giappone hanno popolazioni più numerose e più anziane della nostra ma hanno dati incomparabilmente meno tragici (specie il Giappone). Per giunta in Giappone l'epidemia è iniziata prima che da noi. La nostra anomalia risiede essenzialmente nella Lombardia dove si registra oltre il 53% dei decessi (percentuale che salirebbe molto se si tenesse conto delle migliaia di morti non testati nelle abitazion e nei centri per anziani). Ma la Lombardia non è tra le regioni più anziane, anzi secondo l'ISTAT l'età mediana dei lombardi è leggermente inferiore alla media nazionale. Al momento in cui scrivo il CFR della Lombardia (Case Fatality Rate, cioè il rapporto decessi/casi rilevati) è sopra il 18%, mentre il MR (Mortality Rate cioè il rapporto decessi/popolazione) è oltre 108 morti su 100.000 abitanti. Il secondo è di gran lunga il dato peggiore tra tutte le aree del pianeta sopra i 10 milioni di abitanti. Anche se potrebbe essere avvicinato e forse superato dallo Stato di New York dove nell'ultima settimana muoiono in media oltre 750 infetti al giorno. Il caso Lombardia andrà attentamente analizzato a emergenza finita. Al momento io formulo due ipotesi verosimili. Prima di tutto non c'è stato un intervento tempestivo ed efficace per arginare il contagio nelle fasi iniziali, quelle più pericolose perché la crescita dei casi è esponenziale. Cosa che invece è riuscita in paesi come Germania, Giappone, Corea del Sud, grazie ai cruciali strumenti dello screening (anche sugli asintomatici) e del tracciamento dei contatti degli infetti. In qualche misura ciò è riuscito anche in Veneto. In secondo luogo il sistema sanitario lombardo, al di là dell'impegno e dell'eroismo dei singoli, e pur con tutte le attenuanti legate alla dimensione e all'imprevedibilità del fenomeno, si è rivelato insufficiente e inefficiente.   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alcuni hanni or sono (ho scritto di proposito “anni” con hak ka davanti) una ministra donna disse … i vecchi troppo a lungo vivono, … i giovani troppo “choosy” sono … mi sembra che questa ministra donna avesse un commercio personale di “cipolle” considerata la facilità con la quale piangeva in pubblico. - simpatico “marziano” ho apprendi rapidamente come si vive in pubblico … o presto finirai (come dice una celebre canzone di Adriano Celentano). - buona serata e riposa con calma. - firmato – me medesimo – 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non dimentichi, sig fosforo, che in lombardia il 19 febbraio c'è stata la partita atalanta/Siviglia, ed io credo che anche questa partita abbia notevolmente influito alla diffusione del virus.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Non dimentichi, sig fosforo, che in lombardia il 19 febbraio c'è stata la partita atalanta/Siviglia, ed io credo che anche questa partita abbia notevolmente influito alla diffusione del virus.

Quella partita andava giocata a porte chiuse, ma oggettivamente c'è stata anche un po' di sfortuna. Infatti i primi casi in Italia furono scoperti due giorni dopo (a parte i due turisti cinesi e l'italiano proveniente dalla Cina). Ma spagnoli e inglesi hanno fatto anche peggio. Il 26 febbraio si giocò Real Madrid-Manchester City davanti a 90.000 spettatori. A Madrid al momento si contano circa 6000 morti. L'ultima giornata del campionato inglese si è giocata l'8 marzo. Quel giorno in Italia morivano 133 persone, ma a Manchester per il derby tra il City e lo United c'erano 70.000 persone. Oggi Manchester è una delle città inglesi più colpite con circa 500 morti. 

La cosa incredibile è che i nostri giornali sportivi, come anche quelli inglesi e soprattutto quelli spagnoli, continuano a uscire e a illudere i pochi ma irriducibili lettori su una ripresa dei campionati prima dell'estate. Campionati invece saggiamente cancellati nel basket e nella pallavolo.

 

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963