Esteri:a Wuhan il pericolo non è passato

“Restate a casa”. A Wuhan, prima città cinese a fare i conti con la Covid-19, l’incubo coronavirus non è alle spalle. Agli abitanti, riporta l’agenzia *** Xinhua, è stato chiesto di “restare a casa” ed “evitare le uscite non indispensabili”: la città teme una nuova ondata di contagi, una “ripresa dell’epidemia”. Il Guardian cita Wang Zhonglin, capo del Partito comunista a Wuhan, secondo il quale il rischio è grosso, sia a causa di “fattori interni che esterni”, e bisogna insistere sulle misure di controllo e prevenzione. Resta “un compito arduo” evitare una nuova ondata di contagi, ritengono le autorità locali, che – riporta la Xinhua – fanno riferimento a nuovi casi dall’esterno, a soggetti asintomatici, a quelli risultati positivi ai test per la Covid-19 dopo essere stati dimessi dagli ospedali e dichiarati guariti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

C'era una volta una malattia chiamata vaiolo; questa malattia non esiste più perché grazie al vaccino nessuno ne è più infetto e quindi nessuno può ritrasmetterlo, pare che in Russia e negli USA conservino sotto azoto il virus da utilizzare nel caso che il virus nascosto da qualche parte nel pianeta ricomparisse e fosse necessario creare nuovamente i vaccini 

per il coronavirus il vaccino non esiste, non si sa se il virus dia immunità e quanto tempo questa immunità duri perché pare che persone apparentemente guarite tornino ad ammalarsi di nuovo, se il virus non desse una lunga immunità i vaccini potrebbero essere inutili.

Supponiamo che grazie alle quarantene e alle medicine tutte le persone sul pianeta terra fossero guarite e rimanesse sul pianeta terra una sola persona contagiosa.. ebbene questa singola unica persona potrebbe da sola  far ripartire l'epidemia.. non ci dobbiamo meravigliare se in Cina hanno dei problemi e l'epidemia sembra ripartire.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un tempo ove ora esistono i grattacieli di cemento esistevano le praterie ed i nativi di quelle terre vivevano felici e liberi di spostarsi con le proprie tende. Poi li hanno sterminati con le coperte al vaiolo. I vili e codardi regali del progresso. - un tempo il mondo viveva felice e libero, poi i (bevitori di sangue di pipistrello) hanno infettato il mondo libero e felice.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

guerra lunga che non finirà presto. 2020 un anno che ci ricorderemo per sempre. Mai più tornerà come prima

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963