Borrelli: “Resteremo a casa anche il 1 maggio e per diverse settimane”

Angelo Borrelli, intervistato questa mattina a Radio Anch'io su Radio Rai 1 ha detto: "Non credo che passerà questa situazione per il 14 aprile, quindi dopo Pasquetta. Dovremo stare in casa per molte settimane, credo anche il primo maggio, e avere comportamenti rigorosissimi. Il virus cambierà il nostro approccio ai contatti umani e interpersonali, dovremo mantenere le distanze per diverso tempo. Bisogna andare avanti con il massimo rigore,  anche la circolare esterna alla luce di quelli che sono stati i chiarimenti, di fatto non sposta i termini dei comportamenti, dobbiamo fare assolutamente attenzione per evitare di trovarci in una situazione nella quale ci sfugge nuovamente la catena dei contagi e ribadiamo che l'ora d'aria è una misura non ancora operativa e bisogna rispettare le regole di prudenza e stare in casa.
Sulla situazione attuale ha risposto: "Sostanzialmente siamo in una situazione stazionaria. Gli esperti analizzano le curve dell'epidemia, io mi attengo ai fatti. Diminuiscono il numero dei nuovi ricoverati, di chi va in terapia intensiva, aumenta il numero totale dei guariti, aumenta in nuovo contenuto dei positivi e, in qualche modo, anche il numero dei deceduti cala rispetto a qualche giorno fa. E anche i nostri ospedali e i nostri medici possono tirare un attimo il fiato. Cresce anche il numero dei positivi che non hanno sintomi o pochi sintomi, mentre sono di meno coloro che vengono ospedalizzati".

Coronavirus, Borrelli: “Si sta a casa anche l'1 maggio” - Corriere ...

https://www.fanpage.it/attualita/borrelli-protezione-civile-resteremo-a-casa-anche-il-1-maggio-e-per-diverse-settimane/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

Dunque, ora si stanno producendo milioni di mascherine e respiratori finora introvabili , mascherine che avrebbero dovuto essere state distribuite gratuitamente in quanto  PRESIDIO MEDICO ma ahimè costano care e sono  di difficile reperibilità  .. pertanto è ovvio che i respiratori, le mascherine e  tutti gli interessi che gravitano attorno poi debbano avere uno scopo …. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Immaginate la prossima estate tutti sulla spiaggia con gli ombrelloni distanziati due metri l'uno dall'altro  e tutti in spiaggia con le mascherine e  con la faccia la parte di sopra abbronzata e quella sotto coperta dalla mascherina no

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

In un precedente titolo (se vuoi la pace preparati alla guerra) esponevo un fatto triste. Prima del terremoto dell'Italia centrale vi erano numerose aziende artigianali e piccolo industriali che producevano prodotti elettro e meccanico “medicali”. Respiratori, stimolatori cardiaci, sedie e letti per disabili, e molto altro. Con il terremoto queste attività vennero bloccate dalla ottusa ottusità dei governi di allora. Mi sembra fossero sinistri governi e/o governi sinistri. Ora siamo costretti a comperare dall'estero a prezzo maggiorato ciò che prima si produceva noi stessi. In chiusura – coloro i quali hanno avuto finanziamenti a fondo perduto … cosa aspettano a restituire … mi riferisco a certa carta stampata o certe emittenti radiofoniche … - Cordiali saluti da d/b – 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

26 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

vi erano numerose aziende artigianali e piccolo industriali che producevano prodotti elettro e meccanico

Esiste il ge n i o Italiano e poche sere fa hanno mostrato in televisione quello che potrebbe essere una facile soluzione; avete presente le fotocopiatrici stampanti  che ci sono negli uffici? costose, ingombranti, piene di circuiti  e sofisticate,  molto diverse dalle semplici stampanti a getto d'inchiostro che abbiamo in casa e che costano meno delle cartucce necessarie per farle funzionare, il segreto consiste nel fatto che   all'interno di queste stampanti non c'è quasi nulla, tutta la gestione della stampa non la fa la stampante ma la fa il computer a cui queste stampanti sono collegate; un respiratore dal punto di vista meccanico è piuttosto semplice, tubi di plastica, pompa, valvole, sensori , basta collegare queste valvole, sensori , pompe a un personal computer, studiare un programma giusto in grado di simulare quello che deve fare un respiratore e con costi contenuti si può costruire un simulatore di respiratore, però perfettamente funzionate per il malato al quale deve essere attaccato, quello che conta è il risultato finale e molte nostre aziende sono perfettamente in grado di realizzare in tempi rapidi  macchine di questo tipo e con costi bassissimi. 

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si ma per intanto mezzo mondo ci ha regalato mascherine ,respiratori,  mascherine che se le vuoi le devi pagare …. , cioè tu mi regali una casa ( mascherina, sciarpa , preservativo) me lo regali !!!! ma se mi lo devo avere Io lo devo pagare, mi spiego io cittadino privato devo pagare quello che mi viene regalato dalle comunità internazionali ….. perché Tu capitalista ti debba arricchire … sulla solidarietà mondiale.. devo pagare le mascherine che mi sono state regalate per non infettarti … ma io ti faccio la pupu in testa … se non ti dispiace ... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, mylord611 ha scritto:

Si ma per intanto mezzo mondo ci ha regalato mascherine ,respiratori,  mascherine che se le vuoi le devi pagare …. , cioè tu mi regali una casa ( mascherina, sciarpa , preservativo) me lo regali !!!! ma se mi lo devo avere Io lo devo pagare, mi spiego io cittadino privato devo pagare quello che mi viene regalato dalle comunità internazionali ….. perché Tu capitalista ti debba arricchire … sulla solidarietà mondiale.. devo pagare le mascherine che mi sono state regalate per non infettarti … ma io ti faccio la pupu in testa … se non ti dispiace ... 

Dipende dalla maggiore o minore capacità amministrativa e dall'iniziativa e capacità di inventiva  dei sindaci dei vari comuni; qui in Toscana alcuni comuni hanno stampato fogli a 4 dal database dell'anagrafe comunale per cui "pico pallino via xx nucleo familiare 2 persone" "  sempronio via yy nucleo familiare 3 persone" hanno attaccato a questi fogli a 4 una o due  o tre mascherine in base alle persone facenti parte del nucleo familiare e hanno fatto mettere nelle cassette postali della gente GRATIS le mascherine .

  Perché non tutti i sindaci hanno fatto questo? se certi sindaci l'hanno fatto vuol dire che volendolo si poteva fare... non credi?....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si ma per intanto mezzo mondo ci ha regalato mascherine ,respiratori,  mascherine che se le vuoi le devi pagare …. , cioè tu mi regali una casa ( mascherina, sciarpa , preservativo) me lo regali !!!! ma se mi lo devo avere Io lo devo pagare, mi spiego io cittadino privato devo pagare quello che mi viene regalato dalle comunità internazionali ….. perché Tu capitalista ti debba arricchire … sulla solidarietà mondiale.. devo pagare le mascherine che mi sono state regalate per non infettarti … ma io ti faccio la pupu in testa … se non ti dispiace ... 

 

Quei sindaci praticamente non sanno che "pesci pigliare" le mascherine vanno distribuite GRATIS e DOVUNQUE non a pagamento tutti paghiamo la sanità e la sanità deve aiutare tutti … siamo costretti a pagare le imposte sanitarie … bene … !!!! si dimostri l'utilità …. mascherine e disinfettante per tutti …. oltre al resto …. è ora di pensare anche ai cittadini italiani che pagano le tasse IMU, ICI, TARI, TASI, IVA, non solo al *** dei capitalisti e dei clandestini , pensiamo anche alle famiglie e alle persone , non solo a clandestini ed industriali … gioco finito game over!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

perché non tutti i sindaci hanno fatto questo? se certi sindaci l'hanno fatto vuol dire che volendolo si poteva fare... non credi?...

a Pisa per esempio lo stanno facendo http://www.pisatoday.it/cronaca/distribuzione-mascherine-cittadini-pisa-coronavirus.html

 

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963