tosco news

Piena emergenza coronavirus, carenza di posti letto in terapia intensiva negli ospedali, ricerca disperata di materiale sanitario necessario a medici e operatori sanitari, eppure la Regione Toscana ha pensato “bene” di spendere ben 80mila euro per un “consultorio transgenere”. Sì, avete capito bene, è esattamente quanto stabilito il 23 marzo dalla giunta regionale di sinistra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Io avrei speso molto di più per curare i solfeggiatori come lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Io avrei speso molto di più per curare i solfeggiatori come lei.

quindi se ne deduce che approvi la spesa per  il consultorio...ok....avrai un posto in prima fila sul carro allegorico...e ti daranno anche i boa colorati e gli occhialini con il tergicristallo!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

quindi se ne deduce che approvi la spesa per  il consultorio...ok....avrai un posto in prima fila sul carro allegorico...e ti daranno anche i boa colorati e gli occhialini con il tergicristallo!! 

proprio per questo avrei speso di più per lei, per non vederla in giro con gli  occhialini con il tergicristallo e il boa attorcigliato attorno al piffero. Per evitare che mi spaventi i bambini insomma.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

proprio per questo avrei speso di più per lei, per non vederla in giro con gli  occhialini con il tergicristallo e il boa attorcigliato attorno al piffero. Per evitare che mi spaventi i bambini insomma.

robbe vostre caro il mio...robbe vostre...e ve le lascio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, director12 ha scritto:

robbe vostre caro il mio...robbe vostre...e ve le lascio

E' inutile che ora si nasconda, sig Frizz, è stato visto e fotografato sui carri con il piffero infilato proprio li.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, director12 ha scritto:

Piena emergenza coronavirus, carenza di posti letto in terapia intensiva negli ospedali, ricerca disperata di materiale sanitario necessario a medici e operatori sanitari, eppure la Regione Toscana ha pensato “bene” di spendere ben 80mila euro per un “consultorio transgenere”. Sì, avete capito bene, è esattamente quanto stabilito il 23 marzo dalla giunta regionale di sinistra

Guarda che sulla sanità Toscana e come si è organizzata ci sarebbe molto da dire, ridimensionamento selvaggio di molti piccoli ospedali, reparti maternità chiusi con la scusa che in caso di un  numero basso di parti  il personale non avrebbe esperienza , con il risultato pratico  che le partorienti anziché partorire in un ospedale con poca esperienza rischiano di partorire in autoambulanza mentre cercano di arrivare a un reparto di maternità distante molte decine di chilometri, ristrutturazioni fatte con la tecnica del carciofo, cioè anziché togliere e tagliare tutto subito,  per non suscitare rivolte della gente e degli elettori taglio di un reparto per volta, ogni ristrutturazione anziché essere un punto di arrivo e il punto di partenza per una ristrutturazione successiva, taglio dei posti letto, taglio dei reparti di rianimazione nei piccoli ospedali.. se cercate su google di queste notizie ne trovate a decine.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Guarda che sulla sanità Toscana e come si è organizzata ci sarebbe molto da dire, ridimensionamento selvaggio di molti piccoli ospedali, reparti maternità chiusi con la scusa che in caso di un  numero basso di parti  il personale non avrebbe esperienza , con il risultato pratico  che le partorienti anziché partorire in un ospedale con poca esperienza rischiano di partorire in autoambulanza mentre cercano di arrivare a un reparto di maternità distante molte decine di chilometri, ristrutturazioni fatte con la tecnica del carciofo, cioè anziché togliere e tagliare tutto subito,  per non suscitare rivolte della gente e degli elettori taglio di un reparto per volta, ogni ristrutturazione anziché essere un punto di arrivo e il punto di partenza per una ristrutturazione successiva, taglio dei posti letto, taglio dei reparti di rianimazione nei piccoli ospedali.. se cercate su google di queste notizie ne trovate a decine.....

Le conseguenze di come è stata gestita la sanità in Toscana negli ultimi anni , con il depotenziamento   dei piccoli ospedali  e la chiusura di interi reparti si iniziano a vedere anche con l'impatto che il coronavirus sta avendo  sulle piccole realtà toscane; la necessità di mettere in quarantena coloro che sbarcano dalle navi da crociera e hanno bisogno di luoghi dove essere messi in attesa ha suscitato perplessità da parte de sindaco di Cecina contrario all'uso a questo fine della locale caserma della marina militare https://www.quinewscecina.it/cecina-lippi-sulle-barricateno-quarantene-villa-ginori.htm

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963