la cultura dell'accoglienza

7 messaggi in questa discussione

GIOIA DEL COLLE – Non era la prima volta, da quel che si è appreso, che il giovane si offriva di accompagnarla a casa per portarle le buste della spesa. Lui è un cittadino nigeriano di 26 anni, attualmente ospite del Centro richiedenti asilo di Bari Palese. Lei è una donna di 76 anni.

La vicenda è riportata da lagazzettadelmezzogiorno.it

Dinanzi al solito supermercato, a Gioia, dove il giovane sosta in cerca di qualche spicciolo, lui le avrebbe sorriso prendendo dalle mani dell’anziana le buste della spesa. Insieme avrebbero raggiunto l’abitazione della signora, non molto distante dal dismesso ospedale «Paradiso». Qui il nigeriano avrebbe aggredito la donna, l’avrebbe picchiata selvaggiamente quindi stuprata.

La vittima sarebbe riuscita successivamente a chiamare uno dei figli per ricevere aiuto. Ed è attualmente ricoverata nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale «Miulli» di Acquaviva dove sarebbe arrivata in stato di choc e in condizioni serie a causa delle lesioni riportate. I carabinieri, che hanno raccolto la denuncia dell’anziana, ritengono di aver individuato l’aggressore: un cittadino nigeriano è stato arrestato.

bergoglio.png

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

S

1 ora fa, director12 ha scritto:

 

Se noti bene,al minuto .47 dopo essersi lavato per bene il Pertuso si lava pure la bocca con la stessa mano...."Uno stile di vita che presto sara lo stile di vita di molti di noi..."Ciaparatt..

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inutile continuare a prendersi in giro, i problemi ci sono, riguardano tutta Italia e mettersi a raccontarli tutti  "FA MALE"  perché è una cosa che si vorrebbe evitare , raccontare quello che avviene diventa ripetitivo ma non si può mettere la testa sotto la sabbia e fare finta che non succeda niente

Questo è quello che è avvenuto oggi    http://www.gonews.it/2017/07/31/firenze-sfila-la-pistola-a-un-agente-bloccato-e-arrestato/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

altra risorsa umana della pasionaria in preda ad un raptus dovuto al suo DNA. 

... e poi i compagnucci si risentono se li qualifico feccia.  accadesse alle donne delle loro famiglie, continuerebbero difenderli a spada tratta?  inutile scriviate ke stuprano anke i nostrani, lo sappiamo tutti ma, intanto,  stiamo commentando un fatto commesso da una feccia extcmt.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Capisco che ciò che è stato commesso è molto grave e va condannato.

Episodi di questo genere, stupri e quant'altro, sono commessi tutti i giorni anche da italiani.

Episodi di questo genere sono gravi e da condannare a prescindere;
che siano commessi da immigrati o da italiani, non c'è nessuna differenza.

Quindi che facciamo, condanniamo questo episodio e sorvoliamo negli altri casi?
Se fosse stato un italiano a compiere ciò, si sarebbe data la stessa importanza all'accaduto e si avrebbe avuto lo stesso sdegno?

Modificato da fenarcom

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Attenzione    a  mettere  in  mezzo  gli   italiani  si  passa  per  razzisti    contro  gli stessi

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/7/2017 in 17:57 , virus128 ha scritto:

S

Se noti bene,al minuto .47 dopo essersi lavato per bene il Pertuso si lava pure la bocca con la stessa mano...."Uno stile di vita che presto sara lo stile di vita di molti di noi..."Ciaparatt..

quell'acqua li'.serve a wronschi,mark,pm610 a pulirsi la dentiera

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963