PRIMA LORO ..POLTRONE POLTRONE POLTRONE

La Lega da sempre è contro l’Italia e contro il suo interesse nazionale, lo sappiamo. Ma oggi ha superato un nuovo limite, quasi non ci si può credere.

In Europarlamento abbiamo votato, in via straordinaria, lo sblocco di 37 miliardi di € per l'emergenza Coronavirus, di cui 9 miliardi per l’Italia.
Ancora una volta, però, i leghisti hanno portato avanti un gioco sporco, per propri interessi di propaganda, sulla pelle degli italiani: contro il volere di tutti i *** politici europei, loro soltanto hanno presentato emendamenti che, se approvati, avrebbero bloccato la procedura d'urgenza, mettendo così a rischio l’arrivo rapido di risorse europee per l'Italia.

Sono soldi necessari per fronteggiare le conseguenze del virus, per acquistare equipaggiamento per i nostri medici, mascherine, respiratori. Per fornire capitale alle piccole e medie imprese e per sostenere programmi di sostegno all'occupazione.
Parliamo, ripeto, di miliardi di Euro per l’Italia, che lavoratori e imprese non possono attendere per aspettare i comodi di visibilità della Lega.
Si vergognino.

Brando Benifei

L'immagine può contenere: 4 persone, meme, il seguente testo "DA SEMPRE LA LEGA CONTRO L'ITALIA 523 524 525 440 442 DA OGGI ANCORA DI leghisti col loro voto mettono a rischio i fondi europei per l'emergenza Coronavirus. Sono gli unici in Europa."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Oggi in Europa la Lega ha superato se stessa. Mentre la maggioranza dei deputati si riuniva per approvare le proposte della Commissione, che sbloccano 37 miliardi di fondi europei da destinare all'acquisto di equipaggiamento medico per ospedali, respiratori, mascherine e dispositivi di protezione individuale, oltre che per fornire capitale a piccole e medie imprese e per programmi di sostegno all'occupazione, gli eurodeputati leghisti hanno presentato una serie di emendamenti che, se approvati, avrebbero fatto saltare la procedura d’urgenza e ritardato l’arrivo delle risorse così necessarie. Una vera vergogna! Partito Democratico

L'immagine può contenere: 2 persone, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver sbattuto i pugni sul tavolo, l’Italia ha dato dieci giorni di tempo all’Ue per far arrivare proposte decenti, accettabili.

E sapete cosa? Sono arrivate in due ore. Due ore.

E ci dicono qualcosa di importante: il MES è stato eliminato da ogni riferimento del vertice. E c’è ora apertura alla condivisione di misure economiche più aggressive, volte a garantire più risorse per gli Stati. È stato quindi abbattuto il muro precedentemente messo da alcuni paesi. In due settimane i governi presenteranno in tal proposito proposte, ma l'ostacolo maggiore è stato tolto.

L’accordo ci dà speranza. Ma ci insegna anche qualcosa.
E quel qualcosa è che quando a gestire le cose c’è gente seria, i risultati si vedono. Sempre.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Caro Los, non so se hai capito quello che sta accadendo. I due giuda di nome Matteo, con il pieno appoggio dei poteri forti (alcuni anche europei), e con l'appoggio velato dei giornaloni e quello meno velato dei giornaletti della destraccia, si stanno giocando l'ultima carta. Nonostante il loro ego smisurato, hanno ormai capito che un uomo serio e uno statista come Conte per due mestieranti da 4 soldi è un osso troppo duro. Vedono i loro sondaggi in picchiata mentre vola la popolarità del premier. Hanno capito che se il governo Conte vince questa guerra saranno condannati a fare opposizione a vita. Perché uno così, dopo tutta la monnezza che hanno visto alternarsi a palazzo Chigi, gli italiani lo vorranno premier a vita. E allora, invece di sostenere il governo in questo drammatico frangente, cercano di usare il virus (inclusa la malattia di Zingaretti) per dargli la spallata. Sono due irresponsabili, ma questo lo sapevamo. Puntano sul Mario Monti di turno, cioè su Mario Draghi, per fare un governicchio di unità nazionale. Un miserabile inciucio mirato solo a far fuori Conte. Dopodiché, finita la crisi sanitaria, affideranno al banchiere la manovra lacrime e sangue che ci attende, e poi faranno fuori pure Draghi. Il quale a 73 anni e con la carriera che ha fatto non farà nessuna resistenza sulla poltrona, per giunta scomoda.

Professor Draghi, non si faccia tirare per la giacchetta. Esprima il suo totale sostegno e la sua totale fiducia al governo, magari dandogli una mano in Europa dove, pur non conservando cariche, lei conserva intatto il suo prestigio. E dica espressamente che agli sporchi giochini dei mestieranti della politica lei non si presterà mai. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Burattino di provincia,

inesperto signor nessuno,

parvenu,

manichino senz'anima,

vaso di coccio,

premier alla don Abbondio...

 

Signori, QUESTO È UNO STATISTA! 

(con le palle)

https://www.repubblica.it/economia/2020/03/26/news/conte_alla_ue_se_aiuti_gli_saranno_come_in_passato_facciamo_da_soli_-252410637/

 

 

 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh...si sà...il salvi nei soldi vuole vederci chiaro...magari i conti li vuole gestire lui....e farli arrivare dove devono....xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mettendo   le  sue  signore  nei  posti   giusti  naturalmente 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963