ma allora aveva ragione zaia??

La Cina è pronta ad esportare una nuova epidemia in Occidente: l’ Hantavirus.

Un uomo della provincia cinese dello Yunnan è risultato positivo al nuovo virus ed è morto poche ore dopo.
Stava tornando nella provincia di Shandong per lavorare su un autobus noleggiato quando è morto. Altre 32 persone sono state testate per lo stesso e sono in attesa dei risultati dei test.

L’hantavirus è diffuso dai roditori. Può diffondersi negli umani che entrano in contatto con loro. “L’infestazione di roditori – si legge – dentro e intorno alla casa rimane il rischio principale per l’esposizione all’hantavirus. Anche soggetti sani sono a rischio di infezione da Hps se esposti al virus”.

Una persona può infettarsi se ha toccato gli occhi, il naso o la bocca dopo aver toccato escrementi di roditori, urina o materiali di nidificazione. I sintomi dell’hantavirus sono simili a quelli del coronavirus che include, tra gli altri, febbre, mal di testa, dolore addominale.

Insomma, aveva ragione Zaia.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

16 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Scusa direttoretto, ma tu e Zaia dovete solo andare a farvi benedire. Il coronavirus ci basta e ci avanza. Ora ne vedete un altro in arrivo dalla Cina. Prossimamente su questi schermi. Gente che muore dopo un morso di topo o infettata dagli escrementi c'è sempre stata. Ma sono casi rarissimi. Capitano in Cina per la legge dei grandi numeri (1,4 miliardi di abitanti). In ogni caso è molto più facile difendersi dai topi che da un microbo invisibile. 

Modificato da fosforo311

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi cosa ce ne facciamo della ragione di Zaia, se scoppia un altro virus?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Quindi cosa ce ne facciamo della ragione di Zaia, se scoppia un altro virus?

lo avete diriso quando spiegava le "culture etradizioni" cinesi...anzi...quelli della tua frangia invitava ad andare nei ristoranti cinesi!! i

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e adesso se arriva il secondo virus cosa facciamo: lo applaudiamo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pochi giorni fa (mi sembra giovedì diciannove o venerdì venti marzo) la rubrica Leonardo su Rai Tre aveva spiegato come poter diffondere una epidemia virale a livello planetario. Anzi la cosa era già stata ipotizzata (ipotizzata … forse programmata … forse) nell'ottobre del duemila diciotto. - rimane il fatto che la carne di pipistrello e di topo non è adatta alla alimentazione delle popolazioni europee. - oggi martedì ventiquattro marzo -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

rimane il fatto che la carne di pipistrello e di topo non è adatta alla alimentazione delle popolazioni europee. -

sono d'accordo, almeno fino a quando sui banchi dei supermercati si trova carne di bovino, di suino, di equino, di pesce.

Quando sta roba sparirà o se sparirà, allora diventano buoni anche i topi,  pipistrelli, serpenti, cavallette, bruchi, ecc ecc

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti riferisci a Milano Expo ... un certo peronaggio (colui il quale) per il passato (alcuni anni fa) mi ha a lungo criticato. Lui (colui il quale) affermava che quella era il suo cibo preferito.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

sono d'accordo, almeno fino a quando sui banchi dei supermercati si trova carne di bovino, di suino, di equino, di pesce.

Quando sta roba sparirà o se sparirà, allora diventano buoni anche i topi,  pipistrelli, serpenti, cavallette, bruchi, ecc ecc

i tuoi amiconi con il tunicone è gia' da un pezzo che lo fanno...ti adegui,seguendo i consigli europei??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo glielo lo dice Burioni, il virologo che oggi va per la maggiore sui media, sig Frizz.

 

Da dove originano le grandi epidemie? Sono tutte nate in Cina?
«L’Hiv è partito dall’Africa, come l’Ebola, l’influenza suina dal Messico». Zone geografiche diverse, ma esiste un tratto comune. «Il contagio nasce sempre da una contiguità fra uomo e animale. Ma andiamo indietro nel tempo — chiarisce Burioni — Pensiamo, innanzitutto, al morbillo: il virus è derivato dalla peste bovina si è diffuso in Europa intorno al XII secolo nelle comunità che vivevano gomito a gomito con i bovini. Così ha fatto l’Hiv, appunto, trasmesso dagli scimpanzè africani agli umani (il virus circolava già fra gli umani all’inizio del Novecento, poi si è diffuso massicciamente nel mondo a partire dagli Anni Ottanta). E l’H1N1, il virus dell’influenza suina del 2009, è nato in Messico». Quindi nell’espandersi delle epidemie finiscono per contare fattori sociali ed economici, comprese situazioni in cui la povertà gioca un ruolo importante.

Mi spiace, ma come dice l'eccelso maggiordomo, anch'io in fatto di epidemia preferisco dare ascolto a Burioni piuttosto che a Zaia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Speriamo di tornare a votare ad ottobre.

Il mese di ottobre è ottimo per avere dei veri uomini al governo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Basta che non siano verdi, sig auto da sabbia, quelli mi stanno qua'.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

basta non siano rossi, quelli non mi stanno ... neppure li considero.

se i rossi desiderano essere considerati,

imparino a cercare il dialogo e la mediazione.

la smettano di applaudire

chiunque salga sul palco con il microfono davanti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei deve essere daltonico, sig auto da sabbia, quelli sono tutti verdi e portano anche le corna.

Ecco proprio le corna dovrebbero guidarla per distinguere il colore dei plaudenti.

Buonaserata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, dune-buggi ha scritto:

Pochi giorni fa (mi sembra giovedì diciannove o venerdì venti marzo) la rubrica Leonardo su Rai Tre aveva spiegato come poter diffondere una epidemia virale a livello planetario. Anzi la cosa era già stata ipotizzata (ipotizzata … forse programmata … forse) nell'ottobre del duemila diciotto. - rimane il fatto che la carne di pipistrello e di topo non è adatta alla alimentazione delle popolazioni europee. - oggi martedì ventiquattro marzo -

Credo che lei sbagli....l'epidemia virale in corso non può avere origini militari.

Chi studierebbe un virus per sterminare eserciti di novantenni ??

Forse l'INPS......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Ragazzi, io mi sono limitato ad elencare una interessante rubrica (Leonardo Rai Tre). Non ho fatto commenti. Solo riporto i collegamenti. Ragazzi, assomigliate a quel tizio (colui il quale) mi criticava quando scrivevo che Milano Expo aveva funzionato male. (ed i fatti confermano che Milano Expo abbia funzionato male).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, director12 ha scritto:

La Cina è pronta ad esportare una nuova epidemia in Occidente: l’ Hantavirus.

Un uomo della provincia cinese dello Yunnan è risultato positivo al nuovo virus ed è morto poche ore dopo.
Stava tornando nella provincia di Shandong per lavorare su un autobus noleggiato quando è morto. Altre 32 persone sono state testate per lo stesso e sono in attesa dei risultati dei test.

L’hantavirus è diffuso dai roditori. Può diffondersi negli umani che entrano in contatto con loro. “L’infestazione di roditori – si legge – dentro e intorno alla casa rimane il rischio principale per l’esposizione all’hantavirus. Anche soggetti sani sono a rischio di infezione da Hps se esposti al virus”.

Una persona può infettarsi se ha toccato gli occhi, il naso o la bocca dopo aver toccato escrementi di roditori, urina o materiali di nidificazione. I sintomi dell’hantavirus sono simili a quelli del coronavirus che include, tra gli altri, febbre, mal di testa, dolore addominale.

Insomma, aveva ragione Zaia.

Il 25 giugno 2014, in Saskatchewan, in Canada, è stato riportato un caso di decesso dovuto al virus. In Canada, dal 1994, sono stati riportati 27 casi di infezione con 9 casi di decesso.

fonte Wikipedia.

ZAIA È UN KOLLIONE E TU SEI L'ALTRO E PENDETE DALLO STESSO KAZZO.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963