Referendum costituzionale 2016: votare Sì o No?

Referendum costituzionale 2016: votare Sì o No?   42 utenti hanno votato

Questo sondaggio è chiuso e non può essere votato
  1. 1. Approvate voi il testo della legge costituzionale concernente "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del tilo V della parte II della Costituzione" approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?


Si prega di accedere o registrarsi per votare a questo sondaggio.

Il 4 dicembre 2016 dovremo votare per il Referendum Costituzionale che propone il superamento dell'attuale sistema di bicameralismo paritario e la soppressione del CNEL. Voi siete per il Sì o per il NO?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

30 messaggi in questa discussione

Voto NO perchè è una finta riforma che non produrrebbe nessun risparmio significativo, le riforme da fare erano altre

5 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sì perchè il Parlamento potrà procedere in modo più spedito nel suo lavoro

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

NO così Renzi e la Boschi vanno a casaaaaaaaaaaaaaaaa

3 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Abbiamo già troppe leggi, dare alla camera la possibilità di farne di altre in modo più veloce ingolferebbe ancora di più questo paese che avrebbe bisogno di meno leggi. Quindi io dico no

4 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è un discorso di simpatia e antipatia è il voler mettere la ciliegina sulla torta a una gestione non all'altezza

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

però se non capite nemmeno il senso di questo referendum siamo messi davvero male. bisogna votare SI

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Partita la campagna elettorale del governo con sconti, bonus e incentivi. Cosa non si fa per difendere la propria poltrona

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se non vince il SI non dovrete lamentarvi poi che questo Paese non cambia, siete voi del NO che oltre a lamentarvi davanti a una tastiera non sapete fare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La campagna referendaria che stanno portando avanti gli Onorevoli D'Alema e Bersani è un  assist al Sì. Bersani che dopo aver votato per ben 3 volte in aula per il Sì adesso chiede di votare NO, D'Alema invece non è più credibile da  almeno un lustro. Cerchiamo di essere seri

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di D'Alema, sono d'accordo il suo apporto non richiesto sta solo danneggiando il fronte del NO. Questa la sua ultima perla, ha pensato bene di reagire nei confronti dell'inviata della RAI che in realtà voleva solo proporre una gag

http://video.repubblica.it/dossier/referendum-costituzionale/d-alema-furioso-con-l-inviata-rai-rovescia-il-piatto-di-agnolotti/256509/256755

Modificato da curiosandoilweb

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io voterò per il Sì perchè mai come questa volta abbiamo la possibilità di cambiare le cose. Invece da parti di molti vedo solo disfattismo, sappiamo solo lamentarci ma quando abbiamo l'occasione di fare qualcosa ci tiriamo indietro. Io non voglio tornare indietro di 40 anni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti al nostro buon Premier che sta pensando di far slittare il voto giustificandolo con gli eventi del terremoto nel centro Italia di queste settimane. In realtà la verità è un altra, siccome il fronte del NO è molto avanti nei sondaggi si cerca di prendere tempo. Rimandate quanto volete tanto gli italiani sapranno votare anche tra 5 anni

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Vallecaudina, cambiare tanto per cambiare non ha senso, anzi a volte può essere pericoloso. Si può cambiare in meglio o in peggio, oppure in modo gattopardesco (tutto deve cambiare purché nulla cambi). Ti faccio un esempio. Questa maggioranza e questo governo "abusivi" (cioè esistenti solo per effetto di una legge elettorale incostituzionale) cambiarono a colpi di fiducia (come avvenne sotto il regime fascista) la legge elettorale. La nuova legge, l'Italicum, fu scritta solo per l'elezione della Camera: gli "abusivi" davano per scontata l'abolizione del Senato elettivo. Un plateale affronto al popolo sovrano, cui spetta l'ultima parola. Ci dissero che l'Italicum era un'ottima legge, il premier scommetteva che ce lo avrebbero copiato in mezza Europa. Adesso lo stesso premier promette di cambiare drasticamente l'Italicum, senza averlo sperimentato neppure una volta nelle elezioni. Deduciamo, quindi, che quel cambiamento era sbagliato: l'Italicum è peggio del Porcellum (e non meno incostituzionale). Ora il parlamento dovrà impegnarsi per altri mesi su un'altra legge elettorale. Ma se cambiamo la Costituzione in ben 47 articoli, e poi magari scopriamo che è un altro cambiamento in peggio, un altro erroraccio degli incompetenti e degli "abusivi" al governo, sarà difficilissimo rimediare: ci vorranno anni e un altro referendum.

Saluti

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

 

referendum-scheda2

 

 

Sì o no?

Nin zò.

Da qualunque parte

si metta poi la croce

il popolo tapino

poi non avrà più voce

che quelli su al potere

per non scender la china

hanno già preparato

chili ci vaselina

sì avete capito

ha ragione chi a supposto

che in ogni caso e sempre

lo avremo in di quel posto.

Sì o no?

Nin zò!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo i sondaggi il NO è indietro di 7%, ma è ancora alta la quota degli indecisi. Come prevedibile saranno loro l'ago della bilancia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

come ci hanno insegnato brexit e elezioni usa i sondaggi non ci prendono mai

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che noia sta cultura oltranzista che difende i partitini... basta con le difese scellerate... fuori dall'europa e dentro il mediterraneo... o il mar baltico... io voto NO

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vota No e continuerai come ora che stiamo benone e siamo felici ogni giorno di districarci da una pratica burocratica e di pagare una vecchia oppure nuova tassa. Neanche la fine del governo Letta fu una catastrofe. Nemmeno la fine del governo Monti-Fornero fu una catastrofe. Non sarà una catastrofe la fine del Governo Renzi-1. Semplicemente avremo il Renzi-2 oppure il MontiFornero-2 oppure un loro Sosia-1. Eppoi, dopo elezioni, finalmente avremo magari un governo Salvini-Grillo, con un capo, come da tradizione di questa costituzione,  Impotente di Governo e defenestrabile alla prima occasione, come il cavaliere ad opera di Scalfaro prima e Napolitano (2011) poi. Oppure un governo Berlusconi-Renzi che durerà un po’ di più e non verrà defenestrato data la benevolenza del Mattarella. Che stupendo risultato quello del No. In Italia dal 48 ad oggi abbiamo avuto la continuità di una costituzione che obbliga a sistemi elettorali proporzionali che sono solo produttori di infinite chiacchiere, da cui nascono due  figlie  1)tasse eccessive e 2)burocrazia invadente. Che bella la continuità assicurata dal No.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il tempo passa è acora non so che fare :S

ho solo confusione in testa... in più devo ancora andare a prendere la nuova tessera elettorale. voglia di diritto al voto  saltami addosso.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Idem non so cosa votare

tanto credo che non cambierà mai niente come al solito

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Voto no e sempre no, perchè è una finta riforma, antipopolare e oligarchica che non da voce ai cittadini, da potere alle banche e alle multinazionali, vengono tolti poteri alle regioni, ai comuni, in pratica se ci vengono a mettere l'inceneritore sotto casa non possiamo più protestare perchè il governo ha deciso così. Stanno dicendo un sacco di fesserie e oscurando le ragioni del no, peggio di una dittatura russa. Poi si vocifera che questa riforma è stata voluta da "JP Morgan", la banca centrale americana, in un documento scrive che i governi europei sono troppo socialisti, a loro interessa fare cambiare le leggi che tutelano i lavoratori perchè ci vogliono annientare e fare comandare le lobby e le multinazionali, ma forse si arricchiscono le tasche di Renzi non di certo l'italia. VOTA NO, se vuoi che in questo paese resti ancora la democrazia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963