sacchi per i rifiuti usati come camici negli ospedali

Sacchi dei rifiuti utilizzati come camici e pellicola trasparente da cucina per coprirsi le braccia dal contagio del coronavirus. A denunciarlo è il sindacato degli infermieri Nursind di Torino. “Dopo aver segnalato nei giorni scorsi ai Nas e alla Procura la grave carenza di dispositivi di protezione individuale – scrive il segretario provinciale Nursind Giuseppe Summa – oggi abbiamo scritto al ministro della Salute e al presidente del Consiglio, perché non è più ammissibile che il personale infermieristico e di supporto metta a rischio la propria salute e quella dei suoi cari”.

Il sindacato ha pubblicato quattro fotografie scattate in alcuni ospedali del Torinese, che mostrano gli infermieri utilizzare sacchi dei rifiuti per impermeabilizzare le zone scoperte e pellicola trasparente da cucina per coprirsi le braccia. “Le mascherine continuano a scarseggiare – denuncia Summa – abbiamo *** di infermieri che la conservano per il giorno successivo, ma ovviamente non hanno più nessuna efficacia. Siamo seriamente preoccupati perché molti colleghi sono positivi e stanno male, addirittura un dipendente è ricoverato in terapia intensiva ed è intubato”.

Coronavirus infermieri camici

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963