azzannato ai polpacci!!!

Sul palco della festa dell’Unità di Botticino, nel bresciano, dopo un week end dedicato all’Europa e alle riforme della giustizia, doveva essere la volta di Walter Veltroni e del suo ultimo film Indizi di felicità. Alla fine il fondatore del Pd ha avuto ben pochi motivi per essere felice visto che alla festa neppure i cani lo hanno riconosciuto come “padrone” e padre fondatore del partito democratico.

Sì, perché un cucciolo tenuto al guinzaglio dal padrone si è avventato sul polpaccio sinistro di Veltroni che, aspettando il suo momento di notorietà, stava facendo un giro di saluti tra gli stand della storica festa bresciana.

Un morso affondato a pieni denti che ha lacerato i pantaloni dell’ex leader piddino costringendolo a richiedere le cure della croce bianca in presidio alla kermesse. Fortunatamente nulla di grave, con la ferita sterilizzata dai volontari e il cane riportato a debita distanza da Veltroni che, claudicante, è comunque salito sul palco per presentare la sua ultima fatica cinematografica.

ahahahahahahahahaha che figura di m.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

51 minuti fa, director12 ha scritto:

Sul palco della festa dell’Unità di Botticino, nel bresciano, dopo un week end dedicato all’Europa e alle riforme della giustizia, doveva essere la volta di Walter Veltroni e del suo ultimo film Indizi di felicità. Alla fine il fondatore del Pd ha avuto ben pochi motivi per essere felice visto che alla festa neppure i cani lo hanno riconosciuto come “padrone” e padre fondatore del partito democratico.

Sì, perché un cucciolo tenuto al guinzaglio dal padrone si è avventato sul polpaccio sinistro di Veltroni che, aspettando il suo momento di notorietà, stava facendo un giro di saluti tra gli stand della storica festa bresciana.

Un morso affondato a pieni denti che ha lacerato i pantaloni dell’ex leader piddino costringendolo a richiedere le cure della croce bianca in presidio alla kermesse. Fortunatamente nulla di grave, con la ferita sterilizzata dai volontari e il cane riportato a debita distanza da Veltroni che, claudicante, è comunque salito sul palco per presentare la sua ultima fatica cinematografica.

ahahahahahahahahaha che figura di m.

Direi che invece questa e' una monumentale figura di merdissi.ma !!

C'è mordere e mordere

Questa mattina mi ha fatto sorridere questa lettera apparsa su Repubblica di oggi. Non fa male un sorriso in questi tristi giorni di lutti epocali.
 

Ieri sera intorno alle 21, a Radio 24 un senatore della Lega che, a proposito del Senegalese che a Modena durante un controllo di polizia aveva addentato l'orecchio di un agente, si era espresso definendolo un selvaggio e un cannibale. Richiesto dal conduttore di confermare tale definizione, il senatore aveva addirittura rivendicato. Ma avendogli poi chiesto se gli epiteti valessero, per coerenza, anche per l'attuale ministro dell'Interno Maroni che morse al polpaccio un agente a Milano, il senatore ha voluto spiegare la differenza tra il mordere un orecchio e il mordere un polpaccio: il primo morso è da selvaggi cannibali mentre il secondo "è un atto da valutare nell'ambito del contesto in cui è avvenuto". Capita la sottile differenza ho spento la radio.
Francesco Paolo Fazio


 

Technorati Tags: umorismo, mordere, polpaccio, maroni

Alberto alle 13:18

Condividi

 

Modificato da mark20172

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963