la forza dei numeri e delle percentuali

prima o poi finirà anche questa crisi  sanitaria, e sarà l'ora dei numeri e delle percentuali.

Essendo sempre stato negato per la matematica, mi rivolgo agli esperti deambulatori scientifici di questo forum che tutto sanno su numeri e percentuali.

Supponiamo come esempio che in Italia ci siano stati

A) 100.000 persone infettate dal virus ma non acclarate

B) 50.000 persone la cui infezione viene acclarata da test appositi

C) 40,000 persone con vari problemi clinici colpiti anche da corona virus

D) 10.000 muiono per problemi clinici pregressi  ma esenti da coronavirus

E) 5.000 muoiono per problemi clinici pregressi + coronavirus

F) 1000 muoiono per solo coronavirus

Per evitare di essere Burionato o Gismondato chiedo agli esperti del forum di indicarmi la procedura per calcolare la percentuale esatta (una sola)  dei deceduti, in modo che non ci sia alcuna contestazione fra virologi e sostenitori di virologi.

Chiedo ancora, nel caso, la percentuale dei morti per solo coronavirus sia davvero minima minima, è valsa la pena mettere in quarantena il mondo intero?

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Ciao Risata da d/b – nei nostri numerosi scritti dimostri di conoscere bene la vallata del fiume Piave e dei vari paesi rivieraschi. Curiosità – per il Fadalto sia come strada normale che autostrada ci passi spesso. Conosci o frequenti le zone di Pieve e Tai di Cadore. Peccato che la zona di Busche e di Vidor sia abbandonata a se stessa ed il ponte si trovi in condizioni critiche. Ciao a presto da d/b e grazie per le spiegazioni geografiche. 

.... per rispondere alla tua domanda ... avevo quattro in matematica e due in lingua straniera ... per foruna avevo sei in disegno.  - ciao a presto ....

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

43 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

prima o poi finirà anche questa crisi  sanitaria, e sarà l'ora dei numeri e delle percentuali.

Essendo sempre stato negato per la matematica, mi rivolgo agli esperti deambulatori scientifici di questo forum che tutto sanno su numeri e percentuali.

Supponiamo come esempio che in Italia ci siano stati

A) 100.000 persone infettate dal virus ma non acclarate

B) 50.000 persone la cui infezione viene acclarata da test appositi

C) 40,000 persone con vari problemi clinici colpiti anche da corona virus

D) 10.000 muiono per problemi clinici pregressi  ma esenti da coronavirus

E) 5.000 muoiono per problemi clinici pregressi + coronavirus

F) 1000 muoiono per solo coronavirus

Per evitare di essere Burionato o Gismondato chiedo agli esperti del forum di indicarmi la procedura per calcolare la percentuale esatta (una sola)  dei deceduti, in modo che non ci sia alcuna contestazione fra virologi e sostenitori di virologi.

Chiedo ancora, nel caso, la percentuale dei morti per solo coronavirus sia davvero minima minima, è valsa la pena mettere in quarantena il mondo intero?

 

 

 

Urka , a sto punto siamo ?? Annamo bene !!  Guardi che qua non c’è proprio bisogno  di essere esperti deambulatori del forum . Basta solo applicare il protocollo del OMS che stabilisce che se la morte avviene in presenza di comorbilita’ ( almeno 3 patologie concatenanti alla patologia principale ) , deve essere classificata con il nome che l’ha causata e non con la patologia principale. Immagino che abbia sentito parlare di crisi respiratorie, crisi cardiache , crisi polmonari etc etc. I dati veri e reali , quindi , al momento non si possono fare visto che ora viene dato solo il conteggio numerico e derubricato a morti per corona virus . Sennò può sempre attingere dai dati dell’illustre virologo Cazzaro di Napoli . Lui , addirittura ,  con conteggi matematici , fa pure le proiezioni e sforna i dati definitivi. Qualche analisi a campione , l’ISS , lo ha fatto sulla base di 400 cartelle cliniche ed ha concluso  che solo il 4% del campione non aveva nessuna patologia. Come dire che la probabilità di morte di un positivo senza nessuna patologia ( nessuna, nda) e' ampiamente sotto 1%. Questo e' un valore allineato ( nei limiti degli errori che Vengono stimati  essere almeno +/- 50% ) con le statistiche internazionali che dicono che la probabilità di morte per un positivo senza patologie e' sotto 0,9% - 1%.  Quanto all’ultima considerazione e’ giusto aver messo in quarantena la gente sennò avrebbe voluto dire seguire pedissequamente la teoria di Boris con la  immunità    di gregge . 

 
 
  •  
Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi perdoni sig maggiordomo ma lei mi mette in difficoltà. Sull'esempio da me segnalato potrebbe indicare quali dati lei, che conosce bene cosa pensa OMS, prenderebbe in considerazione che così capisco meglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

prima o poi finirà anche questa crisi  sanitaria, e sarà l'ora dei numeri e delle percentuali.

Essendo sempre stato negato per la matematica, mi rivolgo agli esperti deambulatori scientifici di questo forum che tutto sanno su numeri e percentuali.

Supponiamo come esempio che in Italia ci siano stati

A) 100.000 persone infettate dal virus ma non acclarate

B) 50.000 persone la cui infezione viene acclarata da test appositi

C) 40,000 persone con vari problemi clinici colpiti anche da corona virus

D) 10.000 muiono per problemi clinici pregressi  ma esenti da coronavirus

E) 5.000 muoiono per problemi clinici pregressi + coronavirus

F) 1000 muoiono per solo coronavirus

Per evitare di essere Burionato o Gismondato chiedo agli esperti del forum di indicarmi la procedura per calcolare la percentuale esatta (una sola)  dei deceduti, in modo che non ci sia alcuna contestazione fra virologi e sostenitori di virologi.

Chiedo ancora, nel caso, la percentuale dei morti per solo coronavirus sia davvero minima minima, è valsa la pena mettere in quarantena il mondo intero?

 

 

 

Valeva la pena. Se solo potessimo avere la certezza che il nonno del sig. Mark vivrà fino a 95 anni perché a 85 lo abbiamo chiuso in casa.

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.ilgiorno.it/sud-milano/cronaca/coronavirus-casa-riposo-1.5073147/amp&ved=2ahUKEwigsrDDj6foAhXNTsAKHTr2CeUQFjAKegQIARAB&usg=AOvVaw0xnPS2ePFGxDDNRekQ3whr&ampcf=1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

visto che nessun deambulatore scientifico si pronuncia, provo io a fare due conti, se sbaglio qualche laureato mi correggerà, ricordo che io ho solo la quinta elementare.

Trascuro  A) le 100.000 persone infettate non acclarate che nessuno può sapere se sono 100 o 200 mila.

Trascuro D) i 10.000 morti per sole complicanze senza coronavirus

ma qui viene il bello, faccio:

  E) 5.000 (Che muoiono per problemi clinici pregressi + coronavirus) 

                                          diviso

   B) 50.000  (persone la cui infezione viene acclarata da test appositi e cioè 5000/50.000 = 10% ?

                                                 o devo fare: 

E) 5.000 (che muoiono per problemi clinici pregressi + coronavirus)

                                         diviso

C) 40,000 persone con vari problemi clinici colpiti anche da corona virus   e cioè  5000/40.000 = 12,5%?

Qui comincio ad essere in difficoltà, trovare la percentuale dei morti per coronavirus .

Devo fare:

F) 1000 che muoiono per solo coronavirus   diviso      B) 50.000 persone la cui infezione viene acclarata da test appositi  cioè 1000/50.000 = 2%?   

o devo fare

B) 50.000 persone la cui infezione viene acclarata da test appositi   meno    C) 40,000 persone con vari problemi clinici colpiti anche da corona virus, ottenendo così i malati di solo coronavirus = 10.000

e quindi  1,000 / 10.000 =  10% ?

Sono arrivato alla fine dei conteggi ed ho ottenuto quattro percentuali

1) 10% -

2) 12,5% -

3) 2% -

4) 10%

 chiedo ora ai deambulatori scientifici, (che mi correggeranno se ho sbagliato), quali sono le percentuali giuste da dare alle stampe per non far litigare i burloni e le gismondo, ma anche per sapermi orientare quando verranno pubblicati i veri dati reali.

 

PS: Se un politico enunciasse una di queste percentuali direbbe una cosa comunque esatta ma l'ascoltatore non capirebbe mai da dove proviene la differenza tra un 12,5% e un 2% ma sosterrebbe il politico della sua corrente e darebbe torto all'altro.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963