Il comportamento di alcuni uomini sul posto di lavoro

Buongiorno a tutti, sono nuova su questo forum e scrivo in questa sezione per capire il comportamento di certi uomini che anche durante il nostro percorso lavorativo ci capita di incontrare. Per farla breve, sono una ragazza di 38 anni che lavora in un Istituto Tecnico Superiore, la mia è una supplenza a tempo determinato, fino a Giugno ed in questa scuola abbiamo un vice preside che ha circa 62-63 anni, che un po' se la tira, anche se le mie colleghe che lo conoscono da molti anni dicono che non è cattivo, che bisogna saperlo prendere, che è un bonaccione. Lui si occupa della parte tecnica della scuola, per cui se si guasta qualcosa come un bagno o una finestra o altro, dobbiamo fare inevitabilmente capo a lui. Quando ho iniziato a lavorare in questa scuola lo scorso Novembre, lui una volta, mi ha convocata per dirmi che un bagno era guasto e che dovevo chiuderlo, a me è sembrato un po' scontroso anche perché forse non mi conosceva. Insomma, ogniqualvolta avevo a che fare con lui aveva sempre l'aria della superiorità, tant'è che i primi tempi neanche lo salutavo perché mi era un po' antipatico ma comunque questo atteggiamento ce l'ha un po' con tutte le persone che a scuola non conosce. Dopo un paio di mesi, questi bagni di mia competenza per la sistemazione hanno iniziato a guastarsi uno dietro l'altro quindi, per forza di cose, ho dovuto rivolgermi a lui parecchie volte ed ho notato, man mano, col passare del tempo, che si era ridimensionato nel rivolgersi a me, cioè, aveva sempre l'aria da superiorità ma non come all'inizio. Dopo un po' di tempo ho iniziato a salutarlo ogni volta che lo incrociavo nella scuola, quando capitavamo faccia a faccia, lui mi ha sempre risposto, lo salutavo sempre io, in realtà, perché lui non mi salutava mai, mi guardava in faccia e niente. Ultimamente, la scorsa settimana, un altro bagno si è guastato quindi mi sono rivolta a lui per l'ennesima volta, ed era sempre comunque ammorbidito nel suo atteggiamento. Sempre la scorsa settimana la scuola ci ha munito di mascherine per via del Coronavirus per le pulizie e la disinfezione degli ambienti, per cui io la mascherina l'ho messa. Nel corridoio della scuola lui si è trovato passando e mi ha detto ridendo: "Signorina meno male che la mascherina l'ha tolta, la mascherina la devono mettere le persone che hanno il virus", ed io ho risposto dicendogli che l'avevo messa per non inalare l'odore dei detersivi e lui ha risposto con aria sciocca "Ah si, i detersivi" (quasi come se avesse fatto finta di non capire). Comunque poi il giorno dopo a scuola quando mi ha incrociata mi ha salutata lui. L'universo di certi uomini è davvero tutto da scoprire, voi come la pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

57 minuti fa, perina82 ha scritto:

Buongiorno a tutti, sono nuova su questo forum e scrivo in questa sezione per capire il comportamento di certi uomini che anche durante il nostro percorso lavorativo ci capita di incontrare. Per farla breve, sono una ragazza di 38 anni che lavora in un Istituto Tecnico Superiore, la mia è una supplenza a tempo determinato, fino a Giugno ed in questa scuola abbiamo un vice preside che ha circa 62-63 anni, che un po' se la tira, anche se le mie colleghe che lo conoscono da molti anni dicono che non è cattivo, che bisogna saperlo prendere, che è un bonaccione. Lui si occupa della parte tecnica della scuola, per cui se si guasta qualcosa come un bagno o una finestra o altro, dobbiamo fare inevitabilmente capo a lui. Quando ho iniziato a lavorare in questa scuola lo scorso Novembre, lui una volta, mi ha convocata per dirmi che un bagno era guasto e che dovevo chiuderlo, a me è sembrato un po' scontroso anche perché forse non mi conosceva. Insomma, ogniqualvolta avevo a che fare con lui aveva sempre l'aria della superiorità, tant'è che i primi tempi neanche lo salutavo perché mi era un po' antipatico ma comunque questo atteggiamento ce l'ha un po' con tutte le persone che a scuola non conosce. Dopo un paio di mesi, questi bagni di mia competenza per la sistemazione hanno iniziato a guastarsi uno dietro l'altro quindi, per forza di cose, ho dovuto rivolgermi a lui parecchie volte ed ho notato, man mano, col passare del tempo, che si era ridimensionato nel rivolgersi a me, cioè, aveva sempre l'aria da superiorità ma non come all'inizio. Dopo un po' di tempo ho iniziato a salutarlo ogni volta che lo incrociavo nella scuola, quando capitavamo faccia a faccia, lui mi ha sempre risposto, lo salutavo sempre io, in realtà, perché lui non mi salutava mai, mi guardava in faccia e niente. Ultimamente, la scorsa settimana, un altro bagno si è guastato quindi mi sono rivolta a lui per l'ennesima volta, ed era sempre comunque ammorbidito nel suo atteggiamento. Sempre la scorsa settimana la scuola ci ha munito di mascherine per via del Coronavirus per le pulizie e la disinfezione degli ambienti, per cui io la mascherina l'ho messa. Nel corridoio della scuola lui si è trovato passando e mi ha detto ridendo: "Signorina meno male che la mascherina l'ha tolta, la mascherina la devono mettere le persone che hanno il virus", ed io ho risposto dicendogli che l'avevo messa per non inalare l'odore dei detersivi e lui ha risposto con aria sciocca "Ah si, i detersivi" (quasi come se avesse fatto finta di non capire). Comunque poi il giorno dopo a scuola quando mi ha incrociata mi ha salutata lui. L'universo di certi uomini è davvero tutto da scoprire, voi come la pensate?

Beh, io ho dei vicini, moglie e marito, senza figli, che all'inizio (specialmente lui) non salutavano neanche a pagarli. Dopo un po' lei salutava, ma lui mai. Io, imperterrito, anche perché per me l'educazione non è un optional, salutavo sempre; e lui qualche volta rispondeva e qualche volta no. Un giorno mi sono rotto e ho iniziato a non salutare; dopo un paio di volte, incredibile, mi ha salutato lui per primo. Poi una volta mentre uscivo per una vacanza di un po' di giorni, ho chiesto loro il favore di buttare un occhio al portone di casa e di abbassare lo zerbino dopo che era passato il personale delle pulizie. Da quella volta sono diventati nostri amici. Ho pensato che forse lui non salutava più per un problema di timidezza che altro. Anche il mio caso per me è un mistero.

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel mio caso, non so se fosse un fatto di timidezza, ma non penso.. Un uomo di 62-63 anni tra l'altro, vice preside di una scuola, credo che forse più per un fatto che non mi conoscesse bene all'inizio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, perina82 ha scritto:

Nel mio caso, non so se fosse un fatto di timidezza, ma non penso.. Un uomo di 62-63 anni tra l'altro, vice preside di una scuola, credo che forse più per un fatto che non mi conoscesse bene all'inizio

Mi pare comunque che questa persona abbia un problema di comunicazione con gli altri, oppure un problema familiare. Usa la saggezza, che certamente non ti mancherà, e forse riuscirai a mitigare il suo comportamento scontroso. A volte si ottiene di più con un complimento che con mille critiche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, perina82 ha scritto:

Nel mio caso, non so se fosse un fatto di timidezza, ma non penso.. Un uomo di 62-63 anni tra l'altro, vice preside di una scuola, credo che forse più per un fatto che non mi conoscesse bene all'inizio

Mi pare comunque che questa persona abbia un problema di comunicazione con gli altri, oppure un problema familiare. Usa la saggezza, che certamente non ti mancherà, e forse riuscirai a mitigare il suo comportamento scontroso. A volte si ottiene di più con un complimento che con mille critiche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel mio caso, non so se fosse un fatto di timidezza, ma non penso.. Un uomo di 62-63 anni tra l'altro, vice preside di una scuola, credo che forse più per un fatto che non mi conoscesse bene all'inizio

25 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Mi pare comunque che questa persona abbia un problema di comunicazione con gli altri, oppure un problema familiare. Usa la saggezza, che certamente non ti mancherà, e forse riuscirai a mitigare il suo comportamento scontroso. A volte si ottiene di più con un complimento che con mille critiche.

Problemi di comunicazione, non so, perché con gli insegnanti che lavorano là a scuola da una vita e con le mie colleghe che sono di ruolo da anni lui ci parla, anche con le persone che lavorano fianco a fianco con lui parla e scherza. Probabilmente inizialmente non mi conosceva bene e forse mi trattava come una perfetta sconosciuta. Magari, a furia di stare a contatto con me per la questione dei bagni che si rompevano sempre, avrà imparato a conoscermi piano piano. Anche perché io per educazione l'ho sempre salutato, inizialmente non lo salutavo perché mi era antipatico. Adesso sono mesi che lo saluto quando lo vedo, lui 2 settimane fa mi ha anche rivolto la parola, come ho scritto nel post iniziale, e adesso quando mi incontra mi saluta anche lui. Con le persone che non conosce in genere è un po' prepotente, quello si. So che comunque si è lasciato molti anni fa con la moglie perché non andavano d'accordo, mi hanno detto tradimenti da parte di lei. Ora lui ha una compagna da 10 anni, da quello che so. Comunque, si, a volte a scuola è arrabbiato ma per fatti suoi ovviamente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, perina82 ha scritto:

Nel mio caso, non so se fosse un fatto di timidezza, ma non penso.. Un uomo di 62-63 anni tra l'altro, vice preside di una scuola, credo che forse più per un fatto che non mi conoscesse bene all'inizio

Problemi di comunicazione, non so, perché con gli insegnanti che lavorano là a scuola da una vita e con le mie colleghe che sono di ruolo da anni lui ci parla, anche con le persone che lavorano fianco a fianco con lui parla e scherza. Probabilmente inizialmente non mi conosceva bene e forse mi trattava come una perfetta sconosciuta. Magari, a furia di stare a contatto con me per la questione dei bagni che si rompevano sempre, avrà imparato a conoscermi piano piano. Anche perché io per educazione l'ho sempre salutato, inizialmente non lo salutavo perché mi era antipatico. Adesso sono mesi che lo saluto quando lo vedo, lui 2 settimane fa mi ha anche rivolto la parola, come ho scritto nel post iniziale, e adesso quando mi incontra mi saluta anche lui. Con le persone che non conosce in genere è un po' prepotente, quello si. So che comunque si è lasciato molti anni fa con la moglie perché non andavano d'accordo, mi hanno detto tradimenti da parte di lei. Ora lui ha una compagna da 10 anni, da quello che so. Comunque, si, a volte a scuola è arrabbiato ma per fatti suoi ovviamente

Tant'è che quando ho raccontato ad una delle mie colleghe che lui mi disse: "Signorina, meno male che questa mascherina se l'è tolta, la mascherina non deve portarla lei ma chi ha il virus" ed io gli ho spiegato che la mascherina l'avevo messa per evitare di inalare i detersivi e che lui con aria da sciocco ha detto "AHHH i detersivi", la mia collega mi ha detto che aveva voluto fare il *** con me. In una scuola prettamente maschile, un Istituto tecnico, dove le collaboratrici, la maggior parte sono tutte grandi d'età, quando ne vedono una giovane bella e curata, allora fanno i dementi. Questo il pensiero della mia collega

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, perina82 ha scritto:

Tant'è che quando ho raccontato ad una delle mie colleghe che lui mi disse: "Signorina, meno male che questa mascherina se l'è tolta, la mascherina non deve portarla lei ma chi ha il virus" ed io gli ho spiegato che la mascherina l'avevo messa per evitare di inalare i detersivi e che lui con aria da sciocco ha detto "AHHH i detersivi", la mia collega mi ha detto che aveva voluto fare il *** con me. In una scuola prettamente maschile, un Istituto tecnico, dove le collaboratrici, la maggior parte sono tutte grandi d'età, quando ne vedono una giovane bella e curata, allora fanno i dementi. Questo il pensiero della mia collega

Boh, non so che dirti, non conosco questo tizio. Magari all'inizio era più diffidente. Magari non vorrà apparire debole per paura che qualcuno approfitti. In ogni caso, secondo me quando si può evitare la guerra è meglio evitarla. Poi la mia "predica" sicuramente arriva dal pulpito sbagliato, visto che per molti anni sono stato in guerra con i miei capi (e ne avrei di storie da raccontare, ma non mi va di rivangare il passato).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

Boh, non so che dirti, non conosco questo tizio. Magari all'inizio era più diffidente. Magari non vorrà apparire debole per paura che qualcuno approfitti. In ogni caso, secondo me quando si può evitare la guerra è meglio evitarla. Poi la mia "predica" sicuramente arriva dal pulpito sbagliato, visto che per molti anni sono stato in guerra con i miei capi (e ne avrei di storie da raccontare, ma non mi va di rivangare il passato).

Non preoccuparti, il tuo parere è bene accetto.. Avevo pensato di chiedergli l'amicizia su Facebook, perché lui è registrato, ma non so se aggiungerlo o meno, da un lato, vorrei, dall'altro mi sembra brutto anche se ha tutti lui come amici via Facebook, anche gli insegnanti e le mie colleghe pure

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, perina82 ha scritto:

Non preoccuparti, il tuo parere è bene accetto.. Avevo pensato di chiedergli l'amicizia su Facebook, perché lui è registrato, ma non so se aggiungerlo o meno, da un lato, vorrei, dall'altro mi sembra brutto anche se ha tutti lui come amici via Facebook, anche gli insegnanti e le mie colleghe pure

Magari puoi aspettare un po' prima di chiedergli l'amicizia su faceook se ancora non sei sicura delle sue intenzioni. Ma al massimo tra qualche mese secondo me puoi farlo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io mi sto chiedendo perchè devono essere sempre i buoni a salutare gli stron-zi vigliacchi o a dover sempre telefonare

per primi o ad aprirgli la porta...MA CHE DIRITTO HANNO DI COMPORTARSI COSI?Ma chi sono?

POI HO CAPITO".. che sono ESSERI INFERIORI che fanno i SUPERIORI per umigliarci per abbassarci al loro MISERO

basso livello...e noi NON dobbiamo cadere nelle loro trappole!

Da domani dobbiamo ripeterci qst.frase..IO NON GLI DEVO NIENTE-(non sentiamoci in colpa nei confronti

di qst.individui) NOI NON GLI DOBBIAMO NIENTE!PUNTO,ci vuole rispetto reciproco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, robyrossa236 ha scritto:

Io mi sto chiedendo perchè devono essere sempre i buoni a salutare gli stron-zi vigliacchi o a dover sempre telefonare

per primi o ad aprirgli la porta...MA CHE DIRITTO HANNO DI COMPORTARSI COSI?Ma chi sono?

POI HO CAPITO".. che sono ESSERI INFERIORI che fanno i SUPERIORI per umigliarci per abbassarci al loro MISERO

basso livello...e noi NON dobbiamo cadere nelle loro trappole!

Da domani dobbiamo ripeterci qst.frase..IO NON GLI DEVO NIENTE-(non sentiamoci in colpa nei confronti

di qst.individui) NOI NON GLI DOBBIAMO NIENTE!PUNTO,ci vuole rispetto reciproco.

Robyrossa, il vicepreside della mia scuola non è cattivo alla fine, ha sicuramente manie di carrierismo e quando non ti conosce all'inizio è un po' scontroso, ma avendo poi un po' imparato a conoscermi, adesso è più amichevole. Pensa che alla mia collega ,che è una della terza fascia in graduatoria come me, lui le faceva i chiodi, perché o le contestava una cosa o un'altra e puntualmente si litigavano sempre, lei lavorava il sabato ed il lunedì, e ,tra l'altro lei adesso è incinta e non verrà più. Io invece, lavorando a scuola il martedì, mercoledì e giovedì, sono più esposta ad essere a contatto con lui quindi ho sempre cercato di coltivarmelo, in qualche modo, invece di prendere la via del litigio. Infatti adesso è più amichevole, adesso mi saluta anche lui per primo, a volte quando mi incontra

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pierina scusami se sono andata fuori tema parlando dei cafoni in generale ..

cmq,x quanto riguarda la scuola ,ritieniti fortunata che i ragazzi

staranno ancora a casa fino al 2 maggio e li promuoveranno tutti..

e forse ti faranno fare una lunga vacanza anche a te//

Tieni duro!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963