quanto sono bravi e buoni....

La Verità
7 ore fa

Il tam tam è partito: giornali e tv pullulano di racconti su quanto sono bravi, belli e buoni i cinesi. Dimenticando che se siamo in queste condizioni lo dobbiamo esclusivamente ai loro silenzi e ai loro ritardi. E che Pechino vuol fare affari, non beneficenza.

 

 

prima hanno nascosto il virus,ora sono eroi

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Bravo Direttore da d/b – hai indovinato il bersaglio. Prima tappa. I cinesi sperimentano sul proprio territorio un nuovo virus creato ad arte. Seconda tappa. Trovano le strategie per arginarlo, solo arginarlo, non eliminarlo. Terza tappa. Le due tappe precedenti funzionavano ed allora lo diffondo in giro per il mondo, Italia per prima. Quarta tappa. Ora fanno finta di fare i guaritori del mondo organizzando una finta beneficenza. Quinta tappa. Dietro questa finta disponibilità si nascondono interessi commerciali, industriali ed altro (ed altro) con la mira di divenire intestatari di mezzo mondo. Teniamo presente che proprio in Italia esistevano le aziende trainanti del settore elettro medicale ed assistenziale. Leggasi respiratori, rianimatori, letti e carrozzelle per disabili, ed altro ancora. Le principali fabbriche di blister per i farmaci erano italiane (proprio dell'Italia del terremoto) ed ora sono in mano … (straniera), come lo sono divenute altre aziende dedicate alle persone ed alle strutture in difficoltà. Un cordiale saluto da d/b –   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi sig dune buggi, lei stesso conferma che i cinesi non hanno alcun bisogno di questa pandemia per conquistare il mondo.

Permetta un consiglio: non segua troppo il sig Frizz, quello le fa fare figure di kakka.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi scusi sig. Risata, provi a rileggere il Punto Cinque. Cosa pensa, dietro questa confusione sanitaria potrebbe esserci un programma di scambio, di interessi, di ritorni, di estensioni commerciali ed economiche. Il nonno diceva: quando vedo un tedesco carico il fucile, quando vedo un Kom uni sta … mi proteggo il Q.lo. - un saluto dal vento gelido del Fadalto. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
58 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Mi scusi sig. Risata, provi a rileggere il Punto Cinque. Cosa pensa, dietro questa confusione sanitaria potrebbe esserci un programma di scambio, di interessi, di ritorni, di estensioni commerciali ed economiche. Il nonno diceva: quando vedo un tedesco carico il fucile, quando vedo un Kom uni sta … mi proteggo il Q.lo. - un saluto dal vento gelido del Fadalto. 

el diseva ben to nono, sior dune buggi, se xe vero ke i komunisti i ghe a fato un Q.lo groso così. Ea prosima volta el sta pi atento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963