domanda , curiosità , quesito , interrogativo ,

Vi ricordate la legge sulle cinture auto e sui caschi moto … in una certa città italiana si sfidava e si disobbediva alla legge. Quando una legge di salvaguardia dire di fare una cosa, in quella città si disobbedisce, per gioco, per sfida, per provocazione. Negli scuolabus vengono tolti i sedili a norma e si viaggia in piedi o su panche provvisorie. Sempre per andare contro alla legge. Adesso, come ed in che modo verranno disobbedite le nuove disposizioni sul virus corona. Ripeto la domanda, anzi la curiosità. In quella città come ed in che modo si organizzeranno per disobbedire …/... - 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

Ocio dune buggi.....la galera incombe, e allora addio val Gallina.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona mattinata a te Risata. Ma chi vuoi venga a trovare mia sorella su in val Gallina. Certo che la diga che alimenta la centrale di Soverzene è interessante. Qualche mese fa hanno chiusa l'unica osteria di “Podenzoi”. Non mi resta che andare a “Cadola” frazione di Ponte nelle Alpi. Dimenticavo, proprio sulla curva del ponte si trova un interessante castello finto medioevale. (prova a controllare – castello Ponte nelle Alpi) vicino Longarone. Pazienza, eviterò il Fadalto Vecchio poiché la zona è presidiata dalle telecamere di vigilanza. Una fiat Campagnola ex esercito, colore acciaio inox cromato, con badile e piccone colore fucsia fosforescente sulla fascia posteriore, un totano azzurro sul cofano motore, un istrice verde sulla porta guida, una vipera rosa sulla porta passeggero, …/... la riconoscono subito. La targa è importante e simbolica poiché si riferisce alla suocera … sei uno zero … le lettere non posso pubblicarle … pretendi troppo. Ciao a presto da d/b. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ocio sig dune buggi, da oggi e per tutto il weekend gira pure l'elicottero della polizia per evitare che ci siano camminatori che si spingono fino in val gallina, non so più in aggiunta a quanti carabinieri e poliziotti.

Tutti devono stare a casa, Ha capito sig dune buggi? Deve stare a casa.

Verrà controllato non solo il fadalto, ma pure il San Boldo e tutti i boschi del Cadore e dell'Agordino.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Grazie sig. Risata da d/b – il pazzo (mi scusi il passo) san Boldo è il mio preferito con i suoi tornanti e con le tre gallerie a gomito finali. Interessante la storia militare della strada e delle gallerie a gomito con le mitiche finestre di ispezione e dominio della vallata. (nel bellunese vi sono numerose gallerie militari dell'epoca prima guerra mondiale scavate a badile e piccone per spostare le truppe senza essere scorti dagli austriaci). Cosa pensa di una buona scampagnata a “Pian Rosada sul Cansiglio”. Piacevole bosco con tanto di spianata ed area picnic con griglia, panchine, tavoli. La carbonella e la tovaglia bisogna portarla da casa, le due fontane forniscono acqua gratis. Manca una fontana a Teroldego. (sarebbe bello poter avere una fontana a Teroldego). Pazienza sig. Risata, resterò a casa, a scrivere al computer. - tornando seri – possibile che solo te, Risata, sei in grado di scrivere di storia e geografia veneta. (per la geologia nelle sue varie derivazioni ho scritto più volte nella pagina di ambiente e natura, ma nessuno ha risposto). Comunque grazie per partecipare ai miei scritti sul settore storia, geografia, cultura generale del Veneto. Un saluto a te e manteniamoci in salute. Non permettiamo alla “falce manzoniana” di “pareggiare le erbe del prato”, come viene descritto con struggente rammarico nel capitolo trentaquattro, “la madre di Cecilia”. - a presto rinnovato da – d/b – 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ocio sig dune buggi, la vecchia signora non usa più la falce ma un grosso rasaerba colore fucsia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una mieti trebbia colore trasparente, così nessuno la vede arrivare e riesce a colpire le terga. - ciao Risata, teniamoci allegri con i ricordi della passata e trascorsa scuola, ma restiamo collegati alla vita attuale.

Essi s’avviarono zitti zitti alla riva ch’era stata loro indicata; videro il battello pronto, e data e barattata la parola, c’entrarono. Il barcaiolo, puntando un remo alla proda, se ne staccò; afferrato poi l’altro remo, e vogando a due braccia, prese il largo, verso la spiaggia opposta. Addio, monti sorgenti dall’acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi è cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l’aspetto de’ suoi più familiari; torrenti, de’ quali distingue lo scroscio, come il suono delle voci domestiche; ville sparse e biancheggianti sul pendìo, come branchi di pecore pascenti; addio! 

Restiamo collegati alla vita attuale. - a presto da d/b – 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok, signor dune buggi, almeno finchè c'è corrente elettrica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963