È morto Ulay: l'artista che fece commuovere Marina Abramovic al MoMa

Ulay, il cui vero nome è Frank Uwe Laysiepen artista concettuale conosciuto anche per il suo sodalizio con Marina Abramovic, è morto  a Lubiana, dove viveva dal 2009.
Ulay era considerato uno dei più importanti artisti visivi contemporanei, che ha lasciato il segno nella storia dell'arte come pioniere di body art, performance e fotografia Polaroid.  "Per capire Ulay ci vuole tempo, forse tutta la nostra vita", ha detto di lui una volta Marina Abramovic, l'artista serba, naturalizzata americana, che con Ulay ha condiviso un percorso artistico e sentimentale lungo un decennio. Dopo aver percorso insieme a piedi la muraglia cinese, più di 2000 km per tre mesi di cammino Marina e Ulay prendono due strade diverse. L’addio più scenografico della storia intitolato “The Walk in China”, un finale epico. Poi, nel 2010, la Abramovic mette in scena una performance al Moma di New York: per giorni la gente le si alterna di fronte e la guarda, certi interagiscono, altri fissano. Un passaggio continuo mentre Abramovic se ne sta appoggiata al tavolo, con l’abito rosso lunghissimo, con l’aria imperturbabile fino a che arriva lui. E lei piange. Ve lo ricordate? E' questo l'amore anche quando ci si è lasciati, l'amore vero profondo non muore mai.
Risultato immagini per abarmovic ulay

qui il video:
https://www.lastampa.it/cultura/2020/03/02/news/morto-a-76-anni-ulay-il-compagno-di-marina-abramovic-1.38541366

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963