coronavirus:sfuggito alla quarantena infetto ,consegna cibo

Nelle regioni colpite dal coronavirus sono in atto misure straordinarie. Giustamente. Le zone rosse sono isolate e gli stadi chiusi.

Siamo arrivati a 615 contagi in Lombardia, 57 in provincia di Pavia. Positivo il 12% dei tamponi. Stop scuole (e sport a porte chiuse) ancora per una settimana.

Ma i pakistani che consegnano cibo cinese e che risultano positivi al tampone vengono lasciati liberi. E decidono cosa fare di loro sponte. L’unica raccomandazione: stare a casa un paio di settimane.

Cosa che ovviamente non ha fatto.

Il pakistano, anche se risultato positivo al test sul coronavirus, è tranquillamente uscito dalla quarantena in un comune della Lomellina, in provincia di Pavia, tanto nessuno lo controllava, ed è andato tranquillamente al lavoro in un ristorante cinese di Pavia.

Incredibilmente, il ristorante non è stato chiuso dopo l’individuazione dell’infetto, che oltre a consegnare a domicilio era anche aiuto cuoco, ma solo dopo che il pakistano era tornato al lavoro. Non solo: non è stato reso noto il nome del locale, impedendo così ad eventuali *** di tutelarsi né diffuso l’identikit del pakistano che durante le consegne potrebbe avere contagiato decine di ignari (e idioti) cittadini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

3 ore fa, director12 ha scritto:

Nelle regioni colpite dal coronavirus sono in atto misure straordinarie. Giustamente. Le zone rosse sono isolate e gli stadi chiusi.

Siamo arrivati a 615 contagi in Lombardia, 57 in provincia di Pavia. Positivo il 12% dei tamponi. Stop scuole (e sport a porte chiuse) ancora per una settimana.

Ma i pakistani che consegnano cibo cinese e che risultano positivi al tampone vengono lasciati liberi. E decidono cosa fare di loro sponte. L’unica raccomandazione: stare a casa un paio di settimane.

Cosa che ovviamente non ha fatto.

Il pakistano, anche se risultato positivo al test sul coronavirus, è tranquillamente uscito dalla quarantena in un comune della Lomellina, in provincia di Pavia, tanto nessuno lo controllava, ed è andato tranquillamente al lavoro in un ristorante cinese di Pavia.

Incredibilmente, il ristorante non è stato chiuso dopo l’individuazione dell’infetto, che oltre a consegnare a domicilio era anche aiuto cuoco, ma solo dopo che il pakistano era tornato al lavoro. Non solo: non è stato reso noto il nome del locale, impedendo così ad eventuali *** di tutelarsi né diffuso l’identikit del pakistano che durante le consegne potrebbe avere contagiato decine di ignari (e idioti) cittadini.

E i lumbard che DA CODOGNO (!!!!) sono venuti in vacanza al mare ad infettarci in Liguria ???

Elevato senso civico padano !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

E i lumbard che DA CODOGNO (!!!!) sono venuti in vacanza al mare ad infettarci in Liguria ???

Elevato senso civico padano !!!

Ma quelli con le corna non sono pericolosi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È inutile girarci attorno, la domanda che ci facciamo tutti è questa: ma non è che il  coso  è semplicemente un ***? Il Capitano ha poche e semplici idee ma anche con quelle poche riesce a contraddirsi nell'arco di qualche giorno sancendo la sua evidente limitazione mentale. Il 21 febbraio contribuiva a scatenare il panico da Coronavirus con frasi del tipo “Blindiamo, sigilliamo i nostri confini, ne va della salute di decine di milioni di persone” mentre ieri invitava il governo a “riaprire tutto” e se la prendeva con i paesi stranieri che fanno quello che avrebbe voluto fare lui: chiudere i confini.

E non ditemi che sto offendendo. Gli stupidi esistono. E quando vogliono governare un paese diventano pericolosi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963