Dramma Cecchi Gori ...

Al solo scopo di “soddisfare “ appetiti giustizialisti , non si mette in carcere un ottantenne malato , imputato di reati non di sangue . E’ una crudeltà inutile oltre disumana. Lo Stato di Diritto , al suo interno , deve prevedere e conseguire pene alternative al carcere senza che ciò scateni la solita canea dei cani rabbiosi .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

45 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Al solo scopo di “soddisfare “ appetiti giustizialisti , non si mette in carcere un ottantenne malato , imputato di reati non di sangue . E’ una crudeltà inutile oltre disumana. Lo Stato di Diritto , al suo interno , deve prevedere e conseguire pene alternative al carcere senza che ciò scateni la solita canea dei cani rabbiosi .

 

Il dato del 2017: sono 776 gli over 70 detenuti in Italia. E nel giro di dieci anni il loro numero è raddoppiato.

 

Un affidamento in prova ai servizi sociali di Cesano Boscone si addice certamente al caso in questione.

 

Trattandosi di un (ex) ricco signore.

 

Gli altri 775, essendo perlopiù poveri cristi, possono aspettare.

 

 

 
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Al solo scopo di “soddisfare “ appetiti giustizialisti , non si mette in carcere un ottantenne malato , imputato di reati non di sangue . E’ una crudeltà inutile oltre disumana. Lo Stato di Diritto , al suo interno , deve prevedere e conseguire pene alternative al carcere senza che ciò scateni la solita canea dei cani rabbiosi .

👏👏👏👏rimane da vedere se verrà messo in carcere carcere oppure a casa sua.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti sbagli, il bancarottiere Cecchi Gori andrà in galera per ben altri motivi che gli "appetiti giustizialisti". Ci andrà perché quello è il posto per i delinquenti come lui, ma soprattutto perché in un paese serio e civile le sentenze si rispettano e... SI ESEGUONO. Il cocainomane Cecchi Gori avrebbe dovuto preoccuparsi prima della sua salute, cioè quando usava la cocaina al posto dello zafferano (sic!). Il delinquente famoso Cecchi Gori, come altri famosi delinquenti, si è presentato in ospedale, invece che in carcere, il giorno stesso della sentenza definitiva ed esecutiva. Per carità, una pura coincidenza! Ma è anche vero che questi vip delinquenti, come è noto, sono molto sensibili al CRONOvirus, che al microscopio elettronico ha l'aspetto di un orologio ed è responsabile della cosiddetta "influenza a orologeria", una forma grave detta anche "sindrome del condannato vip". Da non confondersi con la "sindrome di Hammamet", così chiamata perché decimò gli allevamenti di conigli della Tunisia, contagiati da un coniglio italiano capitato da quelle parti. Il condannato Cecchi Gori, ben sapendo di essere colpevole, avrebbe potuto confessare e patteggiare con uno sconto di pena. Invece di intasare per quasi 20 anni il nostro sistema giudiziario, godendosi nel frattempo la bella vita e il suo vitalizio da ex senatore, e producendo un'altra decina di film. Ora è venuto il momento di pagare: paghi! Ma niente paura, dato che questo non è un paese serio ma il paese di Pulcinella, molto sensibile alla salute dei vip, anche il bancarottiere Cecchi Gori, come il corrotto Formigoni e il frodatore Berlusconi, avrà presto la sua pena alternativa. Speriamo almeno che ne approfitti per produrre un film decente, all'altezza cioè di Pizza Connection e di pochi altri della sua lunga carriera di produttore. 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, fosforo311 ha scritto:

in un paese serio e civile le sentenze si rispettano

Qualcuno animato da sincero spirito di carità cristiana faccia presente al cialtronissimo cazzaro seriale fosforo31 che in un Paese serio e civile le leggi si rispettano.

Nel caso in oggetto la legge è la 354/1975.

La detenzione domiciliare ordinaria può essere chiesta, se non sia stata dichiarata delinquente abituale, professionale o per tendenza e non sia mai stata applicata l'aggravante della recidiva, dalla persona che abbia compiuto i settanta anni condannata per qualunque reato, con l'eccezione dei reati contro la personalità individuale, dei reati sessuali, dell'associazione a delinquere e del sequestro di persona.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il tipo in questione,non mi è mai piaciuto e lo trovo viscido..mi stupisce che donne intelligenti come la Rusic 

e la Marini,abbiano perso il loro tempo con un lumacone del genere, che non ama per niente le donne 

ma le ha sempre usate di contorno!Beh,anche loro lo avranno usato x far films...

x il resto ,è un uomo finito..e io non lo voglio mantenere in carcere con i miei soldi...che si faccia

mantenere a casa da Sgarbi,Banfi,Verdone e tutti i suoi amici!!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963