Chiudiamo la partita Bonino , Renzi , Frontex , Cazzari , Monelkebeti , affini ed idio .ti vari

Roma. Martedì il direttore dell'Agenzia europea Frontex, Fabrice Leggeri, ha promesso all'Italia che discuterà con gli altri stati dell'Ue su come rafforzare Triton. La missione europea che svolge attività di pattugliamento nel Mediterraneo e operazioni di search and rescue (cioè le operazioni di salvataggio SAR) potrebbe essere potenziata con l'impiego di nuovi aerei in grado di monitorare i transiti dei barconi carichi di migranti, anche registrando filmati e riprese aeree.

 

Dell'idea se ne parlerà oggi anche al Parlamento europeo di Bruxelles, ma nel frattempo da Londra arriva una nuova bocciatura per l'impegno profuso finora dall'Ue in tema di immigrazione. La Camera dei Lord, una delle due che compongono il Parlamento britannico, ha pubblicato gli esiti di un'indagine conoscitiva sui risultati ottenuti finora da EunavFor, meglio nota come operazione Sophia, la sorella di Triton. Lo scopo di Sophia è interrompere il traffico di esseri umani tra le sponde del Mediterraneo ma il report presentato oggi a Londra contesta i metodi usati. EunavFor si concentra sulla distruzione dei barconi usati dai trafficanti e su attività di intelligence effettuata sul campo nei paesi dell'Africa del nord, Libia in primis. Una strategia controproducente, dicono i britannici. Intanto perché la distruzione delle imbarcazioni ha portato i trafficanti a usare natanti sempre più vecchi e piccoli (massimo 12 metri), solitamente rubati nei porti dei paesi di partenza. La conseguenza diretta è che gli affondamenti a ridosso delle coste libiche sono sempre più frequenti e che sia le navi delle ong sia quelle delle missioni Triton e Sophia sono costrette ora ad agire a ridosso delle acque territoriali. Anche l'attività di intelligence sul territorio libico, dice il report, si è rivelata inefficace perché le reti criminali dei trafficanti continuano a rafforzarsi approfittando del vuoto di potere causato dalla guerra che è in corso nel paese.

 

Dal 2015 a oggi Triton ha distrutto 420 imbarcazioni, ha arrestato 109 trafficanti e ha salvato 30 mila migranti. Ma il numero dei morti resta elevato e da gennaio le vittime della traversata sono 2.206. Soprattutto, come previsto dalle regole della missione Ue, gli sbarchi dei migranti salvati dalle navi Triton e Sophia avvengono tutti sulle coste italiane. Dopo avere ricevuto un secco "no" dagli altri paesi europei sull'apertura dei loro porti alle navi delle ong, ora l'Italia ha chiesto una revisione dei piani operativi di Triton, ma anche in questo caso gli altri stati membri hanno risposto con freddezza. Nel frattempo, Roma sta anche scrivendo la bozza del nuovo codice di comportamento che le ong dovranno rispettare nei salvataggi in mare e che, tra le altre misure, dovrebbe vietare alle loro navi di intervenire all'interno delle acque territoriali libiche. 

 

  

In Italia le critiche sulle regole di Triton sono state rilanciate di recente dal Movimento 5 stelle, che accusa l'ex premier Matteo Renzi di avere imposto al nostro paese delle condizioni inaccettabili in cambio del contributo degli altri stati Ue alla missione. Una versione piuttosto diversa da quella fornita dall'ex ministro degli Esteri Emma Bonino, che qualche giorno fa ha detto che l'Italia accettò queste condizioni per ottenere in cambio il comando delle operazioni Triton e Sophia. "Francamente non c’è alcun accordo indicibile", ha commentato Bonino.

 

  

Ma oggi il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, è tornato all'attacco e su Facebook ha scritto che una delegazione di pentastellati ha incontrato il capo di Frontex per farsi spiegare la situazione. Il post recita così: "Ci ha confermato, dopo averlo chiarito anche in audizione al Parlamento Ue, che Triton, voluta da Renzi, prevede che tutti i migranti siano portati in Italia. Questa è la verità: ci hanno svenduti per 80 euro trasformandoci nel più grande porto d'Europa, pensando di poterci trattare come gli scemi, convinti che saremmo rimasti in silenzio. Ma hanno fatto male i loro calcoli, ora i nodi sono venuti al pettine e presto o tardi ne risponderanno davanti al paese". In sostanza, senza fornire prove, Di Maio asserisce che in cambio di flessibilità sui conti, l'Italia abbia promesso all'Europa di accogliere i migranti sulle sue coste. E ancora: "Siamo pronti a presentare una mozione di sfiducia contro il governo. È alto tradimento!". Un altro post condiviso sulla sua pagina dice: "BOOM! DIFFONDETE: ADESSO ABBIAMO LE PROVE".

 

 

Per la verità, oggi Leggeri non ha svelato nessun mistero, dato che le regole stabilite per la missione Triton risalgono a due anni fa ed erano di pubblico dominio. Inoltre, la questione non è nuova. Un fact checking molto dettagliato pubblicato dell'Agi dice che la prima a contestare gli sbarchi sulle coste italiane fu Elisabetta Gardini, europarlamentare di Forza Italia. In un'audizione del 2016, Gardini chiese al commissario Ue all'Immigrazione, Dimitris Avramopoulos, se fosse a conoscenza di un presunto accordo segreto tra Italia e Malta che assicurava concessioni petrolifere a Roma in cambio della promessa di tenere lontani i migranti dalla Valletta. Avramopoulos rispose di non saperne niente, e la storia finì lì. Finché Di Maio non ha deciso di cavalcarne l'effetto mediatico a distanza di anni.

 
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

l'unica cosa che dovresti chiudere,è la tua boccaccia...una volta pe rtutte,accetti la mera realta'?????

Ecco cosa prevedono il Piano operativo della missione Triton concordato con Frontex ed il regolamento di Dublino sull’asilo.
* Il Piano dell’operazione Triton è stato messo a punto tra settembre e ottobre del 2014 e l’operazione ha preso il via il primo novembre dello stesso anno. Vi partecipano 27 Paesi.
– Nel maggio del 2015 il raggio di attività dell’operazione è stato ampliato e portato fino a 138 miglia nautiche a Sud della Sicilia.
– Tutte le unità navali che partecipano all’operazione e che operano sotto il comando di Roma sono state autorizzate dall’Italia a sbarcare sul suo territorio, in condizioni di sicurezza, le persone intercettate e salvate.
– La stessa regola è stata applicata dalla Grecia per l’operazione Poseidon e dalla Spagna per Indalo.

– L’Italia punta a una revisione del Piano operativo entro l’anno affinché i migranti possano essere sbarcati anche nei porti degli altri Paesi che partecipano a Triton.

TRITON L'ha firmata RENZI!!!!!

Modificato da director12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

l'unica cosa che dovresti chiudere,è la tua boccaccia...una volta pe rtutte,accetti la mera realta'?????

Ecco cosa prevedono il Piano operativo della missione Triton concordato con Frontex ed il regolamento di Dublino sull’asilo.
* Il Piano dell’operazione Triton è stato messo a punto tra settembre e ottobre del 2014 e l’operazione ha preso il via il primo novembre dello stesso anno. Vi partecipano 27 Paesi.
– Nel maggio del 2015 il raggio di attività dell’operazione è stato ampliato e portato fino a 138 miglia nautiche a Sud della Sicilia.
– Tutte le unità navali che partecipano all’operazione e che operano sotto il comando di Roma sono state autorizzate dall’Italia a sbarcare sul suo territorio, in condizioni di sicurezza, le persone intercettate e salvate.
– La stessa regola è stata applicata dalla Grecia per l’operazione Poseidon e dalla Spagna per Indalo.

– L’Italia punta a una revisione del Piano operativo entro l’anno affinché i migranti possano essere sbarcati anche nei porti degli altri Paesi che partecipano a Triton.

Quindi ebe te ?? Cosa hai detto ci strano e di impegnativo , idio ta ??

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

PRIMO 
Frontex/Triton sono opera del governo Letta.
SECONDO
Triton/Frontex sono legate alle leggi internazionali sul salvataggio delle vite in mare che a grandi linee dicono che:
Chi viene salvato in acque internazionali deve essere trasferito nel primo porto più vicino e sicuro.
L'Italia è di fatto il primo approdo che ha questi requisiti, ecco perché viene minacciata una quanto improbabile chiusura dei porti. 
TERZO
Di Maio, ma quasi tutti gli esponenti del M5S , lanciano questi anatemi sapendo che la maggior parte dei loro sostenitori non si perdono a leggere le leggi. 
Cosa non si fa per rincorrere i voti perduti.

 

 

Il MoVimento 5 Stelle è pronto a depositare una mozione di sfiducia contro il governo colpevole di avere firmato con Frontex l'accordo Triton, che prevede che tutti i migranti sbarchino nei porti italiani. È alto tradimento!

Matteo Renzi ci ha venduti come nazione per 80 euro: ha autorizzato l'utilizzo dei porti italiani per gli sbarchi dei migranti in cambio della flessibilità europea per dare i suoi bonus.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

possiamo parlarne al mondo intero ma finké s-governerà il PD la marmaglia extcmt, compresa la feccia inserita nel mukkio, se la dovrà cuccare l'ItaGlia: i soldi UE, finké i suoi politici potranno mungere, mungeranno a piene mani: han capito ke x riprender quota ormai nn basta cambiar rotta o kiuder la stalla quando le bestie son scappate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

possiamo parlarne al mondo intero ma finké s-governerà il PD la marmaglia extcmt, compresa la feccia inserita nel mukkio, se la dovrà cuccare l'ItaGlia: i soldi UE, finké i suoi politici potranno mungere, mungeranno a piene mani: han capito ke x riprender quota ormai nn basta cambiar rotta o kiuder la stalla quando le bestie son scappate.

Credo che l'accozzaglia siete voi ( tutti insueme contro Renzi ed il Pd. Fascisti , leghisti , forzaidiotoidi, Grillebeti , castristi , maoisti , forzanovisti etc etc). Credo che a riprendere quota sarà compito vostro , il Pd , nonostante le numerose scissioni , viaggia sempre intorno al 30%. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, mark525 ha scritto:

Credo che l'accozzaglia siete voi ( tutti insueme contro Renzi ed il Pd. Fascisti , leghisti , forzaidiotoidi, Grillebeti , castristi , maoisti , forzanovisti etc etc). Credo che a riprendere quota sarà compito vostro , il Pd , nonostante le numerose scissioni , viaggia sempre intorno al 30%. 

invece io credo ke il partito politico ke affonda l'ItaGlia sia il PD.

cmq, se ti piace credere ke viaggiate intorno al 30%... bon voyage...  e, se viaggiate via mare, attenzione ai naufragi xké le MV salvano solo extcmt mentre voi siete solo degli itaGliani...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963