delle nostre ordinanza e della nostra salute se ne fanno un baffo

VENEZIA, 28 FEB – La Polizia locale di Mestre ha chiuso un locale adibito a moschea dove si stava tenendo la preghiera del venerdì per inottemperanza alle misure stabilite nell’ordinanza firmata dalla Regione con il ministero della Salute che impedisce le manifestazioni anche di tipo religioso con l’obiettivo di contenere il rischio di contagio da coronavirus. All’interno delle stanze adibite ad aula di preghiera, situate al piano terra di un edificio, erano presenti circa 90 fedeli, mentre altrettanti erano fuori. Gli agenti hanno sgomberato del locale mentre l’Imam presente è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. Lo stesso avrebbe ammesso di aver visto nei locali più persone del solito ha dichiarato di non essere a conoscenza del divieto. (ANSA).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963